Alfonso Pecoraro Scanio

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search

L'Alfonisius pecorarius scanii è una specie pre-umana rispetto ad Homo Sapiens L., scoperta da Roberto Giacobbo (uno dei più grandi ricercatori di tutti i tempi, anche futuri). Questa specie viene riconosciuta come iniziale della successione evolutiva che portò alla comparsa della specie Caput minchiae G.

Un branco di Alfonsis a caccia.

La nascita[edit]

Secondo il manuale delle Giovani Marmotte, Pecoraro Scanio nacque intorno all'anno 0 da un sacchetto dell'immondizia andato in decomposizione (per questo si oppone cosi vivacemente alla costruzione di nuovi inceneritori). Suoi genitori putativi sono il Magno Sorcio Bassolinus, lontano parente di Topolino, il quale ha preso subito le distanze disconoscendolo su un articolo apparso sul Corriere dei Piccoli, e la cattivissima strega Jervolinik. Tutt'ora però il significato del suo nome resta un mistero, si pensa che anagrammandolo si possa evocare il diavolo Andreottius in persona.

L'infanzia[edit]

Di natura schiva e poco incline ai rapporti interpersonali se non prettamente anali, il giovane Pecoraro Scanio ebbe un infanzia gioiosa e spensierata crescendo nelle salubri valli di Monnezzopoli, dove intanto i genitori, Magno Sorcio Bassolinus e la cattivissima strega Jervolinik, conquistarono il potere attraverso un colpo di stato attuato con 2 legioni di ratti e con l'appoggio politico del signore del male D'Alemix.

Al giovane Pecoraro (chiamato affettuosamente Pecorino) i genitori diedero, per levarselo dalle palle essendo diventato insopportabile con i suoi continui rifiuti, una stanza nel castello di Monnezzopoli dove trascorreva tutti i pomeriggi in compagnia del suo mentore Proditorius che gli insegnò... un cazzo, infatti entrambi passavano le ore a fissare il vuoto e a lanciare le caccole che cadevano copiosamente dal naso del giovane Pecoraro. Solo in seguitò si capì che non erano caccole ma pezzi di cervello.

La carriera politica[edit]

Raggiunta la maggiore età il giovane Pecoraro Scanio fu convinto dal suo mentore Proditorius a intraprendere la strade del cabaret, e lo nominò Ministro dell'Ambiente nel governo presieduto dallo stesso Proditorius. I due si divertivano come matti a fare scherzi e quando si esibivano davanti al pubblico in Parlamento molte volte Pecorario riceveva più applausi dello stesso Proditorius. Ma l'idillio era destinato a finire presto, infatti l'infido Mastellix, geloso del successo che il giovane Pecorario raccoglieva a ogni sua esibizione (celebre la sua iniziativa "Riempiamo Napoli di monnezza" e il successivo show "E mo so cazzi vostri dove buttare la monnezza") fece uno scherzo al povero Proditorius e fece cadere il suo governo intergalattico.
La leggenda narra che Pecoraro Scanio decise di unirsi al partito dei Verdi dopo aver visto per la prima volta in tenera età una puntata de "I Puffi". Si racconta inoltre che il giovane Pecoraro volesse cambiare il nome del partito dei Verdi in Azzurri, per richiamare meglio il colore dei suoi amati eroi dell'animazione.

Articoli correlati[edit]

Cazzari in giacca e cravatta

Noi siamo di sinistra, ma anche di destra. Zzzzzzzzzzzzzzzz... Sono l'ultimo degli immortali, tiè! Aaaaaaaaaa... Asgratbhsfhgbcchdinbsnfa Padania! ♪♫ L'unico frutto dell'amor, è la patonza, è la patonza ♫♪

Rive Gauche In mezzo alle palle Quelli che hanno la precedenza
Rive Gauche Il sindacalista usurpatoreLo smacchiatore di giuaguariL'ammeriganoIl figlio di Topo GigioMortadellaTafazziIl nipotino dalle larghe inteseSherlock HolmesBandiera Rosso CachemireGrissino TorineseDottor SottileBill KaulitzEmmadonnaPiss-ky and SodaMani zozzeMani ancora più zozzeIl gaudente De MaialisFabbrica Tasse Padoa&SchioppaIl Webmaster dei RedditiIl verde non padanoMister FrollinoEr monnezzaLa gnocconaLa mummia di LeninCraxers salatiArturo ParigiLa VentolaIl grillo smerdanteLa cugina di campagnaIl TransitIl suo compareMassimo TonnatoL'oste del senatoRe Giorgio IIRe Carlo Azeglio IIl rottamatoreIl parcheggiatore abusivoQuello che è sempre colpa sua'O bello guaglioneFaccetta neraRumoreGiovanni CiccioliniIl becco sacrificale


Prossimo leader del Partito Democratico
Candidato Presidente della Repubblica del PD
In mezzo alle palle Il DivoRe MidaThe GasperyAldo NegroAntelope CobblerIl Gran CasinìEl ButtillónRobotLa cariatide che non ci staIl Teo-radicalLa ProletariaBuona volontéIl difensore dei bambiniIl capo dei bigottiLo sniffatoreIl suo CompareTrasforManAmintore FanfaraIl picconatoreMartina ZoliMiss cilicio bagnatoMagdi Intercambiabile AllamIl TabacchinoRanocchioForlaniAdoneNicola De EnricoCaramelle GoriaIl presidente siciliano
Quelli che hanno la precedenza Meno male che c'è!Il suo ex-camerata compagnoEl senatùrLo stratapizzatore H24PorcellumSalve SalviniL'incazzatoIl fascista solitarioIl nonno rincoglionitoEr sindacoLo scemo del gruppoIl ministro dell'InfernoMissione EsteriNomen OmenDon MarcelluzzoLa voce del padroneIl genio finanziavioCicchettoIl mini-stroDa Playboy al palazzoL'aministra del istruzzioneBocca di rosaIl suo collegae la sua apprendistaDon RaffaéMassimo BoldiGigi D'AlessioLa brunaLa biondaLa rossaCazzoneIl ministro del sottoboscoAngelino JolieLa mamma di BatmanL'avvocato del diavoloIl galeottoLo sconosciutoLa sindacalista fascio e martelloLo showmanIl ministro a sua insaputaSquacquaragnioIl ciccione ritardato2 neuroniLa formichinaIl lupacchiottoRoberto CottoIl culattone raccomandatoL'irresponsabileIl medico legaleEr BatmanIl golpistasuo figliottoLa bevanda dei coglioni


Prossimo leader del PdL