Su Shi

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Su Shi in una foto di repertorio.

Su Shi (1037 - 1101 - 1221 - ancora morto vivente) è stato il più famoso poeta cinese dell'antichità, definito dai commentatori un uomo crudo, fresco, servito al tavolo per molti yen. Noto anche come Zizhan, Tenshinan, Su Dungpo o Shang Tsung, è stato una delle personalità di spicco dell'XI secolo, soprattutto perché Bruce Lee, Jackie Chan e Jet Li non erano ancora nati.

Biografia[edit]

Nacque nel Fu Qyoo, nei pressi di Meishan, vicino a Sichuan, mentre cantava "I'M WALKING ON SUNSHINE". Poiché suo padre e suo fratello erano noti intellettuali, Su Shi, per non essere da meno, decise di fare l'elettrauto. Ma, probabilmente a causa della mancata invenzione dell'automobile, fu costretto a cambiare mestiere. Perciò scelse di fare l'elettreno. Dopo aver cambiato questo ed altri mestieri (elettraereo, elettriciclo, elettrabicicletta, elettrasalterello, elettrazzointergalattico) per lo stesso motivo dell'elettrauto, si mise il cuore in pace e decise di studiare. Superò gli esami municipali, le difficoltà e un anziano a bordo di una sedia, ottenendo così il Jinshi, importante titolo che permetteva di avere in sposa un panda e concedeva la possibilità di diventare un funzionario statale. Durante i successivi vent'anni occupò numerose posizioni governative (F4, A6, C3, G9 ecc.), e fu a capo della costruzione di un passaggio pedonale sul Lago D'Occidente, visto che gli ingegneri non erano stati ancora inventati. Fu spesso in lotta con la fazione capitanata da Wang Anshi, dal momento che quest'ultimo si voleva pappare il poeta.

« Cioè ma essele possibile? Noi avele Su Shi e non no ce lo mangiamo? »
(Wang Anshi)

A causa di un violento litigio, Su Shi fu esiliato. Dapprima lo spedirono Huang Zhou, ma tornò pochi giorni dopo; per questo motivo furono costretti a mandarlo in un paese più lontano, per antonomasia l'oblio assoluto, dove nessun umano era mai approdato, città di oscura fama e terribili leggende nere: Caltanissetta.
Il resto della vita è inutile da rammentare.

Celebri poesie[edit]

Celebre poesia di Su Shi:
"Le rose sono rosse
Le viole sono blu
A me piace indossare il tutù"
.
« Nel mezzo cammin di nostra vita

mi ritrovai in una selva oscura
che la diritta via era smarrita

stupido ton ton prodotto in patria. »
« Ognuno è solo sul cuor della Terra

trafitto da un raggio di Sole
ed è subito sera.

Ora posso andare a mignotte. »
« Ei fu

siccome immobile
dato il mortal sospiro
gli dettero una mentina

perché l'alito puzzava. »
« Taci. Sulle soglie del bosco

non odo parole che dici umane
domani vado all'Ampliphon

speriamo che non sia grave. »
« A Via del Campo c'è una graziosa

occhi grandi color di foglia
tutta notte sta sulla soglia

son giorni che aspetta il pulman. »

Curiosità razziste[edit]

  • Era giallo
  • Mangiava il riso
  • Friggeva tutto
  • Si era pappato il cane
  • Lavorava 18000 ore su 24
  • Portava uno di quei cappelli larghi da cinesi
  • Era forte col Kung Fu

L'Accademia della Crusca e della Segale è lieta di presentarvi...

D'Annunzio Superdotato.jpg

I Maestri (elementari) della letteratura:
I Premi Nobel: Dan Brown - Paulo Coelho - Giorgio Faletti - Valerio Massimo Manfredi - Federico Moccia - Melissa P. - Christopher Paolini - J.K. Rowling - Stephenie Meyer - Isabella Santacroce - Francesco Totti - Licia Troisi - Fabio Volo - Ildefonso Falcones
Gli Incompresi: Alessandro Baricco - Charles Baudelaire - Gabriele D'Annunzio - Federigo Tozzi - William Faulkner - Beppe Fenoglio - Dario Fo - Anna Frank - James Joyce - Alda Merini - Yukio Mishima - Giampiero Mughini - Philip Roth - Paul Verlaine - Arthur Rimbaud - Oscar Wilde - Banana Yoshimoto - Alfonso Luigi Marra - Pellegrino Artusi - Ennio Flaiano - Claudio Magris - Leo Longanesi - Hugo Ball
Gli Arcadici: Isaac Asimov - Terry Brooks - Andrea Camilleri - Agatha Christie - Jeffery Deaver - Joe R. Lansdale - Philip K. Dick - Ken Follett - William Hope Hodgson - Stephen King - Howard Phillips Lovecraft - Carlo Lucarelli - Edgar Allan Poe - Georges Simenon
I Grandi Classici: Jane Austen - Douglas Adams - Stefano Benni - Alessandro Bergonzoni - Charles Henry Bukowski - Achille Campanile - Marco Valerio Marziale - Daniel Pennac - John Steinbeck - Emily Brontë
Gli ammuffiti: Vittorio Alfieri - Edmondo De Amicis - Fëdor Dostoevskij - John Fante - Tommaso Landolfi - Alessandro Manzoni - Luigi Pirandello - Umberto Saba - Mario Rigoni Stern - John Ronald Reuel Tolkien - Lev Tolstoj - Johann Wolfgang von Goethe - Giovanni Verga - Jules Verne - Salvatore Quasimodo - Samuel Taylor Coleridge
Gli stantii: Dante Alighieri - Ludovico Ariosto - Giovanni Boccaccio - Gaio Valerio Catullo - Giosuè Carducci - Miguel de Cervantes - Geoffrey Chaucer - Ugo Foscolo - Omero - Silvio Pellico - Marco Polo - William Shakespeare - Sofocle - Su Shi - Virgilio
I Pennivendoli: Giorgio Bocca - Dino Buzzati - Italo Calvino - Charles Dickens - Umberto Eco - Oriana Fallaci - Ernest Hemingway - Gabriel García Márquez - Roberto Saviano - Khaled Hosseini

Le Piattole: Carlo Emilio Gadda - Franz Kafka - Agota Kristof - Giacomo Leopardi - Primo Levi - Thomas Mann - Eugenio Montale - George Orwell - Giovanni Pascoli - Cesare Pavese - Ezra Pound - José Saramago - Ignazio Silone - Italo Svevo - Giuseppe Ungaretti - Virginia Woolf