Alessandro Manzoni

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Manzoni fotografato al matrimonio di Renzo e Lucia.
« Muore gobbo nel '37 »
« Quel ramo d'iperbole del lago di Como, che volge verso il punto S(0;-10), tra due rette di monti... »
(Manzoni tenta di spiegare il piano cartesiano a modo suo.)
« Ei fu, siccome immobile seduto sul pitale stando ad aspettare la scarica finale. Tre volte si chino', tre volte si sforzo', e dal culo suo fetente un "pireto" caccio'. (o giù di lì). »

Alessandro Manzoni fu un noto bacchettone e scrittore italiano nel II secolo a.C. (anche se alcuni affermano sia stato visto per la prima volta in un periodo più recente, per esempio tra le palle degli studenti delle scuole medie superiori).

NonCitazLogo.png
Nonquote contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Alessandro Manzoni.


Vita[edit]

Il conte Pietro Manzoni, padre[citazione necessaria] dello scrittore.

Nato a Milano, da Giulia Beccaria donna promiscua nonché prima escort non marcata Ford della storia e padre sbeffeggiato dal mondo intero, Manzoni crebbe in un clima di fermento socio-politico-lattico che gli mandò in casino tutto l'intestino.

Nei primi anni fu spedito dal (lol)padre in un collegio di gesuiti, dove non fece altro che poltrire e fare disegnini osceni sulle ostie consacrate. Appena poté, sfanculò il padre cervo e se ne andò a far baldoria a Parigi con la madre e il suo amante alto, biondo e bravo negli sport Carlo Imbonati. Qui fa una vita molto gaudente per l'epoca, restando alzato fino alle 22.30 a giocare a Monopoli tutte le notti. Mentre passeggiava per viale dei Giardini incontra Enrichetta Blondel, una figa di legno che lo costringerà a convertirsi al Cattolicesimo per sposarla.

Da qui in poi Manzoni se ne starà tutto il giorno a muggire e lamentarsi ora dei giovani in skateboard, ora dei motociclisti, ora dei poeti che non scrivono mai la verità, ora dei suoi panni talmente sporchi che ci vuole l'Arno intero per lavarli. Verso gli anni finali della sua vita poi rimbambirà definitivamente, parlando continuamente di cose senza senso tipo la Divina Provvidenza.

Manzoni è conosciuto soprattutto per essere stato il primo ad importare in Italia il ristorante cinese. Il primo ristorante orientale, che ancora oggi esiste, è quello sul ramo del lago di Como, il ristorante "Man Zhu Ni".

Finalmente, nel 1873, mentre Alessandro scende le scale della chiesa di San Silvio, cade giù, si rompe l'osso del collo e crepa.

Curiosità[edit]

  • Ma non era Pascoli?
  • Secondo un sondaggio ISTAT Alessandro Manzoni riceve più di trecentocinquanta minacce di morte l'anno.
  • Data la sua opera mai pubblicata "Ad aprile Lalagna" si crede che Manzoni fosse devoto al culto delle streghe.
  • Anna Maria Manzoni è la sua propropropropropronipote
  • "Ei fu" come anche scrisse Friedrich Nietzsche
  • Ha un figlio che ha chiamato Merilino Manzoni, conosciuto molto per la sua carriera da drag queen col nome d'arte Marilyn Manson
  • Aveva già in mente la seconda parte dei Promessi Sposi: I Promessi Sposi 2: la guerra dei pannolini.

Opere[edit]

Ritratto di Alessandro Manzoni, olio su tela.
  • Lui ama lei, lei ama lui, ma ci mettono 800 pagine a sposarsi, volgarmente conosciuto come i Promessi Sposi.
  • Fermo e Lucia, un romanzo piuttosto statico ambientato nelle Marche.
  • I Promessi manzi di Sposoni (una riedizione dei Promessi sposi in cui i personaggi appartengono al regno bovino)
  • 5 maggio: ode allo scudetto della Juventus, rubato vinto all'ultima giornata.
  • L'ira di Mucca e Pollo (volgarmente chiamata l'Ira di Apollo)
  • Ad Aprile Lalagna (volgarmente chiamata 1 aprile 1814)
  • Tutta la prima serie di Topolino
  • Tre metri sopra il cielo
  • Tre mesi senza ciclo
  • Giù per il tubo e il seguito Su per il culo
  • Sceneggiatura della prima e della seconda stagione di Lost
  • Akira
  • La Divina Commedia (successivamente rubata da un certo Alighieri Dante)
  • Marzo 1821 promemoria per ricordarsi la scadenza del mutuo.
  • Adelchi. Una tragedia. Che l'abbia scritto.
  • Centomila lire

Voci correlate[edit]

L'Accademia della Crusca e della Segale è lieta di presentarvi...

D'Annunzio Superdotato.jpg

I Maestri (elementari) della letteratura:
I Premi Nobel: Dan Brown - Paulo Coelho - Giorgio Faletti - Valerio Massimo Manfredi - Federico Moccia - Melissa P. - Christopher Paolini - J.K. Rowling - Stephenie Meyer - Isabella Santacroce - Francesco Totti - Licia Troisi - Fabio Volo - Ildefonso Falcones
Gli Incompresi: Alessandro Baricco - Charles Baudelaire - Gabriele D'Annunzio - Federigo Tozzi - William Faulkner - Beppe Fenoglio - Dario Fo - Anna Frank - James Joyce - Alda Merini - Yukio Mishima - Giampiero Mughini - Philip Roth - Paul Verlaine - Arthur Rimbaud - Oscar Wilde - Banana Yoshimoto - Alfonso Luigi Marra - Pellegrino Artusi - Ennio Flaiano - Claudio Magris - Leo Longanesi - Hugo Ball
Gli Arcadici: Isaac Asimov - Terry Brooks - Andrea Camilleri - Agatha Christie - Jeffery Deaver - Joe R. Lansdale - Philip K. Dick - Ken Follett - William Hope Hodgson - Stephen King - Howard Phillips Lovecraft - Carlo Lucarelli - Edgar Allan Poe - Georges Simenon
I Grandi Classici: Jane Austen - Douglas Adams - Stefano Benni - Alessandro Bergonzoni - Charles Henry Bukowski - Achille Campanile - Marco Valerio Marziale - Daniel Pennac - John Steinbeck - Emily Brontë
Gli ammuffiti: Vittorio Alfieri - Edmondo De Amicis - Fëdor Dostoevskij - John Fante - Tommaso Landolfi - Alessandro Manzoni - Luigi Pirandello - Umberto Saba - Mario Rigoni Stern - John Ronald Reuel Tolkien - Lev Tolstoj - Johann Wolfgang von Goethe - Giovanni Verga - Jules Verne - Salvatore Quasimodo - Samuel Taylor Coleridge
Gli stantii: Dante Alighieri - Ludovico Ariosto - Giovanni Boccaccio - Gaio Valerio Catullo - Giosuè Carducci - Miguel de Cervantes - Geoffrey Chaucer - Ugo Foscolo - Omero - Silvio Pellico - Marco Polo - William Shakespeare - Sofocle - Su Shi - Virgilio
I Pennivendoli: Giorgio Bocca - Dino Buzzati - Italo Calvino - Charles Dickens - Umberto Eco - Oriana Fallaci - Ernest Hemingway - Gabriel García Márquez - Roberto Saviano - Khaled Hosseini

Le Piattole: Carlo Emilio Gadda - Franz Kafka - Agota Kristof - Giacomo Leopardi - Primo Levi - Thomas Mann - Eugenio Montale - George Orwell - Giovanni Pascoli - Cesare Pavese - Ezra Pound - José Saramago - Ignazio Silone - Italo Svevo - Giuseppe Ungaretti - Virginia Woolf