Massimo Bubola

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia lubrificata per il piacere di lui e lei.
Jump to navigation Jump to search
Grisu.jpg
ATTENZIONE!!!
Il personaggio o l'oggetto descritto in questa pagina è inesistente.
Proprio come la fatina dei denti, il cervello dei truzzi, Babbo Natale, la Padania, il Molise, Pikachu, Dio e il piccolo drago Grisù. Sappiamo che questa sarà un'informazione sconvolgente per molti poveri bambini che credevano fermamente nell'esistenza di una cosa chiamata "Massimo Bubola", ma è così.
Massimo Bubola nel 1997.
Intervistatore : Quote rosso1.png Complimenti per il suo ultimo album Rimini, signor De André. Com'è stato collaborare con Massimo Bubola? Avete avuto discussioni durante la realizzazione di questo album? Quote rosso2.png
Fabrizio De André : Quote rosso1.png (tira una boccata di fumo dalla sigaretta) E chi cazzo sarebbe 'sto Massimo Bubbola? Quote rosso2.png
Intervistatore : Quote rosso1.png Ma... ma come, Massimo Bubola... il coautore di tutti i testi del suo ultimo album... Rimini, Andrea, Volta la carta... com'è possibile che non si ricordi di lui? Quote rosso2.png
Fabrizio De André : Quote rosso1.png (cambiando improvvisamente espressione come se fosse colpito da un ricordo improvviso) AH! Certo, ora ricordo! Massimo Bubola! Sì, un caro ragazzo, gli auguro ogni bene! Ora però devo andare, i biddai mi stanno aspettando in Sardegna per rapirmi! (si alza e scappa via) Quote rosso2.png

Massimo Bubola (Verona, ?) è un cantautore, produttore discografico e arrangiatore italiano, anche se in realtà non esiste.
Proprio come la pietra filosofale e il Molise, infatti, Bubola non è altro che una pura leggenda metropolitana, il frutto di una psicosi collettiva, un dissacrante paradosso, un proverbiale deus ex machina, una burla orchestrata con sagacia. Una bubbola, insomma.

Chi si nasconde dietro al nome di Massimo Bubola?[merdifica facile]

Massimo Bubola esprime il suo disappunto riguardo alla musica commerciale.

Secondo i bene informati Massimo Bubola non è altro che lo pseudonimo dietro cui si celava il più grande artista genovese di tutti i tempi: Paolo Villaggio Fabrizio De André.
Il buon Faber soleva camuffarsi nel suo alter ego bubolesco principalmente in due casi:

  • quando voleva pubblicare album alternativi e canzonette scialbe senza rovinarsi la reputazione di cantautore impegnato.
  • quando veniva colto da uno dei suoi sprazzi di compiaciuta umiltà (detta anche "la suprema arte del tirarsela con modestia") e si rendeva conto che sarebbe stato tremendamente autoreferenziale da parte sua accreditarsi come unico cantante, compositore e arrangiatore.

In effetti, ci sono un sacco di indizi ad avvalorare questa tesi: le canzoni di Bubola sono indiscutibilmente orrende e prive di spessore poetico, il cantautore veronese non è mai stato visto nella stessa stanza di Faber e l'unica foto che ritrae assieme i due artisti si è rivelata un evidente e grossolano fotomontaggio fatto con Photoshop.
Secondo altre correnti di pensiero De André ricorse a un attore in carne e ossa per dare più credibilità al personaggio di Bubola e ridere alle spalle dei borghesi boccaloni. Dopo una minuziosa selezione il prescelto per interpretare la parte del sockpuppet fu nientepopodimeno che lo stesso autista di De Andrè, un veronese dalla voce roca e i capelli ricci[1].

A questo punto però la domanda sorge spontanea: dopo la morte di De André, chi ha manovrato il pupazzo Bubola?
La vedova allegra Dori Ghezzi? L'influente lobby ebraica? Il cardinal Marcinkus?
Oppure Massimo Bubola è semplicemente un nome multiplo alla stregua di Luther Blissett, ovvero un marchio utilizzato da un numero imprecisato di artisti per denunciare la pochezza contenutistica della canzone leggera italiana nonché la esponenziale e per certi versi innaturale ricrescita del cuoio capelluto di Totò Schillaci?

Domande legittime, destinate purtroppo a non ottenere risposta.

Vita e opere[merdifica facile]

Forse cercavi aggiornato.jpg
Massimo Bubola


I grandi successi[merdifica facile]

Bubola nel bel mezzo del suo concerto più seguito.

In questi anni di sfrenata carriera musicale nelle balere di tutta Italia Bubola ha regalato all'umana stirpe delle vere e proprie perle di poesia, ma l'umana stirpe non ha gradito il gentile omaggio e ha consigliato all'autore di ficcarsi le suddette perle ""là dove non batte il sole".
Riportiamo comunque, per puro dovere di cronaca e per via della mazzetta che abbiamo ricevuto dal sito ufficiale di Massimo Bubola, le sue canzoni più note:

  • Rimini (Bubola racconta di quella volta che fu picchiato da una comitiva di turisti tedeschi al mare)
  • Andrea (Bubola narra le sue toccanti esperienze omosessuali)
  • Canzone del guerrigliero muto, cieco e pure stronzo
  • Quello che non ho (pezzo autobiografico, Bubola parla della ricchezza, della celebrità e dell'autostima)
  • Se ti tagliassero a pezzetti (dedicata all'amico De André, che si prendeva tutto il merito del loro lavoro)
  • Dall'altra parte del vento (sputare controvento può avere i suoi svantaggi, e Bubola lo scopre a sue spese)

Curiosità[merdifica facile]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Massimo Bubola si è presentato in televisione solo una volta negli ultimi quarant'anni, e lo ha fatto solo per avere la soddisfazione di mandare a fare in culo in mondovisione Fabio Fazio e Jovanotti [1].
  • Massimo Bubola è un uomo come tanti. Per questo motivo, secondo l'articolo 235/2 del 16/03/2005, è vietato urlare "Massimo Bubola!" nelle case dotate di un soffitto e a Sassari.
  • Dal 15 Febbraio 2005, giorno della nascita di YouTube, Massimo Bubola passa le sue giornate a denunciare tutti coloro che pubblicano i video delle canzoni di De André senza segnalare che lui ne è coautore.

Note[merdifica facile]

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Ebbene sì, De André aveva l'autista, e se è per questo aveva pure una Mercedes: davvero credevate a quella sua aria da radical chic?


♫ Pizza e mandolino: the italian music! ♪

Battisti-lucio-1.jpg
Celentano.jpg
ClaudioBaglioni.jpg
AlBano.jpg
Faber.jpg
Melensi poeti dell'amore Claudio Sbadiglioni - Tiziano Ferro - Gigi D'Alessio - Pino Daniele - Drupi - Cristiano Malgioglio - Pino Mango - Amedeo Minghi - Gianni Morandi - Julio Iglesias - Marco Masini - Pupo - Emanuele Filiberto - Luca Canonici - Eros Ramazzotti - Luca Sardella - Antonello Venditti - Luca Carboni - Max Pezzali - Mauro Repetto - 883 - Lùnapop - Cesare Cremonini - Raf - Toto Cutugno - Gianni Togni - Andrea Bocelli - Massimo Di Cataldo
Cantautori impegnati Giorgio Gaber - Fabrizio De André - Francesco De Gregori - Vinicio Capossela - Mariottide - Rino Gaetano - Francesco Guccini - Enzo Jannacci - Angelo Branduardi - Caparezza - Daniele Silvestri - Elio e le Storie Tese - Paolo Conte - Olmo - Pino Scotto - Massimo Bubola - Franco Battiato - Lucio Dalla - Roberto Vecchiume - I Barbagianni
Tromboni Al Bano - Franco Califano - Giuseppe Vessicchio - Riccardo Scocciante - Il Liga - Luciano Pavarotti - Massimo Ranieri - Vasco Rossi - Piero Pelù - Zucchero - Renato Zero - Michele Zarrillo - Gianni Drudi - Pooh
Morti o ultravecchi Little Tony - Fred Buscaglione - Mario Merola - Nino D'Angelo - Adriano Celentano - Milva - Mina - Piero Focaccia - Lucio Battisti - Gino Paoli - Mino Reitano - Orietta Berti - Nilla Pizzi - Iva Zanicchi - Neri per Caso - Bobby Solo - Alan Sorrenti - Pierangelo Bertoli - Peppino di Capri - Ricchi e Poveri - Sergio Endrigo
Girl power! Loredana Berté - Carmen Consoli - Cristina D'Avena - Elisa - Irene Grandi - Fiorella Mannoia - Gianna Nannini - Laura Pausini - Arisa - Donatella Rettore - Anna Oxa - Patty Pravo - Alexia - Jo Squillo
Niu generéscion Matteo Branciamore - Bugo - Marco Carta - Simone Cristicchi - DJ Francesco - Paolo Meneguzzi - Nek - Morgan - Omar Pedrini - Davide Van de Sfroos - Giusy Ferreri - Francesco Renga - Francesco Tricarico - Paola e Chiara - Giuseppe Povia - Anna Tatangelo - Negramaro
BiMb1M1nKiA Melody Fall - Finley - Vanilla Sky - Dari - Freakout! - Broken Heart College - Sohnohrah - Lost - Pquadro - Bastard Sons of Dioniso - Alessandra Amoroso - Valerio Scanu - Marco Carta - Studio 3 - Ragazzi Italiani - TBand - Giorgio Vanni - Jacopo Sarno
Rap, disco dance e neomelodici Subsonica - Gigi D'Agostino - Mauro Picotto - Leone Di Lernia - Marracash - Mondo Marcio - Tormento - Nesli - Bassi Maestro - Spitty Cash - Fabri Fibra - J Ax - Jovanotti - Marco Marfè - Franco Ricciardi - Nino Fiorello - Tony Tammaro - Babaman - Uochi Toki‎ - Kaos One‎ - Colle der fomento‎ - Piotta - Turi
Per una visione più completa, visita la categoria dei Cantanti