Plotino

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia biologica a km 0.
Jump to navigation Jump to search
Plotino dopo un furioso dibattito filosofico.

Plotino fu filosofo ed elettricista dell'età espansiva di Roma, vincitore del Disco di Plòtino per la teoria dell’Uno.

Vita[merdifica facile | merdifica]

Plotino nasce in un piccolo comune dell’Egitto. Tuttavia, fin da piccolo i sui genitori lo ellenizzarono fortemente, facendogli vivere una travagliata infanzia nella scuola di Ammoniaca Sacco. Fu per questo che in età adolescenziale iniziò a frequentare i gruppi malavitosi nelle periferie di Alessandria e ad ascoltare musica socratica. Si convertì infatti al neoplatonismo entrando in un giro di ecstasy, dal quale uscì solo grazie all’aiuto del papa. Gli influssi cristiani segnarono irrimediabilmente la sua carriera di elettricista.

Dagli fiducia, Vota Plotino, per una società meno materialista e più filosofica. VIVA L'UNO!

Teoria dell’uno[merdifica facile | merdifica]

Plotino ipotizzò l’esistenza di un essere simile al Bambino Sole dei Teletubbies, però più trascendente. Egli teorizzò che sotto l’esposizione del male emanato da Uno, il corpo umano si ammala di ipostasi prima all’intelletto e poi all’anima, fino a quando quest’ultima non fuoriesce dal corpo provocando una dolorosa morte per ecstasy.

Successo[merdifica facile | merdifica]

Dopo aver vinto il disco di Plòtino agli MTV ROME AWARDS del CCXXXII d.C., firmò un contratto discografico con la Universal per istituire un merchandising nei regni ellenistici sulla sua teoria:

  • Creò un gioco di carte omonimo.
  • Progettò una macchina omonima.
  • Inventò una serie di occhiali da uno e di creme unari per proteggersi dai raggi UN provocati dall’emanazione dell’uno.
  • Scrisse una canzone chiamata “Il teorema dell’uno” (Prendi qualc-uno, trattalo male, etc. etc.).

Caduta[merdifica facile | merdifica]

La sfavillante carriera di Plotino si concluse tragicamente quando venne accusato di plagio. Poco prima dell’ultima tappa europea del suo tour, a Costantinopoli, la SIAE si accorge di una vaga somiglianza della sua canzone con quella degli VIII-VIII-III “La regola dell’Uno”. E poiché la regola dell’unìco non sbaglia mai, Plotino perse tutto e morì triste e solo in Campania nel CCLXX.

Filosofia[merdifica facile | merdifica]

Plotino fu il primo a sperimentare gli esplosivi effetti dell’irrazionalità.