Arturo Parisi

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Parisi da giovane mentre espleta il suo lavoro di attaccapanni associato con mansioni di vice cestino per la carta straccia all'università di Dorgali.
« Ehh??? »
(Metà degli italiani su Arturo Parisi)
« Chi?? »
(L'altra metà degli italiani su Arturo Parisi)

Arturo Parisi (nato in un giorno di un anno non ben determinato e morto (forse) in una data che nessuno saprà o ricorderà) è un ombra che si aggira per la camera dei deputati.

Biografia[edit]

Parisi mentre cerca di azzannare Franceschini per far fuori il suo unico avversario

Nato in un nuraghe vicino a Sassari da Francesco Cossiga e suor Maria Tormenta-Negri cresce spensierato pascolando il gregge nelle ridenti campagne sarde. Suo padre lo usa come cestino per la carta straccia, la madre cerca ripetutamente di venderlo allo zoo di Cagliari.
Quando a 12 anni impara a parlare inizia ad andare a scuola dove frequenta con interesse lezioni su come scaccolarsi e usare la carta igienica.
Vista la non troppo brillante carriera scolastica i genitori decidono di mandarlo in un collegio il più lontano possibile da loro.
Quelli saranno gli anni più difficili della sua vita; ma le continue torture proibite da ogni convenzione internazionale tempreranno il carattere che oggi (non) conosciamo.
Uscito di collegio il padre lo raccomanda come attaccapanni all'università di Dorgali; lì Arturo riesce a far carriera e arriva a ricoprire l'incarico di paralume ordinario presso lo studio del rettore, incarico che svolge con passione e sentimento fino al 1992.
In quell'anno era andato a trovare il padre a Montecitorio quando improvvisamente scoppiò Tangentopoli e le toghe rosse fecero irruzione nel palazzo per uccidere tutti. Arturo fu trovato nascosto dietro una tenda e, non si sa come, fu nominato Sottosegretario ai tombini del governo Amato.
Da qui inizia la sua sfolgorante carriera che lo portò nel 1999 a entrare in parlamento eletto nella lista "Se mi voti ti do 500 000 lire" nella circoscrizione del Paesino di Don Matteo.
Presto, dopo una scelta meditata a lungo con un lancio di monetina, si unirà agli alieni post comunisti dell'Ulivo fino a ricoprire dal 2006 al 2008 la carica di Ministro della Difesa, incarico che svolgerà con grande perizia lucidando tutti gli stivali del reggimento san Marco.
Dopo la caduta del governo Prodi Arturo cerca di farsi sempre più spazio nel partito fino a candidarsi come segretario il 19 febbraio 2009. Ma ciò non fa notare ai colleghi di partito che ciò a cui appendono gli abiti dopo essere entrati nel loft non è l'appendiabiti LhjkOfyewDs dell'Ikea, ma bensì proprio quel gran pezzo di uomo di Arturo Parisi.

Descrizione di Arturo Parisi[edit]

Arturo Parisi è di bassa statura, i capelli grigio topo e ha due cappelli appesi alle mani.

Voci correlate[edit]

Cazzari in giacca e cravatta

Noi siamo di sinistra, ma anche di destra. Zzzzzzzzzzzzzzzz... Sono l'ultimo degli immortali, tiè! Aaaaaaaaaa... Asgratbhsfhgbcchdinbsnfa Padania! ♪♫ L'unico frutto dell'amor, è la patonza, è la patonza ♫♪

Rive Gauche In mezzo alle palle Quelli che hanno la precedenza
Rive Gauche Il sindacalista usurpatoreLo smacchiatore di giuaguariL'ammeriganoIl figlio di Topo GigioMortadellaTafazziIl nipotino dalle larghe inteseSherlock HolmesBandiera Rosso CachemireGrissino TorineseDottor SottileBill KaulitzEmmadonnaPiss-ky and SodaMani zozzeMani ancora più zozzeIl gaudente De MaialisFabbrica Tasse Padoa&SchioppaIl Webmaster dei RedditiIl verde non padanoMister FrollinoEr monnezzaLa gnocconaLa mummia di LeninCraxers salatiArturo ParigiLa VentolaIl grillo smerdanteLa cugina di campagnaIl TransitIl suo compareMassimo TonnatoL'oste del senatoRe Giorgio IIRe Carlo Azeglio IIl rottamatoreIl parcheggiatore abusivoQuello che è sempre colpa sua'O bello guaglioneFaccetta neraRumoreGiovanni CiccioliniIl becco sacrificale


Prossimo leader del Partito Democratico
Candidato Presidente della Repubblica del PD
In mezzo alle palle Il DivoRe MidaThe GasperyAldo NegroAntelope CobblerIl Gran CasinìEl ButtillónRobotLa cariatide che non ci staIl Teo-radicalLa ProletariaBuona volontéIl difensore dei bambiniIl capo dei bigottiLo sniffatoreIl suo CompareTrasforManAmintore FanfaraIl picconatoreMartina ZoliMiss cilicio bagnatoMagdi Intercambiabile AllamIl TabacchinoRanocchioForlaniAdoneNicola De EnricoCaramelle GoriaIl presidente siciliano
Quelli che hanno la precedenza Meno male che c'è!Il suo ex-camerata compagnoEl senatùrLo stratapizzatore H24PorcellumSalve SalviniL'incazzatoIl fascista solitarioIl nonno rincoglionitoEr sindacoLo scemo del gruppoIl ministro dell'InfernoMissione EsteriNomen OmenDon MarcelluzzoLa voce del padroneIl genio finanziavioCicchettoIl mini-stroDa Playboy al palazzoL'aministra del istruzzioneBocca di rosaIl suo collegae la sua apprendistaDon RaffaéMassimo BoldiGigi D'AlessioLa brunaLa biondaLa rossaCazzoneIl ministro del sottoboscoAngelino JolieLa mamma di BatmanL'avvocato del diavoloIl galeottoLo sconosciutoLa sindacalista fascio e martelloLo showmanIl ministro a sua insaputaSquacquaragnioIl ciccione ritardato2 neuroniLa formichinaIl lupacchiottoRoberto CottoIl culattone raccomandatoL'irresponsabileIl medico legaleEr BatmanIl golpistasuo figliottoLa bevanda dei coglioni


Prossimo leader del PdL