Portale:Guerra

Vai alla navigazione Vai alla ricerca


« Uccidere è un crimine. Tutti gli assassini vengono puniti, a meno che uccidano in gran numero di persone e al suono delle trombe. »
(Voltaire mentre sposta tre carri armati gialli sulla Kamchatka)
Dibattiti bellici - Visita la categoria - Progetto
Voce in Latrina

L'assedio è una situazione bellica che per avverarsi ha bisogno di tre elementi fondamentali:

  • Una località fortificata.
  • Un gruppo di imbecilli con un sacco di tempo da perdere, detti assedianti, che circonda la fortezza con lo scopo di conquistarla e di costringere la popolazione alla resa.
  • Un secondo gruppo di imbecilli, detti difensori, il cui scopo è impedire che gli assedianti entrino nella fortificazione.

Leggi la voce • Tutte le voci in latrina
Citazioni dei sopravvissuti Immagini dal fronte
« L'inizio di ogni guerra è come aprire la porta di una stanza buia. Riesco a orientarmi fino a quando non colpisco il comodino! »
« Saddam Hussein è l'uomo che seguirà il percorso di Mussolini, il quale resistette all'occupazione fino alla fine. »
(Saddam Hussein parla di sé, mentre attraversa il condotto fognario verso l'Egitto)
« Le idee non hanno bisogno di armi, se sono in grado di convincere le grandi masse... al momento però dispongo più di queste ultime, quindi lancia quella fottutissima granata! »
(Fidel Castro sulla guerra)
Conflitti armati bellico-tragici
Esportazione di Pace nel dettaglio Corsi di tattica
« Conquisteremo qui, qui e qui! »
(Adolf Hitler mentre prende a manate una cartina della Russia.)
« Non ritiratevi qui, qui e qui! »
(Josif Stalin usa lo stesso metodo.)

Il termine Battaglia di Stalingrado si riferisce solitamente ad un sanguinoso torneo di scacchi tenutosi durante le Olimpiadi del 1942-1943 in Russia e che vide come protagonisti principali le armate naziste e sovietiche. Dopo un inizio tranquillo i generali dei rispettivi eserciti cominciarono a lanciarsi le pedine, le sedie e i tavoli, dando inizio ad una rissa da taverna che, com'è noto, causerà un milione e mezzo di morti.

Leggi la voce

Eroi guerrafondai e celebrità terroristiche
Condottiero decorato con la croce di legno Personalità marziali
Manifesto di propaganda del Partito Emocratico in Afghanistan
« Escono dai fottuti tappeti! »
(Soldato americano su talebani)

Muhammad Obama bin Lāden (arabo: אוסמה בין לאדן) (Jihad, 10 marzo 1957 - Abottanabad, 2 maggio 2011) è stato un personaggio televisivo famoso per aver condotto per anni il fortunato talent show Chi vuol farsi saltare in aria?.

Nato a Mos Eisley, su Tatooine, era inoltre noto come attivista islamico diversamente pacifico, e presidente honoris causa della US Airlines. Di fede sannita, è stato impegnato per anni in un'opera di diffusione della religione islamica nel mondo e, dal suo ufficio in Afghanistan, ha finanziato l'apertura di numerose scuole musulmane, spesso attraverso l'associazione umanitaria al-Qā‘ida.
Nel 2001 si offrì di abbattere due vecchi edifici nel centro di New York per fare posto ad un moderno parco auto. Coinvolse nell'operazione quasi 300.000 persone, purtroppo successivamente rimaste vittima dell'annoso problema degli incidenti sul lavoro.

Leggi la voce

L'addestramento applicato all'uomo medio
Truppe armate delle migliori intenzioni Combattenti militari assortiti
ARRUOLATI NELLA LEGIONE! Avrai una buona liquidazione.
« Esco un attimo a prendere le baguette. »
(Tipica scusa del legionario che vuole disertare.)

La Legione straniera francese (in francese Légion étrangère dé noantrì) è uno storico corpo militare d'élite[...vabè] dell'esercito francese, strutturato su undici reggimenti e tre sostienimandibole; buona parte di essi sono dislocati oltralpe, alcuni oltremare, un paio oltremodo e i restanti oltretomba. Attualmente la Legione conta 7.699 uomini vivi, suddivisi tra 3.413 ufficiali, 3.741 sottufficiali, 534 imboscati e 11 legionari (9 impiegati in mensa e 2 di guardia). Per ragioni che la scienza ignora volutamente, il legionario sviluppa una sorprendente simbiosi con le altre specie che popolano il suo ambiente, discute amabilmente con i cammelli, gioca a briscola con le cimici e ospita famiglie intere di scorpioni nei propri anfibi. Il duro addestramento a cui si sottopone, la dedizione maniacale alle armi e alle arti marziali, ne fanno comunque un individuo poco avvezzo alla pacifica convivenza, un energumeno solitamente grosso come Ivan Drago e col perenne stato d'animo di un Sergente Maggiore Hartman a cui hanno appena dato del finocchio.

Leggi la voce

Strumenti di morte e usi pratici
Attrezzo di offesa personale Catalogo degli armamenti
È utile anche in campeggio.
« Aoh', ragassi... non è che se mangi i fagioli bruciati poi fai le scorregge di fuoco, eh! »
(Bersani su fiammata anale)

La fiammata anale, chiamata anche petofiamma o anal flare in inglese, è probabilmente uno dei fenomeni più curiosi e affascinanti per quanto concerne l'umana natura. Da sempre la fiammata anale è stata l'anello di congiunzione tra l'uomo e il drago.

Leggi la voce