Cinepanettone

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli inestetismi della cellulite.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
In anteprima assoluta, la locandina del prossimo cinepanettone.
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Cine-panettone
« Amore, ti ricordi la prima notte insieme? Il vento che soffiava tra gli alberi, il silenzio della notte... te ricordi che bucio de culo che t'ho fatto! 'Na trombata! »
(Il solito De Sica in una scena tenera, romantica, commovente e delicatissima)
« La nuova frontiera della comicità! »
(Woody Allen sul cinepanettone)
« Sogno di farne uno! »
(Robert De Niro sul cinepanettone)
« Delicatissimo! C'ho 'n cazzo che pare l'obelisco de Piazza der Popolo a Roma, me ce sò fatto tatuà pure i geroglifici! »
(Un'esilarante gag di Natale a Roma con Christian De Sica)
« Questi sono i prodotti culturali che vanno incentivati! »
(Bondi su cinepanettone)
« Un giorno voglio diventare come lui! »
« Da grande diventerai un grande attore... »
(Vittorio de Sica al figlio per farlo addormentare[1])

I cinepanettoni rappresentano il tentativo dell'industria cinematografica italiana di competere con Youporn. Essi sono film di alto spessore culturale, che trattano spesso temi difficili e argomenti impegnativi. Trattasi di un film che esce ogni anno a natale e che, nonostante non siano assolutamente pubblicizzati[citazione necessaria], riescono sempre ad avere un grande successo di pubblico e critica, grazie alla loro profondità e alla bravura del cast.

Storia

L'attore simbolo di questi film, colto in una posa plastica.

In principio fu Vacanze di Natale, una famosa saga portata al successo dal duo comico più flatulento del '900: Christian De Sica e Massimo Boldi, celebri per frasi di straordinaria originalità e di grande comicità.

« Li mortacci sua!! »
(Christian De Sica mostra il suo vocabolo ricco di comicità)

Una valanga di risate!

Gli esordi

La serie fu ideata dai geniali fratelli Vanzina, che in un giorno a caso, non avendo niente da fare perché il baretto era chiuso decisero di proporre un'alternativa alla classica commedia italiana, come se qualcuno glielo avesse chiesto.

La serie nacque negli anni '80 col primo film, Vacanze di Natale, dove fanno già la loro comparsa le prime storie di corna e le prime tette al vento, anche se siamo ancora lontani dai tripudi intestinali della coppia Boldi - De Sica. Il primo film divise nettamente la critica: alcuni volevano picchiare il regista, altri volevano solo sputargli in un occhio.

Il successo

Nel 2000 un branco di italiani assatanati assalirono l'attuale sede di registrazione dei film e seviziarono il cast deridendolo, picchiandoli a sangue e sottoponendolo alla visione forzata de La corazzata Potemkin, la Divina Commedia letta dal giudice Santi Licheri, il dizionario letto da Maurizio Costanzo e molti altri titoli di interesse nazionale. Dopo tre giorni il cast di Vacanze di Natale era dimezzato, da dodici erano diventati sei, poiché molti avevano scelto l'eutanasia.

Insomma dopo questa enorme tragedia (di cui nessuno si dispiacque) la produzione rimase ferma fino al 2000, quando il 15 febbraio di quell'anno uscì Natale a Silent Hill, il quale determinò una rinascita per questa sfortunata serie, almeno così dice la critica, in contrasto con le fucilate che ogni sera si abbattono sulle serrande della casa di produzione.

Fenomenologia del cinepanettone

Scelta del titolo

Il titolo viene scelto il 23 dicembre di ogni anno, lasciando così a Neri Parenti tutto il tempo per pensare ad una trama degna e elaborata, in base al titolo, e di girare il film. Questa operazione viene compiuta facendo girare la Terra su Google Earth e poi fermando il puntatore su una località, ad esempio Vergate sul Membro. Per avere il titolo, basterà premettere alla località "Natale a", in questo caso "Natale a Vergate sul Membro".

Cast dei cinepanettoni

Il cast è quanto mai differenziato e cambia ogni anno. Esso si può dividere in due grandi gruppi:

Trame dei cinepanettoni

   La stessa cosa ma di più: Generatore di Trame da Cinepanettone.
Il punto di forza di ogni Cinepanettone.

Le trame hanno spesso attratto le critiche della critica, per la loro complessità, la loro osticità ad una prima visione e i complessi temi trattati. Tuttavia, organizzazioni come il MOIGE promuovono "stranamente" la visione dei cinepanettoni, in modo che i figli si levino dalle balle almeno a Natal comincino sin da piccoli ad arricchirsi culturalmente. Cercheremo qui di seguito di fornire un breve riassunto della trama di un cinepanettone-tipo, riassunto per forza di cose approssimativo e incompleto:

All'inizio del film, Massimo Boldi, Christian de Sica e gli altri personaggi principali[3], sono perfetti sconosciuti o non si vedono da parecchi anni[4], e hanno delle relazioni stabili.

All'improvviso, regolarmente prima di Natale, queste relazioni entrano in crisi, e poco dopo, per un'incredibile serie di eventi di cui non importa a nessuno, neanche al regista, finiscono per partire insieme per le vacanze di Natale[5]. Cambiano destinazione ogni anno, forse perché in 20 anni non hanno ancora trovato una meta che sia di loro gradimento, o più semplicemente per seguire il Raduno Internazionale del Sindacato delle Puttane. Una volta sul posto, per una serie di incredibili coincidenze di cui non importa a nessuno, e che quindi la sapiente regia cerca di abbreviare il più possibile, tutti i protagonisti finiscono col fare sesso con una o più delle puttane. È questa la scena madre, il solo motivo per cui gli spettatori hanno pagato il biglietto, quindi si cerca di prolungarla e di ripeterla varie volte. Il film di solito si conclude con un'orgia collettiva alla quale partecipano tutti i personaggi.

Pur trattando di argomenti complessi e difficili, il geniale sceneggiatore/regista di questi film è riuscito a dare anche una vena comica alle sue opere. Ha raggiunto questo scopo inserendo a casaccio, in numero di 7-8 per battuta, delle bestemmie nella sceneggiatura. Infatti, è noto che la comicità di un testo è direttamente proporzionale alle parolacce in esso inserite.

Leggi fisiche

  • L'anticiclone delle Azzorre arriva in inverno.
  • Tutte le femmine esistenti si classificano come pornodonne.
  • E sono interessate unicamente a dei sessantenni come Christian de Sica.
  • I cinquantenni non hanno mai problemi d'impotenza.
  • Quelli senza capelli sono sempre cornuti.

Filmografia

Locandina promozionale del cinepanettone 2008.
Nel 2015, i due interpreti sono tornati a girare in Italia (di nascosto).

Voci correlate

Note

  1. ^ Il problema è che ci ha creduto
  2. ^ tranne forse Massimo Boldi, Christian de Sica, Massimo Ghini, Sabrina Ferilli, etc, ma è un dettaglio.
  3. ^ Ormai li si identifica col nome dell'attore, non con quello del personaggio.
  4. ^ cosa alquanto insolita visto che fanno le vacanze insieme da 20 anni
  5. ^ non lo devono trascorrere in famiglia, evidentemente non hanno una famiglia