Anassimandro

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia priva di qualsivoglia contenuto.
Jump to navigation Jump to search

Anassimandro (Mileto (Provincia di Vibo Valentia), 610 a.C. - Stesso posto, qualche anno dopo) è stato un filosofo, matematico, studioso e divulgatore di fake news greco. È tutt'ora conosciuto per lo sviluppo scientifico che ha portato alla corrente filosofica dell'Antica Grecia, avendo stabilito che ognuno può credere a quel cazzo che gli pare.

Cenni biografici[merdifica facile | merdifica]

Anassimandro nasce nella ridente cittadine di Mileto, in provincia di Vibo Valentia, e fin da subito dimostra una predisposizione naturale a "contare balle".

Pensiero[merdifica facile | merdifica]

« Boh, stavamo facendo gara a chi sparava la cazzata più grande e mi è uscita questa »
(Anassimandro intervistato per capire l'origine del suo pensiero)

Teoria[merdifica facile | merdifica]

Fu il primo a scoprire la reale forma della terra, infatti in mezzo a gentaglia come Eratostene che sosteneva fosse un ellissoide di rotazione.
Il suo genio ha permesso che si scoprisse che in realtà la terra è cilindrica.[1]

Influenze successive[merdifica facile | merdifica]

Anassimandro, con la sua teoria terrestre, ha influenzato intere generazioni di imbecilli filosofi, sostenendo sostanzialmente che chiunque può vedere la terra come vuole, a forma cilindrica, piatta, sferica, geoidale, quadrata, a forma di dollaro, a forma di panino al prosciutto. Eminenti esperti nel campo filosofico hanno ricondotto il suo pensiero alla corrente delle novellae fasullae, della fictitia scientia, del credo quel cazzum che mi parae, e l'hanno inserito nei gruppi filosofici dei presocratici e degli Alcolisti del Sabato Sera.

Curiosità[merdifica facile | merdifica]

Note[merdifica facile | merdifica]