Sindrome da zerbino

Da Nonciclopedia, cioè, 'sti cazzi.
Jump to navigation Jump to search
Un mio amico da poco fidanzato mentre fa valere le sue idee.
« Sì, amore. »
(Risposta dell'uomo-zerbino.)
« Sì, amore. »
(Risposta dell'uomo-zerbino alla richiesta della sua ragazza)
« Sì, amore. »
(Risposta dell'uomo-zerbino alla richiesta della sua ragazza di buttarsi da un palazzo di otto piani)

La Sindrome da zerbino è una diffusa patologia che colpisce una certa quota di uomini fidanzati e non, i quali si ritrovano irrimediabilmente sottomessi all'incommensurabile potere gravitazionale della passera[1].

Leggi dell'uomo-zerbino[merdifica facile | merdifica]

Prima legge[merdifica facile | merdifica]

« Tira più un pelo di figa in salita che un carro di buoi in discesa. »

Postulato un tempo ritenuto universalmente valido, negli ultimi anni è stato messo in crisi da correnti alternative propugnate da Piero Marrazzo. Da questo postulato derivano grandi invenzioni, come il motore a figa imburrata[2]. Anche nella letteratura si trovano celebri riferimenti, come nel verso finale della Divina Commedia, dove il sommo poeta definisce la bernarda ciò che muove il sole e l'altre stelle.

Seconda legge[merdifica facile | merdifica]

Altresì definita legge dell'assorbimento delle finanze, è la legge della donna che ordina e dell'uomo zerbino che esegue. Secondo questa legge in breve tempo la donna viene mantenuta dal malcapitato (un essere dotato della personalità di un calzascarpe) in questione, usufruendo di tutti i suoi beni patrimoniali e in casi estremi ipotecandosi anche la sua anima.

Lei : Quote rosso1.png Mi compri quella borsetta di pelle di ornitorinco blu? Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Quanto costa? Quote rosso2.png
Lei : Quote rosso1.png Solo 500 €! *Ammiccando e scosciandosi* Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Beh, non è pochissimo... Quote rosso2.png
Lei : Quote rosso1.png Niente borsa, niente figa. Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Ma certo, biscottino mio. Aspettami qui che vado a vendere un rene. Quote rosso2.png


Lei : Quote rosso1.png Amore, non mi sento realizzata, facciamo un figlio! Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Ma cara, non ti sembra troppo presto? Abbiamo tutta la vita davanti... Quote rosso2.png
Lei : Quote rosso1.png *Urlando fuori dalla finestra* Il prossimo!! Quote rosso2.png

Uomo zerbino di scorta : Quote rosso1.png Eccomi, pronto a procreare! Agli ordini, signora! Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Aspetta, biscottino mio, vado a buttare i preservativi, torno subito. Quote rosso2.png

Terza legge[merdifica facile | merdifica]

« Il numero di neuroni ancora vivi nell'uomo zerbino è inversamente proporzionale al numero di "Sì, amore" pronunciati »

Meglio conosciuta come "Legge della lobotomizzazione degenerativa", è la più oscura delle conseguenze della sindrome da zerbino.
Ogni volta che il malcapitato pronuncia il fatidico "Sì, amore", un numero via via crescente di neuroni effettua un suicidio di massa gettandosi dalla rupe del padiglione auricolare.

Amico : Quote rosso1.png Condoglianze Quote rosso2.png
Lui : Quote rosso1.png Oddio, la mia biscottina è morta? Quote rosso2.png
Amico : Quote rosso1.png Veramente parlavo con i tuoi neuroni, hanno perso molti compagni. Quote rosso2.png

Come riconoscerlo[merdifica facile | merdifica]

L'ennesimo caduto sotto i colpi della passera.

Riconoscere un uomo-zerbino è molto semplice:

  • Dà una risposta affermativa a tutte le domande della propria partner.
  • Ha l'obbligo permanente di telefonarle a orari prestabiliti e più volte al giorno.
  • Ha smesso di uscire con gli amici (se ancora ne ha) per dedicarsi completamente all'adorazione della sua compagna (o ci esce insieme alla sua compagna).
  • È solito avere il cellulare e/o Fb ripieno delle foto con la sua compagna.
  • Crede ciecamente a ogni scusa improbabile ideata dalla sua dolce metà (Non posso venire da te, me l'ha detto l'oroscopo)
  • Inizia a invecchiare precocemente.
  • Inizia a comparirgli la scritta Welcome sulla fronte.
  • Presenta impronte di scarpa femminile diffuse su tutto il corpo.
  • È solito accompagnare la propria partner al centro commerciale.
  • Si fa spiare da lei nelle sue cose personali: PC, portafogli, documenti, telefonino.
  • Incassa scenate e insulti di ogni tipo dalla propria partner senza osare aprire bocca.
  • Dice addio alle partite di calcio e ai tornei di PES alla Playstation.
  • Quoziente intellettivo e spirito d'iniziativa ridotti a quelli di un gibbone morto.

Possibili terapie[merdifica facile | merdifica]

L'unica soluzione possibile risulta essere la soppressione di uno dei due partner, ma molti discutono sulla moralità di questa pratica. Approfonditi studi di un ex zerbino[3]fanno sì che si possa esser giunti al giorno d'oggi alla soluzione indolore di questo problema.
Come prima cosa, procuratevi:

  1. Un guaina di lattice[4],
  2. Un elettrostimolatore,
  3. Un santino a scelta tra: Padre Pio, Che Guevara, Ronnie James Dio...[5]
  4. Colla vinilica,
  5. Forbici con la punta arrotondata.
  6. Un atomo di Ytterbio

Ora buttate tutto, tranne il santino. Quando rivedete la stronza che vi fa dire sempre sì, stringete gli occhi, baciate l'immaginetta, e ricordate che lui ora vi guarda dall'alto e rispondete con un secco stratosferico... NO.[6]

Effetti sui non fidanzati[merdifica facile | merdifica]

La sindrome da zerbino colpisce tanto i fidanzati quanto i morti di figa. Dopo il contagio si mettono in mostra in pubblico cercando di apparire generosi, gentili e premurosi per far colpo sul tenero cuore della loro "preda" (perché in questo stadio sono ancora convinti che la preda sia lei). Quest'ultima capirà immediatamente che si trova davanti un pollo da spennare e farà ogni cosa per non farselo scappare[7]. Una volta catturato l'obiettivo, comincerà a usufruire di ogni suo avere, pene escluso. A lei si aggiungono poi tutte le sue amiche, seguite poi dagli innumerevoli parenti e amici di lei e per ultimo dagli amici dello zerbino che, intristiti dalla vicenda, cercheranno via via di starsene alla larga sempre più.

La donna zerbino[merdifica facile | merdifica]

Essendo la S.d.Z. malattia di larga diffusione, anche gli esemplari femminili ne sono largamente colpiti. Fattori scatenanti della S.d.Z. nel genere femminile possono essere di varia natura; tra le più frequenti: l'assoluto bisogno di un "manico" che svolga la funzione di bastone al quale appoggiarsi per sopperire alla totale mancanza di una spina dorsale e creare così l'illusione di una postura eretta, un sovradosaggio del gioco "mamma casetta" durante l'infanzia, ed altresì di telenovele, libri del sedicente autore Federico Moccia, sogni romantici, psicofarmaci, cartoni della Disney e fiabe che seguono lo schema "principessa sfigata ed infelice - provvidenziale avvento del principe azzurro - soluzione di ogni problema evisserotuttifeliciecontenti". Non a caso, figura di riferimento è il personaggio di Cenerentola, ridotta a sguattera dalla propria matrigna e felice di diventare sguattera del principe azzurro, fautore della sua liberazione al quale rivolgerà tutta la sua devozione vita natural durante, amen.

Ci troviamo in presenza di una S.d.Z. femminile quando la donna (zerbino) presenta uno o più dei seguenti comportamenti:

  • non ha una vita propria all'infuori delle mura domestiche e della propria vita di coppia;
  • ogni discorso è e deve essere incentrato e focalizzato sul suo partner, fine supremo ed ultimo dei suoi pensieri;
  • come l'uomo zerbino, anche la donna zerbino dà una risposta affermativa a qualsiasi domanda del proprio partner;
  • vive le proprie giornate aspettando un suo sms, una sua telefonata, un qualunque cenno di interesse (che puntualmente non arriva);
  • non prende impegni con amiche/amici perché, anche fino all'ultimo secondo, aspetta speranzosa che lui le chieda di uscire. Nella remota ipotesi che abbia preso impegni con i propri amici, se il suo partner schiocca le dita, lei dà buca agli amici e corre tra le sue braccia. Si tratta, comunque, di un'ipotesi remota, perché per la donna zerbino i propri amici sono "gli amici di lui";
  • la casa è il tempio del suo uomo: tutto deve essere "a misura di lui", e quando torna a casa la sera deve profumare di pietanze prelibate con le quali la donna zerbino spera di ottenere la sua riconoscenza;
  • presenta una schiena incurvata per la già menzionata mancanza di spina dorsale nonché per le costanti mazzate che autoinfligge alla propria autostima;
  • i suoi interessi (se mai ne ha avuti) diventano gli interessi del proprio partner: partite di ogni sorta di sport di cui si autoconvince che le importi qualcosa, automobili, serate con i suoi amici a base di birra/bestemmie/discorsi sessisti che ignorano completamente la sua presenza, e chi più ne ha più ne metta: tutto ciò che non le sarebbe mai passato per la mente se non fosse che a lui interessa.

La donna zerbino in sintesi[merdifica facile | merdifica]

  • Modello di comportamento: la donna prima delle rivoluzioni femministe.
  • Frase emblema: "Esci pure a divertirti con i tuoi amici fino alle 4 del mattino, io starò a casa ad aspettarti e lavarti le mutande."
  • Frase emblema 2: "Tranquillo, faccio io, tu rilassati pure!"
  • Passatempo preferito: "Quello che ha preso lui, grazie!"
  • Percentuale di donne zerbino nel mondo: sempre troppo alta.
  • Possibili terapie: ancora in fase di studio. L'ultima ipotesi scartata in quanto fallimentare è stata "una buona dose di realtà".

Curiosità[merdifica facile | merdifica]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • I gay sono immuni da questa sindrome.
  • Tutti i femministi sono affetti da Sindrome da zerbino.
  • Il 50% degli uomini-zerbino perde la verginità in media verso i 25/30 anni.
  • L'altro 50% non la perde mai.
  • Nel 90% dei casi l'uomo zerbino è figlio unico, ed è probabilmente terrorizzato dalla prospettiva della solitudine.
  • La caratteristica tipica dello zerbino è essere totalmente convinto dell'amore della sua partner e non pensare neanche per un attimo che la donna veda il futuro di lei e dei suoi figli come ottimo al fianco di quest'uomo dalle solide garanzie economiche e complessivamente tonto.
  • Sei affetto dalla sindrome da zerbino

Note[merdifica facile | merdifica]

  1. ^ Secondo la naturale legge del figacentrismo.
  2. ^ Un gatto cade sempre sulle zampe, un toast cade sempre dalla parte del burro, dunque unendoli si ottiene il moto perpetuo; sostituendo al gatto una gattina, il movimento è potenziato secondo la suddetta legge.
  3. ^ Giovanni Muciaccia.
  4. ^ Va bene un preservativo.
  5. ^ Ovviamente la scelta è obbligata sulla terza.
  6. ^ Se la domanda era "facciamo sesso?" rimandate il procedimento a dopo.
  7. ^ Se mai lo perderà in un attimo di lucidità dell'uomo farà di tutto per riprenderselo a colpi di figa.

Voci correlate[merdifica facile | merdifica]


Medicina.png L’ars medica dall’Aborto alla Zoofilia Medicina.png

Tipologie di dottoroni MedicoAnestesista rianimatoreMedico mancatoSegaossaVaginecologoDentistaFisioterapirlaOculistaOtorinolaringoiatraNeurologoPediatraUn altro tipo di pediatraPsichiatraAnalistaPsicanalistaRadiologoRadiologo mancatoFrenologo
Dottori (o presunti tali) famosi Gregory HouseDr. Leo SpacemanL'altro fondatore della medicinaFreudRasputinMeredith GreyRicercatori Oral-BUn medico in famigliaUn medico su dieciUno creativo, ma tantoScrubsChristiaan BarnardGino StradaL'imbalsamatoreL'ehreticoDottor ZoidbergDottor Nowzaradan
Veleni assortiti AmuchinaAnticoncezionaleAspirinaCarbone attivoFarmacoGanjaGlucosioGuttalaxImodiumOlio di ricinoTestosteroneZigulìIstruzioni del velenoRU-486Pillola del giorno dopoVicodinSmegmaVaccinoTalidomide
I ferri del mestiere BisturiGhigliottinaSfigmomanometroTermometroTrauma CenterL'altro Trauma CenterUSBDentieraMenstrual DetectorSperimentazione animaleStetofonendoscopioRisonanza magneticaMedicina difensivaConsenso informatoMalasanità
Terapie d'urto AbortoAllungamento del peneAutopsiaClistereCellule staminaliComa farmacologicoCure per il mal di capocciaDigestione inversaDiuresiEsplorazione analeEutanasiaEvirazioneFecondazione assistitaLiposuzioneEvitare le malattie contagioseMetodo VannoniLobotomiaOmeopatiaPartoParto analeRimedio della nonnaTrattenere le risateTurismo odontoiatricoGinecologia
Malattie che sono malattie AutismoAviariaEscherichia coliInfluenza suinaIpertensioneIpertricosiMucca pazzaAmnesiaAnoressiaAIDS (HIV) • ComunismoDepressioneEbolaEpilessiaEpistassiOnicofagiaSinghiozzoTosseTartaroTumoreBruxismoVirusLupusHerpesMeteorismoMorbo di AlzheimerNarcolessiaObesitàOsteoporosiGlioblastomaInfartoPanza da birraPestePriapismoRaffreddoreLe sue coseSempre le sue cose, ma come piace chiamarle al medicoCome prima, solo che escono dalla boccaUnghia incarnitaTrombosi cerebraleSalmonellosiOrchitePallafittaDisturbo ossessivo-compulsivoGiradito
Malattie che non sono malattie (forse) EliocentrismoLicantropiaDemenza femminile trentenneAlzabandiera mattutinoSculettamentoSindrome dei sentimenti offesiSindrome di WomanSindrome del treno che scappaSindrome della Signora in GialloSindrome da zerbinoSindrome di StoccolmaSindrome di StendhalSindrome da copertinaSindrome di InzaghiSindrome di GiuratoSindrome di LubitzMordicchiare le penneSindrome dell'autoscattoSindrome di Caps LockSindrome del preservativo bucatoSindrome da deficit monetarioSindrome da oblio musicaleSindrome di RonaldoSindrome del piede fetidoSindrome del porco a tavolaSindrome apocalittica premestrualeSindrome del NonciclopedianoSindrome di Kaulitz-EfronSindrome di chi la spara più grossaSindrome delle persone che non capiscono che Coca Cola e Pepsi non sono ugualiIpocondria da WikipediaSindrome delle chiavi che ti cadono nel fondo del portaombrelli solo quando sei in ritardoSindrome della faccia pixellataAssuefazione da videogameTremolio da eccitazioneSindrome del buon predicatoreMorgellonsCelluliteLapsusAllucinazione paranoica plagiomaniacaDisfunzione rettileDelirio da lavoroIncuboSensibilità chimica multiplaMancinismo
Frattaglie assortite (approvate dal MOIGE) Appendice CecaleAscellaBaffiBoccaOrecchioOcchioPupillaBrufoloCapelliApparato capellutoCatarroCodaCuoreCervelloDentiDitoFacciaGrassoInterstizi dei piediIntestino crassoIsole di LangerhansLabbro inferiore destroLanugine ombelicaleLardominaliLingua mortaManiMilzaFegatoPancreasMemoriaMidichlorianNasoOmbelicoPalatoPiediSesto sensoSorrisoSternocleidomastoideoTonsille tolteÜber mascellaVescicaVitaRene
Cose che (sempre secondo il MOIGE) non fanno parte del corpo umano AlitoAnoBuco del culoClitorideCoglioneCuloFedericaFunzioni trigonometricheLinguaManolaMento a culoPallePenePene elettronicoProstataSangueScimmietta del deretanoScorreggiaRuttoreggiaScrotoSistema ruttatorioSputoTattoTesta di cazzoTetteTriculoTrombe di falloppioUrinaUteroVaginaVagina dentataVista (senso)Flora intestinalePolmone