Laura Pausini

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Una foto recente della bellissima Laura Pausini. Notare il cattivo gusto del rossetto, che la rende simile a un pagliaccio.
NonCitazLogo.png
Nonquote contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Laura Pausini.


« Ma quale crescita artistica, culona del cazzo, sono 30 anni che canti sempre la stessa canzone! »
(Pino Scotto su Laura Pausini)
« Non c'è, non c'è più la mezza stagione »
(Laura Pausini in uno dei suoi pezzi più nostalgici)
« Ma dove le nascondeva? »
(Topo Gigio sulle mastodontiche tette della Pausini)
« Fa canzoni così allegre che mi viene voglia di dormire sui binari »
(Qualcuno su Laura Pausini)
« "Benvenuto al musicista, alla sua canzone, agli accordi che diventano i miei" »
(Laura Pausini su plagio)

Laura Pausini è una delle più celebri cantanti italiane, apprezzatissima soprattutto all'estero, dove infatti non capiscono quello che dice.

Biografia[edit]

Laura Pausini (all'anagrafe GianLaura Pavesini) (ieri - domani), conosciuta in termini danteschi come 'Colei che fece del cul canzonetta' o anche come Quella che canta quelle canzoni pallose che mi rigonfiano i coglioni nasce a Faenza, cresce se ben annaffiata, sennò muore e si consiglia l'uso di concimi per farla crescere sana e forte.

Gli inizi: Sanremo primo[edit]

Laura comincia la sua carriera mondana partecipando al festival di Sanremo dove canta la celeberrima canzone intitolata "La solitudine" che subito all'inizio cita:

Fan di Laura Pausini che tentano di attirare l'attenzione delle sue tette.
« Marco se ne è andato e non ritorna più. »

Che ovviamente a nessuno ricorda un'altra canzone simile, tranne che a un certo Filippo Neviani di cui però al momento non c'interessa.
La canzone provocò non pochi problemi sul palco, tutti gli agricoltori del posto insorsero, e prendendo mano a torce e forconi si avviarono verso il palco dove bersagliarono la Pausini con verdure assortite ma la cantante con grande stupore di tutti riuscì a tenere testa ai contadini riuscendo a incassare tutti i colpi ricevuti dalle varie melanzane, carote, bietole scadute e cavolfiori scagliatele contro; da notare anche il fatto che un ragazzo ventunenne presente al concerto di nome Marco sentendosi nominare dalla Pausini si suicidò tre volte gridando:

« Perché mi perseguiti ancora?! Perchéééééé? È stato un incidente non volevo investire il tuo delfino! »

Sanremo secondo: una risata vi seppellirà[edit]

La Pausini un anno dopo la sua mattanza al festival di Sanremo si ripresenta nel 1994 nella sezione dedicata ai "Big" (status conseguito non perché sapeva cantare, ma grazie alla lievitazione delle sue tette) riuscendo a conseguire la medaglia di bronzo con la canzone "Strani amori", senza dubbio un sequel della canzone "La Solitudine" dove era Marco che se ne andava mentre qui è la Pausini ad andarsene, lasciando un messaggio scritto sul tavolo a Marco con scritto:

Laura mentre con sommo impegno compone il capolavoro "Strani Amori"
« Mi dispiace devo andare via

Ma sapevo che era una bugia

Quanto tempo perso dietro a lui

Che promette poi non cambia mai

Strani amori mettono nei guai

Ma in realtà siamo noi...

e ricordati di prendere l'insalata e di assicurarti che il pesce sia fresco »

L'agognata felicità: l'incisione de "La mia risposta"[edit]

La mia risposta a "La mia risposta" di Laura Pausini.

Nel 1998 esce La mia risposta, pubblicato in cinquanta paesi in duplice versione, italiano e lingua dei segni. L'album rappresenta un'evoluzione musicale dell'artista, grazie a brani dalle atmosfere soul, con una buona dose di melodia, che da sempre ha caratterizzato i dischi della Pausini, o almeno così dice wikipedia... In realtà la nostra eroina ha semplicemente tentato un rilancio artistico dopo esser caduta nel dimenticatoio, mettendo qualche nota a caso nelle sua canzoni, la canzone più famose è ovviamente "La Risposta" che cita:

« E al destino io non ci ho creduto mai

fino a quando mi hai cambiata tu

la mia nave è sempre andata libera

come vela solo la mia anima

ma finivo i giorni senza logica

e ogni notte una domanda in più:

perché non ho fatto la ballerina? »

Il declino: Io canto, plagio inside[edit]

La Pausini dopo i grandi successi purtroppo si avvicina al declino, ormai senza più idee e sconsolata non sa più cosa fare, ma una notte le appare in sogno Riccardo Fogli che, dopo averle detto i numeri del Lotto, le svela il segreto del successo:

L'autore di "Io canto" in procinto di complimentarsi con Laura.
« Laura usa la forza, il plag...le cover faranno la tua fortuna, che senso ha scrivere nuove canzoni se puoi prendere in prestito quelle di altre persone? »

Laura risvegliatasi dal suo sogno capisce subito che Riccardo Fogli le era stato inviato da Satana perché la sua carriera potesse decollare un'altra volta. E così fu, grazie alle canzoni gentilmente donatagli da artisti morti e sepolti o semisconosciuti che le diedero una spinta per ritornare famosa per la felicità dei suoi fun e di tutti gli abitanti del Cottolengo.

La menopausa[edit]

Dopo la sequela di denunce per plagio, uso improprio della voce, innesco abusivo di allarmi anti-furto e rapina a mano armata di piadine, decide di cambiare identità per far perdere le sue tracce. Si reca tra le Ande svizzere del Tibet, per ritrovare se stessa, le sue ovaie, il suo ciclo perduto durante l'ultimo tour e le chiavi della macchina. Dopo essersi accertata della presenza del ciclo, decide di dedicarsi un po' all'amore, molestando il fratello di Marco Carta fino a costringerlo con la gravità naturale delle sue poppe a legarlo in una relazione. Gli offre un lavoro come chitarrista nella sua band, in modo tale da poterlo molestare anche On stage e inizia a lavorare al suo gran ritorno sulle scene.

Eccola all'arrivo in Italia

Inedito, ma anche no[edit]

Ritorna in Italia via posta internazionale in una cassa, per risparmiare e per proteggere l'anonimato dei suoi spostamenti, ma nonostante l'umiltà del viaggio, il grande ritorno della popputa Laura segna l'inizio dell'era dell'Acquario, era di grandi cambiamenti: adesso non si limita a rubare le canzoni, ma obbliga anche i cantanti originari a cantare con lei, cambia la band, cambia la taglia del seno (in costante crescita) e cambia il suo naso. Tra le hit abbiamo Benvenuto alla sagra della piada, Inedito con la collaborazione volontaria[citazione necessaria] di Gianna Nannini, Non ho mai smesso in cui mette a nudo il suo rapporto con l'alcol e Mi tengo i soldi nel cui video mette a nudo il suo corpo. Ripreso con tecniche nuove ed avanzate, il video di Mi tengo i soldi, ha fatto scoppiare i testicoli del pubblico adolescente che, con il vigore di una motosega, ha bruciato i propri prepuzi sulla sedia del pc.

« "Di fronte all'amore siamo nudi con i nostri sentimenti. Nel video che abbiamo girato regna la parola, la testimonianza... peccato che era Gennaio e non c'era manco il riscaldamento, cazzo!". »
(Lo sfogo della cantante leggermente infreddolita.)
Kylie Minogue supplica Laura di chiudere il becco nel video di Limpido

Lindo e pinto[edit]

Ma in una notte travagliata di incubi e presagi, riceve nei suoi sogni un losco figuro, un coniglio, con panciotto e orologio da taschino che le urla "è tardi, è tardi, se non ti sbrighi da quell'utero usciranno solo cardi!". Quel tremendo incubo ha posto Laura nel dubbio, nell'incertezza e stranamente in calore. Per cui con la sensualità di una venere steatopigia brandì il pistolino del suo amante Carta e celebrò l'inizio della "Prima Crociata Biennale per la Cervice della Pausini". Quando fu sicura di avere un piccolo dono del Signore[citazione necessaria] nel ventre, si dedicò a una bella doccia per togliere lo sporco, i cardoncelli e il torbido del sesso ininterrotto. Per celebrare la doccia scrive Limpido, che con altri 2 singoli e 17 delle sue più ascoltate lagne entra nell'album 20 Greatest Tits, letto "tuenti greitest tiz".

La tiengo como todas[edit]

Che dire: nello smerdarsi è stata più brava di Nonciclopedia. Se vuoi fare bene una cosa, falla da sola. E brava Laura. Per rinvigorire le sue vendite, smorzare la noia di un concerto e dare qualcosa da vedere un po' a tutti, decide di saltare un cambio di vestito e salire sul palco tutta gnuda con solo un accappatoio e due gocce di chanel, il vento, suo complice, sbuffa giusto quanto serve per far vedere il cespuglietto ben curato della piadinara che così esordisce, quasi a voler sminuire il fattaccio:

« Si has visto, has visto. Yo la tengo como todas! »
(Laura Pausini, con tutta la grazia di Santa Teresa)

Traduco per i fessi: se l'avete vista, l'avete vista. C'è l'ho come tutte!
Almeno non ha i denti.

Laura incontra la droga. Ed è subito amore
Quando, sotto effetto di LSD, imitò la Carrà

"Simili"[edit]

Dopo lo scandalo della passera, decide di andare in vacanza a Miami, con la sua rimpolpata famigliola, per rilassarsi, accarezzare qualche paguro, riempire stanze di albergo a caso di sabbia... insomma esportare un po' di democrazia in Florida. Nel suo soggiorno americano, si fa invitare a reality show, come La Voz, The Voice, Tu vo' fa l'americano, ne presenta alcuni e si fa cacciare via da altri. Entra anche nel panorama artistico Statunitense, un panorama fatto di sesso, droga e ancora droga e fa la conoscenza di molti nuovi amici, l'acido lisergico, la canapa e tanti altri. Quando decide di ritornare in Italia, si fa convincere dal suo spacciatore a portare ovuli di cocaina nel deretano, ma viene pizzicata dai controlli e viene schedata. Famosa ormai la sua dichiarazione riguardo l'arresto:

« Ho posato la prima impronta, poi ponendo l’altra impronta di fianco un poco obliqua, ho notato che sembrava un cuore, ripetendo altre volte le mie impronte sul foglio si è formata una foglia di Cannabis. Questo ha diversi significati per me: un’impronta siamo noi, insieme, siamo tutti noi, che ci amiamo, non importano le caratteristiche di chi vuoi amare, e per trovare la “fortuna” devi incontrare qualcun’altro. E magari non siamo uguali ma siamo tutti simili, come le impronte che lasciamo quando ci trovano contenenti 150 ovuli di cocaina. Siamo tutti simili. »
(Laura Pausini, sull'arresto, il plagio e in preda a un trip)
In un video recente si fa il bagno nel latte[citazione necessaria]

Così, dopo aver pagato la cauzione con il suo maschio primogenito, ritorna in Italia e mette su uno spettacolo, il suo più grande spettacolo, uno spettacolo spettacolare, che unisce insieme tutti i suoi amori e interessi, uno spettacolo che è anche una difesa, una difesa contro il plagio, Simili World Tour, seppure siamo simili, non siamo uguali e viceversa. Schermi giganti su cui passano campi di Marijuana, gigantografie delle sue impronte lasciate in caserma, la tengo como todas stampato su magliette e intimo promozionale, non è mai stata così in alto (in inglese questa frase rende meglio).

« I soldati dell'amore io li chiamo simili. Milioni di occhi di colore diverso che si scrutano e hanno paura. Liberi di essere diversi ma concentrati per rimanere insieme, annusandosi guardinghi, combattendo a colpi di carezze e sguardi, incoraggiati dalla protezione reciproca, mai vinti dall'odio. E contro tutto e contro tutti si uniscono le mani. Solo un progetto in comune: stare insieme su questo prato di Maria per andare a vedere cosa c'è oltre. »
(Laura Pausini, tenta il lavaggio del cervello)

Cosa ne verrà dopo? Dobbiamo solo aspettare. Eccone un'anteprima:

Santa Paus is coming to town!

Culto del Petto di Polla[edit]

Il petto di Laura Pausini richiama ogni anno pellegrini da ogni dove, si recano presso le sue poppe e pregano per le proprie intenzioni e per la salvezza delle proprie anime e il prolungamento della carriera pop della Pausini. Il vaticano ancora non si esprime riguardo la veridicità delle testimonianze rilasciate circa la santità di queste reliquie sacre.
Ma che siano una lama a doppio certo non ci sono dubbi: gli scienziati del centro astronomico di Lecco sul Birillo hanno scoperto un incremento della gravità prodotta dalle ghiandole mammarie della Pausini. Pare infatti che dopo aver avuto i primi assaggi di fama e di successo, il cervello di Laura Pausini abbia cominciato a perdere neuroni e con esso il controllo della crescita cellulare del suo seno. Ma è difficile dire quando la gravità diverrà un problema per il mantenimento dell'orbita terrestre. La crescita del suo seno curiosamente segue le fasi lunari, passando da ponente (e quindi bello sodo) a calante (e quindi smunto e cadente). Durante il video dell'ultima canzone di Laura il seno era senza ombra di dubbio nel periodo calante, infatti la sua visione provocava il mal di mare.

Curiosità[edit]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Laura ha un'estensione vocale di -2 ottave.
  • Ben pochi sanno che Laura ha due piedi destri.
  • Abita a pochi chilometri da Rimini e spesso passa da quelle parti a ubriacarsi di brutto.
  • Recentemente, in un documentario condotto da Piero Angela sulle balenottere azzurre, al posto di queste ultime è apparsa la Pausini, il fatto straordinario però è stato che alla sua vista il conduttore non ha avuto la benché minima reazione emotiva.
  • La Pausini e Loredana Lecciso sono sorelle gemelle.
  • La sua voce è stata definita da importanti critici un incrocio fra Marilyn Manson e Vasco Rossi.
  • Senza l'attrazione gravitazionale esercitata dal culo di Laura Pausini nei confronti della Luna, essa sfuggirebbe dall'orbita terrestre e l'asse di rotazione terreste ne risulterebbe sconvolto.
  • Il basso indice di ascolto della Pausini e la sua latente disperazione sono stati i fattori che hanno condotto alla pubblicazione del testo "Resta in ascolto", canzone in cui Laura in persona supplica i Fan, che lei stessa sa di non avere, di ascoltare la sua canzone. Ciò nonostante il pezzo è stato uno dei flop musicali più grandi della storia.
  • Dopo aver pubblicato La Solitudine sono aumentati del 95% i suicidi di nome Marco.
  • Mantiene attivamente un profilo in Netlog dal nome oO_PauraLausini_Oo, dove indica di avere 14 anni e di essere sposata con Cristina D'Avena.
  • Per imparare a ballare ha preso lezioni da Maria De Filippi.
  • Alla fine della pagina è presumibile che il blasonato fondoschiena della cantante possa raggiungere un diametro dell'ordine di grandezza del 10000000000000000000.

Album[edit]

  • 1991 - Laura Pausini
  • 1993 - Laura
  • 1994 - Ci provo ancora
  • 1995 - Strani Odori
  • 1998 - Suspencer
  • 2000 - Top of the Coz. The new best of
  • 2002 - Live in Papanice (KR)
  • 2003 - Live in Sant'Arcangelo di Romagna (c'ero anch'io!)
  • 2004 - Festa in Ascolto (mixed during "Festa del Pd")
  • 2006 - Io canto la tua canzone
  • 2006 - Pausini canta Anna Tatangelo (con inedito)
  • 2007 - The Culona Song (feat. Rihanna)
  • 2008 - Satan, I give you my soul if I sell 2 disc (feat. Gigi D'Alessio)
  • 2008 - Laura a primavera, si schiudono le tette
  • 2009 - Laura Pausini: mandiamola sulla luna
  • 2009 - Laura Pausini live at the Fiera dei Maroni di Combai, Treviso
  • 2009 - The end of my voice
  • 2011 - Inedito ma anche no Deluxe version - feat. 15 cantanti presi in ostaggio
  • 2012 - Riedito - the same song - live in Bolivia
  • 2013 - 20 - The Greatest Tits
  • 2015 - Le mie canzoni sono Simili, non uguali
  • 2016 - Santa Paus is coming to town! - feat. Michael Bulblé... e chi sennò?
  • 2018 - Fatti Sentire dedicato a Marco che non ritorna più (chissà perché)

L'elogio della critica[edit]

Original video


♫ Pizza e mandolino: the italian music! ♪

Battisti-lucio-1.jpg
Celentano.jpg
ClaudioBaglioni.jpg
AlBano.jpg
Faber.jpg
Melensi poeti dell'amore Claudio Sbadiglioni - Tiziano Ferro - Gigi D'Alessio - Pino Daniele - Drupi - Cristiano Malgioglio - Pino Mango - Amedeo Minghi - Gianni Morandi - Julio Iglesias - Marco Masini - Pupo - Emanuele Filiberto - Luca Canonici - Eros Ramazzotti - Luca Sardella - Antonello Venditti - Luca Carboni - Max Pezzali - Mauro Repetto - 883 - Lùnapop - Cesare Cremonini - Raf - Toto Cutugno - Gianni Togni - Andrea Bocelli - Massimo Di Cataldo
Cantautori impegnati Giorgio Gaber - Fabrizio De André - Francesco De Gregori - Vinicio Capossela - Mariottide - Rino Gaetano - Francesco Guccini - Enzo Jannacci - Angelo Branduardi - Caparezza - Daniele Silvestri - Elio e le Storie Tese - Paolo Conte - Olmo - Pino Scotto - Massimo Bubola - Franco Battiato - Lucio Dalla - Roberto Vecchiume - I Barbagianni
Tromboni Al Bano - Franco Califano - Giuseppe Vessicchio - Riccardo Scocciante - Il Liga - Luciano Pavarotti - Massimo Ranieri - Vasco Rossi - Piero Pelù - Zucchero - Renato Zero - Michele Zarrillo - Gianni Drudi - Pooh
Morti o ultravecchi Little Tony - Fred Buscaglione - Mario Merola - Nino D'Angelo - Adriano Celentano - Milva - Mina - Piero Focaccia - Lucio Battisti - Gino Paoli - Mino Reitano - Orietta Berti - Nilla Pizzi - Iva Zanicchi - Neri per Caso - Bobby Solo - Alan Sorrenti - Pierangelo Bertoli - Peppino di Capri - Ricchi e Poveri - Sergio Endrigo
Girl power! Loredana Berté - Carmen Consoli - Cristina D'Avena - Elisa - Irene Grandi - Fiorella Mannoia - Gianna Nannini - Laura Pausini - Arisa - Donatella Rettore - Anna Oxa - Patty Pravo - Alexia - Jo Squillo
Niu generéscion Matteo Branciamore - Bugo - Marco Carta - Simone Cristicchi - DJ Francesco - Paolo Meneguzzi - Nek - Morgan - Omar Pedrini - Davide Van de Sfroos - Giusy Ferreri - Francesco Renga - Francesco Tricarico - Paola e Chiara - Giuseppe Povia - Anna Tatangelo - Negramaro
BiMb1M1nKiA Melody Fall - Finley - Vanilla Sky - Dari - Freakout! - Broken Heart College - Sohnohrah - Lost - Pquadro - Bastard Sons of Dioniso - Alessandra Amoroso - Valerio Scanu - Marco Carta - Studio 3 - Ragazzi Italiani - TBand - Giorgio Vanni - Jacopo Sarno
Rap, disco dance e neomelodici Subsonica - Gigi D'Agostino - Mauro Picotto - Leone Di Lernia - Marracash - Mondo Marcio - Tormento - Nesli - Bassi Maestro - Spitty Cash - Fabri Fibra - J Ax - Jovanotti - Marco Marfè - Franco Ricciardi - Nino Fiorello - Tony Tammaro - Babaman - Uochi Toki‎ - Kaos One‎ - Colle der fomento‎ - Piotta - Turi
Per una visione più completa, visita la categoria dei Cantanti