Giuliano Amato

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Brunetta dormiente.jpg
« Figliolo, una volta qui era tutta campagna elettorale! »

Quest'articolo parla di Politica, quindi se non ti piace ciò che c'è scritto riceverai un vitalizio di 3000 € mensili netti. O più probabilmente verrai additato come un qualunquista e nessuno si interesserà di te. Buona lettura!

Deputato fa gesto delle corna.jpg
Il fedele Giuliano Amato intento a servire il suo padrone Bettino Craxi.
« Amor, ch'a nullo Amato amar perdona. »
(Inferno, canto V, verso 103.)
« Io non l'ho amato molto quando ha messo le sue manaccie nel mio conto corrente. »
(Un'italiano qualsiasi su Giuliano Amato.)
« Il vitalizio di cinque legislature da parlamentare lo destino interamente ad attivita’ benefiche! »
(Amato ammette implicitamente di beccare più soldi di quelli che si merita.)


Giuliano Amato è un politico e pensionato d'oro italiano, ribatezzato dagli italiani "Giuliano Detestato" dopo la manovra finanziaria "lacrime e sangue" varata dal suo Governo.

Gavetta politica[edit]

Laureatosi in Giurisprudenza con una tesi intitolata "Fatta la legge, trovato l'inganno", il giovane Giuliano Amato, non troppo allettato dalla prospettiva di lavorare per guadagnarsi da vivere, decise di imboccare la carriera politica, partecipando, insieme a Fabrizio Cicchitto e Gerry Scotti, al talent show "Amici di Bettino Craxi" e aggiudicandosi un ruolo da esponente di spicco del Partito Socialista.
Nelle fila del PSI Amato si fa notare per il suo acume giuridico e per il suo talento da azzeccagarbugli, diventando in breve tempo uno dei pupilli del segretario Craxi:

« Un avvocato con la borsa può rubare più di cento uomini con la rivoltella. »
(Don Vito Corleone Bettino Craxi nominando Giuliano Amato suo consigliere.)

Presidenza del Consiglio[edit]

Amato prende la mira prima di assestare un letale "colpo di spugna".

Per la sua solerzia viene nel 1992 premiato con la nomina a Presidente del Consiglio. Per affrontare l'allora difficile situazione finanziaria, il suo esecutivo deliberò il prelievo forzoso del 6 per mille dai conti correnti bancari per un "interesse di straordinario rilievo", ovvero per l'indispensabile ampliamento delle ville di Craxi, Martelli e degli altri dirigenti del PSI, Amato compreso.

Nel 1993 Amato si trova a dover fronteggiare la grave crisi politica apertasi con lo scandalo di Tangentopoli. Ancora una volta Amato poté dare dimostrazione di tutto il proprio ingegno politico, trovando la logica soluzione al problema di Mani pulite: lavarsene le mani.
Su proposta del Ministro della Giustizia Giovanni Conso (avvalsosi a sua volta della consulenza di Pietro Gambadilegno), il Consiglio dei Ministri presieduto da Amato elabora dunque un decreto legge per porre fine all'ingiusta persecuzione dei politici da parte di Di Pietro e dei suoi sadici colleghi.

Anziché subire l'umiliazione di una condanna per corruzione o concussione, con le nuove disposizioni i malcapitati politici sarebbero stati assolti, dopo aver recitato per penitenza tre "Ave Maria" e due "Padre Nostro" e con una tirata d'orecchi da parte del pm.
Inoltre, grazie al valore retroattivo della norma, persino Verre e altri politici corrotti dell'antica Roma sarebbero stati così sdoganati.

Il "colpo di spugna", così definito tale decreto da certa stampa faziosa e sicuramente vicina alle toghe rosse, fallì a causa dell'intervento di quel guastafeste di Scalfaro, che rifiutò di firmare il decreto, opponendo un laconico “Io non ci sto!”. Da quell'episodio Amato è comunque considerato maestro indiscusso della pratica del "colpo di spugna", divenuta nel frattempo disciplina olimpica, di cui gli atleti italiani detengono un indiscusso e orgoglioso primato mondiale.

Altri incarichi[edit]

Da riconosciuto esperto del campo, Amato illustra al pubblico da casa le proprietà delle tangenti.

Attualmente Giuliano Amato è il detentore del record mondiale, considerato insuperabile, di poltrone occupate: tra i tanti incarichi ricoperti in carriera, è da menzionare il suo ruolo di presidente dell'Enciclopedia Tre Cani, la quale si propone di raccogliere tutto lo scibile riguardante tre celebri personaggi canini quali Pluto, Lassie e Il commissario Rex (anche se i maligni asseriscono che si tratti in realtà di Craxi, Martelli e Chiesa).

Nel 2012 Amato viene dalla RAI chiamato a condurre il programma "Lezioni dalla crisi", trasmissione divulgativa rivolta a tutti gli ignoranti in materia economica e, in special modo, all'ex ministro Giulio Tremonti: analizzando le cause dell'attuale crisi economica italiana Amato ha scoperto con imbarazzo che la sua lauta pensione grava da sola per il 20% del debito pubblico del paese.

Curiosità[edit]

  • Se interpellato sulla possibilità di ridursi la pensione, Amato prontamente risponderà: “Non capisco la domanda”.
  • Nelle inchieste giudiziarie relative ad una tangente di 270 milioni di lire per la costruzione della pretura di Viareggio, Amato cercò di convincere la vedova di un ex senatore a tenere la bocca chiusa facendole delle spudorate avances e infilandogli la lingua in bocca.
  • Incredibile a dirsi, ma Giuliano Amato è presidente della Corte Costituzionale, nominato da Giorgio Napolitano famoso per essere uno che la Costituzione non solo la rispetta, ma la fa anche rispettare ai parlamentari.


Preceduto da:
Il Divo
Stemma Italia.png
Presidente del consiglio
1992 - 1993
Succeduto da:
In-Ciampi
Preceduto da:
Max D'Alema
Stemma Italia.png
Presidente del consiglio
2000 - 2001
Succeduto da:
Il Cavaliere Mascarato
Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
Cazzari in giacca e cravatta

Noi siamo di sinistra, ma anche di destra. Zzzzzzzzzzzzzzzz... Sono l'ultimo degli immortali, tiè! Aaaaaaaaaa... Asgratbhsfhgbcchdinbsnfa Padania! ♪♫ L'unico frutto dell'amor, è la patonza, è la patonza ♫♪

Rive Gauche In mezzo alle palle Quelli che hanno la precedenza
Rive Gauche Il sindacalista usurpatoreLo smacchiatore di giuaguariL'ammeriganoIl figlio di Topo GigioMortadellaTafazziIl nipotino dalle larghe inteseSherlock HolmesBandiera Rosso CachemireGrissino TorineseDottor SottileBill KaulitzEmmadonnaPiss-ky and SodaMani zozzeMani ancora più zozzeIl gaudente De MaialisFabbrica Tasse Padoa&SchioppaIl Webmaster dei RedditiIl verde non padanoMister FrollinoEr monnezzaLa gnocconaLa mummia di LeninCraxers salatiArturo ParigiLa VentolaIl grillo smerdanteLa cugina di campagnaIl TransitIl suo compareMassimo TonnatoL'oste del senatoRe Giorgio IIRe Carlo Azeglio IIl rottamatoreIl parcheggiatore abusivoQuello che è sempre colpa sua'O bello guaglioneFaccetta neraRumoreGiovanni CiccioliniIl becco sacrificale


Prossimo leader del Partito Democratico
Candidato Presidente della Repubblica del PD
In mezzo alle palle Il DivoRe MidaThe GasperyAldo NegroAntelope CobblerIl Gran CasinìEl ButtillónRobotLa cariatide che non ci staIl Teo-radicalLa ProletariaBuona volontéIl difensore dei bambiniIl capo dei bigottiLo sniffatoreIl suo CompareTrasforManAmintore FanfaraIl picconatoreMartina ZoliMiss cilicio bagnatoMagdi Intercambiabile AllamIl TabacchinoRanocchioForlaniAdoneNicola De EnricoCaramelle GoriaIl presidente siciliano
Quelli che hanno la precedenza Meno male che c'è!Il suo ex-camerata compagnoEl senatùrLo stratapizzatore H24PorcellumSalve SalviniL'incazzatoIl fascista solitarioIl nonno rincoglionitoEr sindacoLo scemo del gruppoIl ministro dell'InfernoMissione EsteriNomen OmenDon MarcelluzzoLa voce del padroneIl genio finanziavioCicchettoIl mini-stroDa Playboy al palazzoL'aministra del istruzzioneBocca di rosaIl suo collegae la sua apprendistaDon RaffaéMassimo BoldiGigi D'AlessioLa brunaLa biondaLa rossaCazzoneIl ministro del sottoboscoAngelino JolieLa mamma di BatmanL'avvocato del diavoloIl galeottoLo sconosciutoLa sindacalista fascio e martelloLo showmanIl ministro a sua insaputaSquacquaragnioIl ciccione ritardato2 neuroniLa formichinaIl lupacchiottoRoberto CottoIl culattone raccomandatoL'irresponsabileIl medico legaleEr BatmanIl golpistasuo figliottoLa bevanda dei coglioni


Prossimo leader del PdL