Manos: The Hands of Fate

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia denuclearizzata.
Gorillaz.png
ATTENZIONE!!! DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!!!
Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!
La copertina del film, creata con Paint.


Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Manos: The Hands of Fate
« Per realizzarlo il regista non ha girato, era girato. »
(La critica.)
« Scommettiamo una Dreher che riesco a fare un film senza saperlo fare? »
(Harold P. Warren ad un suo amico regista.)
« Si sta facendo buio! »
(Margaret, col sole in faccia.)

Manos: The Hands of Fate (abbreviato per pigrizia in Manos) è un film comico, nonostante il regista lo abbia involontariamente segnato come horror.

È stato diretto nel 1966 dal mitico Harold P. Warren che, oltre a questo, è stato anche il produttore, lo sceneggiatore, l'attore protagonista e la prima donna, pur avendo esperienze lavorative come falegname e cavia da laboratorio. Il film viene ricordato per essere uno dei più brutti film mai realizzati, il che lo rende uno dei più bei film da vedere, e perché presenta un grosso numero di errori, il maggiore dei quali è averlo girato.

Trama[edit]

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Il film inizia con dei titoli di testa immaginari perché appunto il capolavoro parla del servo di un demone che riesce a ipnotizzare le persone, così il regista ha provato a darli telepaticamente. A questo punto entra in scena una coppia che pomicia da circa due anni in una decappottabile. Perfetto, loro saranno indispensabili nella trama per riempire un buco di 5 minuti nella pellicola.

Un ciak superbo si fa inquadrare durante il film.

Ma ecco arrivare i protagonisti: la famiglia composta da mamma Margaret, papà Micheal e piccola peste bubbonica Debbie che a mezzogiorno e mezza stanno cercando un posto in cui rifugiarsi per la notte, ormai vicina. Vengono accolti dal servo di Manos, Torgo: una creatura mezzo uomo e mezzo capra, come Vittorio Sgarbi.

Premesso che Margaret è una strafiga paurosa sulla ventina e suo marito è un panzone cinquantenne, da qui si susseguono una serie di eventi di vita normale: l'uomo-capra tenta di mettere la donna a pecora, la bambina va a cercare alani di notte nel deserto, Torgo tenta di ammazzare Michael mentre una mandria di falene coprono il tutto per farsi belle davanti le telecamere con uno stacchetto da mandare a Veline. Passa all'incirca mezzo secolo prima che compaia Manos e decida di far uccidere Torgo dalle sue diciassedici mogli a duri colpi di carezze. Torgo per tutta risposta sviene, poi perde una mano e infine scappa nel deserto dove si viene a sapere che è stato investito da un TIR.

Manos si accorge che una gran gnocca sta gironzolando in casa sua, Michael nel frattempo torna nel mondo reale e i due si sfidano davanti a Margaret e Debbie in uno scontro all'ultimo sangue:

  • Michael spara allo stipite di una porta a caso con una Magnum Chocolate.
  • Manos lo guarda male.
  • Michael spara di nuovo a nessuno, colpendo di striscio una libellula.
  • Manos, allorché, gli lancia un'altra occhiataccia.
  • Michael è fuori combattimento.

Alla fine di questa scena cruenta, Manos prenderà Michael come schiavo personale finché morte[1] non li separi, la moglie come moglie e la figlia come moglie di riserva. In tempi di carestia non si butta via nulla, anche se si deve ricorrere alla pedofilia.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


Produzione[edit]

Una delle scene notturne del film.

Avendo come migliore amico un regista di fama familiare e avendo perso una sfida a birra e salsicce, Warren per penitenza fu costretto a dirigere un film da solo. Harold prende la scommessa seriamente: la sceneggiatura venne scritturata da subito sui tovaglioli sporchi ancora del grasso di salsiccia del bar, gli attori vennero presi con la forza un po' dal bar stesso e un po' da un'agenzia matrimoniale thailandese situata nei paraggi e l'attrezzatura venne noleggiata all'istante. Quest'ultima azione è causa dell'aver girato un migliaio di scene nel giro di pochi giorni, costringendo il cast a soffrire il sonno, la fame e l'astinenza da tequila bum bum.

Warren dimenticò però due fattori importanti: la cinepresa non registrava l'audio e non aveva ingaggiato doppiatori, pertanto al doppiaggio andò Warren stesso. Ciò spiegò perché i personaggi avevano tutti la stessa voce e alleviò le preoccupazioni che vedevano la protagonista come transessuale.

Il regista però incappò in problemi più grossi, a iniziare dalla location. Dapprima Warren andò a citofonare nelle ville della città, ma fu scambiato per un testimone di Geova, quindi successivamente optò per registrare nel deserto, dove gli attori dovettero affrontare il buio, i coyote e le apparizioni di Sandokan. Un'altra tegola fu Torgo, che doveva rappresentare un satiro, ma Warren non conosceva nessun uomo-capra e dovette arrangiarsi spezzando una tibia all'interprete.

L'ultimo problema riguardò la post-produzione, un vocabolo sconosciuto per il regista texano, che non toccò e, quando gli parlarono di montaggio, lui rispose che la protagonista non gliel'ha data.

Critica[edit]

Ora che Manos sta ottenendo i giusti riconoscimenti, Warren può rilasciare finalmente il videogioco.

Alla presentazione dell'opera nel Capri Theater di El Paso ci fu il tutto esaurito. In quell'occasione tutto il cast venne accompagnato da una limousine, costringendo alcuni attori a trovar posto nel bagagliaio. Dopo la prima scena, tutti i presenti stavano già scompisciandosi dalle risate e a fine film è partita una standing ovation per premiare la più grande figura di merda della storia del cinema. Dopodiché a tutta la troupe venne affibbiata un'ordinanza restrittiva che li obbligava a tenere una distanza di almeno 5 miglia dai set cinematografici.

Purtroppo dopo questa apparizione, Manos non venne più distribuito né negli altri cinema né nei drive-in perché Warren spese tutti i soldi per poter pagare le poltrone nuove al Capri Theater dopo che gli spettatori se la fecero sotto. Le copie finora registrate vennero tutte scaricate nel Bangladesh e usate al posto del Guttalax, considerato allora troppo costoso.

Il film fortunatamente scomparve presto dalla circolazione, poi a inizio degli anni '90 nacque una nuova moda cinematografica: il trash[2], uno stile di proiezione di livello infimo, ma di successo, che appassiona per l'elevata comicità involontaria e ridona un sorriso ai telespettatori di Colorado. Considerato il maggior esponente di questo stile, Manos è tornato dall'oblio ed essere sputtanato anche in tempi odierni.

Non tutti sanno che...[edit]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Anche la pagina Wikipedia di Manos: The Hands of Fate fa ridere.
  • Warren dichiarò che secondo lui Manos fu il peggior film mai realizzato, anche se a dispetto di tutto ne fu orgoglioso perché fu il suo miglior film mai realizzato.
  • Nella classifica internazionale dei film peggiori è tra i primi posti perché all'estero non conoscono i cinepanettoni.

Cagate correlate[edit]

Note[edit]

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Di Michael.
  2. ^ Parola anglosassone che si traduce in spazzatura
Papocchio ciak 2.png Orgogli e vergogne della settima arte Papocchio ciak.png
Logo NonCinema.JPG
Fantascienza e avventura Animazione
Fantasy Film d'azione
Comico Orrore
Film vincitori del premio "Nobody cares" Attori vincitori del Premio Oscarrafone
Tutto lo spaventoso mondo del cinema Categorie
Clicca su una voce per espanderla.
Fantasy

Le coliche di Narnia, Il Principe Gaspare - Il signore delle parure - Aragorn - Aborto per ragazzine - Cronache di una bulimia nervosa - Il Miglio verde - il Film dove Ade è Metallaro - Quello che vedi se ti fai troppo di canne - La maschera verde - I duellanti - Conigli e viaggi nel tempo - Sette anime in Tibet - Miscela di grecità random

Film d'azione

V per Vaffanculo - Io sono leggero - Kill Bill Kaulitz - La foresta delle pugnette volanti - I cruciverba - Road trap - Troia - Cuore bravo - Spartaaaaaaaa! - Salvate il soldato Ryanair - I tre balenghi - Gli amici di Charlie Manson - Il nemico a Porta a Porta - Full mafia racket - Un giorno di ordinaria demenza - Life is now - Plasmoon - Puolp Fiction - La città in bianco e nero - Robocop vs Cinesini Saltellanti - Top Gun - Shut the fuck up Island - Cani Riservati... - ... e incazzati - Il riassunto - I guerrieri della botte - Black Hawk Down - Sconti titanici - Il tassinaro - vacanze mafiose a Milano - Fausto e Furio contro l'autovelox - L'uomo di ferro & figlio - La reunion dall'ospizio di attori di action movie vari - Non avere la testa è più divertente - Demoralition man - Le Solite Polpette - La sagra dell'harakiri - I Vendemmiatori - Il mi' Uest, maremma maiala! - Gente con problemi mentali - Alba zozza - Burino al cimitero - Battledogs - Pacific Rimmel - Quelli che è meglio non toccare

Comico

Nemici tuoi - Fantocci - 10.000 lire - La Febbra 1 e 2 - Mobbasta - Momenevado - Fuga da Napoli - Natale al cesso - Il nonsense della vita - Il finto Gesù di Nazareth - Torta Americana - Quel mostro di Franco - Film Spaventoso - L'alba dei morti balbuzienti - Il grande Swarowski

Orrore

Non battete quella porta - Collina zitta - Sega - Il pozzo dei desideri - Derby - Sciamalaiaaaaaaan! - Redrum redrum redrum - Il silenzio della Innocenti - Il sollevatore dell'Inferno - The Vigentina Bitch Project - Setten - Il pianeta dei terroni - Alien vs Predator - Dark Water - Paranormal Activity - Caso cestino e seguito - 30 giorni di buio - Nek - Pecora Nera - Anche l'horror è romantico - Il buco - Il fratello di Van Halen - Giuda ballerino! - L'attacco dei pomodori assassini - V per Vicenza - Non violentate Jennifer - Le mani fatate - Il Discesa - A bad book

Film vincitori del premio "Nobody cares"

Alex l'ariete - Il prequel di Lost - American Biuti - Casto lontano - Diverso a chi? - Quello che corse per 3 anni - Grazie Padre Pio - Grease - Vaselina - Harry Fotter - High School Bordello - 'O Savvatore - Non mi chiamo Qualcuno - La partita a scacchi con la morte - L'ultimo film orrendo di Nicolas Cage - Il GPS nuovo - La cagata pazzesca - La febbre del sabato sera - Gente che evade passando in tunnel pieni di merda - Lemonade Mouth - Il paradosso di Gaetano - Mission (non quella Impossible) - La donna che visse una volta sola - Tredici - Quello che faceva un rumorino da niente - Troppo Belli - Tre metri dentro al culo - Ultimo mango a Parigi - Tormentone natalizio - Il film con Grissom capellone e Goblin truzzo - 100 peggiori film di tutti i tempi - De Drimers - Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto - Vi presento Joe Black - Locke

Attori vincitori del Premio Oscarrafone

Gionni Profondo - Gesuccristo - Uataaaaa! - Il furioso - Fei belliffima... - Lo sbabbaro - Scavicchimanonapra evolution - The Tres - Scamorzoun' - Frocettino - Maccio Capatonda - Brucia lì - Modello Giuditta - Cinetto Arco - Pelo Ponneso - Orso Pozzi - Cipollino - Erberto Dancer - Ispettore Frank Drebin - La moglie di Cletus il bifolco - Il cowboy - La roccia - Marlon Brandy - Miss Divorzio - Tommaso Matasse - Nicolas Toupet - Black Lee - Miss Occhiaie - La produttrice di detergenti intimi - Quella che si spoglia sempre nelle pubblicità - Sabrinona nazionale - L'androide paranoide - Quello che in Italia lavora solo lui - L'uomo dalle mille espressioni - Il baffo - Il mozzaorecchie - Paolo Metropoli - Renato Pozzo senza fondo - Caz Woman - Lupo Alberto è sordo - Lo stupìdo... - ... il compare Cicciozzilla... - ... e la loro fusione - Blackjack - Attenti al gorilla - La serial killer - Guglielmo Fabbro - Quelli originali - Quello nella scatola di latta - Roberto Del Negro

Tutto lo spaventoso mondo del cinema

Film - Come realizzare un film - Cinema - Gente che rompe le palle nei cinema - Hollywood - Cinecittà - TV - Western - Horror - Snuff movie - Cinepanettone - The Asylum - Oscar...rafone - Anche in Albania fanno film - Spada e sandali - Cineturismo

Categorie

Tutte le pellicole - Le fuckcions - Tutti gli attori, le attrici e i registi - Il meglio - Tutte le locandine dei film

Fantascienza e avventura

Star Whores - La sua versione turca - E il suo sequel - Star Treccina - Ettì - La guerra degli immondi - Tremori - La saga di Mosconi Wars - Parco nazionale dei dinosauri domestici - Libertà per il Pride! - Numerix - Pelati dei Caraibi - I Gummies - Rita Levi Montalcini - La storia del barbone matto che mangia le bacche velenose e poi muore a causa della dissenteria - Macachi su Marte - Ritorno al futuro - Avatar - Inception - Il film con la ninfomane fatta in casa - Prometheus - Mostriciattoli verdi che si moltiplicano se bagnati - Babylon A.D. - The Revenant - Jupiter - Il destino dell'universo - Luogo di nascita di George W. Bush e Maurizio Gasparri - Doomsday - il regista senza giudizio

Animazione

Emmmorta!!! - Mostrone verde - L'era del freezer - L'era di sbrinare il freezer - La terza era, arriva la carne - L'era in cui il freezer va in tilt - Sta finendo il mondo e ti preoccupi del freezer? - La pantegana che cucina - No alla depilazione!!! - La storia dei vibra... ehm giocattoli - McDonald's City - Il cattivo di un videogioco che spacca tutto - Vichinghi vs draghi pucciosi - Qualcuno ha visto Nemo? - Bianca e Berna nella terra di Fanculo - Titanic:in space - L'attacco dell'addetta al reparto surgelati