Laurea

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
La scuola uccide.jpg
NonIstruzione

Ambra guadagna un sacco di soldi:
perché io devo andare a squola e studiare?
Nota disambigua.svg Oops! Forse cercavi Pezzo di carta inutile?
Per lo scopo si possono utilizzare entrambe indifferentemente.
Oscar Giannino pone fine alla sua carriera universitaria.
« Ma tu lavori o sei laureato? »
(Chiacchiere da buffet)
« Adesso che ho la laurea, ho diventato molto più istruito! »
(Un neolaureato)
« ATTENZIONE! LAUREE TIRATE DIETRO! »
(Cartello posto fuori da una sala lauree triennali)
« Quant'è bella questa laurea

Che ci sfugge tuttavia
Chi vuol esser lieto sia

Del lavor non v'è certezza. »
(Lorenzo de' Medici sulla laurea)

La laurea, Laura per gli amici e L'aurea per i fuori corso decennali, è un foglio di carta crespa ricoperto di frasi fatte decorate con miniature medievali e scarabocchi in gotico con la quale una persona qualunque può commettere legalmente reati di qualsiasi natura e contronatura.

Come ottenerla[edit]

Questi studenti del triennio sono tutti della stessa sessione di laurea.

Ottenere una laurea è relativamente facile. È sufficiente essere figli di qualche professore, ricercatore o amministratore della stessa università, i cosiddetti figli di papà, oppure, se non si hanno congiunti o amici degli amici abbastanza credibili come baroni, presentarsi davanti alla commissione di laurea con una pistola, o ancora, ma solo come extrema ratio, fare a botte con un neolaureato e strappargli di mano il suo preziosissimo attestato, facendo comunque attenzione a non schizzarlo di sangue.

« Questa laurea m'è costata venticinquemila euro »
« Di tasse? »
« Di corruzione »

Laurea triennale (detta anche “di 1° livello”)[edit]

Nonostante l'apparenza, si ottiene dopo cinque anni di studio, perché è della stessa difficoltà di un liceo e stimola il cazzeggio allo stesso livello. Anche il suo valore è pari a quello di un diploma di maturità. Quindi potreste anche non iscrivervi, o farlo direttamente dalle medie.

Tempi di consegna dell'attestato: 1 anno e 6 mesi (il tempo necessario per scrivere a mano tutti i caratteri gotici; nel frattempo, se avete continuato a studiare, avrete già discusso la tesi specialistica).

Laurea specialistica (detta anche “magistrale”)[edit]

Ecco un tipico esempio di figlio di papà che non se n'è ancora andato di casa.

Il nome è altisonante, ma la specializzazione è l'ultimo dei suoi obiettivi. Per questo motivo si tende sempre più a chiamarla “magistrale”, ovvero utile per essere abilitati ad insegnare nelle scuole materne. Volendo, i due anni previsti si possono ridurre a uno e mezzo, scrivendo una tesi che faccia particolarmente cagare. Indispensabile per iscriversi a un dottorato e come scusa per cazzeggiare e stare sulle spalle di papà per altri due anni, appena prima che vi sbattano fuori di casa.

Tempi di consegna dell'attestato: 6 mesi (il tempo necessario per sbianchettare la data e il nome del corso della laurea triennale e riscriverli in gotico; nel frattempo, se non avete continuato a studiare, starete già pulendo i bagni di un McDonald's).

Laurea a ciclo unico[edit]

Solo per chi a diciannove anni ha già deciso di voler arrivare direttamente ai trent'anni senza fare una bega e senza fastidiosi contrattempi.

I vari tipi di lauree[edit]

Un'altra delle opportunità offerte da una laurea in lettere e filosofia: il collaudatore di poltrone.

Passiamo ad analizzare le puzzose pergamene una per una.

Laurea in lettere e filosofia[edit]

Per chi è convinto che studiare Pirandello o Kant sia indispensabile per acquisire un'ottima dialettica e una logica impeccabile. Ovvero, come diventare una perfetta telefonista.

« Cosa fai? »
« Filosofia »
« Sì, ma poi cosa fai? »

Laurea in psicologia[edit]

Per chi crede che con un po' di psicologia si possa fare l'opinionista in tv e convincere i telespettatori che non si stanno dicendo delle astutissime cazzate. Ovvero come imparare a guardare in faccia una persona senza dire una parola e senza ridere per almeno venti minuti.

« Ma sei di formazione freudiana o adleriana? »
« Cioè? »
(Laureato in psicologia)

Laurea in sociologia[edit]

Per chi vuole scrivere libri non richiesti da nessuno, non letti da tutti e impilati in bella mostra da chiunque nella biblioteca della soffitta. Ovvero come diventare degli ebeti riconosciuti internazionalmente.

« La sociologia è quella cosa con la quale o senza la quale tutto resta tale e quale, ma un po' più palloso »

Laurea in economia[edit]

Una laurea in economia ti garantisce un futuro nel mondo del commercio.

Per chi crede che per fare i soldi sia necessario conoscere le leggi economiche e le dinamiche della finanza, e non le leggi della malavita e le dinamiche di intervento della Guardia di Finanza. Ovvero, come rubare soldi al prossimo con sole tre parole: Soldi, Tasso d'interesse e Percentuale.

Per rendere credibile l'incomprensibilità di ciò che si sta farfugliando, è indispensabile per il laureato sapersi muovere tra i più fitti avverbi e complementi della grammatica. Un esempio:

« Con un tasso d'interesse, la direttrice sul progetto sta intentando alla percentuale del reddito medio o per caricare veementemente la rimonta dei valori in borsa. E se piega di sbando noi dobbiamo perentarlo, quantomeno oltre quartana con un interesse elevatissimo di soldi spesi non reperibili »

In considerazione delle difficoltà sintattiche, la durata media dello studio per una laurea in economia varia dai 4 mesi ai 30 anni.

Laurea in scienze della comunicazione[edit]

Una studentessa in scienze della comunicazione alla quale stanno comunicando che l'hanno appena laureata, per telefono.

Per chi è convinto che oggigiorno per essere qualcuno sia indispensabile lavorare in televisione, e che per lavorare in televisione bisogna essere laureati. Ovvero, come imparare a spogliarsi in modo accademico.

« Io non voglio mica diventare una velina. Io studio perché voglio diventare ministro. »

Laurea in medicina[edit]

Per chi è convinto che una facoltà a numero chiuso sia un posto in cui conoscere e portare a letto tante belle ragazze con una spesa minima, salvo poi accorgersi che le ragazze sono dei cadaveri e i letti dei tavoli da autopsia. Ovvero, come imparare a scartare il blister, decifrare il foglietto illustrativo e autosomministrarsi 25 compresse di Tavor ingoiandole con un bicchiere d'acqua senza soffocarsi. Quindi gli anni di studio medio per una laurea in medicina vanno dalle 4 alle 3 reincarnazioni.

« Ho scelto medicina perché voglio salvare la gente »
« Allora bastava facessi il bagnino »

Laurea in ingegneria[edit]

Il salvadanaio del laureato.

Per chi crede che diventare ingegnere equivalga a diventare un genio delle costruzioni. Ovvero come specializzarsi nell'assemblaggio dei mattoncini del lego riempendo interi fogli di carta con calcoli matematici di dubbia utilità pratica, atti solo a distinguersi dai bambini (solitamente più abili dello stesso ingegnere).

« L'ho progettata io la residenza degli studenti »
« Quale, quella dell'Aquila? »

Laurea in architettura[edit]

Per chi ritiene di avere un'inclinazione molto più artistica e creativa rispetto ad una volgare mentalità ingegneristica. Ovvero come specializzarsi nel montaggio di un armadio dell'Ikea.

« Qui potete notare il mio gusto per il design minimalista e la prospettiva sfuggente delle linee slanciate e delle geometrie non euclidee »
« Dove, nel cassetto? »

Laurea in giurisprudenza[edit]

Questi sono gli amici che contano, non i vostri.

Per chi crede di aver bisogno di un avvocato che non costi troppo e che sia realmente interessato a difendere la propria persona, in futuro. Ovvero come laurearsi in qualcosa che non esiste.

« Sto facendo giurisprudenza ma non voglio fare l'avvocato »
« E cosa vuoi fare, il pubblico ministero? »
« No, l'imputato »

Laurea in scienze politiche[edit]

Per chi è sicuro che per diventare un vero politico sia necessaria una laurea in scienze politiche. Ovvero come studiare tantissime discipline senza impararne nemmeno una e accorgersi che per diventare un politico di successo è sufficiente essere amici di Craxi. Per quelli che non sono amici di Craxi, ci sono sempre le casse dei supermarket, le animazioni dei villaggi turistici o quelle delle comunità terapeutiche (come utenti).

« Come la devo chiamare, scienziato politico? »
« Scienziato è più che sufficiente »

Laurea in informatica[edit]

Per chi vuole diventare un hacker legalizzato e imparare a programmare un video porno senza l'uso di una donna vera. Ovvero come diventare formalmente un nerd.

« Wfvuktg ghu gunvd lgtjn y ghj jj? »
« Nhg, gedukfu gt ggfigmdemhemg hi rt »
« Ah, ok »

Laurea in scienze motorie[edit]

Per chi vorrebbe diventare il “professore simpatico”, e quindi provarci con le professoresse in aula insegnanti e con le studentesse sul quadro svedese. Ovvero la cara vecchia laurea in ginnastica o ISEF. Ogni commento è superfluo. Molto temuta per i suoi esami di tiro alla fune 1, 2 e 3 e teoria della corsa coi sacchi.

« Ho fatto ragioneria, poi mi sono laureato in scienze motorie. »
« E che ci hai scritto nel tuo biglietto da visita? »
« Ragioniere e basta. Sennò non trovo lavoro. »

Laurea honoris causa[edit]

Ovvero come laurearsi senza fare niente.

Solitamente è conferita a chi per grandi meriti e indiscutibili attitudini riscontrati nel suo campo ha pubblicato 6 milioni di copie di libri di sociologia, vinto 6 campionati mondiali di flipper o sta per morire.

Laurea hodoris causa[edit]

Se proprio il vostro pezzo di carta non vi è servito, potete sempre fare qualcos'altro.

Ovvero come laurearsi senza mai lavarsi.

Viene rilasciata a coloro che per troppi anni hanno frequentato la facoltà e, a causa del continuo cazzeggio e del numero di sigarette fumate per i corridoi, le scale e i gabinetti, smettono di lavarsi e di cambiarsi, e a seguito di ciò incominciano ad assumere il caratteristico odore degli ambienti che solitamente frequentano. L'università ovvia all'inconveniente concedendogli gratuitamente lauree ad "hodoris causa" e sbattendoli a calci in mezzo alla strada, dove hanno lo stesso destino dei normali laureati.

Laurea CEPU[edit]

Ovvero come laurearsi facendo tutt'altro, basta che paghi.

Viene rilasciata a coloro che, non volendo comprarsi una laurea normale, se ne comprano una fasulla, spendendo almeno il doppio. Noti laureati CEPU sono i calciatori, le veline e i vip in genere, vale a dire tutta quella gente con l'agenda piena di appuntamenti, il portafoglio pieno di carte di credito e la testa piena di ghiaia.

I pregiudicati invece la ottengono gratis, perché fanno parte del consiglio di amministrazione.

Uso della laurea[edit]

Laurea ignobilmente abusata.

È ottima per coprire quella fastidiosa macchia sul muro del bagno, per scacciare le mosche in estate e per appiccare incendi boschivi. Se invece avete la fortuna di fare un lavoro che ha qualche attinenza con ciò che avete fatto finta di studiare, potete mettervela alle spalle, dietro la scrivania, un po' coperta dal ficus, un po' più in alto, dove non c'è tanta luce, comunque in modo che non si veda che è finta.

Abuso della laurea[edit]

Può riferirsi ad un normale utilizzo illegale, per esempio se siete laureati in architettura e aprite uno studio dentistico o una cucina tipica, oppure a un banale tentativo di impressionare, se al bar, con una donna, millantate di essere laureati in sessuologia comparata mentre l'unica comparazione sessuale che sapete fare è tra la mano destra e la sinistra, e infine può riferirsi a una vera e propria violenza carnale dell'attestato, perché vi eccitano le pergamene e siete dei pazzi furiosi.

Link correlati[edit]



Bart-lavagna squola.JPG
INFRASTRUTTURE TIPOLOGIE
MATERIE VARIE
Clicca su una voce per espanderla.
INFRASTRUTTURE Squola - Scuola privata - Scuola media - ITIS - Ragioneria - Liceo - Liceo scientifico - Liceo classico - Liceo linguistico - Liceo artistico - Liceo strizzacervelli - Liceo per i futuri dopati - Liceo musicale - Zappaterra - Scuole Salesiane - LIPSIA? - CFP - Università - Università di Bologna - Università Cattolica di Roma - Università Cattolica di Milano - Pollitecnico de Milàn - Università del Salento - Università di Napoli "Quella dell'est!" - Luisa - Fuckoltà di Lettere - Reparto geriatrico - Unical - Grafico pubblicitario - San Raffaele a Milano - Nabba - Il ghiacciolo
TIPOLOGIE Primino - Quartino - Studente - Studente universitario - Studente fuori sede - Studente fuori corso - Preside - Maestra - Maestro - Professore - Il prof. di Mate - L'architetto mancato - Inglis Professor - Quello che non fa un cazzo - Il Re della scuola - Compagno di merende
MATERIE Num3r1 - L'alinqua itagliana - Inglisc - Latin Lover - Français -

Λινγuα Ελλενικα - Linkua teteska - Biologia - Botanica - C'era una volta - Verbologia - Algebra -

Geometria - Statistica, clicca anche qui! - Materia bazza - Palleontologia - Altropollogia - La scenza del Gene (Non Gnocchi) - Educazione sessuale - Teorema del catetere - Teorema Pitagorico - Olimpiadi della matematica - Scinenzie dei matteriali
VARIE Tavolo da lavoro - Cose mai fatte... - Le tavole della legge - Quelle che si collezionano - Scuola per figli di papà - Saltaore - Scrutigno - Gara di bocce - La Matura - I comunisti! - Ancora più comunisti - I fascisti! - La laurea infinita - A.A.A Cercasi Voglia di Studiare - Manuali:Scrivere un tema scolastico - Manuali:Fregare il professore al compito in classe - San Firmino - Ora buca - Lancio del cancellino - Spelling - Assemblea d'ateneo - Manuali:Utilità delle materie scolastiche per un netturbino - Manuali:Tradurre una versione di greco - Manuali:Risolvere un'equazione - Manuali:Risolvere un'addizione - Laurea - Rappresentante di classe - Giornalino scolastico - Dove manca sempre la carta igienica - Scarabocchio sul banco - AIESEC - Manuali:Marinare la scuola