Lucio Battisti

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera con l'indulto.
Jump to navigation Jump to search
Avvertimento autoradio assordante.gif
ATTENZIONE!!!
Questa roba è inascoltabile!
L'ascolto prolungato può portare alla paralisi cerebrale.
Si consiglia di accucciarsi a terra o di scappare a gambe levate.


Lucio e la fantastica Mina durante la famosa gara di rutti realizzata per raccogliere soldi in favore dei bambini che non hanno da mangiare.
« Che anno èèè, che giorno èèè... »
(Battisti durante un attacco di Alzheimer)
« Solo... credevo di volare e non volo »
(Battisti sull'Alitalia)
« Che ne sai di un bambino che rubava... »
(Lucio Battisti durante un interrogatorio)
« Può darsi che io non sappia cosa dico... scegliendo te, una donna per amico... »
(Lucio Battisti su Platinette)
« Eppur mi son scordato di te! »
(Battisti riferendosi alla sua chitarra)
« Dieci ragazze per me posson bastare! »
(Lucio Battisti, precursore del bunga bunga)
« Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi... »
(Lucio Battisti sul concetto di determinazione)
« Bella... bella... comunque bella... »
(Battisti saluta i suoi amici)


Lucio Battisti è stato il più prolifico produttore di canzonette nazionalpopolari della storia della musica italiana[citazione necessaria]. I cantanti di piano-bar e le tribute band di tutta Italia ancora lo ringraziano per questo. Soprannominato "il Vincent van Gogh della canzone italiana" per il disagio che esprimeva nei suoi brani, è divenuto celebre per aver spinto alla depressione intere generazioni con la sua musica.
Semianalfabeta, dovette affidarsi al paroliere Mogol per i testi delle sue canzoni: la grandezza di Battisti risiede proprio nell'essere riuscito a scrivere una pagina della storia della musica italiana pur non sapendo né leggere né scrivere.

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Lucio Battisti

Biografia[merdifica facile]

Infanzia[merdifica facile]

Lucio mentre osserva un cane che gli piscia sulla ruota della macchina: il vero artista contempla l'arte in ogni cosa.
Una foto di repertorio di Giulio Rapetti, in arte Gran Mogol.

Figlio primogenito di Sansone, ereditò dal padre la folta capigliatura ma, purtroppo per lui, non la forza. Già appena nato i suoi capelli erano alti dieci centimetri e crescevano ogni giorno di più, tanto da costringere la madre a tagliarglieli utilizzando delle cesoie e un decespugliatore.

Rimasto per diversi anni rinchiuso in una cantina buia, crescendo diventerà un ragazzino molto introverso: infatti Lucio, invece di giocare a pallone con gli altri bambini, preferiva inseguire libellule nei prati o giocare con la mente e i suoi tarli.

Non avendo amici, fatta eccezione del suo parrucchiere che nel frattempo era diventato miliardario grazie a lui, se ne inventò alcuni di fantasia e cominciò a scrivere alcune canzoni dedicate a questi amici immaginari; una di queste intitolata "Balla Mastro Lindo" partecipò allo Zucchino d'oro e si classificò prima.

Come molti ragazzi timidi e introversi, Lucio decise di diventare boyscout e di iscriversi al club delle Giovani Marmotte; qui le sue doti canore vengono notate da Giulio Rapetti, capo scout nonché noto paroliere soprannominato Gran Mogol.

Carriera da cantante[merdifica facile]

La donna ideale per Lucio Battisti.

Quest'ultimo lo fa esordire nel mondo della musica. Essendo il Cantagiro l'unica trasmissione televisiva seguita ed essendo Bobby Solo, Mino Reitano e i Dik Dik i soli cantanti conosciuti allora, le canzoni di Battisti e Mogol divennero famose in tutta Italia, spingendo il giovane Lucio a debuttare al Festival di Sanremo. L'esordio di Battisti nella kermesse sanremese non raccoglierà il successo sperato e la sua canzone si classificherà solo nona, dietro a grandi successi internazionali come La pioggia, Un’ora fa e La pioggia un'ora fa: canzoni così famose, belle e memorabili da essere tutt'oggi canticchiate sotto la doccia.

Dopo tale delusione Lucio decide di non partecipare più a nessuna manifestazione musicale e di non comparire più in televisione, salvo qualche comparsa a Top of the Pops e al Processo di Biscardi.

In seguito decide di ritirarsi definitivamente dalla vita sociale, diventando un eremita di montagna e inviando alla sua casa discografica i testi delle nuove canzoni mediante uccelli viaggiatori. Muore nel 1998 mentre stava componendo una nuova canzone intitolata Viva la vita, che verrà riscoperta dieci anni più tardi dal gruppo britannico dei Coldplay, i quali ne realizzeranno una cover di successo.

Curiosità[merdifica facile]

Battisti ai tempi del wrestling professionistico.
  • È stato per un certo periodo un wrestler professionista nella WWE con il nome di Carlito.
  • La Canzone del Sole fu scritta da Battisti e Mogol dopo una vacanza sul Mar Nero.
  • Simone Cristicchi vuole cantare come Biagio Antonacci ma la capigliatura la vuole come quella di Lucio Battisti.
  • Dedito alla poligamia, custodiva le sue dieci mogli in un harem privato in Brianza. I nomi delle dieci ragazze di Battisti (Angela, Pamela, Sandra, Rita, Monica, Erica, Tina, Sandra, Mary e Jessica) ispirarono il poeta Lou Bega nella composizione della celebre Mambo No. 5.

Canzoni celebri[merdifica facile]

NonCitazLogo.png
Nonquote contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Lucio Battisti.


NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Lucio Battisti.

  • Balla Mastro Lindo
  • Mi ricordi un demente
  • Con il foglio rosa
  • Ancora tu!... mò basta!
  • Un amico per donna
  • Il mio nonno Libero
  • Dieci baldracche
  • Una giornata di merda
  • Nessun rumore
  • Prendilo così
  • Erezioni
  • Acqua azzurra, chiare fresche e dolci acque
  • Donna Selvaggia Donna (dedicata a Selvaggia Lucarelli)
  • Le Idi di marzo
  • Non è Francesco
  • La canzone delle Sole (live in Napoli)
  • L'Apparenza (inganna)
  • Il Diluvio (feat Noè)
  • Sor Giovanni
  • Madre Cornuta
  • Pelosa cara
  • Sniffando
  • Io la vorrei... non la vorrei... ma se lo vuoi...
  • Anima latrina
  • Il tempo di venire

♫ Pizza e mandolino: the italian music! ♪

Battisti-lucio-1.jpg
Celentano.jpg
ClaudioBaglioni.jpg
AlBano.jpg
Faber.jpg
Melensi poeti dell'amore Claudio Sbadiglioni - Tiziano Ferro - Gigi D'Alessio - Pino Daniele - Drupi - Cristiano Malgioglio - Pino Mango - Amedeo Minghi - Gianni Morandi - Julio Iglesias - Marco Masini - Pupo - Emanuele Filiberto - Luca Canonici - Eros Ramazzotti - Luca Sardella - Antonello Venditti - Luca Carboni - Max Pezzali - Mauro Repetto - 883 - Lùnapop - Cesare Cremonini - Raf - Toto Cutugno - Gianni Togni - Andrea Bocelli - Massimo Di Cataldo
Cantautori impegnati Giorgio Gaber - Fabrizio De André - Francesco De Gregori - Vinicio Capossela - Mariottide - Rino Gaetano - Francesco Guccini - Enzo Jannacci - Angelo Branduardi - Caparezza - Daniele Silvestri - Elio e le Storie Tese - Paolo Conte - Olmo - Pino Scotto - Massimo Bubola - Franco Battiato - Lucio Dalla - Roberto Vecchiume - I Barbagianni
Tromboni Al Bano - Franco Califano - Giuseppe Vessicchio - Riccardo Scocciante - Il Liga - Luciano Pavarotti - Massimo Ranieri - Vasco Rossi - Piero Pelù - Zucchero - Renato Zero - Michele Zarrillo - Gianni Drudi - Pooh
Morti o ultravecchi Little Tony - Fred Buscaglione - Mario Merola - Nino D'Angelo - Adriano Celentano - Milva - Mina - Piero Focaccia - Lucio Battisti - Gino Paoli - Mino Reitano - Orietta Berti - Nilla Pizzi - Iva Zanicchi - Neri per Caso - Bobby Solo - Alan Sorrenti - Pierangelo Bertoli - Peppino di Capri - Ricchi e Poveri - Sergio Endrigo
Girl power! Loredana Berté - Carmen Consoli - Cristina D'Avena - Elisa - Irene Grandi - Fiorella Mannoia - Gianna Nannini - Laura Pausini - Arisa - Donatella Rettore - Anna Oxa - Patty Pravo - Alexia - Jo Squillo
Niu generéscion Matteo Branciamore - Bugo - Marco Carta - Simone Cristicchi - DJ Francesco - Paolo Meneguzzi - Nek - Morgan - Omar Pedrini - Davide Van de Sfroos - Giusy Ferreri - Francesco Renga - Francesco Tricarico - Paola e Chiara - Giuseppe Povia - Anna Tatangelo - Negramaro
BiMb1M1nKiA Melody Fall - Finley - Vanilla Sky - Dari - Freakout! - Broken Heart College - Sohnohrah - Lost - Pquadro - Bastard Sons of Dioniso - Alessandra Amoroso - Valerio Scanu - Marco Carta - Studio 3 - Ragazzi Italiani - TBand - Giorgio Vanni - Jacopo Sarno
Rap, disco dance e neomelodici Subsonica - Gigi D'Agostino - Mauro Picotto - Leone Di Lernia - Marracash - Mondo Marcio - Tormento - Nesli - Bassi Maestro - Spitty Cash - Fabri Fibra - J Ax - Jovanotti - Marco Marfè - Franco Ricciardi - Nino Fiorello - Tony Tammaro - Babaman - Uochi Toki‎ - Kaos One‎ - Colle der fomento‎ - Piotta - Turi
Per una visione più completa, visita la categoria dei Cantanti