The Day After Tomorrow

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia ebbasta.
Jump to navigation Jump to search


La locandina del film vista da un alcolizzato.
« A tempesta finita, saremo in una nuova era glaciale »
(Jack Hall predice l'uscita dell'omonimo film alle sale)
« Sai, le probabilità che un aereo cada a causa del maltempo sono 1 su un milione... o era un miliardo? »
(Quel secchione di J.D. poco prima di un incidente aereo)
« Sembra un incubo, solo che è la realtà! »
(Giornalista del film tenta di creare il panico tra il pubblico poco prima di morire)
« Un film magnifico e una vera perla di scienza, peccato che non ci fosse la data 21 dicembre 2012: avrei potuto usarlo come film-documentario per una delle mie puntate. »

The day after tomorrow - L'alba del giorno dopo è un film calmo, calmissimo, che tratta di un'argomento rilassante quale la fine del mondo.

Trama

Lo so: non c'entra un cazzo... o forse sì?

Jack Hall è uno scienziato che si occupa di carote nell'antartide[1], un giorno però assiste a due eventi straordinarie: la prima è un pinguino che se lo fa con un orso polare, la seconda è il distacco di una calotta polare grosso quanto il Texas o giù di lì. Incredulo, va a informare il vice[?]presidente, che però non se lo caga di striscio e se ne va facendo finta di ignorare il fatto che a Nuova Delhi nevica a ferragosto e ci sono le temperature più basse mai registrate[2]. Intanto in Scozia uno studioso cazzone è arrivato alle medesime conclusione di Hall e si appresta a raggiungerlo senza pagare il biglietto dell'aereo. A New York, nel frattempo, il figlio e la moglie di Jack... stanno là (capirete poi).

Il primo casino

Intanto il figlio di Jack è andato a un convegno di secchioni, ma durante il volo in aeroplano rischia quasi di restarci secco, a Tokyo una grandinata con dei chicchi grossi quanto le bocce della Carfagna fanno secco un innocente giapponese e nell'oceano si registrano temperature degne dello scoiattolo Vigorsol. Ecco: questi sono i primi segnali dell'Apocalisse imminente[3], in seguito a ciò Jack Hall e Terry Rapson (lo studioso scozzese) ritentano a parlare col vice[??]presidente, che stavolta si gli concede un bunker, un computer e 48 ore per guardare filmatini porno e scoprire le probabili conseguenze dell'accaduto.

Poco dopo nelle coste degli Stati Uniti cominaciano prima strani monsoni non previsti in stagione seguita dalla stessa grandinata di Tokio, ma non è finita, perché circa dopo un quarto d'ora Los Angeles è clitoricamente[citazione necessaria] devastata da tornado che tagliano i grattacieli come il tonno col grissino (e un elicottero cade a causa del giaccio formatisi sulle sue eliche e nel suo serbatoio, lo stesso che farà congelare all'istante i marine idioti al suo interno): oramai sono fottuti.
Neanche questo c'entra qualcosa, in realtà...

Il secondo casino, un pochino più grande

Dopo quella cosa che non si capisce bene cos'è che è la prima parte della storia, a New York Sam Hall (il figlio dell'invasato cui sopra) conosce un tale J.D. al congresso dei secchioni, assieme a una bagascia che aveva deciso di seguirli, si ritroveranno dopo poco a correre dentro una biblioteca: un po' perché non avevano mai vista una[4], un po' perché uno gigantesco tsunami si stava dirigendo verso di loro. Dopo due minuti o poco più, la temperatura comincia a scendere di -100° Celsius all'ora e ben presto si ritrovano con Babbo Natale che gli augura buone feste. Ah! Dimenticavo: nello stesso luogo dei lupi fuggono dalle zoo, speriamo che vogliano solo giocare..

Il terzo casino, un tantino più grande

Da Hall intanto il presidente degli Stati Uniti riesce a sentire i due scienziati e ordina l'espatrio di massa dagli USA verso il Messico, che però li respinge come Bossi con i barconi. Ritornando dal pargolo[Ma non è un po' troppo cresciuto?] di Hall costringe a rimanere nelle biblioteca tutti quelle comparse di poco conto, che però decidono di emigrare verso sud[5], seguendo il messeggio telepatico mandato dal loro imperat leader, moriranno tutti assiderati[Stupido 'sto presidente...].

Il quarto cas.. ok: PANICOOOOO!

Sempre restando al figlio di Jack, una nave proveniente dalla Russia attracca a New York[6], creando altro casino... dopo ciò arriviamo dritti al punto (perché me sò rotto): Sam affronta i lupi come Rambo con i vietcong e riesce a salvare la bagascia che nel frattempo si sentiva male[7].


La scala Mercalli, come vedete, nel film ha fatto dei balzi olimpionici.

Il finale

Allora: Frank muore, il presidente muore e alla fine il vice-non più vice-presidente fa questo discorso al popolo american all'umanità rimasta in vita:

« Uomini, donne: questo è l'ultimo messaggio: noi americani abbiamo visto un pinguino che se lo fa con un orso, e ora, fottetevi! »

Leggi fisiche, chimiche e matematiche

Sembra che il regista per girare il film sia riuscito a infrangere le leggi della fisica, ecco qui degli esempi:

  • Una glaciazione non può avvenire nel giro di 10 giorni: per essere riuscito in questo miracolo si pensa che l'autore abbia ben pensato di predisporre una macchina del tempo e che ci abbia fatto entrare tutta la popolazione della Terra e averla fatta arrivare fino al punto critico del clima.
  • Quando i palazzi congelano dovrebbero crollare, inoltre i vetri sarebbero dovuti crollare verso l'interno: per essere riuscito in questo si è meritato il premio Nobel, per farlo ha usato la colla vinilica, finora ciò era ignota al genere umano.
  • Quando i protagonisti toccano la nave non si sono presi un'ustione da freddo: Non si è ancora capito, ma sembra c'entrino i guanti...
  • Quando New York viene sommersa, si può notare che il grande muro d'acqua proviene dalla parte sbagliata; anziché venire da est dove c'è l'Atlantico, viene da ovest, o meglio, dal lato destro della Statua della Libertà, dove vi è la terraferma, inoltre a New York le inondazione massime registrate sono di cinque metri massimo: Sembra che riuscire in questo miracolo si sia servito di Pokémon acquatici.
  • Il muro d'acqua che sommerge New York City è alto circa quattro piani, ma nell'avanzare della tempesta, quando l'acqua si congela, si vedono i bassi semafori e i lampioni della biblioteca emergere, mentre i palazzi sono sempre sommersi di quattro piani circa:...
  • All'esterno, nella gelida New York, il respiro non emette vapore acqueo: sembra che per questo il regista si sia offerto di riscaldare personalmente gli attori e l'ambiente con phon e asciugamani.
  • La penicillina, contenuta in un vaso di vetro nella stiva della nave, non è ghiacciata: non lo so...
  • All'interno della biblioteca, quando cercano viveri nei distributori automatici per il personale (patatine e snack vari), vi è una cassetta del pronto soccorso (si vede, perché bianca con una croce rossa). Probabilmente non sarebbe servito uscire a cercare sulla nave la penicillina: questo si spiega con la semplice idiozia.
  • L'ondata di gelo ghiaccia e sigilla tutte le finestre della biblioteca, ma ciò non accade con la canna fumaria del caminetto dove i protagonisti bruciano i libri per scaldarsi. Nella realtà il tappo di ghiaccio farebbe sì che il fumo non riesca ad uscire dal palazzo, uccidendo dunque le persone presenti per soffocamento: il regista ha fatto passare gli spazzacamini.
  • Nella scena dei tornado, l'elicottero del Tg vola tranquillamente mentre tutto intorno è pieno di trombe d'aria. Questo è improbabile, visto che lo spostamento d'aria provocato dai tornado avrebbe fatto precipitare l'elicottero: in realtà l'elicottero era un simulatore di volo.
  • La carne non può congelarsi così rapidamente come nella scena coi marine: il regista ha velocizzato la scena per renderla meno noiosa (furbo lui...).
  • L'aria quando scende si riscalda. ed è quindi impossibile che l'incidente sopra descritto fosse avvenuto: la scena è stata raffredata tramite dei frigo a pedali.

Pro memo[citazione necessaria]

  1. ^ Ma che avete capito?! Si parla di carotaggio! Un po' di cultura, diamine!
  2. ^ Ci si chiede coma ci sia riuscito...
  3. ^ Con la "A" maiuscola.
  4. ^ Sti zappaterra, eh!
  5. ^ Come gli uccelli.
  6. ^ E dove naviga? Sulla neve?
  7. ^ Avrà avuto le cose sue...

Pagine correlate


Logo Portale cinema.png Orgogli e vergogne della settima arte Logo Portale cinema.png

Logo NonCinema.JPG
Fantasy

Le coliche di Narnia, Il Principe Gaspare - Il signore delle parure - Aragorn - Aborto per ragazzine - Cronache di una bulimia nervosa - Il Miglio verde - il Film dove Ade è Metallaro - Quello che vedi se ti fai troppo di canne - La maschera verde - I duellanti - Conigli e viaggi nel tempo - Sette anime in Tibet - Miscela di grecità random

Film d'azione

V per Vaffanculo - Io sono leggero - Kill Bill Kaulitz - La foresta delle pugnette volanti - I cruciverba - Road trap - Troia - Cuore bravo - Spartaaaaaaaa! - Salvate il soldato Ryanair - I tre balenghi - Gli amici di Charlie Manson - Il nemico a Porta a Porta - Full mafia racket - Un giorno di ordinaria demenza - Life is now - Plasmoon - Puolp Fiction - La città in bianco e nero - Robocop vs Cinesini Saltellanti - Top Gun - Shut the fuck up Island - Cani Riservati... - ... e incazzati - Il riassunto - I guerrieri della botte - Black Hawk Down - Sconti titanici - Il tassinaro - vacanze mafiose a Milano - Fausto e Furio contro l'autovelox - L'uomo di ferro & figlio - La reunion dall'ospizio di attori di action movie vari - Non avere la testa è più divertente - Demoralition man - Le Solite Polpette - La sagra dell'harakiri - I Vendemmiatori - Il mi' Uest, maremma maiala! - Gente con problemi mentali - Alba zozza - Burino al cimitero - Battledogs - Pacific Rimmel - Quelli che è meglio non toccare

Comico

Nemici tuoi - Fantocci - 10.000 lire - La Febbra 1 e 2 - Mobbasta - Momenevado - Fuga da Napoli - Natale al cesso - Il nonsense della vita - Il finto Gesù di Nazareth - Torta Americana - Quel mostro di Franco - Film Spaventoso - L'alba dei morti balbuzienti - Il grande Swarowski - Facciamo finta di prendere la maturità sul serio

Orrore

Non battete quella porta - Collina zitta - Sega - Il pozzo dei desideri - Derby - Sciamalaiaaaaaaan! - Redrum redrum redrum - Il silenzio della Innocenti - Il sollevatore dell'Inferno - The Vigentina Bitch Project - Setten - Il pianeta dei terroni - Alien vs Predator - Dark Water - Paranormal Activity - Caso cestino e seguito - 30 giorni di buio - Nek - Pecora Nera - Anche l'horror è romantico - Il buco - Il fratello di Van Halen - Giuda ballerino! - L'attacco dei pomodori assassini - V per Vicenza - Non violentate Jennifer - Le mani fatate - Il Discesa - A bad book

Film vincitori del premio "Nobody cares"

Alex l'ariete - Il prequel di Lost - American Biuti - Casto lontano - Diverso a chi? - Quello che corse per 3 anni - Grazie Padre Pio - Grease - Vaselina - Harry Fotter - High School Bordello - 'O Savvatore - Non mi chiamo Qualcuno - La partita a scacchi con la morte - L'ultimo film orrendo di Nicolas Cage - Il GPS nuovo - La cagata pazzesca - La febbre del sabato sera - Gente che evade passando in tunnel pieni di merda - Lemonade Mouth - Il paradosso di Gaetano - Mission (non quella Impossible) - La donna che visse una volta sola - Tredici - Quello che faceva un rumorino da niente - Troppo Belli - Tre metri dentro al culo - Ultimo mango a Parigi - Tormentone natalizio - Il film con Grissom capellone e Goblin truzzo - 100 peggiori film di tutti i tempi - De Drimers - Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto - Vi presento Joe Black - Locke

Attori vincitori del Premio Oscarrafone

Gionni Profondo - Gesuccristo - Uataaaaa! - Il furioso - Fei belliffima... - Lo sbabbaro - Scavicchimanonapra evolution - The Tres - Scamorzoun' - Frocettino - Maccio Capatonda - Brucia lì - Modello Giuditta - Cinetto Arco - Pelo Ponneso - Orso Pozzi - Cipollino - Erberto Dancer - Ispettore Frank Drebin - La moglie di Cletus il bifolco - Il cowboy - La roccia - Marlon Brandy - Miss Divorzio - Tommaso Matasse - Nicolas Toupet - Black Lee - Miss Occhiaie - La produttrice di detergenti intimi - Quella che si spoglia sempre nelle pubblicità - Sabrinona nazionale - L'androide paranoide - Quello che in Italia lavora solo lui - L'uomo dalle mille espressioni - Il baffo - Il mozzaorecchie - Paolo Metropoli - Renato Pozzo senza fondo - Caz Woman - Lupo Alberto è sordo - Lo stupìdo... - ... il compare Cicciozzilla... - ... e la loro fusione - Blackjack - Attenti al gorilla - La serial killer - Guglielmo Fabbro - Quelli originali - Quello nella scatola di latta - Roberto Del Negro

Tutto lo spaventoso mondo del cinema

Film - Come realizzare un film - Cinema - Gente che rompe le palle nei cinema - Hollywood - Cinecittà - TV - Western - Horror - Snuff movie - Cinepanettone - The Asylum - Oscar...rafone - Anche in Albania fanno film - Spada e sandali - Cineturismo

Categorie

Tutte le pellicole - Le fuckcions - Tutti gli attori, le attrici e i registi - Il meglio - Tutte le locandine dei film

Fantascienza e avventura

Star Whores - La sua versione turca - E il suo sequel - Star Treccina - Ettì - La guerra degli immondi - Tremori - La saga di Mosconi Wars - Parco nazionale dei dinosauri domestici - Libertà per il Pride! - Numerix - Pelati dei Caraibi - I Gummies - Rita Levi Montalcini - La storia del barbone matto che mangia le bacche velenose e poi muore a causa della dissenteria - Macachi su Marte - Ritorno al futuro - Avatar - Inception - Il film con la ninfomane fatta in casa - Prometheus - Mostriciattoli verdi che si moltiplicano se bagnati - Babylon A.D. - The Revenant - Jupiter - Il destino dell'universo - Luogo di nascita di George W. Bush e Maurizio Gasparri - Doomsday - il regista senza giudizio

Animazione

Emmmorta!!! - Mostrone verde - L'era del freezer - L'era di sbrinare il freezer - La terza era, arriva la carne - L'era in cui il freezer va in tilt - Sta finendo il mondo e ti preoccupi del freezer? - La pantegana che cucina - No alla depilazione!!! - La storia dei vibra... ehm giocattoli - McDonald's City - Il cattivo di un videogioco che spacca tutto - Vichinghi vs draghi pucciosi - Qualcuno ha visto Nemo? - Bianca e Berna nella terra di Fanculo - Titanic:in space - L'attacco dell'addetta al reparto surgelati