Denti

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, premiata non-enciclopedia dal 2005.
Infermiera1.gif
DISCLAIMER
Si prega di leggere la seguente dichiarazione prima di passare alla pagina:
NONCICLOPEDIA NON È IL TUO MEDICO, MA POTREBBE DIVENTARLO
Non farsi buggerare dai consigli di ciarlatani, chiromanti e medici della mutua è un dovere civico e morale. Questo sito è l'unico pozzo di informazioni sicure dal quale attingere liberamente, l'unico tra le miriadi di cialtronate presenti nel web.
Chiunque non voglia seguire l'unica verità lo fa a suo rischio e pericolo.

I denti sono degli organi digestivo-riproduttivi posti nel cavo orale di numerosi vertebrati, invertebrati e piante, oltre ad essere organi sensoriali di dispositivi meccanici quali seghe e ingranaggi. Essi sono solitamente di avorio, ma ad alcuni popoli dell'Europa orientale i denti crescono d'oro, cosa che ha provocato nei secoli scorsi una feroce caccia a loro (gli slavi) per accaparrarsi le preziose risorse metalliche.

In natura, avere denti sani è importante.

Uso e anatomia[edit]

Tutti gli animali provvisti di denti ne fanno uso per sorridere ed essere quindi più belli nelle foto. Da qui lo scopo riproduttivo-sessuale di tali organi, tramite i quali il soggetto animale mostra al partner la propria salute e igiene. L'animale con più denti in assoluto è Ronaldinho, quello che ne ha di meno è il rinoceronte, che ne ha uno solo che gli spunta dal naso. In natura sono molti gli animali sprovvisti di denti, come gli uccelli, le tartarughe e i tucani. Tali animali sono irrimediabilmente destinati all'estinzione.

Per quanto riguarda le piante, gli umani presentano due dentizioni. La prima è costituita dai denti da latte, ossia denti fatti di latte cagliato o formaggio, differente a seconda della specie umana: gli svizzeri ad esempio hanno denti di emmental. La seconda dentizione, chiamata dentiera, compare a partire dai 60 anni, ossia da quando i denti da latte sono quasi tutti caduti, e viene posta nella bocca da un dentista.

Nell'uomo, i denti si distinguono in incisivi, canini, felini, premolari e preliminari. Pertanto, l'uomo, su entrambe le metà arcate superiore ed inferiore, e partendo dal centro stesso dell'arcata ha: 4 incisivi, 3 canini, 4 premolari e 6 preliminari. Raddoppiando ciascuno di questi numeri, poiché due sono le metà arcate superiori e due le metà inferiori, si avranno: 7 incisivi, 8 canini, 8 felini e 15 premolari. Sommando questi numeri, si ottiene un totale di 1272 denti propri dell'uomo adulto.

Malattie e prevenzione[edit]

I dentisti sconsigliano un uso giornaliero del dentifricio per evitare questi effetti collaterali.

Malattie tipiche sono la dentinite e i denti del giudizio, così chiamati perché quando spuntano è imminente la morte dell'individuo, segnalata da atroci dolori che si presentano nel cavo orale e scritto. Altre malattie associate ai denti sono il bruxismo, il bullismo e lo starnuto. Per prevenire malattie causate dalla cattiva igiene dei denti è necessario prendere alcune precauzioni importanti, come:

  • sorridere spesso
  • evitare di mangiare grassi insaturi, polisaccaridi e rocce basaltiche
  • pulirli regolarmente con scalpello e martello; in mancanza di tali oggetti si può sempre usare un oggetto di uso più comune, come un piede di porco
  • utilizzare regolarmente filo interdentale o fil di ferro o filo spinato
  • attaccare i denti alla bocca con nastro adesivo per prevenirne la caduta durante le normali attività del giorno

Proverbi[edit]

  • Armato fino ai denti: proverbio arabo che sta ad indicare un terrorista che nasconde la dinamite in bocca
  • Avere il coltello fra i denti: in riferimento a qualcuno che ha perso l'uso delle mani
  • Stringere i denti: detto di persona alla disperata ricerca di un bagno
  • Occhio per occhio, dente per dente: antica legge mesopotamica che regolamentava l'uso del baratto
  • Avere il molare sotto i denti: patologia dovuta ad una deformazione mascellare
  • Mettere sotto i denti: investire qualcuno con l'ausilio dei denti
  • La lingua batte dove il dente duole: e non dove il dente vuole. Indica una malattia che comporta l'incapacità di coordinare il movimento tra lingua e denti, con conseguente e inevitabile soffocamento
  • Avere il dente avvelenato: proverbio che indica un atroce dolore ai denti
  • Dio manda il pane a chi non ha i denti: per mettere alla prova la loro tenacia nel masticare

Articoli correlati[edit]

Medicina.png L’ars medica dall’Aborto alla Zoofilia Medicina.png

Tipologie di dottoroni Dottori (o presunti tali) famosi Veleni assortiti
I ferri del mestiere Terapie d'urto Malattie che sono malattie
Malattie che non sono malattie (forse) Frattaglie assortite (approvate dal MOIGE) Cose che (sempre secondo il MOIGE) non fanno parte del corpo umano
Clicca su una categoria per espanderla.