Ildefonso Falcones

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli inestetismi della cellulite.
Jump to navigation Jump to search
« Predicano morte, vogliono morte, morte a palate, se vi piace la morte spiegate... pecché nun v'ammazzate? »
(Caparezza su Ildefonso Falcones ed il suo caro amico Ken Follet)


Ildefonso Falcones è un'avvocato, depresso, psicanalizzato, che sfoga le sue frustrazioni ammorbando torbe di quindicenni con storie deprimenti per diffondere la cultura emo.

Ildefonso Falcones dopo aver inghiottito per sbaglio una confezione di lassativi al posto del Viagra

Opere di Ildefonso Falcones[merdifica facile | merdifica]

La cattedrale del mare

È il primo libro scritto da questo trascinatore di popoli. Dopo essere stato rigettato per 123169 volte hanno accettato di pubblicarlo per disperazione. Ha battuto tutti i record di lettura, sorpassando perfino Winnie the Pooh e Tiziano Ferro.

Intervista ad Ildefonso Falcones[merdifica facile | merdifica]

Nonciclopedia è riuscita a intervistare per voi Ildefonso Falcones! Gioite e soprattutto leggite.

- Giornalista: “Buonasera signor Falcones. Innanzitutto la ringrazio per averci concesso un po' del suo prezioso tempo tra la manicure serale e la sauna. Posso chiederle come mai ha iniziato a scrivere?”
- Ildefonso Falcones: “Sa, è stata una dote che ho avuto fin da piccolo. Quando avevo quattordici anni mi divertivo a raccontare delle storie al mio orsacchiotto di peluche. Dopo qualche settimana l'ho trovato appeso per il collo al lampadario.”
- Giornalista: “Capisco. Riguardo ai suoi record di vendita molti malignano che gran parte dei suoi libri vengano acquistati dalle ragazze dei suoi fan club per farla continuare a scrivere. Come risponde a queste voci? ”
- Ildefonso Falcones: “Sono tutte balle messe in giro da Licia Troisi e Giorgio Faletti perché sono gelosi della mia bella capigliatura. Mi hanno anche chiesto di fare la pubblicità della Pantène, ma avevo paura di far crollare le vendite. Sa, quando le ragazze mi vedono non capiscono più niente...”
- Giornalista: “Molto interessante.Riguardo alle parti, come dire, un po' "spinte" dei suoi libri, molti dei nostri lettori sono curiosi di sapere per quale motivo le inserisce. ”
- Ildefonso Falcones: “ Sono liberamente ispirate a fatti realmente accaduti. Ovviamente non a me..”
- Giornalista: “Bene, abbiamo finito, la ringraziamo per averci concesso quest'intervista! ”
- Ildefonso Falcones: “ Di niente. Ora vado a prepararmi. Sa, devo prendere un'aereo per Roma. Sono stato invitato ad un party ad Arcore e non vorrei fare tardi...”


L'Accademia della Crusca e della Segale è lieta di presentarvi...

D'Annunzio Superdotato.jpg

I Maestri (elementari) della letteratura:
I Premi Nobel: Dan Brown - Paulo Coelho - Giorgio Faletti - Valerio Massimo Manfredi - Federico Moccia - Melissa P. - Christopher Paolini - J.K. Rowling - Stephenie Meyer - Isabella Santacroce - Francesco Totti - Licia Troisi - Fabio Volo - Ildefonso Falcones
Gli Incompresi: Alessandro Baricco - Charles Baudelaire - Gabriele D'Annunzio - Federigo Tozzi - William Faulkner - Beppe Fenoglio - Dario Fo - Anna Frank - James Joyce - Alda Merini - Yukio Mishima - Giampiero Mughini - Philip Roth - Paul Verlaine - Arthur Rimbaud - Oscar Wilde - Banana Yoshimoto - Alfonso Luigi Marra - Pellegrino Artusi - Ennio Flaiano - Claudio Magris - Leo Longanesi - Hugo Ball
Gli Arcadici: Isaac Asimov - Terry Brooks - Andrea Camilleri - Agatha Christie - Jeffery Deaver - Joe R. Lansdale - Philip K. Dick - Ken Follett - William Hope Hodgson - Stephen King - Howard Phillips Lovecraft - Carlo Lucarelli - Edgar Allan Poe - Georges Simenon
I Grandi Classici: Jane Austen - Douglas Adams - Stefano Benni - Alessandro Bergonzoni - Charles Henry Bukowski - Achille Campanile - Marco Valerio Marziale - Daniel Pennac - John Steinbeck - Emily Brontë
Gli ammuffiti: Vittorio Alfieri - Edmondo De Amicis - Fëdor Dostoevskij - John Fante - Tommaso Landolfi - Alessandro Manzoni - Luigi Pirandello - Umberto Saba - Mario Rigoni Stern - John Ronald Reuel Tolkien - Lev Tolstoj - Johann Wolfgang von Goethe - Giovanni Verga - Jules Verne - Salvatore Quasimodo - Samuel Taylor Coleridge
Gli stantii: Dante Alighieri - Ludovico Ariosto - Giovanni Boccaccio - Gaio Valerio Catullo - Giosuè Carducci - Miguel de Cervantes - Geoffrey Chaucer - Ugo Foscolo - Omero - Silvio Pellico - Marco Polo - William Shakespeare - Sofocle - Su Shi - Virgilio
I Pennivendoli: Giorgio Bocca - Dino Buzzati - Italo Calvino - Charles Dickens - Umberto Eco - Oriana Fallaci - Ernest Hemingway - Gabriel García Márquez - Roberto Saviano - Khaled Hosseini

Le Piattole: Carlo Emilio Gadda - Franz Kafka - Agota Kristof - Giacomo Leopardi - Primo Levi - Thomas Mann - Eugenio Montale - George Orwell - Giovanni Pascoli - Cesare Pavese - Ezra Pound - José Saramago - Ignazio Silone - Italo Svevo - Giuseppe Ungaretti - Virginia Woolf