Mario Borghezio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli inestetismi della cellulite.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Mario Borghezio in abiti tradizionali
« Le idee di Breivik sono giuste, al massimo ha sbagliato nei metodi »
(Borghezio esprime solidarietà alle vittime della Strage di Utoya[1])
« Onore al templare di Allah, che per fortuna non è quello di Aqquah!!! »
(Borghezio in occasione della morte di Gheddafi)
« LIBERTÀ! LIBERTÀ! FANCULO A QUESTI ISLAMICI DI MERDA!!! »
(Borghezio sempre)
« ITALIA ITALIA VAFFANCULO! »
( Borghezio saluta i Parlamentari Europei)
« CORNUTI ISLAMICI DI MERDAAAAAAAAAAAAAAAA!!! parole dette...con il massimo rispetto per gli imam e per tutte queste palandrane del cazzo »
( Borghezio sulla coerenza e sul rispetto)
« SECESSIONE!!!!!! »
( Borghezio su tutto)
« Che puzza di merda! »
(Borghezio saluta simpaticamente un nero)
« BIANCA E CRISTIANA! BIANCA E CRISTIANA! BIANCA E CRISTIANA! BIANCA E CRISTIANA! BIANCA E CRISTIANA! »
(Borghezio sulla mignotta ideale)
« Credo che l'arte, la filosofia e la politica moderna debbano ripartire da Mario Borghezio »
(Alvaro Vitali su Borghezio.)
« E non ditemi che non avevate capito che era ispirato a lui!! »
(Dostoevskij su Borghezio dopo aver scritto "L'idiota")
« AGLUGH SGRUMPORFF UGH UGH UGH PULENT TARAGN!!! »
( Borghezio non doppiato dalla televisione)
« Due cose al mondo non finiranno mai di stupirmi: che un giorno nascerà Mario Borghezio e che degli idioti lo voteranno pure »

Mario Borghezio (El Burghèz) è un uomo dai grandi valori morali, posato e affabile, dal grande senso dell'umorismo e arguto come una colica. Insomma una pasta d'uomo racchiusa in un croccante rivestimento di saggezza e cordialità.

NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Mario Borghezio.


Cenni biografici

Borghezio, ignaro del fatto che sta per inghiottire un pene, fa il simbolo del V-Day

Iscrittosi fin da giovane al partito di Umberto Bossi, ovvero la Lega Merd, per adempiere al suo destino, Borghezio ha una vera e propria ossessione per gli extracomunitari che tenta in tutti i modi di aiutare a farsi una vita qui in Italia. Non è raro ad esempio vedere il simpatico Borghezio manifestare contro i campi di sterminio siciliani dove vengono stipati in modo disumano gli extracomunitari che chiedono asilo e chiedere che questi vengano liberati immediatamente. Da non trascurare i suoi studi di oratoria e lettere presso illustri maestri quali Dante Alighieri, Cicerone, Tacito, Manzoni e altri. In seguito a questi studi, fece presto suo il motto (appreso grazie a un'iscrizione su di un muro nella metropolitana di Polentonia) "impara l'arte e mettila da parte".

Va ricordato anche il fratello gemello Don Oreste Benzi da cui è stato separato alla nascita.

Borghezio spiega il programma della Lega

Opere

Borghezio a un comizio in Padania

Sotto il governo di Silvio Berlusconi Borghezio ha voluto una legge specifica a tutela dei neri e dei musulmani per preservarli dalle conseguenze del razzismo. Borghezio ha anche attuato un piano per la modernizzazione delle pulizie delle Ferrovie dello Stato (in cui lui stesso è salito sui treni a disinfettare per bene) in modo da consentire ai musulmani di poter pregare sul treno nella classica modalità prevista dall'islam (prostrati a terra insomma, col viso schiacciato sul tappetino).

Nel 2005 proprio sui treni Borghezio ha anche incontrato un gruppo di manifestanti di ritorno dal picchettaggio No Tav con cui ha discusso amabilmente dei problemi del paese e dei ggggggiovani. Dopo tanta cordialità, una dozzina di loro, offertisi volontari, hanno fatto un'interessante dimostrazione scientifica sulla (in)compatibilità dimensionale tra Borghezio e i finestrini di Trenitalia.

Borghezio che saluta gli amici padani

Problemi psicologici

Come molte altre persone sensibili anche Borghezio ha avuto un trauma che gli ha lasciato diverse cicatrici nell'anima. La causa è il fatto di non sapere se si dice Padània o Padanìa. Questo purtroppo si è tradotto per lui in attacchi di dualismo sincopato, ovvero doppia personalità. In determinate situazioni il nostro Mario purtroppo arriva a essere un po' più agitato del solito. Paonazzo si mette a strillare volgarità a caso e si trasforma in un personaggio un pochino omofobo. Ma per fortuna la trasformazione dura pochissimi istanti e tutto ritorna subito a posto.

Altre fonti sostengono che sia malato del terribile morbo del padanismo.

Mario Borghezio saluta gli amici di Nonciclopedia

Bloody Wednesday

L'11 settembre del 2007 a Bruxelles si sono verificati dei fatti davvero incresciosi: durante una innocente manifestazione anti islam, il nostro Borghezio è stato picchiato dai poliziotti, caricato su una camionetta e portato in carcere. La parte divertente di questo paragrafo è che è la verità.

Il sindaco di Napoli, appresa la notizia, si è affacciata da una delle finestre di Palazzo San Giacomo e ha gridato "Liberté! Egalité! Fraternité!". Subito dopo seguita dai sindaci di tutte le altre città del sud italia e anche da una buona percentuale di città nord italiane -che sanno di non poter competere con la schiettezza del Borghezio- i cui sindaci hanno dichiarato in coro "Finalmente abbiamo smesso di fare figure di merda!"

Fortunatamente il ministro degli esteri Massimo D'Alema si è subito messo in comunicazione con l'ambasciata italiana a Bruxelles per cercare di liberare Borghezio, uno dei migliori politici italiani.

Il BORG-Ezio militante

Correva l'anno '10 AB (Avanti Berlusconi) quando un Borghezzino appena nato si iscrisse alla Lega del Quadrante Delta. Era un giovane pieno di idee, talmente pieno che gli iniettarono subito gli impianti cibernetici per incrementargli la capacità di riconoscere gli extra comunitari.

Purtroppo fin da subito i capi di partito (Bossi di 15, Calderoli di 9) (9 e 15 sono le semidispersioni massime del Q.I.) si accorsero che non era in grado di portare avanti il progetto secessionista che prevedeva di segare in due la galassia Nordica da quella Suddica (quella, per intenderci al di la del PO galattico); così gli donarono la capacità di spruzzare Diserbante-Anti-Immigrato relegandolo alla funzione di Disinfestatore di treni EuroTav.

Mara Maionchi saluta Mario Borghezio

La sua militanza fu breve... la polizia spaziale gli impedì di portare a termine questo incarico... e... disperato senza lavoro.. riuscì a EMIGRARE clandestinamente nella galassia Suddica, approdando a bordo di un Gommone Spaziale sulla TERRA, dove conobbe nuovi amici e si iscrisse al partito della lega del Quadrante Del PO (meglio conosciuta come Lega Nerd).

Galleria

Note


Voci correlate

Altri progetti

  • NonCommons contiene fin troppe foto su Mario Borghezio, quindi te le puoi cercare anche da solo