Giorgia Meloni

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia deliberatamente idiota.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

Donna, madre, italiana, cristiana, Genitore 1 Genitore 2, lei è GIORGIA!!

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni
Giorgia Meloni mentre decide chi mangiare tra i presenti ad una riunione di partito.
Duce del Consiglio dei Ministri, Arciduce delle sue donne di pulizie.
Mandato
2022.
Preceduto da Mario Draghi.
Succeduto da nessuno, tranne il vesuvio eruttante
Ministra della Gioventù Hitleriana
Mandato
2008-2011
Preceduto da nessuno, carica creata al solo scopo di ottenere una poltrona dal Governo Silvio IV.
Succeduto da nessuno, carica abolita dopo la caduta del Governo Silvio IV.
Mistress del Partito Nazionale Fascista
Mandato
2011.
Preceduto da Alessandra Mussolini.
Succeduto da nessuno
Partito politico Partito Nazionale Fascista
Tendenza politica Sicuramente non il fascismo
Nascita 28 ottobre 1922
Coniuge Genitore Due
Religione CRISTIANAAA!!!!!!!1!!!11!!!1!
« IO SONO GIORGIA. »
(Giorgia Meloni all'agente che l'ha appena arrestata.)
« Da noi non c'è spazio per i razzisti e per chi fa il saluto romano. »
(Giorgia Meloni su cazzata della storia.)
« Preferirei si vestisse di nero la prossima volta »
(Giorgia Meloni al Papa.)
« I treni ritorneranno ad arrivare in orario. »
(La prima dichiarazione di Giorgia Meloni dopo la vittoria alle elezioni del 2022.)
« Che ne dite di fare il bis? »
(Giorgia Meloni ai rappresentanti di Germania e Giappone)
« E se facessimo affondare Lampedusa? »
(Giorgia Meloni sulla questione dei migranti.)
« Vuoi essere la mia Claretta? »
(Silvio Berlusconi a Giorgia Meloni.)
« Non sono razzista: guarda, il nero è il mio colore preferito. »
(Giorgia Meloni mostra il suo armadio pieno di camicie nere.)
« Sono una donna, sono una madre, sono cristiana! »
(Giorgia Meloni nel suo Coming Out.)
« I neri sono come la cenere, scottano come il culo di Cannavacciuolo ma basta un soffio per spazzarli via. »
(Prime parole dette da Giorgia Meloni da neonata.)


Giorgia Meloni è il Duce della Repubblica Italiana dal 22 ottobre 2022, quando è succeduta al Pr€sid€nt€ d€l Consiglio Mario Draghi e ha deciso di candidarsi prevenendo il futuro tramite la lettura della maculazione delle Mutande, praticha tralaltro utilizzata anche nel film Harry Potter (una delle tante trasposizioni cinematografiche degli Hentai anni '80).

Sorprendentemente, è una donna, madre, italiana, e anche cristiana nello stesso istante. Adora il caviale, e ci tiene davvero tanto a difendere la sua identità perché le è già stata rubata per ben due volte da criminali stranieri che vanno all'asilo sotto casa sua. Si dice che provi piacere ad avere il Cagotto ed ad annusarne la fragranza.

È stata presidente di varie associazioni politiche che nessuno ha mai sentito nominare (come "Società per l'aiuto alle aureole falliche", "Il nostro caro Benito need help foundation" e altre) coltivando così il gusto per le cariche inutili (come Sgarbi quando non viene cacciato dai cessi di prima classe di SwissAir); diventa quindi la più giovane ministro di un Ministero-fuffa inventato apposta da Berlusconi quando gli hanno detto che c'era una biondina bisognosa d'affetto, per poi passare alla guida di Fratelli d'Italia[1].

Dopo la brutale sodomizzazione di Draghi ad opera di Giuseppi Conte, Jabba da Polenta e lo PsicoNano, Meloni è assurta alla carica di Führer Presidente del Consiglio.

Non ha assolutamente nulla a che vedere col fascismo, la sua esperienza nell'MSI è stata definita una "vacanza plenastica di riflessione bombastica...svastica" dal medesimo presidente del Saranno Cazzi Suoi Di Quello Che Pensa World Organization.

Biografia

Nasce nel ventordici aprile (per i bonapartisti: fiorile) del 1341 a.C. da Genitore Uno e Genitore Due mostrando sin da piccola una forte attitudine al fancazzismo (conoscendo uno hobbit) che le spianò pericolosamente la strada per il successo nell'ambito politico. Secondo una leggenda le prime parole che disse da neonata furono le proverbiali seguenti: "I neri sono come la cenere, scottano come il culo di Cannavacciuolo ma basta un soffio per spazzarli via"

Tuttavia, l'ambizione della sua vita è sempre stata una sola: tornare in possesso dell'Unico Anello (più comunemente Tessoro), che aveva trovato sessanta anni fa per puro caso ma che smarrì accidentalmente in un cesso pubblico della compagnia radiosigmestica irArabianA mentre stava svuotando la sua coppetta mestruale.

Da quel giorno Giorgia non si diede pace e cercò il magico anello di Sauron per tutte le reti fognarie: partì dal cesso in cui aveva pisciato in Burkina Faso cominciando da lì a provare una certa antipatia verso il continente africano, fece una pausa caffè in Mongolia perchè il nome di quello stato la rappresentava troppo bene, poi riprese il viaggio e fece capolino sbucando da un cesso d'oro a Roma, e da lì prese ad esplorare la cloaca massima.
Una giovane Giorgia Meloni con un cosplayer dello Zio Fester, mentre osserva un asino che vola

Si venne a sapere che il cesso d'oro apparteneva all'imperatore romano Berlusconi, che allevò Giorgia come una figlia in quanto privo di eredi e privo di sbatti di fare il marito perchè preferiva dedicarsi a tempo pieno ai bunga bunga con le minorenni.

Giorgia crebbe, fece amicizia con i bambini speciali del luogo, si sposò con uno facendo dei figli ma prendendo esempio dal suo padre adottivo divorziò all'istante, prese lezioni di lingua e letteratura italiana dai professori plurilaureati Ciamioncino e Enrico Pasquale Pratticò per 60 dollari all'ora, perchè tanto Berlusconi la riempiva di soldi e si dimenticò completamente dei suoi vecchi genitori a causa dell'imminente morbo di alzheimer , ma non si dimenticò mai del suo anello perduto, senza mai smettere di cercarlo o di farsi seghe mentali su dove sarebbe potuto trovarsi. I neri sono come la cenere, scottano come il culo Cannavacciuolo ma basta un soffio per spazzarli via (questa volta in un contesto diverso).

Un giorno non ebbe l'illuminazione. Giorgia capì che anche cercando in lungo e in largo, non avrebbe mai trovato l'Unico Anello da sola: le serviva un esercito di schiavetti (possibilmente neri così si può vendicare del maledetto Burkina Faso) che sarebbero stati ai suoi ordini e che avrebbero finalmente potuto trovare l'Unico Anello a cui lei era tanto devota.

Presto Giorgia decise di sfruttare il suo talento da fancazzista implorando Berlusconi di inserirla in politica, e quando le chiese il motivo di tale desiderio Giorgia gli confessò il suo piano, ricordandogli di non parlarne in giro.

Berlusconi le promise di non parlarne con nessuno ma non sapendosi tenere neanche la piscia in due minuti l'intero parlamento venne a conoscenza dell'esistenza dell'anello magico disperso nelle reti fognarie, scatenando così la guerra tra PD, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli D'Italia, Italia Viva e tanti altri gruppi di fancazzisti pieni di soldi per avere la meglio su un popolo di idioti, al fine di sfruttarli nella ricerca dell'anello di Sauron e di farselo consegnare.

Ducessa

Dopo anni passati a urlare come un'ossessa, Giorgia è ascesa nel 2022 alla carica di Ducessa del Popolo Italiano. È attualmente impegnata a sopprimere duramente il pericolo dei rave party, l'uso di parole inglesi e le coppie LGBTQ+ su Peppa Pig, noti pericoli storici italiani. Il suo governo è formato da noti intellettuali quali il cognato Lollobrigida sostenitore della fantomatica "sostituzione etnica" nonché uomo che ha affermato"che i poveri mangiano meglio dei ricchi e vivono più sicuri perché non hanno paura che gli venga rubato il Rolex", o il ministro della cultura che parla di libri senza leggerli ( come tutti i bambini a cui assegnano il libro da leggere per le vacanze).

Curiosità

  • È una donna.
  • È una madre.
  • È cristiana.
  • Detiene il record italico di urlo agonistico, ha infatti più volte rotto la barriera del suono con i suoi polmoni d'acciaio. Questa caratteristica ha ispirato la produzione del film biografico L'urlo di GIORGIAH terrorizza anche l'occidente prodotto dall'Istituto Luce.
  • Considera John Lennon un potenziale pericolo pubblico in quanto la canzone "Imagine" rapprensenterebbe un esempio di "inno dell'omologazione mondialista". Notare la leccata anale convergenza di opinione con la leghista Susanna Ceccardi che l'aveva definito "Marxista".
  • Il suo nome d'arte è Cocomera. Si è esibita con questo nome in incognito alla Scala di Milano, salendo su di essa per cambiare una lampadina fulminata. Ma era comunque troppo in alto. A causa del look da rave e del clima freddo a cui non era abituata ha contratto una rara forma di Paraculite Acuta.
  • Si racconta di un suo viaggio nell'ano di Sua Maestà Alessandro Barbero, narrato nell'opera di Omero chiamata "L'Astrazenecaria".
  • È presumibile che sia una diretta discendente di Leone Di Lernia e della gens Claudia.
  • I neri sono come la cenere, scottano come il culo di Cannavacciuolo ma basta un soffio per spazzarli via.
  • I neri sono come la cenere, scottano come il culo di Cannavacciuolo ma basta un soffio per spazzarli via (ancora una volta).

Onorificenze

  • Onoreficenza Silvio Berlusconi.jpg - Discepola dell'ordine dei Protetti da Silvio

Note

  1. ^ Nome ispirato dall'omonimo film di Neri Parenti del 1989, in cui Salvo, la fata siciliana cessa di esistere insieme al medesimo Salvo, la fata siciliana.
Preceduto da:
₥₳RI¤ ₯₳₲HI
Stemma Italia.png
Presidente del Consiglio
2022 -
Succeduto da:
sé stessa (come dittatore a vita)