Giorgia Meloni

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che ci libera dal male.
Jump to navigation Jump to search
Giorgia Meloni con un cosplayer dello Zio Fester

Giorgia Meloni è una donna, è una madre, è italiana, è cristiana che adora il caviale, e ci tiene davvero tanto a difendere la sua identità perché le è già stata rubata ben due volte dai criminali stranieri che vanno all'asilo sotto casa sua.

È stata presidente di varie associazioni politiche che nessuno ha mai sentito nominare, coltivando così il gusto per le cariche inutili; diventa quindi la più giovane ministro di un Ministero-fuffa inventato apposta da Berlusconi quando gli hanno detto che c'era una biondina bisognosa d'affetto, per poi passare alla guida di Fratelli d'Italia, il partito che ambisce al governo del Paese, basta che facciano una legge elettorale che dia tutto a chi prende meno voti.

Non ha assolutamente nulla a che vedere col fascismo, la sua esperienza nell'MSI è stata definita una "vacanza plenastica di riflessione bombastica...svastica".

Biografia[merdifica facile | merdifica]

Nasce nel ventordici aprile del 1341 a.C. da Genitore Uno e Genitore Due mostrando sin da piccola una forte attitudine al fancazzismo , che le spianò pericolosamente la strada per il successo nell'ambito politico.

Tuttavia, l'ambizione della sua vita è sempre stata una sola: tornare in possesso dell'Unico Anello (più comunemente Tessoro), che aveva trovato sessanta anni fa per puro caso ma che smarrì accidentalmente in un cesso pubblico mentre stava svuotando la sua coppetta mestruale.

Da quel giorno Giorgia non si diede pace e cercò il magico anello di Sauron per tutte le reti fognarie: partì dal cesso in cui aveva pisciato in Burkina Faso cominciando da lì a provare una certa antipatia verso il continente africano, fece una pausa caffè in Mongolia perchè il nome di quello stato la rappresentava troppo bene, poi riprese il viaggio e fece capolino sbucando da un cesso d'oro a Roma.

Si venne a sapere che il cesso d'oro apparteneva all'imperatore romano Berlusconi, che allevò Giorgia come una figlia in quanto privo di eredi e privo di sbatti di fare il marito perchè preferiva dedicarsi a tempo pieno ai bunga bunga con le minorenni.

Giorgia crebbe, fece amicizia con i bambini speciali del luogo, si sposò con uno facendo dei figli ma prendendo esempio dal suo padre adottivo divorziò all'istante, prese lezioni di lingua e letteratura italiana dai professori plurilaureati Ciamioncino e Enrico Pasquale Pratticò per 60 dollari all'ora, perchè tanto Berlusconi la riempiva di soldi e si dimenticò completamente dei suoi vecchi genitori a causa dell'imminente morbo di alzheimer , ma non si dimenticò mai del suo anello perduto, senza mai smettere di cercarlo o di farsi seghe mentali su dove sarebbe potuto trovarsi.

Un giorno non ebbe l' illuminazione . Giorgia capì che anche cercando in lungo e in largo, non avrebbe mai trovato l'Unico Anello da sola: le serviva un esercito di schiavetti (possibilmente neri così si può vendicare del maledetto Burkina Faso) che sarebbero stati ai suoi ordini e che avrebbero finalmente potuto trovare l'Unico Anello a cui lei era tanto devota.

Presto Giorgia decise di sfruttare il suo talento da fancazzista implorando Berlusconi di inserirla in politica, e quando le chiese il motivo di tale desiderio Giorgia gli confessò il suo piano, ricordandogli di non parlarne in giro.

Berlusconi le promise di non parlarne con nessuno ma non sapendosi tenere neanche la piscia in due minuti l'intero parlamento venne a conoscenza dell'esistenza dell'anello magico disperso nelle reti fognarie, scatenando così la guerra tra PD, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli D'Italia Italia Viva e tanti altri gruppi di fancazzisti pieni di soldi per avere la meglio su un popolo di idioti, al fine di sfruttarli nella ricerca dell'anello di Sauron e di farselo consegnare.

Curiosità[merdifica facile | merdifica]