Don Matteo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia deliberatamente idiota.
Jump to navigation Jump to search
Poirot 1.JPG
L'ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DEI DETECTIVE APPROVA QUESTO ARTICOLO!
Il personaggio di cui si parla in questa pagina è un famoso detective, proprio come il nano rompiballe, il pervertito lanciamanette, la vecchia iettatrice, il letterino, il tizio francese, don babbeo o il cane rognoso.
Quindi se hai commesso un qualsiasi genere di reato, come ad esempio scaricare da eMule o un omicidio, ti consigliamo di andare alla caserma più vicina e costituirti, perché sei appena stato scoperto.


Chiuso per sfiga.jpg
Attenzione!
Il personaggio descritto nell'articolo può causare sfiga perpetua, sfortuna, necrosi del testicolo e stitichezza. Si consiglia di toccarsi durante la lettura.
(Attenzione a non esagerare se non volete fare questa fine).
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Don Matteo
Una recente foto di Don Babbeo mentre impreca il signore per ottenerne l'aiuto, al fine di risolvere un misterioso caso di peste a Venezia. Da notare l'espressione corrucciata che indica maggior vigore nelle bestemmie da lui pronunziate.
« Fermi tutti! Che nessuno si muova! »
(Don Matteo alla fine di un caso risolto che, per opera sua, finirà in un'inevitabile strage)
« C'è sempre una morale!! »
(Don Babbeo prima della strage)
« Una volta ero il migliore. Poi però, quando è arrivato lui con la sua bici, la mia carriera è finita... »
(Marco Pantani su Don Matteo)
« Una folt er un pfiistler. »
(Don Matteo mentre cede alla vecchiaia e parla con la bocca chiusa in qualsivoglia puntata)
« Vieni qui, bella pecorina del signore! »
(Don Babbeo mentre tenta di avvicinare una fedele, come impone la tradizione sarda)
« Na na na naaaaa, na na na na na naaaa na naaaa... »
(L'immancabile musichetta commovente, segno della redenzione dell'assassino)
« Ammazzo la gente che mi sta sul cazzo perchè non fa il bis di Eucarestia alla Messa delle 10:30, poi con i miei poteri da curato persuado persone a caso a confessare di essere colpevoli dei miei omicidi »
(Don Matteo in un intervista a nudo al Maurizio Costanzo Show)

Don Matteo è una serie televisiva ideata, scritta e diretta da Quentin Tarantino e interpretata dalla coppia Bud Spencer e Terence Hill.

Il telefilm[merdifica facile]

Don Babbeo digievolve in Super Saiyan per il dolore dopo esser montato sulla bici. Più tardi si ricorderà che aveva smontato il sellino.

Strutturato come il classico telefilm catastrofico americano in cui i morti ammazzati devono essere per forza di cose vendicati dai buoni, Don Matteo (in origine intitolato Don Babbeo) propone per la prima volta al mondo un prete che, aiutato dal suo amico fidato nonché regista Quentin Tarantino, converte gli infedeli con monumentali bestemmie polifoniche e calci sui denti, ingozzandosi nel mentre di fagioli in scatola e vagonate di grappa distillata da Don Culo durante il sacerdozio.

La regia[merdifica facile]

In ogni episodio il caro Quentin, riesce sempre a stupire il telespettatore col suo stile e, tra alcuni dei suoi marchi di fabbrica troviamo: le vecchie sparatorie e scazzottate western, gli inseguimenti in moto di velivoli corazzati caricati a testate nucleari, i combattimenti tra guerrieri giunti da un epoca remota e la fustigazione di vecchietti inermi con falli borchiati in lattice cosa che, gli valse un Oscar Luigi Scalfaro come "Miglior accozzaglia di cazzate che non c'entrano nulla tra di loro e che mai, ma veramente mai, nella realtà potrebbero entrarci".

Don Matteo e le sue mirabolanti disavventure/imprese[merdifica facile]

Don Matteo ha una peculiarità da non sottovalutare: è l'unica persona che andrebbe anche in Siberia in bici, nonostante ci siano 40 gradi sotto zero; il suo mezzo difatti, anche se dotato di due sole ruote, è capace di accelerare a una velocità tale da strappare l'asfalto da terra e pippar via gatti in un soffio. Il don però non è impeccabile e ogni tanto ha qualche "incidente di percorso", dovuto magari alle raffiche di calci nelle balle presi durante una delle numerose risse da lui scatenate, o semplicemente a una colossale sbornia dovuta alle grandiose quantità di grappa liscia trangugiata. Il nostro Don Matteo quindi non fa niente per evitare roboanti cadute in bicicletta, che sono seguite poi da imprecazioni tipiche dei preti, quali "Dio pila di legni arsi nelle fiamme dell'inferno!" o "Cristo coronato di ricci idrofobi" o ancora "Mannaggia a quell'apostrofo rosa di nome dio, tra le parole porco e cane!".

Personaggi da dimenticare[merdifica facile]

L'orrendo amico di Don Matteo interpreta un Bezerker nel film Cabal
Sempre l'orrendo amico di Don Matteo nei panni di Quark, il barista ferengi di Star Trek - DS9
  • Capitano Tommasi: mitomane, xenofobo, veggente, alcolista e forzanuovista, è l'eroe della città di Gubbio che combatte gli immigrati con una ridicola calzamaglia rosa, a suon di iniezioni di valium e pappagalli d'ospedale, sebbene il caro prete lo batta sul tempo uccidendo i malfattori. Nonostante sembri allegro e gentile per via di un sorriso dovuto a una paresi facciale, in realtà il capitan Tommasi vive un rapporto di amore/odio viscerale con Don Babbeo poiché quest'ultimo occupa sempre il bagno per ore e ore fregandosene dei suoi continui attacchi di dissenteria. Ha una fissazione smaniate per i film di Rocky Balboa. Infatti in diverse puntate lo si vede tentare di imitare il suo idolo con il fine di gridare "Patriziaaa" che è la figlia del maresciallo.
  • Natalina Diotallevi aka "La perpetua": lava, stende, asciuga, strizza e arrizza il pisello di Don Matteo, nonché apparecchia la tavola e si scopa Pippo detto anche il sagrestano. Ha vinto il secondo premio come donna più inutile della terra. (Il primo è stato vinto da Don Matteo). L'unico suo scopo è dire cazzate allucinanti e battute da lasciar ammutolito anche il più logorroico degli idioti logorroici, grazie a cui, però, il pedofilo (Don Matteo) riesce a trovare sempre la soluzione del mistero. Voci di corridoio dicono che si tratti della Signora in giallo, travestita e imbellita per rubare i trucchi del mestiere al prete. Il mestiere di pedofilo, intendo.
  • Giuseppe "Pippo" Zerfati aka "L'OrrendoAmicoDeformeDiDonMatteo": è orrendo, deforme ed è lo sguattero del prete, nonché concubino della perpetua. Si dice che il suo capo bicranico sia il risultato del concepimento presso il sito di Chernobyl. La sua unica funzione è terrorizzare il pubblico e far applicare il bollino "Non adatto a pubblico emotivamente instabile" sulla serie. Oltre a questo parla del meno e del diviso, sta seduto e mangia quando c'è da mangiare, fa la pipì tre volte al giorno, non fa uso né di alcolici né di droghe, ne tantomeno di Viagra. È probabile che passi la vita al computer che non ha, a chattare con Doretta82@live.it. Meglio non immaginare cosa si dicano. In passato, e prova ne sono le foto a lato, ha avuto una brillante carriera cinematografica.
  • Agostino: è un odioso moccioso che Don Babbeo ha adottato per poi rivenderlo in nero a Michael Jackson. Purtroppo, dopo la morte di quest'ultimo, Don Babbeo si è ritrovato senza acquirente e l'ha rifilato alla sua perpetua. Agostino è noto per essere un bimbominkia che rompe continuamente i coglioni a Natalina con i suoi stupidi giochi del cazzo. Si sospetta sia oggetto, da parte di Don Matteo, delle tipiche attenzioni che i preti hanno per tutti i bambini che girano intorno a loro.

Puntata-tipo[merdifica facile]

Certificato di qualità.
  • Una persona ha una litigata con un amico: questa persona viene uccisa da qualcuno (rigorosamente dal punto di vista dell'assassino).

Prima di morire, la vittima grida "Tu!".

  • Viene trovato il cadavere e i Carabinieri cominciano a indagare.

Il primo indagato è in ogni puntata quello con cui la vittima aveva litigato prima di venire assassinato.

  • Per caso Don Matteo si trova sul luogo delle indagini e comincia a raccogliere indizi.

Inevitabilmente viene beccato dal Capitano Anceschi/Tommasi, che si sfoga naturalmente sul Maresciallo Cecchini.

  • Don Matteo sta giocando a scacchi con Cecchini.

Prevedibilmente Don Matteo sconfigge il Maresciallo ma a un certo punto si blocca, osservando la scacchiera. Subito dice: "Ma certo, ora ho capito!" e scappa via.

  • Giunto alla casa dell'assassino, Don Matteo con tono sconsolato spiega come è andata per filo e per segno all'omicida, che in lacrime, pentito amaramente, rivela tutto.
  • L'assassino finisce la struggente confessione, ma questo non basterà a preservarlo dalla gattabuia, infatti, non appena il prete in bicicletta finisce il suo monologo sillabato tassativamente a denti stretti, causa paresi mandibolare, pronunciando l'ultima sillaba della sua riflessione, o si ode immediatamente la sirena dei Carabinieri oppure questi arrivano direttamente di persona a riferire magicamente di aver scoperto la colpevolezza dell'uomo pentito e lo arrestano senza pietà. Il copione si ripete in ogni qualsivoglia puntata.
  • Il primo indiziato viene liberato e tutti vivono felici e contenti, tranne il Maresciallo Cecchini, che riceve la solita lavata di capo da parte del Capitano.

Motivazioni[merdifica facile]

Quentin Tarantino interrogato sul motivo che lo ha spinto a trasformare il classico personaggio scanzonato di Terence Hill in un prete rissoso ha affermato che la sua fantasia sessuale era vedere un prete fare a botte e per questo ha pensato subito a Terence e ai suoi film con Bud Spencer. Contattati i due attori è stato subito trovato un accordo e il telefilm si è trasformato in realtà esattamente al 91° compleanno di Terence Hill che, nonostante l'età, continua a essere il solito personaggio brillante e originale.

La verità[merdifica facile]

In realtà è lo stesso Don Matteo a uccidere tutte quelle persone, in quanto inguaribile serial killer. In seguito con la complicità dei corrotti carabinieri di Gubbio, suoi amici, lascia in giro delle false tracce e finge di trarne deduzioni per incastrare un capro espiatorio, al quale fa poi il lavaggio del cervello affinché si dichiari colpevole.

Voci correlate[merdifica facile]

Caricamento segnale dal Satellite in corso

Cose di Chiesa

Nuovo tricolore con il simbolo del Vaticano.JPG
Papaattaccaocchi.jpg
Suora cattiva N.jpg
Truppe Apostoli - Clero - Prete - Suora - Papaboy - Guardie svizzere - Prete moderno - Padri Pompatori Penitenti - Bigotto - Chierichetto - Missionari del glande - Catechista - CCSG - CiElLe
Personaggi in vista Ruini - Padre Fedele - John Holmes - Madonna Nera - Madre Teresa di Calcutta - Padre Livio Fanzaga - Tommaso d'Aquino - Padre Gabriele Amorth - Padre Maronno - Luigi Giussani - Richard Williamson - Don Bosco - Don Perignon - Don Babbeo - Don Mazzi - Ersilio Tonini - Gesù nero - Gesù Super Saiyan - Don Sante Sguotti - Don Zauker - Don Verzè - Angelo Bagnasco - Tarcisio Bertone - Emmanuel Milingo - Frate Indovino - Zichichi - Paolo Brosio - Sant'Antonio - Santa Barbara - Rita da Cascia - San Benedetto - San Francesco - San Foca - San Calimero - San Vittore - San Dokan - San Gemini - San Marzano
Sacre scritture Vangelo - Vangeli apocrifi - Liber Gomorrhianus - Malleus maleficarum - Salvare la propria anima - Ratzinger™: Istruzioni per l'uso - Guida alla seduzione per uomini di Chiesa - L'Osservatore Romano - Avvenire - Playboy - Famiglia Cristiana - Santa messa - Intervista a Dio - Diario di un papaboy - Nonsource:Diario della Madonna - Dogmi - Rerum Novarum
Motivi di vanto Otto per mille - Acqua santa - Armi di distruzione di messa - Cilicio - Cintura di castità - Kamasutra kattolico - Tonsura - Farmacia vaticana - Scomunica - Inquisizione - Crociate - Patti Lateranensi - Sacrilegio - Completa ed esauriente analisi del Sinodo dei Vescovi al Santo Padre Francesco del 2015, detto anche "della famiglia"