Carlo Azeglio Ciampi

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Vecchio messicano.jpg
MATUSALEMME APPROVA QUESTO ARTICOLO!
In questa pagina è presente una dose eccessiva di anzianità.
Sbrodolamenti di parole arcaiche, termini in disuso già dall'Impero romano, aneddoti vecchi quanto la Terra stessa: in altre parole, questo sì che è un articolo fatto come si deve!
Matusalemme ringrazia e approva!
Matteo Renzi con Firenze alle spalle.jpg
Attenzione: il seguente articolo tratta argomenti di

Politica

Ti invitiamo alla cautela, le battute ivi contenute potrebbero offenderti nell'animo umano e causarti la voglia di ricontare le schede elettorali, inneggiare allo sciopero fiscale, assassinare preti, bruciare chiese o manifestare contro i tuoi parenti sventolando bandiere rosse.
Berlusconi-mitra.jpg
Carlo Azeglio Ciampi durante il solenne discorso di fine anno.
« Sarò bre. »
(Carlo Azeglio Ciampi in breve.)
« Care italiane, cari italiani, è questo il settimo incontro di fine anno con voi, l'ultimo prima del termine del mio mandato presidenziale. I commiati, quanto più sono sentiti, tanto più debbono essere brevi. E breve intende essere questo mio intervento di stasera... bla bla bla... »
(Carlo Azeglio Ciampi in un discorso brevissimo alla patria.)
« Nooo non posso sentire ancora un altro suo discorso, nooo! Spegni il televisoreeeee! »
(Chiunque decide di farla finita l'ultimo giorno dell'anno.)
« È stato il mio presidente preferito! »
(Italia su Carlo Azeglio Ciampi o su chiunque stia per lasciare la carica di Presidente della Repubblica.)
« Dichiaro [pausa di mezz'ora] aperta [...] la stagione dei giuochi olimpici Italiani! Concedetemi dunque di intervenire brevemente per auspicarci un'indimenticabile... bla bla bla... »
(Carlo Azeglio Ciampi all'apertura delle Olimpiadi Invernali a Torino.)


Karly Azejo Ciampikachu (Liporno 9 dicembre 1200 - 16 settembre 2016) è stato l'uomo più vecchio del mondo, nonché presidente emerito della Repubblica delle Banane.

È facilmente riconoscibile per le sue sproporzionate sopracciglia, che caratterizzano il suo sguardo fortemente introspettivo, che lo rende sensibile verso tutti i problemi sociali, politici, etici del nostro paese.

Vita[edit]

Carlo Azeglio Ciampi a colori ed in bianco e nero.
Ciampi nei panni di conducente di autobus tenta di fare retromarcia per evitare l'attacco di pericolosissimi ambulanti cinesi. Tralaltro comunisti.

Figlio di Matusalemme e Rita Levi Montalcini, alla nascita mostra già i segni dell'incipiente vecchiaia. Si iscrive al Liceo classico ma dopo il terzo anno abbandona la scuola per dedicarsi ad altre attività ricreative come la ricerca di viaggi mentali e psicologici. Nel frattempo, sbarca il lunario come bidello alla Scuola Anormale di Pizza. Dopo un periodo di sbando, decide di mettere la testa a posto, e attratto dalla politica italiana, nutre forti simpatie per il Partito Pensionati a cui si iscrive poco dopo.

Banca d'Italia[edit]

Poco dopo l'incoronazione di Federico II di Svevia entra in Banca d'Italia dove inizia la gavetta come potatore delle piante di plastica. Tempo 480 anni e già ha fatto carriera: recapitatore di caffé dalla macchinetta, facchino-sherpa dei faldoni dell'archivio, battutista della sala relax (un fiasco), leccatore di francobolli, tizio che avvisa i colleghi che "sta arrivando il Dottore, rimettetevi i pantaloni!", inventore ufficiale di scuse da propinare alla moglie del Dottore di cui sopra, e infine signora dei bagni che ti estorce le monetine. Poi arriva all'improvviso il 1975 con la sua eccezionale moria di banchieri, così per sicurezza fanno direttore dalla Banca d'Italia letteralmente il primo che passa: Gino DeZeppole, disoccupato di Frascati. Che muore 2 ore dopo, così, per pura sfiga. Quindi fanno direttore il secondo che passa, e che può anche fornire una corposa raccomandazione: il nostro Carletto il Vecchio.

Presidenza della Repubblica[edit]

Pochi anni più tardi viene eletto meritatamente come presidente della Repubblica delle Banane, distinguendosi per la sua grande morale, dignità umana apprezzata da tutti i partiti italiani. Appare in pubblico solo in occasioni speciali, come il 31 dicembre per dare un una forte segnale di scossa moralizzatrice al nostro paese col suo avvincente discorso oppure in cerimonie di commemorazione dei caduti di guerre come la Guerra alle zanzare o la Guerra di Troia, dicendo che ogni guerra è brutta, che bisogna fare questo e quello per il nostro paese e Bla bla bla. Lascia la carica di presidente a un altro vecchiaccio Giorgio Napolitano, suo amico di infanzia.

Padre dell'Euro[edit]

Ecco, adesso sapete chi ringraziare.

Senatore a vita[edit]

Dopo la carica di presidente si trova numerosi lavori part-time come Veejay, conducente di autobus, Schnauzer, collaudatore di poltrone, e il mestiere più antico del mondo. Purtroppo si anche quello, perché intascare lo stipendio da Senatore a vita fa comodo, ma dopo 600 anni da senatore uno vuole anche fare un po' di vita, eh.

Gli altri successi[edit]

Tuttavia dopo molti anni di tormento interiore partecipa a Veline dove viene notato da Antonio Ricci, partecipando come velina bionda al fianco della mora Marco Materazzi. Da qui la lunga ascesa televisiva, partecipa a numerose fiction come Un ciclope in famiglia e Chi vuol esser metallaro?.
L'anno successivo, da brava velina, esce in tutte le edicole il suo calendario di cui per ovvi motivi vi risparmiamo le immagini. Tuttavia vengono vendute oltre un milione di copie. Lo stesso anno si fidanza, per non essere da meno, con un calciatore, Zlatan Ibrahimović, con cui convive felicemente per circa un anno. Pubblica un libro in collaborazione con DJ Francesco, di discreto successo editoriale. Dopo il travagliato divorzo con Ibrahimović, si innamora della giovane e splendida[senza fonte] teen-ager Franca, di cui nessuno conosce il cognome.

A tutto c'è un limite[edit]

Un bel giorno guarda il calendario e, accortosi di aver campato oltre ogni limite di decenza, opta per prendersi una meritata vacanza nell'aldilà. Lo ricorderemo per sempre come uno dei più amati Presidenti della Repubblica, ma nessuno sa il perché.

Curiosità[edit]

  • Era un pericoloso ultrà del Livorno.
  • Era conosciuto come uno dei più forti nuotatori di sempre, pare abbia battuto Michael Phelps nuotando solo con le sopracciglia.
  • Ha battuto il Guinness dei Primati come primate con le sopracciglia più folte dopo una lotta serrata con Elio.
  • Venne colto in una notte di sesso in auto insieme a sua moglie Franca. Brrr...
  • Con le sue sopracciglia si ricavava una particolare seta pregiata molto richiesta in Uzbekistan, che ora dovrà ripiegare sul pelo di nutria.
  • Collezionava dita dei piedi.
  • Ha conosciuto di persona Noè e ha visto l'arca quando era ancora in costruzione.

Gli scatti rubati[edit]

Voci correlate[edit]

Preceduto da:
Giuliano Odiato
Stemma Italia.png
Presidente del consiglio
1993 - 1994
Succeduto da:
Colui che è sceso in campo per il bene di noi tutti
Preceduto da:
Io non ci sto!
28 maggio 1992 - 15 maggio 1999
Cosa nostra.PNG
Carlo Azeglio Ciampi
Nonno della Repubblica Italiana
18 maggio 1999 - 15 maggio 2006
Succeduto da:
Re Giorgio I
15 maggio 2006 - 14 gennaio 2015
Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
1 Enrico De Nicola
Motto: Sarà il caso di comprarmi un cappotto nuovo?
§
1 luglio 1946 - 12 maggio 1948
2 Luigi Einaudi
Motto: Il mio nome è leggenda!
§
12 maggio 1948 - 11 maggio 1955
3 Giovanni Gronchi
Motto: Il super cattolico eccolo qua, Gronchi è il suo nome nun lo scordà!
§
11 maggio 1955 - 11 maggio 1962
4 Antonio Segni
Motto: Riforme sociali? Giammai!
§
11 maggio 1962 - 6 dicembre 1964
5 Giuseppe Saragat
Motto: Uffa! Tutti mi prendono in giro per il mio cognome!
§
29 dicembre 1964 - 29 dicembre 1971
6 Giovanni Leone
Motto: Mi dimetto e me la squaglio!
§
29 dicembre 1971 - 15 giugno 1978
7 Sandro Pertini
Motto: Qualcuno ha da accendere?
§
9 luglio 1978 - 29 giugno 1985
8 Francesco Cossiga
Motto: Certe cose bisogna farle a picconate!
§
3 luglio 1985 - 28 aprile 1992
9 Oscar Luigi Scalfaro
Motto: Io non ci sto!
§
28 maggio 1992 - 15 maggio 1999
10 Carlo Azeglio Ciampi
Motto: Agli ordini Franca!
§
18 maggio 1999 - 15 maggio 2006
11 Giorgio Napolitano
Motto: Ce lo chiede l'Europa!
§
15 maggio 2006 - 22 aprile 2013
12 Giorgio Napolitano bis
Motto: Esulto con viva e vibrante soddisfazione!
§
22 aprile 2013 - 14 gennaio 2015
12 Sergio Mattarella
Motto: Niente saccio!
§
3 febbraio 2015 - attuale
Cazzari in giacca e cravatta

Noi siamo di sinistra, ma anche di destra. Zzzzzzzzzzzzzzzz... Sono l'ultimo degli immortali, tiè! Aaaaaaaaaa... Asgratbhsfhgbcchdinbsnfa Padania! ♪♫ L'unico frutto dell'amor, è la patonza, è la patonza ♫♪

Rive Gauche In mezzo alle palle Quelli che hanno la precedenza
Rive Gauche Il sindacalista usurpatoreLo smacchiatore di giuaguariL'ammeriganoIl figlio di Topo GigioMortadellaTafazziIl nipotino dalle larghe inteseSherlock HolmesBandiera Rosso CachemireGrissino TorineseDottor SottileBill KaulitzEmmadonnaPiss-ky and SodaMani zozzeMani ancora più zozzeIl gaudente De MaialisFabbrica Tasse Padoa&SchioppaIl Webmaster dei RedditiIl verde non padanoMister FrollinoEr monnezzaLa gnocconaLa mummia di LeninCraxers salatiArturo ParigiLa VentolaIl grillo smerdanteLa cugina di campagnaIl TransitIl suo compareMassimo TonnatoL'oste del senatoRe Giorgio IIRe Carlo Azeglio IIl rottamatoreIl parcheggiatore abusivoQuello che è sempre colpa sua'O bello guaglioneFaccetta neraRumoreGiovanni CiccioliniIl becco sacrificale


Prossimo leader del Partito Democratico
Candidato Presidente della Repubblica del PD
In mezzo alle palle Il DivoRe MidaThe GasperyAldo NegroAntelope CobblerIl Gran CasinìEl ButtillónRobotLa cariatide che non ci staIl Teo-radicalLa ProletariaBuona volontéIl difensore dei bambiniIl capo dei bigottiLo sniffatoreIl suo CompareTrasforManAmintore FanfaraIl picconatoreMartina ZoliMiss cilicio bagnatoMagdi Intercambiabile AllamIl TabacchinoRanocchioForlaniAdoneNicola De EnricoCaramelle GoriaIl presidente siciliano
Quelli che hanno la precedenza Meno male che c'è!Il suo ex-camerata compagnoEl senatùrLo stratapizzatore H24PorcellumSalve SalviniL'incazzatoIl fascista solitarioIl nonno rincoglionitoEr sindacoLo scemo del gruppoIl ministro dell'InfernoMissione EsteriNomen OmenDon MarcelluzzoLa voce del padroneIl genio finanziavioCicchettoIl mini-stroDa Playboy al palazzoL'aministra del istruzzioneBocca di rosaIl suo collegae la sua apprendistaDon RaffaéMassimo BoldiGigi D'AlessioLa brunaLa biondaLa rossaCazzoneIl ministro del sottoboscoAngelino JolieLa mamma di BatmanL'avvocato del diavoloIl galeottoLo sconosciutoLa sindacalista fascio e martelloLo showmanIl ministro a sua insaputaSquacquaragnioIl ciccione ritardato2 neuroniLa formichinaIl lupacchiottoRoberto CottoIl culattone raccomandatoL'irresponsabileIl medico legaleEr BatmanIl golpistasuo figliottoLa bevanda dei coglioni


Prossimo leader del PdL