Jason Voorhees

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberale, liberista e libertaria.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Jason in tutta la sua bellezza mentre fa ginnastica... anche i serial killer devono tenersi in forma!
« ... »
(Jason al suo primo provino)
« Amore... Cos'è stato? ho sentito un rumore... per favore, vai fuori a controllare... »
(Un'imminente vittima di Jason che ignara del pericolo manda il suo fidanzato incontro al massacro)
« Gina, stai tranquilla, qui fuori è tutto tranquill... AAAAAARGHHH!!! »
(Il tizio appena citato un secondo prima di essere squartato a colpi di machete)
« Ragazzi, credo sia morto... è tutto finito! »
(L'ultimo sopravvissuto del solito teen horror sull'apparente morte di Jason)
« SCIACK! »
(Suono dell'ultimo sopravvissuto di prima mentre viene aperto a metà da Jason, improvvisamente ringalluzzito)
« Sì, sì, io ho sempre voluto bene a... ASPETTA UN MOMENTO, HO UN FIGLIO?!? »
(Il padre di Jason su suo figlio)
« Sangue e budella a parte, è sempre stato un bravo ragazzo »
(Dante Alighieri su Jason Voorhees)


Jason Voorhees è una delle celebrità mondane più note nel mondo dello spettacolo ed è famoso per essere stato: giocatore di hockey, attore, amico intimo di Freddy Krueger, attaccabrighe, già morto una volta e, di recente, anche serial killer.

Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Jason Voorhees

Vita

Giasone Vooeri, in arte Jason Voorhees, nacque venerdì 13 giugno 1946 da una diciottenne sbandata di nome Pamela e da un ubriacone ventitreenne che nonostante la giovane età soffriva di Alzheimer, che aveva fatto di Pamela la sua quarta moglie contemporanea[1]. Giasone non conobbe mai il padre, che scappò dalla sala d'attesa dell'ospedale proprio mentre stava nascendo, abbandonando lui e sue madre. Pamela, rimasta sola col figlio fu colta da depressione post parto, e cominciò a soffrire di schizofrenia psicotica con sdoppiamenti della personalità e manie omicide. Tuttavia, cercò di mantenere un qualche contatto con la realtà accudendo il piccolo Giasone, che nel frattempo cresceva subendo le turbe mentali della madre. Il rapporto col figlio diventerà molto forte, essendo lei l'unica persona in grado di sopportarlo, almeno finché Pamela non finì decapitata dalla solita final girl qualche anno più tardi.

Giasone intanto cresceva grande, grosso (era alto 1,89 m a soli 8 anni) e pieno di insicurezze e timori: le psicosi della madre lo avevano reso insicuro e molto timido, e fin dalle elementari Giasone aveva dimostrato di non essere un bambino come gli altri: mentre i suoi compagni di scuola giocavano alla Playstation e fumavano erba Giasone si isolava sempre di più, coltivando ben altre passioni, come il picchiare e uccidere gatti randagi in modi sempre diversi per poi cucinarli (la madre, disoccupata, non sempre riusciva a comprare da mangiare e così Giasone alle volte era costretto ad arrangiarsi).

Tuttavia, ormai diventato un reietto della società ed evitato da chiunque, Giasone decise che forse un modo per imparare a stare in mezzo alla gente e integrarsi con gli altri bambini c'era: essendo un patito di hockey decise che avrebbe iniziato a fare dello sport; secondo un'intervista di alcuni anni fa fattagli dal settimanale Vanity Fair questa fu la discussione che scaturì tra lui e la madre, quando chiese di potersi iscrivere alla squadra di hockey della sua città:

- Jason sbatte in testa a sua madre una mazza da hockey: “...”
- Mamma di Jason: “Cosa c'è, Jason, vuoi fare hockey?”
- Jason sbatte in testa alla madre la mazza da hockey: “...”
- Mamma di Jason: “Sei sicuro? Veramente?”
- Jason sbatte in testa alla madre la mazza da hockey: “...”
- Mamma di Jason: “Ma non preferiresti giocare a basket? Alto come sei potresti diventare un buon giocatore!”
- Jason spacca la mazza da hockey in testa alla madre: “...”
- Mamma di Jason: “Okay, Jason, andremo a iscriverti, ora però dobbiamo andare dal dottore, ok? La mamma ha un leggero mal di testa.”

Usando questo pratico e simpatico metodo[citazione necessaria] arriviamo a un punto importante della sua vita: il giocatore di hockey.

La carriera da giocatore di hockey

Alla tenera età di 6 anni, Giasone decise di giocare a hockey, attirato dalla strana maschera che usavano i portieri. Inizialmente era stato messo nel campionato regionale per gli under 6, ma mentre stavano sistemando le iscrizioni i dirigenti delle giovanili si misero a darci dentro davanti al computer, e nel trambusto del momento il suo profilo venne spostato al campionato del riformatorio locale, un campionato speciale riservato ai minorenni con precedenti penali. Schierato come portiere, i componenti della squadra (principalmente composta da naziskin) furono molto cattivi con il piccolo Giasone, prendolo di mira apposta con i dischi da hockey che gli sfigurarono la faccia e lo mandarono all'ospedale. Solo quando fu portato via in ambulanza i responsabili del settore giovanile si resero conto dello sbaglio, avendo consegnato un bambino nelle mani di una baby gang i cui componenti una volta maggiorenni sarebbero stati spostati nel braccio della morte. Lasciata la squadra di hockey e superata la fobia per i dischi (ma non di quelli dei Finley) Giasone da allora in poi si coprì la faccia con la sua maschera da hockey, per nascondere il suo volto sfregiato ma soprattutto per proteggerlo da eventuali dischetti vaganti.

Crystal Lake

L'anno della rinascita per Giasone. Dopo il trauma subito quando era un giocatore di hockey, la madre trovò lavoro come cuoca in un famoso campeggio della zona, e decise di portarlo con sè a Crystal Lake, dove c'era anche un campus per bambini dagli 8 ai 12 anni. Giasone ne aveva 14 e non voleva andarci per ovvi motivi, ma non avendo il coraggio di lasciare la madre da sola decise di seguirla a Crystal Lake, dove passò tutto il tempo a picchiare i bambini che lo prendevano in giro per il fatto che non si levasse la maschera da hockey neanche sotto la doccia o quando dormiva. Un giorno però, mentre gli animatori facevano sesso (si presume fossero gli stessi dirigenti delle giovanili), e sua madre era occupata a riciclare scarpe usate per fare il minestrone, gli amici di Giasone decisero di fargli un piccolo scherzo, e gettandogli nel lago la maschera da hockey lo costrinsero a buttarsi in acqua per recuperarla, annegando nel giro di 5 secondi (Jason era negato per gli sport, e quindi anche per il nuoto). La madre di Jason restò profondamente traumatizzata dalla morte del figlio, ma ben presto trovò un modo civile e ragionevole per superare il trauma.

Nonostante tutto, senza un motivo apparente, cinque anni dopo Giasone riemerse da Crystal Lake scoprendo così di avere una notevole dote nel trattenere il fiato, ma tornando per la prima volta dopo 5 anni sulla terra ferma scoprì che molte cose erano cambiate: il campeggio era stato abbandonato e tutti i suoi inquilini erano stati massacrati dalla madre, ormai morta anch'essa. Solo come un cane e resosi conto di non aver più niente da perdere, Giasone decise di andare a realizzare il suo vecchio sogno nel cassetto: il cinema!

La carriera cinematografica

Jason mentre litiga silenziosamente con il suo manager

Sbarcato a New York in cerca di fortuna, Giasone venne inizialmente ingaggiato grazie al suo silenzio per recitare in film porno di serie Z come:

  • Porceddu Entity
  • Scorticamela
  • E adesso mi aggiungo anch'io
  • Questo piccolo grande amore

Apprezzato per il suo silenzio, nonostante non avesse girato molte scene di sesso, un regista disadattato e senza idee di nome Sean S. Cunningham decise che nel porno il suo talento era sprecato, e gli fece fare il salto di qualità facendogli recitare la parte di un serial killer nella saga di Venerdì 13 dal primo al decimo episodio. Purtroppo la saga non riscosse grande successo, e i dirigenti della casa produtrice decisero di stravolgere la serie di Venerdì 13 trasformandola in un musical; per questo motivo Giasone perse il ruolo di protagonista, che fu affidato a John Travolta. Ridotto in povertà, Giasone si diede all'alcool e finì per diventare un'ubriacone, passando tutte le giornate nella peggior bettola del suo paesello d'origne, raccontando ai suoi occasionali compagni di bevute la sua triste storia di fama e declino. Ma qualcosa nella sua vita stava per cambiare ...

Arriva Freddy

Freddy Krueger, all'apice della sua fama televisiva, lo conobbe quando lo investì con la sua macchina in piena Times Square mentre percorreva il marciapiede in contromano. Portato all'ospedale dallo stesso Krueger, che aveva alle spalle già diverse querele per guida in stato d'ebbrezza e sotto effetto di narcotici, Giasone riuscì a cavarsela, ed essendo Freddy l'unica persona che veniva a trovarlo in ospedale durante la convalescenza dal suo letto Giasone decise di raccontargli tutta la sua vita. Commosso da una storia così patetica Freddy gli propose di fare un film insieme a lui, Freddy vs Jason, uno dei migliori film horror della storia.

Grazie a questo film Giasone riuscì a rilanciare la sua carriera, e dopo aver cambiato il proprio nome in Jason Voorhees ed essersi liberato di John Travolta (e dei dirigenti appena citati) si riprese il ruolo da protagonista in Venerdì 13 recitando negli ultimi film della saga, portando la serie a livelli mai raggiunti prima e riuscendo a far dimenticare ai fans la terribile parentesi Travoltiana, che aveva reso Venerdì 13 un ridicolo musical per ragazzine bagnate. Oltre ai suoi film nella vita privata divenne famoso per i party organizzati assieme a Freddy, ormai diventato il suo migliore amico. Ma la loro amicizia non durò a lungo. Il 18 aprile 2003 Freddy morì di durante le riprese del nuovo Freddy VS Jason II, in circostanze ancora da chiarire; pare infatti che nessuno avesse specificato a Jason che avrebbe dovuto solo recitare, durante il combattimento finale a colpi di machete; sfortunatamente, assieme a Freddy morirono anche i sogni di gloria di Giasone.

La depressione ed il ritiro dalle scene

Il periodo più difficile per Giasone. Con la morte di Freddy perse sia un amico che un sostegno economico, infatti tutte le proposte di ingaggi cinematografici svanirono e Giasone si ritrovò nuovamente in mezzo alla strada. Stanco della vita e di chi lo circondava decise di tornare nella sua vecchia casa a Camp Lake. Tornato sul luogo dove passò l'infanzia, Jason si trovò davanti a ciò che non avrebbe mai voluto vedere: frotte di teenager americani ricchi e viziati avevano invaso la zona del campeggio anche se era stato chiuso anni prima, accampandosi e facendo rave dalla mattina alla sera. La cosa andò avanti per diverse settimane, con Jason che inizialmente restava in disparte cercando di sopportare il casino provocato dagli sporchi adolescienti che bevevano birra da discount e sparavano a 280 decibel le peggio tamarrate da discoteca. Ma un giorno, stanco di tutto ciò e di doversi svegliare tutte le mattine a suon di Lady Gaga decise di andare a lamentarsi, chiedendo cortesemente al gruppo di ragazzi di abbassare il volume delle casse. Sentendosi rispondere con arroganza di no, Jason afferrò il solito capitano della squadra di football figlio di papà tipico di tutti i teen horror e gli strappò la faccia a mani nude, e dopo avergli staccato anche le braccia le usò per picchiare a morte tutti i suoi amici. Da allora non si sa più niente di lui, si dice che sia ritirato dalla vita cinematografica e abiti ancora a Camp Lake, massacrando tutti coloro che osano avvicinarsi al suo territorio, ma nessuno è vissuto abbastanza a lungo da poterlo confermare...

Filmografia

Qualcuno qui non conosce una delle regole basilari degli horror.

Porno (1970-1980)

  • Oltre i limiti del corpo umano
  • Porceddu entity
  • Sfregami tutta
  • E adesso mi aggiungo anch'io!
  • Attenti! Un cobraa!!!
  • L'aereo più cazzo del mondo
  • Questo piccolo grande amore

Altri 1980-2003

  • Venerdì 13
  • Venerdì 13: Il ritorno
  • Venerdì 13: La vendetta
  • Venerdì 13: Il ritorno della vendetta
  • Venerdì 13: La febbre del venerdì 13
  • Venerdì 13: Hai impegni per venerdì 13?
  • Venerdì 13: Si, ho una visita dal dentista, sarà per un'altra volta
  • Venerdì 13: Jason va all'inferno
  • Venerdì 13: Jason torna dall'inferno
  • Jason X: Si, è tornato e ora è anche un robot

Spin off

La saga di Venerdì 13 ha anche subito diversi spin off, ma tutti completamente sconclusionati e slegati dalla saga originale. Tra questi ricordiamo:

Programmi Tv

Jason prima di ritirarsi ha inoltre condotto per un breve periodo La prova del cuoco, sospesa temporaneamente dopo la misteriosa scomparsa della Clerici. Fu estromesso dal programma dopo aver cucinato alcune truccatrici che gli avevano consigliato di levarsi la maschera.

Voci correlate

Note

  1. ^ Non ricordandosi di essere già sposato, continuava a sposarsi con ragazze che incontrava per strada.

Collegamenti esterni


Orgogli e vergogne della settima arte

Fantasy

Le coliche di Narnia, Il Principe Gaspare - Il signore delle parure - Aragorn - Aborto per ragazzine - Cronache di una bulimia nervosa - Il Miglio verde - il Film dove Ade è Metallaro - Quello che vedi se ti fai troppo di canne - La maschera verde - I duellanti - Conigli e viaggi nel tempo - Sette anime in Tibet - Miscela di grecità random

Film d'azione

V per Vaffanculo - Io sono leggero - Kill Bill Kaulitz - La foresta delle pugnette volanti - I cruciverba - Road trap - Troia - Cuore bravo - Spartaaaaaaaa! - Salvate il soldato Ryanair - I tre balenghi - Gli amici di Charlie Manson - Il nemico a Porta a Porta - Full mafia racket - Un giorno di ordinaria demenza - Life is now - Plasmoon - Puolp Fiction - La città in bianco e nero - Robocop vs Cinesini Saltellanti - Top Gun - Shut the fuck up Island - Cani Riservati... - ... e incazzati - Il riassunto - I guerrieri della botte - Black Hawk Down - Sconti titanici - Il tassinaro - vacanze mafiose a Milano - Fausto e Furio contro l'autovelox - L'uomo di ferro & figlio - La reunion dall'ospizio di attori di action movie vari - Non avere la testa è più divertente - Demoralition man - Le Solite Polpette - La sagra dell'harakiri - I Vendemmiatori - Il mi' Uest, maremma maiala! - Gente con problemi mentali - Alba zozza - Burino al cimitero - Battledogs - Pacific Rimmel - Quelli che è meglio non toccare

Comico

Nemici tuoi - Fantocci - 10.000 lire - La Febbra 1 e 2 - Mobbasta - Momenevado - Fuga da Napoli - Natale al cesso - Il nonsense della vita - Il finto Gesù di Nazareth - Torta Americana - Quel mostro di Franco - Film Spaventoso - L'alba dei morti balbuzienti - Il grande Swarowski - Facciamo finta di prendere la maturità sul serio

Orrore

Non battete quella porta - Collina zitta - Sega - Il pozzo dei desideri - Derby - Sciamalaiaaaaaaan! - Redrum redrum redrum - Il silenzio della Innocenti - Il sollevatore dell'Inferno - The Vigentina Bitch Project - Setten - Il pianeta dei terroni - Alien vs Predator - Dark Water - Paranormal Activity - Caso cestino e seguito - 30 giorni di buio - Nek - Pecora Nera - Anche l'horror è romantico - Il buco - Il fratello di Van Halen - Giuda ballerino! - L'attacco dei pomodori assassini - V per Vicenza - Non violentate Jennifer - Le mani fatate - Il Discesa - A bad book

Film vincitori del premio "Nobody cares"

Alex l'ariete - Il prequel di Lost - American Biuti - Casto lontano - Diverso a chi? - Quello che corse per 3 anni - Grazie Padre Pio - Grease - Vaselina - Harry Fotter - High School Bordello - 'O Savvatore - Non mi chiamo Qualcuno - La partita a scacchi con la morte - L'ultimo film orrendo di Nicolas Cage - Il GPS nuovo - La cagata pazzesca - La febbre del sabato sera - Gente che evade passando in tunnel pieni di merda - Lemonade Mouth - Il paradosso di Gaetano - Mission (non quella Impossible) - La donna che visse una volta sola - Tredici - Quello che faceva un rumorino da niente - Troppo Belli - Tre metri dentro al culo - Ultimo mango a Parigi - Tormentone natalizio - Il film con Grissom capellone e Goblin truzzo - 100 peggiori film di tutti i tempi - De Drimers - Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto - Vi presento Joe Black - Locke

Attori vincitori del Premio Oscarrafone

Gionni Profondo - Gesuccristo - Uataaaaa! - Il furioso - Fei belliffima... - Lo sbabbaro - Scavicchimanonapra evolution - The Tres - Scamorzoun' - Frocettino - Maccio Capatonda - Brucia lì - Modello Giuditta - Cinetto Arco - Pelo Ponneso - Orso Pozzi - Cipollino - Erberto Dancer - Ispettore Frank Drebin - La moglie di Cletus il bifolco - Il cowboy - La roccia - Marlon Brandy - Miss Divorzio - Tommaso Matasse - Nicolas Toupet - Black Lee - Miss Occhiaie - La produttrice di detergenti intimi - Quella che si spoglia sempre nelle pubblicità - Sabrinona nazionale - L'androide paranoide - Quello che in Italia lavora solo lui - L'uomo dalle mille espressioni - Il baffo - Il mozzaorecchie - Paolo Metropoli - Renato Pozzo senza fondo - Caz Woman - Lupo Alberto è sordo - Lo stupìdo... - ... il compare Cicciozzilla... - ... e la loro fusione - Blackjack - Attenti al gorilla - La serial killer - Guglielmo Fabbro - Quelli originali - Quello nella scatola di latta - Roberto Del Negro

Tutto lo spaventoso mondo del cinema

Film - Come realizzare un film - Cinema - Gente che rompe le palle nei cinema - Hollywood - Cinecittà - TV - Western - Horror - Snuff movie - Cinepanettone - The Asylum - Oscar...rafone - Anche in Albania fanno film - Spada e sandali - Cineturismo

Categorie

Tutte le pellicole - Le fuckcions - Tutti gli attori, le attrici e i registi - Il meglio - Tutte le locandine dei film

Fantascienza e avventura

Star Whores - La sua versione turca - E il suo sequel - Star Treccina - Ettì - La guerra degli immondi - Tremori - La saga di Mosconi Wars - Parco nazionale dei dinosauri domestici - Libertà per il Pride! - Numerix - Pelati dei Caraibi - I Gummies - Rita Levi Montalcini - La storia del barbone matto che mangia le bacche velenose e poi muore a causa della dissenteria - Macachi su Marte - Ritorno al futuro - Avatar - Inception - Il film con la ninfomane fatta in casa - Prometheus - Mostriciattoli verdi che si moltiplicano se bagnati - Babylon A.D. - The Revenant - Jupiter - Il destino dell'universo - Luogo di nascita di George W. Bush e Maurizio Gasparri - Doomsday - il regista senza giudizio

Animazione

Emmmorta!!! - Mostrone verde - L'era del freezer - L'era di sbrinare il freezer - La terza era, arriva la carne - L'era in cui il freezer va in tilt - Sta finendo il mondo e ti preoccupi del freezer? - La pantegana che cucina - No alla depilazione!!! - La storia dei vibra... ehm giocattoli - McDonald's City - Il cattivo di un videogioco che spacca tutto - Vichinghi vs draghi pucciosi - Qualcuno ha visto Nemo? - Bianca e Berna nella terra di Fanculo - Titanic:in space - L'attacco dell'addetta al reparto surgelati