Pol Pot

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia Liberty.
Jump to navigation Jump to search
La vera natura di Pol Pot, contro il Pianeta Soviet.
« Naaah, non può aver ucciso due milioni di persone con quel sorriso da angioletto! »
(Qualcuno su Pol Pot)
« Non potevamo immaginare quel che stava accadendo in Cambogia »
(L'ambasciatore cinese in Cambogia (che abitava a 50 metri dalle fosse comuni))
« Comunisti assassini! »
(L'americano che dirigeva i bombardamenti in Cambogia negli anni '70)
« POL POT... POL POT.... POOOL POOT »
(Dead Kennedys su Pol Pot)


Pol Pot (o "Pol Pet", che dir si voglia) è stato un alieno dal Pianeta Soviet, nonché un contadino cambogiano nonché un buon giocatore di Hattrick. Nel tempo libero costruiva robot coi lego e faceva il dittatore. Dal 1975 al 1979 i server di Hattrick erano down e siccome non aveva niente da fare sterminò due milioni di cambogiani col benestare della Cina. L'Onu continuò a riconoscerlo capo di stato cambogiano per anni.

La guerra agli alieni capitalisti[merdifica facile | merdifica]

Bandito dal Pianeta Soviet e scappato con la sua navicella a sangue di bambino, durante un'escursione nella fascia di asteroidi tra Marte e Giove, Pol Pot perde il controllo del suo mezzo di trasporto. In rotta di collisione con il pianeta Terra, tenta disperatamente un atterraggio di emergenza, che lo porta in Ca... Cambotia... Cambo... Cambogia? Bah non so cosa sia...

Ricercato, non solo dalle guardie del Pianeta Soviet, ma pure dalla polizia segreta turbo capitalista del Pianeta-Moneta, Pol Pot tenta di assicurarsi un asilo politico in Cambogia. Negatogli il visto dal governo del paese indocinese, Pot è alla ricerca di un appoggio militare e difensivo dalla popolazione autoctona (letteralmente qualche contadino): ha così inizio la rivoluzione cambogiana.

Al governo della Cambogia[merdifica facile | merdifica]

Pol Pot ritornato sulla terra, dopo il rapimento da parte degli alieni capitalisti.

Salito al potere, Pol Pot si dimostrò molto comprensivo nei confronti del popolo cambogiano: statalizzandoli persino il buco del culo; dimostrò il suo affetto per la natura facendo spostare tutta la popolazione verso le campagne, in modo da poter far vivere tutte le persone in armonia con questa; organizzò un mega festino dove erano presenti molti personaggi storici, come Pikachu, Loredana Lecciso, Massimo D'Alema e i The Fuhrers; ma soprattutto va ricordato che egli sopravvisse a un appuntamento con Oriana Fallaci. Nominò Furia primo ministro, Vittorio Sgarbi ministro dell'Interno e Pikachu ministro della Difesa.

La caduta e la morte[merdifica facile | merdifica]

Tuttavia, l'esercito vietnamita, insieme a quello della Poloslovacchia, invase la Cambogia, ancora con l'angioletto come capo, e ribaltò il suo governo gioioso. Egli dovette fuggire verso il confine tedesco, in un deserto in cui morì di diarrea, il 15 aprile del 1998. Si narra che da morto egli resuscitò e, infuriato, cominciò a far casino in Cambogia, ecco perché sono così poveri. Riuscì a ucciderlo di nuovo solamente l'Alleanza fra Berlusconi, Dio e King Kong. Irato, Pol Pot si dovette incarnare in una capra selvatica per non morire di nuovo.

Pare che il governo di Pol Pot fu tra i più gioiosi della storia. Pare infatti che, su 8 milioni di abitanti, egli ne fece passare a miglior vita circa 2 milioni. Un vero amico dei popoli...

Collegamenti[merdifica facile | merdifica]