Gianni Riotta

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
« Quanto ascolto faccio aggiungendo (...) ? »
(Riotta su il prossimo metodo di ottenere ascolti con una grossa stronzata che lo farà passare per deficiente (ma chi se ne fotte, avrà più ascolti di Mimun, tiè!))
« E quindi anche a te: BIP BIP BIP »
(Riotta su Beppe Grillo)
« Gran fijo de 'na Riotta »
(Qualcuno su Gianni Riotta)
« Bisogna tener conto delle 5 W del giornalismo americano: Who, What, Where, When, Why,... Whey, Wa-Wanagà... Wisconsin... Wurstel... »
(Un confuso Riotta sul giornalismo americano)

Gianni Riotta, chiamato anche Johnny Reyotta, è un giornalaio da rimpiazzamento inconscio. Cioè, lo si chiama quando nessun altro ha intenzione di gestire un certo programma (ad esempio il TG1), perché tanto lui crede di essere stato scelto solo per il suo lungo curriculum zeppo di nomi ammerigani. Lo si riconosce facilmente dalla faccia espressiva, gli occhiali alla Harry Potter, la camicia bianca con le maniche arrotolate.

Vita[edit]

Che espressione intelligente, 'n'è ve'?

Nasce in una data imprecisata, ma si ha la certezza che l'intelligenza non fosse ancora stata inventata. Per tutta la sua giovinezza, il povero Jonny (così chiamato dagli amici) fu trattato come un appestato, un soggetto in piena regola. Così a 20 anni - solo, triste e miope a causa delle innumerevoli seghe - decide di implorare qualcuno affinché gli ceda il posto. Comincia così a dirigere tutta una serie di inutili rubriche.

Tentativi di sabotaggio del TG1[edit]

Gianni decide di architettare dei piani infallibili per far licenziare il direttore del TG1 e prenderne il posto.

Primo tentativo[edit]

Gianni invia a Gad Lerner delle foto di Pippo Baudo che sodomizza Berlusconi, consigliandoli di mandarle in onda per fare più pubblico.
Il povero Gad, speranzoso di fare almeno l'1% di ascolti per la prima volta nella sua vita, accetta il consiglio. Ma Riotta ha purtroppo molta sfiga, in quanto il posto viene ceduto al signor Mimun.

Secondo tentativo[edit]

Gianni ritenta a ingannare Mimun con lo stesso trucchetto adoperato con Lerner, ma fallisce. Aggiunge quindi un potentissimo lassativo al caffè di Mimun, proprio il giorno in cui c'era un'importantissima edizione del TG 1 a cui il direttore NON poteva ASSOLUTAMENTE mancare. Mimun perde così il posto di Direttore, causa "scarso interesse nei confronti del suo TG". Riotta ottiene finalmente il posto che aveva sempre desiderato.

Vita da direttore[edit]

Qui sta progettando il prossimo colpo di stato. Ah, ci siamo scordati di dire che collabora al Complotto dei giornalisti

Gianni comincia a farcire l'allora mitologico Tg1 con inutili gossip, notizie date male e stupide cavolate tipo il matrimonio della Gregoraci eccetera.

Gianni Riotta in occasione del terremoto a L'Aquila

Curiosità[edit]

  • Il suo guardaroba è sostituito solo da camicie bianche con le maniche già arrotolate ma nemmeno un paio di pantaloni.
  • Se punto sul vivo è capace di snocciolare il nome di tutti i suoi maestri di giornalismo ammerigani, la loro data di nascita, il loro indirizzo, e il numero di telefono.

...

...

Ma che curiosità ci potranno mai essere su un tale soggetto?

Pagine correlate[edit]

Massonerie correlate[edit]


Giornalismo
Ovvero, come farsi i cazzi degli altri senza sembrare guardoni o maniaci.

Giornali Giornalai Tele-giornalai Gli strumenti del mestiere
Clicca su una categoria per espanderla.