Portale:Videogiochi

Jump to navigation Jump to search

none

Trofeo Papocchio.png
Trofeo Playstation con Papocchio.png


Portale Videogiochi

L'unico portale che si fa beffe dei casual gamer!

Pagina di discussione Visita la categoria Progetto Videogiochi

Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Voce in Latrina
Pierfranco (a sinistra) e Giorgio (a destra) mentre decidono di interrogare Blackburn con la tecnica del "sbirro buono e sbirro cattivo".
« Un videogioco spara-spara dove non siamo dipinti come i cattivi principali e in cui ci sono addirittura missioni in cui un russo deve salvare la situazione? Ma allora Dio esiste! »
(Russo su stereotipi del mondo degli sparatutto)

Battlefield 3 (Campo di battaglia 3) senza la "cattiva compagnia" è l'ultima trovata nel campo degli FPS prodotto dalla Dado. Questa famosa[citazione necessaria] serie da anni si pone come unica valida alternativa alla serie Call of Duty. È stato celebrato come "Lo sparatutto definitivo!" dall'imparziale Spaziogames, peccato però che questo gioco si configuri più come una ristampa dal momento che tra un capitolo e l'altro l'unica cosa che cambia è il numero o la frase accanto al titolo.
Sembrerà strano ma anche gli sparatutto hanno una trama, articolata in una lunga campagna che ha l'obbiettivo di intrattenere il giocatore nel caso PSN sia guasto, l'abbonamento Xbox Live scaduto o se si è costretti a giocare offline col Pc perché c'è il rischio di prendersi virus a causa dei troppi documentari guardati.

Leggi la voce

Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Citazioni videoludiche Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Immagini piene di pixel
« Ma a che cazzo mi serve il silenziatore per il fucile a pompa!? E il mirino per la lunga distanza!? »
(Giocatore medio su potenziamenti non sempre logici delle armi)
« È un modello di vita! »
« Perché lui può ammazzare tutti i negri che vuole e noi no? »
Obiettivo 360 num.6.jpg
Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Articoli che danno assuefazione
Locandina ufficiale del gioco: notare le espressioni intelligenti di Shana e Meru.
« DOPPIO COLPO! »
(Dart su qualunque cosa)
« E poi dicono che la mia voce fa schifo. »
(Filippo Timi ascoltando il doppiaggio italiano del gioco)
« 11.000 anni? E dimmi... non sei ancora andata in menopausa? »
(Haschel a Rose, con evidente voglia di essere eviscerato)

The Legend of Dragoon è un videogiuoco di ruolo creato dalla Sony negli oscuri anni all'albore del nuovo millennio per vedere quanto in basso si potesse effettivamente cadere. Un primo tentativo si era concluso con un nulla di fatto, e i produttori alla SCE stavano perdendo capelli, credibilità e stipendio, almeno fino a quando si scoprì che il figlio di uno degli impiegati aveva una copia della programmazione di Final Fantasy VII ottenuta non si sa bene come: prendendo la palla al balzo, i guerrieri del sommo re Playstation si misero all'opera, plasmando in sette giorni e sette notti quelli che sarebbero stati conosciuti come "i quattro dischi dell'incasso".

Leggi la voce

Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Articoli che tua nonna non approverebbe
L'ultima foto del dirigente SEGA responsabile della localizzazione del gioco, scattata qualche minuto prima della sua misteriosa scomparsa.
« Io sono la legge! »
(Leo su qualunque cosa)
« No, IO sono la lueggeh!!! »
(Il giudice Dredd sull'affermazione precedente)

Anarchy Reigns è un punching ball videoludico su cui sfogare stress creato dai Platinum Games per conto dei bluastri dirigenti SEGA; dopo i grandissimi[citazione necessaria] successi dei loro precedenti titoli, MadWorld e Bayonetta, i produttori ebbero la bella idea di creare qualcosa che li condensasse assieme in modo più compatto di un file dopo uno schiacciamento fatto con WinRAR. L'idea piacque così tanto ai capoccia nipponici che il gioco per poco non violò le convenzioni di Ginevra e rischiò di rimanere confinato in terra orientale per sempre. A causa di ciò, i poveri impiegati dei Platinum Games si ritrovarono in mezzo alla strada, la stessa però dove per caso stava per passare Hideo Kojima con una delle sue idee...

Leggi la voce

Papocchio-Pacman e logo Wikipedia.png Articoli che stanno alla realtà come Holly e Benji sta al calcio
Il trofeo concesso al pilota che riesce a salire sul gradino più alto del podio usando ancora le proprie gambe.
« Voglio le sospensioni che avete usato al festival di MotorStorm!! »
(Travis Pastrana dopo l'ennesima frattura al coccige)
« Mon dieu, avrhei più grhip guidandò su paté de foie gras! »
(Sébastien Loeb esalta il realismo del videogame)
« ... »
(Stig su diritti d'autore dopo che il suo casco è stato utilizzato come simbolo della serie)

MotorStorm, o Tempesta a Motore, è un simulatore di guida di gare rally leggermente fantasiose, sviluppato direttamente da Sony per la propria PlayStation 3 rinchiudendo in cantina a lavorare sviluppatori poco noti e sconosciuti. La serie porta su console tutte quelle gare fuoristrada che i giocatori di Colin Macrae Rally si erano solo sognati, rimuovendo sterrati in mezzo al bosco, campestri sulle colline e strade asfaltate per inserire canyon, fitte giungle pluviali, vulcani in eruzione e cataclismi massivi. Per quanto il gioco possa sembrare un sport, non lo è, non c'è niente di sportivo in MotorStorm, non ci sono regole e pure i giudici di gara fanno i gestacci.

Leggi la voce