Sindrome della Signora in Giallo

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberalizzata (ma solo in Olanda).
Uomini con tuta.jpg
ATTENZIONE: MALATTIA CONTAGIOSA NEI PARAGGI
La malattia e/o sindrome e/o patologia descritta
in questa pagina è estremamente pericolosa!
Per evitare che si possa diffondere una pandemia si consiglia di non mangiare nulla che proietti ombra prima di aver letto attentamente tutto l'articolo.
« Farti i cazzi tuoi mai?! »
(Anna Maria Franzoni dopo aver nascosto lo scarpone, il mestolo, il coltello e la balena a Jessica Fletcher)

La sindrome della Signora in Giallo è una frequente patologia che affligge le donne di una certa età che non hanno una minchia da fare. È anche conosciuta con il nome di Sindrome del farsi i cazzi altrui.

Storia[edit]

Venne diagnosticata per la prima volta al celeberrimo paziente matricola 3721-bis, all'anagrafe Jessica Fletcher: anziana 74enne angloamericana portatrice sana del gene della sfiga con un'insana passione per i completi giallo canarino. La sua naturale tendenza alla ficcanasaggine, coadiuvata da una misteriosa concentrazione di suoi parenti e amici stretti in qualunque angolo del globo[1], è una combinazione letale per qualunque persona le stia anche solo lontanamente sulle scatole.

Sintomi[edit]

La sintomatologia base di questa patologia è piuttosto singolare, sebbene se riferita a più persone possa anche essere plurale:

Lo stadio finale della malattia.
  • Tendenza a ficcare il naso nei fatti altrui
  • Tendenza a rompere il cazzo all'umanità con domande scomode
  • Tendenza a vedere collegamenti tra fatti del tutto privi di qualsiasi collegamento.
  • Tendenza ad accusare la gente senza prove.

Evoluzione[edit]

La maggior parte delle volte il paziente è destinato a soccombere di una morte violenta per pestaggi ripetuti.

Sindrome di Jessica Fletcher[edit]

Chiuso per sfiga.jpg
Attenzione!
Il personaggio descritto nell'articolo può causare sfiga perpetua, sfortuna, necrosi del testicolo e stitichezza. Si consiglia di toccarsi durante la lettura.
(Attenzione a non esagerare se non volete fare questa fine).

Da non confondersi con la sindrome della Signora in Giallo, la sindrome di Jessica Fletcher è quel fenomeno per cui la vecchia babbiona sembra vivere in completa simbiosi con la morte: ogni volta che lei compare in un qualsiasi luogo, avviene un omicidio. Traducendo matematicamente abbiamo:


Notare che questa sindrome pare diffusa tra vari investigatori seriali non professionisti, come Miss Marple e Adrian Monk. A differenza dei poliziotti che sono costretti dal loro lavoro ad assistere a varie e sgradevoli forme di morte, questi personaggi non hanno proprio nessuna giustificazione! Dovunque vadano, aborigeni fino a quel momento pacifici si ricoprono di peli, gli crescono le zanne e in genere rivelano sotterranee e spaventose pulsioni omicide, sovente accoppiate a insospettate capacità di pianificazione!

Agatha Christie, nel suo giallo: "Sipario. L'ultima avventura di Poirot" prende in esame questi personaggi e suggerisce, come soluzione migliore,[2] quella di "uccideteli prima che contagino anche voi!"

Se non avete capito, sono LORO[3] gli istigatori di tutti i delitti!!!!

Voci correlate[edit]

Medicina.png L’ars medica dall’Aborto alla Zoofilia Medicina.png

Tipologie di dottoroni Dottori (o presunti tali) famosi Veleni assortiti
I ferri del mestiere Terapie d'urto Malattie che sono malattie
Malattie che non sono malattie (forse) Frattaglie assortite (approvate dal MOIGE) Cose che (sempre secondo il MOIGE) non fanno parte del corpo umano
Clicca su una categoria per espanderla.

Le sindromi

{| style="text-align:center; width:100%; background-color:transparent; border:0px solid black; color:black; margin:0.5em auto; padding-top:2px; " |
Capslock.jpg
Idioti al binario del treno.jpg
Sindromi da persona o personaggio

Della Signora in Giallo - Di Inzaghi - Di Kaulitz-Efron - Del Nonciclopediano - Di Fini - Di Tourette - Dell'accademico - Di Superman non è Clark Kent - Dell'amico di serie B - Delle persone che non capiscono che Coca Cola e Pepsi Cola non sono uguali - Di Tuning - Di quelli che nei video su YouTube scrivono nei commenti le cose che dicono nel video - Del paladino - Da foto ogni 2 secondi - Di chi la spara più grossa

Sindromi tecnologiche, informatiche e derivate

Di Caps Lock - Delle parentesi - Della vocale infinita - Dell'emoticon fasulla - Dell'SMS - Del distacco forzato della punteggiatura - Da grafia truzza-bimbominkiese da MSN - Dell'utilizzo indiscriminato del verbo lovvare - Della faccia pixellata - Del "Concludo ogni frase che dico con Desu" - Dei sentimenti offesi - Della Googledeficienza - Da subscribers - Dell'autoscatto - Del quoto - Del cambio di tastiera

Sindromi nella quotidianità

Apocalittica premestruale - Da zerbino - Da oblio musicale - Di Stoccolma - Del treno che scappa - Del videorebus - Da decapitazione - Da abuso di caffeina - Da deficit di attenzione e iperattività - Delle chiavi che ti cadono nel fondo del portaombrelli solo quando sei in ritardo - Della testa che esplode improvvisamente - Della morte improvvisa istantanea - Di Lavandonia - Claustrofobica da Attacco di Panico Immotivato e Tendenzialmente Omicida - Allucinazione paranoica plagiomaniaca - Delle m ed n rovesciate - Dell'accumulo

|}
  1. ^ Soprattutto nipoti
  2. ^ E definitiva.
  3. ^ Almeno nel romanzo.