I duellanti

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia in libertà vigilata.
Jump to navigation Jump to search
I duellanti
Alla!
La scena madre di I duellanti
Paese: USA
Regista: Mio Cuggino
Casa produttrice: Multinazionale cattiva
Sceneggiatura: Rubata a Conrad
Anno: 1845 a.C.
Genere: Maschio
Colore: 16 bit
Suono: Anche troppo
Interpreti e personaggi
Tutti gli attori del film:
« Ne rimarrà solo uno! »
(Motto del film.)
« È tempo di duellare! »
(Yugi Feraud a D'Hubert.)

I duellanti (in lingua originale "li du lânt") è un film del 1805, diretto da Ridley Scott quando ancora si dedicava allo stupro delle trame di Conrad e altri romanzieri storici. Subito prima di passare all'assassinio dei libri di Philip K. Dick.

Trama[merdifica facile]

Il film narra la storia di due ufficiali ussari[1] con passaporto francese che si ritrovano periodicamente per affettarsi o prendersi a pistolettate l'un l'altro. Per una storia del genere si potrebbe pensare che basti un videoclip di Madonna o al massimo un cortometraggio. Invece, dando sfoggio di grande abilità, Scott riesce a girarci un film di tre ore e mezza, gran parte delle quali occupate da sequenze in cui i protagonisti affilano sciabole, puliscono pistole, caricano cannoni o si lucidano gli stivali.

Dopo una sequenza iniziale dove viene mostrato, tanto per cambiare, un duello in cui Gabriel Feraud tagliuzza un malcapitato, a Armand D'Hubert viene ordinato di arrestare l'ufficiale Feraud con l'accusa di aver tagliuzzato un malcapitato in duello. Il che era anche prevedibile.
Purtroppo per D'Hubert Feraud ha un atteggiamento decisamente omicida nei suoi confronti e lo sfida a duello, accusandolo di avergli calpestato l'ombra. D'Hubert per tutta risposta gli infilza il braccio, evitando però di amputarglielo. Una pessima idea visto che appena guarito Feraud continuerà a perseguitarlo per la rivincita, la riperdita e, in generale, per ucciderlo.

I duelli[merdifica facile]

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. I duellanti
Un duello del film, uno a caso.

Dopo il primo scontro ne seguono molti altri. Nonostante la loro nazione sia in guerra con mezza Europa a causa di Napoleone, i due sembrano preferire di gran lunga mutilarsi tra loro che lasciare questo compito ai loro nemici.

Primo duello[merdifica facile]

Che in realtà è il secondo (o il terzo, se consideriamo anche il duello tra Feraud e il malcapitato all'inizio del film). Ma chissenefrega. Feraud e D'Hubert si scontrano utilizzano uno spadino, o epeé per quelli raffinati che bevono dalle tazze con il mignolo sollevato: Feraud riesce a colpire il suo avversario al petto e viene dichiarato vincitore. D'Hubert però non muore e questo offende profondamente Feraud che giura eterna vendetta. Ancora.

Secondo duello[merdifica facile]

I due si scontrano in una stalla utilizzando delle sciabole da cavalleria. Il duello degenera in una volgare rissa con pugni, sputi, calci nelle palle e ascolto forzato degli album di Justin Bieber; i due secondi interrompono lo scontro. Siccome non è possibile dichiarare un vincitore e nemmeno questa volta D'Hubert ha avuto la decenza di morire Feraud giura eterna vendetta.

Terzo duello[merdifica facile]

La trama del film, riassunta per gli analfabeti.

Scontro a cavallo usando le sciabole in un bosco. Che forse non è il posto migliore per lanciare due cavalli al galoppo furioso, ma sono pur sempre dei francesi. D'Hubert ferisce Feraud alla fronte e viene dichiarato vincitore. Feraud giura eterna vendetta.

Quarto duello[merdifica facile]

Durante la ritirata di Russia i due non trovano di meglio da fare che spararsi l'un l'altro con delle pistole. Tuttavia la comparsa di alcuni cosacchi mette fine al duello, nonché alla vita dei cosacchi stessi. Feraud è troppo impegnato a sforacchiare russi per giurare alcunché.

Quinto duello[merdifica facile]

Ormai esiliato Napoleone, D'Hubert vive come parassita della società in una magione di campagna (è un nobile) quando viene sfidato nuovamente da Feraud, divenuto nel frattempo uno spiantato. Dopo aver bestemmiato in aramaico per averlo salvato dalla ghigliottina alcuni anni prima, D'Hubert accetta, fregandosene allegramente di avere moglie e figli a carico. I due si scontrano a mezzogiorno all'o.k. corral in un borgo in rovina, usando due pistole a testa. Feraud, vedendo un paio di colombacci ed essendo a digiuno da tre settimane, spreca entrambi i proiettili e quindi viene dichiarato sconfitto ma D'Hubert lo grazia di nuovo, in modo che possa meditare sui suoi errori e redimersi.
Feraud giura eterna vendetta.

Personaggi[merdifica facile]

Feraud sfida D'Hubert come riscaldamento per il giorno dell'adunanza.

Come ogni film di Ridley Scott anche questo abbonda di personaggi affascinanti e indimenticabili.[citazione necessaria]

  • Armand D'Hubert: Ufficiale degli ussari francesi è una persona affidabile, solida e disciplinata. Nonostante questi difetti sarà lui a beccarsi la ragazza, i soldi e il lieto fine, lasciando a Feraud un pugno di mosche.
  • Gabriel Feraud: Altro ufficiale degli ussari con la passione per gli affettati e lo shishkebab. Di temperamento focoso, iracondo e forse anche un po' irritabile Feraud coglie ogni occasione per battersi, duellando con più di trecento persone in soli dieci anni. Quando si batte con D'Hubert tuttavia si scontra con la proverbiale fortuna sfacciata del protagonista e questo non fa altro che peggiorare le sue coliche.
  • Dott. Joaquin: Medico di campo del reggimento di ussari di cui fa parte D'Hubert è per lui amico e consigliere. Al fine di evitare i duelli con Feraud gli suggerisce:
« Siccome non ci si può battere per lontananza, la differenza di grado e lo stato di belligeranza della nazione; tieniti alla larga da lui, fa più carriera di lui ed abbi fede in Bonaparte. »

Tralasciando il fatto che sono entrambi nello stesso reggimento, quindi dove va uno va l'altro, vengono sempre promossi simultaneamente (questa però è sfiga) e Bonaparte si rivelerà una grossa fregatura, purtroppo non rimborsabile.

  • Una donna di cui non si capisce la funzione: Va a letto allegramente con Feraud e lo fa incazzare di brutto parlando di D'Hubert. Feraud giura ecc... ecc...

Analisi del film[merdifica facile]

Secondo la critica Feraud rappresenterebbe Napoleone, arcigno e avvelenato dall'orgoglio, che cerca ogni pretesto per attaccare briga con chiunque. D'Hubert, d'altro canto, rappresenta i paesi che gli si opposero: rassegnati a combattere uno scontro senza senso e senza fine.

In realtà queste sono solo dicerie messe in giro dallo stesso Scott per darsi un tono e spacciarsi per uno che aveva letto il libro di Conrad. Cosa che se ha fatto o conferma il funzionamento difettoso della sua memoria a breve termine, oppure la voce secondo la quale avrebbe scritto al sceneggiature del film mentre era ubriaco.

Curiosità[merdifica facile]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Questo film ispirò poi Duel.
  • È meglio una pistolettata in faccia delle coccole con tua moglie.
  • Non importa quanto la situazione sia critica, la guerra vada male o quanti tuoi commilitoni muoiano: quello che conta è ammazzare il bastardo che dieci anni prima ti ha tagliato la strada.

Note[merdifica facile]

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Originari dell'Ussarìa.
Papocchio ciak 2.png Orgogli e vergogne della settima arte Papocchio ciak.png
Logo NonCinema.JPG
Fantascienza e avventura Animazione
Fantasy Film d'azione
Comico Orrore
Film vincitori del premio "Nobody cares" Attori vincitori del Premio Oscarrafone
Tutto lo spaventoso mondo del cinema Categorie
Clicca su una voce per espanderla.
Fantasy

Le coliche di Narnia, Il Principe Gaspare - Il signore delle parure - Aragorn - Aborto per ragazzine - Cronache di una bulimia nervosa - Il Miglio verde - il Film dove Ade è Metallaro - Quello che vedi se ti fai troppo di canne - La maschera verde - I duellanti - Conigli e viaggi nel tempo - Sette anime in Tibet - Miscela di grecità random

Film d'azione

V per Vaffanculo - Io sono leggero - Kill Bill Kaulitz - La foresta delle pugnette volanti - I cruciverba - Road trap - Troia - Cuore bravo - Spartaaaaaaaa! - Salvate il soldato Ryanair - I tre balenghi - Gli amici di Charlie Manson - Il nemico a Porta a Porta - Full mafia racket - Un giorno di ordinaria demenza - Life is now - Plasmoon - Puolp Fiction - La città in bianco e nero - Robocop vs Cinesini Saltellanti - Top Gun - Shut the fuck up Island - Cani Riservati... - ... e incazzati - Il riassunto - I guerrieri della botte - Black Hawk Down - Sconti titanici - Il tassinaro - vacanze mafiose a Milano - Fausto e Furio contro l'autovelox - L'uomo di ferro & figlio - La reunion dall'ospizio di attori di action movie vari - Non avere la testa è più divertente - Demoralition man - Le Solite Polpette - La sagra dell'harakiri - I Vendemmiatori - Il mi' Uest, maremma maiala! - Gente con problemi mentali - Alba zozza - Burino al cimitero - Battledogs - Pacific Rimmel - Quelli che è meglio non toccare

Comico

Nemici tuoi - Fantocci - 10.000 lire - La Febbra 1 e 2 - Mobbasta - Momenevado - Fuga da Napoli - Natale al cesso - Il nonsense della vita - Il finto Gesù di Nazareth - Torta Americana - Quel mostro di Franco - Film Spaventoso - L'alba dei morti balbuzienti - Il grande Swarowski

Orrore

Non battete quella porta - Collina zitta - Sega - Il pozzo dei desideri - Derby - Sciamalaiaaaaaaan! - Redrum redrum redrum - Il silenzio della Innocenti - Il sollevatore dell'Inferno - The Vigentina Bitch Project - Setten - Il pianeta dei terroni - Alien vs Predator - Dark Water - Paranormal Activity - Caso cestino e seguito - 30 giorni di buio - Nek - Pecora Nera - Anche l'horror è romantico - Il buco - Il fratello di Van Halen - Giuda ballerino! - L'attacco dei pomodori assassini - V per Vicenza - Non violentate Jennifer - Le mani fatate - Il Discesa - A bad book

Film vincitori del premio "Nobody cares"

Alex l'ariete - Il prequel di Lost - American Biuti - Casto lontano - Diverso a chi? - Quello che corse per 3 anni - Grazie Padre Pio - Grease - Vaselina - Harry Fotter - High School Bordello - 'O Savvatore - Non mi chiamo Qualcuno - La partita a scacchi con la morte - L'ultimo film orrendo di Nicolas Cage - Il GPS nuovo - La cagata pazzesca - La febbre del sabato sera - Gente che evade passando in tunnel pieni di merda - Lemonade Mouth - Il paradosso di Gaetano - Mission (non quella Impossible) - La donna che visse una volta sola - Tredici - Quello che faceva un rumorino da niente - Troppo Belli - Tre metri dentro al culo - Ultimo mango a Parigi - Tormentone natalizio - Il film con Grissom capellone e Goblin truzzo - 100 peggiori film di tutti i tempi - De Drimers - Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto - Vi presento Joe Black - Locke

Attori vincitori del Premio Oscarrafone

Gionni Profondo - Gesuccristo - Uataaaaa! - Il furioso - Fei belliffima... - Lo sbabbaro - Scavicchimanonapra evolution - The Tres - Scamorzoun' - Frocettino - Maccio Capatonda - Brucia lì - Modello Giuditta - Cinetto Arco - Pelo Ponneso - Orso Pozzi - Cipollino - Erberto Dancer - Ispettore Frank Drebin - La moglie di Cletus il bifolco - Il cowboy - La roccia - Marlon Brandy - Miss Divorzio - Tommaso Matasse - Nicolas Toupet - Black Lee - Miss Occhiaie - La produttrice di detergenti intimi - Quella che si spoglia sempre nelle pubblicità - Sabrinona nazionale - L'androide paranoide - Quello che in Italia lavora solo lui - L'uomo dalle mille espressioni - Il baffo - Il mozzaorecchie - Paolo Metropoli - Renato Pozzo senza fondo - Caz Woman - Lupo Alberto è sordo - Lo stupìdo... - ... il compare Cicciozzilla... - ... e la loro fusione - Blackjack - Attenti al gorilla - La serial killer - Guglielmo Fabbro - Quelli originali - Quello nella scatola di latta - Roberto Del Negro

Tutto lo spaventoso mondo del cinema

Film - Come realizzare un film - Cinema - Gente che rompe le palle nei cinema - Hollywood - Cinecittà - TV - Western - Horror - Snuff movie - Cinepanettone - The Asylum - Oscar...rafone - Anche in Albania fanno film - Spada e sandali - Cineturismo

Categorie

Tutte le pellicole - Le fuckcions - Tutti gli attori, le attrici e i registi - Il meglio - Tutte le locandine dei film

Fantascienza e avventura

Star Whores - La sua versione turca - E il suo sequel - Star Treccina - Ettì - La guerra degli immondi - Tremori - La saga di Mosconi Wars - Parco nazionale dei dinosauri domestici - Libertà per il Pride! - Numerix - Pelati dei Caraibi - I Gummies - Rita Levi Montalcini - La storia del barbone matto che mangia le bacche velenose e poi muore a causa della dissenteria - Macachi su Marte - Ritorno al futuro - Avatar - Inception - Il film con la ninfomane fatta in casa - Prometheus - Mostriciattoli verdi che si moltiplicano se bagnati - Babylon A.D. - The Revenant - Jupiter - Il destino dell'universo - Luogo di nascita di George W. Bush e Maurizio Gasparri - Doomsday - il regista senza giudizio

Animazione

Emmmorta!!! - Mostrone verde - L'era del freezer - L'era di sbrinare il freezer - La terza era, arriva la carne - L'era in cui il freezer va in tilt - Sta finendo il mondo e ti preoccupi del freezer? - La pantegana che cucina - No alla depilazione!!! - La storia dei vibra... ehm giocattoli - McDonald's City - Il cattivo di un videogioco che spacca tutto - Vichinghi vs draghi pucciosi - Qualcuno ha visto Nemo? - Bianca e Berna nella terra di Fanculo - Titanic:in space - L'attacco dell'addetta al reparto surgelati