Edgar Allan Poe

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia Liberty.
Già a guardarlo in faccia vi sentite male vero?
« Non sono pazzo...altrimenti non avrei tutta questa accortezza... »
(Edgar Allan Poe in ogni suo libro)

Il centonovantasettenne Edgar Allan Poe, detto Eduardo Al Lampone (età che avrebbe se fosse ancora vivo), conosciuto meglio come Edgar Allan Boh o Edgar Allan Puah!, è stato un alcolista con la passione per la scrittura creativa: la sua mente era così deviata e dedita alla creazione di lassativi orali che lo scrittore, prima di schiattare a causa di un mai troppo tempestivo Delirium Tremens, portò a compimento originalissimi racconti basati su seppellimenti prematuri, bare, risurrezioni e viaggi nell'Oltretomba.

Il personaggio[edit]

Censurato perché non rispecchia pienamente il significato della parola "racconti", il nostro simpatico scrittore vive la sua vita da psicopatico con estrema nonchalance. Per motivi ancora sconosciuti non si sa ancora perché non sia andato in manicomio vista la deviazione mentale dei personaggi da lui inventati.

Il pupazzo di Poe, celebre personaggio animato dal ventriloquo Jose Luis Moreno

È morto (per fortuna).

È morto per fortuna anche sua (e di tutti quelli che gli stavano intorno): è rimasto orfano di madre dopo 10 secondi di vita e orfano di padre dopo 11 secondi di vita (incidente autostradale, è stato partorito in macchina mentre andavano in ospedale). Adottato da due clown, ha vissuto la sua vita seguendoli in giro per il mondo. È ben presto impazzito dalla paura (i clown fanno paura lo sanno tutti) e poi è guarito, c'ha messo ancora di meno a diventare un pervertito pedofilo di giovani cani e gatti, alcolizzato e consumatore di oppio. Si dice che prendesse le sue idee per i suoi racconti dalla vita reale ma non è così(non esattamente) perché le sue idee erano idee e basta che però tirava fuori dalla sua immaginazione, mista alle esperienze personali durante le allucinazioni di oppio. Quindi consumava oppio per prendere spunto dalle sue idee (io stesso mi sono fatto d'oppio per scrivere questo (bambini non fatelo a casa perché a consumare oppio non si diventa grandi scrittori ma solo grandi Edgar Allan Poe o grandi bimbominkia).

Opere[edit]

Ha scritto moooooooooolti -------, ma così tanti, che non sapeva più dove scriverli, tanto che dopo aver fatto diventare nero di inchiostro ogni pezzo di carta del pianeta (infatti è stato Boh a causare il disboscamento della foresta amazzonica), -ha cominciato a scrivere di bianco sui pezzi di carta già scritti (questo è stato scoperto grazie a recenti ricerche dello scienziato francocinese "Pierre Fortunache Nonsol Ling Lesé" che è riuscito a non decomporsi vivo lavorando a contatto con i manoscriti "Allanpoensi" per la sua scarsa padronanza della lingua inglese. Ha però riportato gravi danni mentali).

Si dividono in:

  1. -------- del Terrore: chiamati cosi perché ti terrorizzano solo al pensiero che la prof. ti ha dato da leggerli per le vacanze
  2. -------- dell'Incubo: sono quelli che non ti scioccano cosi tanto dopo averli letti che non dormi per due settimane
    Si diceva Verne "critico" di Poe. In realtà cercava solo di ingraziarselo.
  3. -------- del Mistero: come ha fatto solo a concepire dei -------- così somiglianti a cibo masticato passato attraverso lo stomaco, digerito dall'intestino e uscito dall'ano?

I -------- di "Chi?" sono tra le armi di distruzione di massa psicologiche più potenti dell'universo, perché ti fanno decomporre il cervello mentre sei ancora vivo portandoti allo stato di pazzia del noto autore (noto significa che se lo noti sfogliando un libro di letteratura noti anche che l'intestino ti si sta staccando dallo stomaco per il disgusto). Gli statunitensi sono in possesso della versione originale delle "opere" che hanno un potere decomponente di (2π(¾±8−(∞+1×½)³)²)×(8÷(3-1)³) volte superiore rispetto alle altre versioni (legge matematica formulata dal matematico russo Cantor, anche lui pazzo, e semplificata dall'amico Dedekind in 2π) e sono stati utilizzati da Hitler per lo sterminio degli Ebrei. L'unico che è riuscito a sopravvivere alla lettura completa dei suoi ------- è stato David Bruce Banner che ha subito deformazioni fisiche e psicologiche.

Si pensa che il possesso dei -------- di Poe abbia scatenato la prima guerra mondiale, grazie alla quale è andato distrutto un intero volume di essi (evvai!!!!) e gli americani hanno annientato l'esercito tedesco.

Opere famose[edit]

Curiosità[edit]

  • Sebbene scrivesse sempre di morti ammazzati e poveri depressi, Edgar era un vero zuzzurellone. Tanto che all'epoca lo chiamavano Poe lo zuzzurellone.
  • Se odiate qualcuno mandategli questo link: Vacci è stupendo. Morirà dopo qualche secondo quando scoprirà che è www.edgarallanpoe.it, ma quando se ne accorgerà, per lui sarà ormai troppo tardi.

L'Accademia della Crusca e della Segale è lieta di presentarvi...

D'Annunzio Superdotato.jpg

I Maestri (elementari) della letteratura:
I Premi Nobel: Dan Brown - Paulo Coelho - Giorgio Faletti - Valerio Massimo Manfredi - Federico Moccia - Melissa P. - Christopher Paolini - J.K. Rowling - Stephenie Meyer - Isabella Santacroce - Francesco Totti - Licia Troisi - Fabio Volo - Ildefonso Falcones
Gli Incompresi: Alessandro Baricco - Charles Baudelaire - Gabriele D'Annunzio - Federigo Tozzi - William Faulkner - Beppe Fenoglio - Dario Fo - Anna Frank - James Joyce - Alda Merini - Yukio Mishima - Giampiero Mughini - Philip Roth - Paul Verlaine - Arthur Rimbaud - Oscar Wilde - Banana Yoshimoto - Alfonso Luigi Marra - Pellegrino Artusi - Ennio Flaiano - Claudio Magris - Leo Longanesi - Hugo Ball
Gli Arcadici: Isaac Asimov - Terry Brooks - Andrea Camilleri - Agatha Christie - Jeffery Deaver - Joe R. Lansdale - Philip K. Dick - Ken Follett - William Hope Hodgson - Stephen King - Howard Phillips Lovecraft - Carlo Lucarelli - Edgar Allan Poe - Georges Simenon
I Grandi Classici: Jane Austen - Douglas Adams - Stefano Benni - Alessandro Bergonzoni - Charles Henry Bukowski - Achille Campanile - Marco Valerio Marziale - Daniel Pennac - John Steinbeck - Emily Brontë
Gli ammuffiti: Vittorio Alfieri - Edmondo De Amicis - Fëdor Dostoevskij - John Fante - Tommaso Landolfi - Alessandro Manzoni - Luigi Pirandello - Umberto Saba - Mario Rigoni Stern - John Ronald Reuel Tolkien - Lev Tolstoj - Johann Wolfgang von Goethe - Giovanni Verga - Jules Verne - Salvatore Quasimodo - Samuel Taylor Coleridge
Gli stantii: Dante Alighieri - Ludovico Ariosto - Giovanni Boccaccio - Gaio Valerio Catullo - Giosuè Carducci - Miguel de Cervantes - Geoffrey Chaucer - Ugo Foscolo - Omero - Silvio Pellico - Marco Polo - William Shakespeare - Sofocle - Su Shi - Virgilio
I Pennivendoli: Giorgio Bocca - Dino Buzzati - Italo Calvino - Charles Dickens - Umberto Eco - Oriana Fallaci - Ernest Hemingway - Gabriel García Márquez - Roberto Saviano - Khaled Hosseini

Le Piattole: Carlo Emilio Gadda - Franz Kafka - Agota Kristof - Giacomo Leopardi - Primo Levi - Thomas Mann - Eugenio Montale - George Orwell - Giovanni Pascoli - Cesare Pavese - Ezra Pound - José Saramago - Ignazio Silone - Italo Svevo - Giuseppe Ungaretti - Virginia Woolf