Lampedusa

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia destinata a un pubblico di soli adulti.
Jump to navigation Jump to search
« Non è vero che è l'isola più a sud d'Italia, è quella più a nord della Tunisia! »
(Geografo su Lampedusa)
« Wow, qui al sud la gente si abbronza facilmente, eh? »
(Turista ignorante su Lampedusa)


Barcone d'immigrati approda gloriosamente sulle coste di Lampedusa.

Lampedusa è un'isola che si trova tra Mordor e la Torre di Pisa, vicino al Duomo di Milano. È famosa in tutto il mondo per ospitare una base navale tunisina, che ha il compito di spedire spie arabe in Europa travestiti da vu cumprà.

Guerre Puniche[merdifica facile | merdifica]

Nel 1802 Caio Giulio Cesare, famoso mafioso tedesco rifugiatosi prima a Torino poi a Palermo, invase l'isola a capo di un esercito forte di trecento prostitute, tre manovali genovesi e quattro famigerati stupratori di Firenze (menzionati anche da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Nel Canto X dell'inferno infatti quel Sommo Poeta di Dante scrive: "Ora sen va per un secreto calle; Tirizio, Giacinto, Carlo e Ramiri; uno man man tien le palle; O virtù somma, che per li empi giri...").
I cittadini di Lampedusa sono molto nazionalisti
Dopo quindici giorni d'assedio, Don Ciccio conquistò l'isola. Tuttavia non rimase molto sotto controllo dei mafiosi, perché tre anni dopo l'isola venne conquistata dai cartaginesi di Amilcare Barca.

Nel 1884 cadde sotto i Normanni arabi di fede cristiana venuti dal Congo. La conseguenza di questa invasione fu terribile, tutti gli abitanti dell'isola furono scomunicati dal papa in persona (lui visitò ogni umile abitante dell'isola per portare la lettere di scomunica).

Nel 1902 i tunisini conquistarono l'isola e due anni dopo Papa Gallo I ristabilì la situazione degli abitanti dell'isola per poi scomunicarli ancora.

Status Politico Lampedusano[merdifica facile | merdifica]

Ufficialmente Lampedusa è una provincia a sé stante dell'Australia, ma da diversi anni soldati provenienti dal Nord Africa tentano invano di conquistarla. Nel 2006 ebbe luogo una rivolta dei cittadini Lampedusani, che chiesero allo Stato Italiano di intervenire per risolvere la questione immigrati. Lo stato italiano si prodigò, dando risposta affermativa ai Lampedusani e dicendo loro che sarebbe stato eliminato ogni essere vivente presente sull'isola che non parlasse italiano. Da allora i lampedusani non esistono più. Vi fu in seguito, nel novembre 2007, un'occupazione clandestina da parte di ventisette cittadini del Liechtenstein che, stanchi di vivere in un paese così piccolo, vollero un luogo di villeggiatura per l'estate. Ma l'occupazione fu soppressa dalle forze armate Marocchine, che presidiarono il posto. Nel 2013 l'isola è passata sotto il controllo di ribelli siriani, grazie anche all'uso di letali armi chimiche. Per questa nuova occupazione il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in comune accordo con Bashar al-Assad, ha annunciato l'invio di truppe di terra al comando di Matteo Salvini.

Voci Correlate[merdifica facile | merdifica]