Angelo Bagnasco

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search

Il noto fancazzista Sua Eminenza magneficentissima il Cardinale Angelo Bagnasco è famoso per essere uno dei maggiori esponenti della criminalità organizzata vaticana C.H.I.E.S.A. nonché uomo di spicco della Conferenza Episcopale Italiana, docente e ciarlatano teologo.

Infanzia[edit]

I compagni di classe di Bagnasco, ai tempi del Seminario.

Angelo Bagnasco nasce a cavallo tra il periodo Giurassico e quello Cretaceo. Come annunciato dalle sacre scritture, egli venne alla luce dall'incrocio (fortuito) tra uno scimpanzé, una volpe ed un esorcista. Fu trovato fuori una parrocchia nei pressi di Genova, semicieco e in stato vegetativo, da un monaco amanuense sordomuto che scriveva copie della Bibbia sotto dettatura, il quale lo allevò come fosse stato suo figlio. Fervente religioso fin da bambino, all'età di 9 anni aveva già convertito al cattolicesimo due gommoni di immigrati tunisini, il centro sociale di Padova, il prete rosso Rasputin e mandato al rogo tre streghe. A onor del vero va ricordato che, in giovane età, il futuro Cardinale riusciva a controllare i malsani istinti sessuali (che, com'è stato scientificamente dimostrato, non sono altro che tentazioni del demonio) grazie alla volontà divina che lo ha sempre accompagnato.

Formazione teologica[edit]

Batman e Robin - Il cardinale Bagnasco e suo marito - Il cardinale Bagnasco e il Cardinale Michele Giordano di Napoli discutono degli interessi da applicare alle mancate questue.

Dopo un'istruzione fortemente laica (nel Seminario di Genova[citazione necessaria]), all'età di 114 anni decise di lasciare la parrocchia natia e, convinto di dover redimere l'umanità, andò in cerca di fortuna et gloria e di rotoli di carta igienica dell'epoca preromana sulla via di Damasco, ma mentre era in cammino fu colpito alla testa da un sasso scagliato da alcuni dimostranti di estrema destra, che lo avevano scambiato per un albanese che aveva rapinato una gioielleria. Soccorso dalla forestale, riprese i sensi dopo diverse ore, e siccome aveva la vista ancora annebbiata scambiò la luce del pronto soccorso con la chiara volontà di Dio, il quale, secondo lui, gli avrebbe ordinato di intraprendere la carriera ecclesiastica[senza fonte]. Torna così al Seminario e successivamente diventa gran-presbitero-arcidiocesano-vescovile al quadrato. Ispirato dalla sua fede incrollabile, brucia le tappe, guadagna molte amicizie nell'ambiente ecclesiastico, e in breve tempo diventa prima Gran-presbiteriano arcivescovabile lanciarazzi e poi Maxi-vicario parrocchiale della parrocchia di San Pistacchio, acquisendo l'abilità "polverizza eretico" e la trasformazione in Vescovo-Supersayan di 3° livello. Laureato in Filosofia del Paleolitico presso l'Università del Fantabosco, nel corso della sua carriera ricoprirà molti ruoli di prestigio. Indiscrezioni trapelate dal Vaticano affermano che Bagnasco sia un ottimo conoscitore di San Tommaso d'Aquino, nonché "intimo" conoscitore di J. Ratzinger.

Incarichi[edit]

Bagnasco ha lavorato nei servizi segreti vaticani come infiltrato nella Chiesa di Satana.

Nel corso della sua carriera, Sua Magnificenza eccellentissima il Cardinale Monsignor Tobasco Bagnasco ha ricoperto numerosi incarichi. Tra i più importanti ricordiamo:

  • Assistente capo diocesano presso l'amministrazione Bush
  • Stalliere del boss mafioso Camillo Ruini
  • Docente di filosofia del canottaggio moderno
  • Gran-visìr presso lo Scià di Persia
  • Acchiappanimali
  • Vice-Allenatore del Gubbio calcio
  • Comparsa nel film "La famiglia Addams"
  • Trapezista
    Il papa prende la rincorsa per investire Bagnasco.
  • Arciduca di Kiev
  • Sindaco di Roma
  • Pseudo-direttore dell'ufficio catechistico diocesano degli alcolisti anonimi
  • Presbiteriano episcopale fancazzista
  • Concorrente di Ok il prezzo è giusto
  • Doge di Venezia
  • Ispettore capo alla sicurezza delle funivie
  • Disoccupato

La lunga strada per diventare cardinale[edit]

Il papa, dopo aver investito Bagnasco.

Forte della sua immagine all'interno della C.H.I.E.S.A., Bagnasco (che in un'intervista a luci rosse avrebbe confessato al quotidiano scandalistico L'Osservatore Romano di voler diventare papa in futuro) decide di dare una svolta alla sua carriera, e, attraverso la raccomandazione di uno zio, feudatario degli Stati papali, chiede di diventare Cardinale. La sua richiesta però viene respinta in quanto le sue posizioni progressiste su coppie di fatto e diritti degli omosessuali avrebbero danneggiato l'immagine della Chiesa. Segue un periodo travagliato. Passano i mesi e non riesce ad accettare questa bocciatura, così si attacca alla bottiglia e diventa alcolizzato. Viene mandato a disintossicarsi, quindi si trasferisce a spese del Vaticano dell'Italia presso la chiesa di un suo amico prete, ex prete pedofilo, alla periferia di Las Vegas. Qui sperpera in due settimane il 75% del ricavato dell'8 x 1000 di quell'anno: conduce una vita libertina, si sposa 3 volte, fa uso di stupefacenti, infine viene arrestato dall'FBI perché in affari con narcotrafficanti portoricani. Tali voci giungono fino a Vatikan city, e il nuovo papa Benedetto sedicessimo si convince a richiamarlo a casa.

Tornato in Italia, cerca di arrivare alla poltrona di cardinale per "vie traverse": corrompe i vescovi perché convincano il papa a investirlo cardinale, organizza tornei di tressette col morto truccando le carte e facendo vincere sempre Ratzinger, e soprattutto indice tre crociate: contro le coppie di fatto, contro gli aborti (col motto "decide la Chiesa, non le donne!") e contro le marmotte delle Dolomiti (perché confuse l'espressione marmotte delle Dolomiti con marmotte sodomiti). Finalmente in possesso dei requisiti richiesti, Bagnasco viene investito dal papa. Proprio così, sulla statale tra Genova e La Spezia. Dopo questo brutto incidente passa due mesi in ospedale. In seguito chiede invano alle autorità italiane di ritirare la patente al papa, ma Ratzinger gli ricorda che era stato lui ad insistere per l'investitura.

Cosa fa oggi[edit]

Niente di utile. Vegeta nei pressi di Genova, ogni tanto esce in tv e spara cazzate contro tutti quelli che non sono fedeli sudditi della Santa Chiesa.

Voci correlate[edit]

Altri progetti[edit]

Cose di Chiesa

Nuovo tricolore con il simbolo del Vaticano.JPG
Papaattaccaocchi.jpg
Suora cattiva N.jpg
Truppe Apostoli - Clero - Prete - Suora - Papaboy - Guardie svizzere - Prete moderno - Padri Pompatori Penitenti - Bigotto - Chierichetto - Missionari del glande - Catechista - CCSG - CiElLe
Personaggi in vista Ruini - Padre Fedele - John Holmes - Madonna Nera - Madre Teresa di Calcutta - Padre Livio Fanzaga - Tommaso d'Aquino - Padre Gabriele Amorth - Padre Maronno - Luigi Giussani - Richard Williamson - Don Bosco - Don Perignon - Don Babbeo - Don Mazzi - Ersilio Tonini - Gesù nero - Gesù Super Saiyan - Don Sante Sguotti - Don Zauker - Don Verzè - Angelo Bagnasco - Tarcisio Bertone - Emmanuel Milingo - Frate Indovino - Zichichi - Paolo Brosio - Sant'Antonio - Santa Barbara - Rita da Cascia - San Benedetto - San Francesco - San Foca - San Calimero - San Vittore - San Dokan - San Gemini - San Marzano
Sacre scritture Vangelo - Vangeli apocrifi - Liber Gomorrhianus - Malleus maleficarum - Salvare la propria anima - Ratzinger™: Istruzioni per l'uso - Guida alla seduzione per uomini di Chiesa - L'Osservatore Romano - Avvenire - Playboy - Famiglia Cristiana - Santa messa - Intervista a Dio - Diario di un papaboy - Nonsource:Diario della Madonna - Dogmi - Rerum Novarum
Motivi di vanto Otto per mille - Acqua santa - Armi di distruzione di messa - Cilicio - Cintura di castità - Kamasutra kattolico - Tonsura - Farmacia vaticana - Scomunica - Inquisizione - Crociate - Patti Lateranensi - Sacrilegio - Completa ed esauriente analisi del Sinodo dei Vescovi al Santo Padre Francesco del 2015, detto anche "della famiglia"