Mario Giordano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberale, liberista e libertaria.
Jump to navigation Jump to search
Mario Giordano sereno prima di una lobotomia invasiva anale.
« Eccoci qui in compagnia del nostro alieno! Sentiamo cosa ne pensa...! »
(Mario Giordano guardandosi dentro i pantaloni)
« Ma è maschio o femmina??? »
(Tutti su Mario Giordano)
« Il peggio è passato. L’esecutivo più disastroso che la storia della Repubblica ricordi è andato a casa e per l’Italia è qualcosa più di una bella giornata. »
(Le ultime parole famose di Mario Giordano su il Giornale il 25 Gennaio 2008 sulla caduta di Prodi prima che arrivasse il governo Berlusconi)
« Gli italiani non sono razzisti. Sono stanchi. »
(Anno 2017: Mario Giordano dice la cagata del secolo)
« Ridatemi il medioevo, ridatemi il medioevo, ridatemi il medioevo! »
(Mario Giordano frigna rievocando un contesto che tanto ama, nonostante quest'ultimo sia stato oggettivamente uno dei periodi più merdosi dell'umanità)
« Donatoooo! »
(Mario Giordano su qualsiasi cosa)

Mario Giordano (Connie Linguus all'anagrafe) nasce nella Necropoli di Atene (in provincia di Atene) il 6/6/66 a opera di un rito satanico a cui parteciparono Cristiano Malgioglio, Enrico Beruschi, Max&Tux ed Emilio Fede, (all'epoca sotto le mentite spoglie di Emily Faith, noto transessuale dell'Ohio), sotto l'effetto di elevate dosi di erba pipa e altre sostanze stupefacenti.

Passato (La leggenda)[merdifica facile | merdifica]

Ricostruzione al computer di come doveva apparire Marios Andronikos Giordanos.

Lo scopo del rito satanico era quello di riportare in vita un valoroso condottiero della battaglia delle Termopili, Marios Andronikos Giordanos. Il guerriero si risvegliò rincarnato in un dolce ragazzino dalle gonadi notevolmente sviluppate. Visto il fallimento, fu subito abbandonato dai suoi evocatori, tranne da Cristiano Malgioglio, che, mosso da compassione e da una certa attrazione sessuale, lo accudì con amore.

Mario Giordano all'età di 66,6 anni, appena riesumato.

Dopo alcuni anni trascorsi in felicità, Marios Gonades Andronikos (ribattezzato Mario Giordano) fu poi abbandonato dal suo padre adottivo, quando questi si accorse che l'unica cosa che cresceva in lui erano le sue gonadi, raggiungendo dimensioni spaventose. La tragedia non tardò ad arrivare: durante la finale della staffetta 4x1 nei giochi olimpici del XXXXVVVIIIII AC, il giovane Mario Giordano inciampò nei suoi testicoli perdendo rispettivamente la coppa del Nonno, la sua voce da baritono, e l'uso di tutti gli organi vitali e genitali.

Mario, all'età di 57 anni, si ritrovò a viver per le strade ma non si perse d'animo e il fato gli fece trovare un onesto lavoro come distributore di bibite a Mediaset. Nell'ambiente lavorativo fu introdotto al Berlusconesimo ed ebbe l'opportunità di conoscere una persona che gli cambiò la vita, Silvio Berlusconi.

Presente[merdifica facile | merdifica]

Mario Giordano al lavoro, prima di dirigere Studio Aperto.

L'incontro con Berlusconi si rivelò proficuo per il buon Mario. Silvio rimase stupito per la sua grande intelligenza e ritenne umiliante il suo lavoro di distributore di bibite. Decise quindi di promuoverlo a "direttore di Studio Aperto", incarico molto meno umiliante.

Ora ci troviamo davanti a un Mario cambiato, che ha perso la tristezza e il pessimismo che lo caratterizzarono durante i suoi primi anni di vita, in particolare dopo l'abbandono da parte di Malgioglio.

All'età di 50 anni, il direttore annusava il profumo della vita, scoprì le tette, quelle che la danno via, i film di Jerry Calà, l'orsetto Knut e Lucignolo. Fu questo il periodo della grande svolta per Studio Aperto, che si trasformò in un grande tg di attualità sulla spazzatura.

Con il retrocedere dell'età, il padron-Silvio ha ritenuto che per Giordano la direzione di Studio Aperto sia una cosa troppo umiliante, per questo ha deciso di promuoverlo direttore della nota rivista di pannolini "Il Giornale".

Futuro[merdifica facile | merdifica]

Il destino di Mario Giordano è quello di ringiovanire, perciò dallo stato adulto diventerà adolescente, poi infante, neonato, feto, embrione e infine si separerà in uno spermatozoo e una cellula uovo.

Le notizie di Studio Aperto risentono di questa regressione e, tra una quarantina d'anni, ci troveremo notizie sugli apparecchi dentali, sui Pokémon, sulle maestre porcelle per passare poi ai pannolini, a Spongebob e a Tonio Cartonio, idolo dei bambini; a pensarci bene tutto sommato non ci sarà un grosso cambiamento.

Curiosità[merdifica facile | merdifica]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Quel coglione della pubblicità delle suonerie. Anch'esso era un amante di Mario Giordano.
  • È un uomo.[citazione necessaria]
  • Non ha ingoiato un fischietto.
  • Ogni frase scritta sul giornale che egli dirige è errata. Dunque basta negarle per conoscere la realtà dei fatti.
  • Teme che Minzolini gli soffi il posto di contaballe ufficiale di Berlusconi
  • Sotto ordine di Berlusconi ha allestito in camera sua due tiri a segno: uno con la faccia di Di Pietro e l'altro con la faccia di Santoro. Ogni sera deve fare almeno 100 punti su entrambi altrimenti rischia il posto di lavoro.
  • È stato corista nella edizione del Festival di Sanremo vinta dai Jalisse.
  • È stato chiaramente castrato subito dopo il parto.
  • Pensa che una bestia di satana si annidi dentro ogni casa.
  • Da bambina è stato violentato analmente da Silvia Vada e da allora lei continua a molestarlo negli sgabuzzini di Studio Aperto.
  • Nel doppiaggio italiano la sua voce è di Erika degli "Erika e Omar"
  • Gli amici lo chiamano Orzobimbo.
  • Ha difficoltà nel prendere gli ascensori.
  • Millanta di aver dato il nome all'omonimo fiume.
  • Il poeta-cantautore cesareo Mariano Apicella gli ha dedicato un ciclo di 12 romanze napoletane per voce di castrato.
  • Colleziona glandi, che però perde di continuo...
  • A causa del nome è facile confonderlo con Mavco Giovdano da Angvi in pvovincia di Salevno, famoso per aver portato a Masterchef "i pvodotti della mia tevva", ossia un piatto di gnocchetti duri quanto pietre fatti con speck, piselli fveschi, vicotta fvesca, tutto fvesco, che i giudici non hanno apprezzato.
  • Dal 2018 gestisce il programma Fuori dal coro, che provoca febbre, sanguinamento degli occhi, epilessia, voglia di votare Lega o Fratelli d'Italia e morte.

Voci correlate[merdifica facile | merdifica]

Collegamenti esterni[merdifica facile | merdifica]


Giornalismo
Ovvero, come farsi i cazzi degli altri senza sembrare guardoni o maniaci.

Giornali Giornalai Tele-giornalai Gli strumenti del mestiere
Clicca su una categoria per espanderla.
Giornali: ciò che usi quando finisce la carta igienica
Il Giornale su carta igienica.jpg
Il Fattone QuotidianoFamigghia CristianaIl GiornalaccioIl TovaglioloneCorriere della Segae la versione non pornoLa Repubblica delle BananeLa StampanteOccupatoAvvenireQuello che ti causa ustioni di secondo gradoI Resti di CarlinoL'Osservatope RomaneLa Gazzetta della TerroniaRuttosportQuello che non legge nessuno
Giornalai
Feltri.jpg
Indro ManganelliIl fattoNosferatuMarco PartorienteIl latitanteIl mentoneLittorio FeltriLa voce di GrilloIl servo liberoQuello uscito da un quadro dell'800La signora RutelliOriana FalliFilippo Facci(a da culo)Gianni RicottaGiorgio Bocca di rosaIl figlio di AigorL'eunucoAntonio SorciLa ZanzaraEnnio FlaianoL'anticonformistaLeo LonganesiThe Voice
Tele-giornalai: quelli che non hanno mai imparato a scrivere
RicercatoTv.jpg
Umilio FidoMin Zho LinL'insettoLa direttrice comunistaSan ToroQuello che vuole portare chiunque a La7e il suo gemello bruttoFabio il fazioso"A pra foco..."Il Vatedemente MimunMi manda rai trans treDaniele LuttazziBistecconeLa moglie di Mario De FilippiAnna La RosaCesara BuonamiciTiberio TimperiLucia AnnunziataIl papaboy
Gli strumenti del mestiere
Blocco note con matita.png
TelegiornaleArmi di distrazione di massaIntercettazione telefonicaMacchina del fangoSciopero dei giornalistiCoccodrillo (giornalismo)Carta su cui scrivereReportClick baiting