Mercedes GP

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia di cui nessuno sentiva il bisogno.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Turchia 2020: Lewis Hamilton va a vincere il suo diciasseiesimo mondiale, staccato di millemila secondi dal compagno di squadra Valtteri Percosse.
« Allora: con questo nuovo dispositivo a propulsione atomica e doppia levetta automatica Jenson Button dovrebbe essere più competitivo. Ecco: si parteeeeeee! »
(Tecnico della Brawn Gp giocando con i Lego)
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Mercedes GP
« Sento che questo team mi vuole bene! »
(Rubens Barrichello su Ferrari)
« Perché non si possono intromettere un paio di ali per rendere volante questa vettura? »
(Jenson Button dopo il terzo gin su Brawn GP)

La Mercedes GP, già Brawn GP nota anche come Mister Brown, è una scuderia di Formula 1 che vede come concorrente più valido il guidatore della safety car.

Storia

La Brawn GP è nata da una costola dell'Honda Racing, ma per conoscere meglio questa storia leggiamo attentamente aluni passi passi de "La Bibbia secondo Brawn".

« In principio Ross Brawn lasciò la Ferrari perché essa non notò il suo nuovo taglio di capelli e perché lasciava sempre il tappo del dentifricio aperto »
(Brawn 9 2,46)

Secondo questo passo quindi Brawn lasciò di sua spontanea volontà la Ferrari, mentre ogni versione che diverga da essa è da considerarsi fuffa.

La Brawn GP 002 essiccata al sole.

Nel passo successivo egli decide di affrontare la sfida dell'Honda Racing, che digievolve in Brawn GP grazie al suo karma, e in piccola parte anche al suo conto corrente. Per tale occasione (Brawn 10,2 50) è costretto a fondare una nuova scuderia, anche perché era scritto sul contratto. Per farlo ha bisogno dell'apporto di un suo vecchio compagno di giochi, il Mago Do Nascimento, che in questa occasione lo istruirà nell'arte del broglio[citazione necessaria].

Do Nascimiento incontra per caso Barrichello in una favela in cui è solito nascondersi quando è ricercato dalle autorità per truffa e spaccio di incantesimi abusivi e ha l'idea di convincerlo a partecipare al team di cui è co-fondatore. Barrichello accetta solo dopo che do Nascimiento gli promette una formula che riuscirà ad attrarre a sé la donna della sua vita. Tuttavia accade un fattaccio infausto! Il Mago sbaglia pozione e gli fa bere la pozione per attirare l'uomo della propria vita originariamente destinato a Britney Spears[1] ed è così che attrae su di sé le attenzioni di Jenson Button che chiede di poter guidare per la Brawn GP per avere più momenti di intimità con il brasiliano. Tuttavia questi passi sono tratti invece dal Vangelo Apocrifo di do Nascimiento, detto anche Repvbblica Italiana - Atti della Procura di Catanzaro del processo al presunto "Mago do Nascimiento", vol. XIV

« E poi progettai la prima monoposto Brawn, inizialmente tutta bianca, in seguito rigata da quel teppistello di Montoya. In verità i miei tecnici decisero di non riparare al danno poiché ritennero che quelle striature gialle e nere fossero di alta classe »
(Brawn 24,3 51)

La nuova scuderia debutta con il nuovo modello Made in Montoya in Australia, dove ottiene subito la pole-position. Ferrari & co. protestano perché Button aveva utilizzato canguri a reazione nel motore, ma la magistratura giunse a stabilire che i canguri ivi presenti erano a norma.

Un anno dopo, per invidia, la Mercedes piantò in asso la McLadren e si comprò il giocattolino, che prese il suo nome, per consentire al fottuto calzolaio crucco di tradire la Ferramentari e tornare in Formula 1 alla bella età di 60 anni.

Questa Bibbia è ancora in fase di scrittura, ma siamo certi che una volta completata comprenderà tutte le vittorie della scuderia e ci saranno tante immagini pucciose da guardare.

La nascita della scuderia

I piloti al tempo della Honda. Come potevano lasciarsi quando avevano raggiunto questo feeling?

Dopo aver lasciato la Ferrari, Ross Brawn viene assunto dalla BAR Honda. Tecnicamente era stato assunto in quanto spazzino, ma grazie alla sua mania di spadroneggiare divenne capo della cosca. Prima costoro erano soltanto un'azienda produttrice di piloti di seconda mano, ma il pugno duro di Ross li spinse a fabbricare soltanto uomini duri e senza pietà, gli immortali della Formula 1, gli invincibili su 4 ruote, gli insuperabili Jenson Button e Rubens Barrichello, che grazie ad un iniezione di anfetamine diventarono due volte più potenti e sette volte più insensibili al dolore causato dagli incidenti.[2]

Brawn poi pensò poi a un nome che raccogliesse l'attenzione di tutti, che incutesse timore e che attirasse le pupe, e pensò che il suo nome era abbastanza fico.

Il colpo di fortuna

Il colpo di fortuna giunge quando, anche se i tecnici hanno montato la vettura seguendo le istruzioni Ikea per il divano Kuerwosvadnestod, Barrichello nota che riesce a mettere in moto la Brawn GP 001 senza dover effettuare un movimento di pressione al posteriore della vettura affinché i dispositivi di avvio e di accensione del motore non vengano troppo forzati.

Presentazione della vettura

Il progetto ufficiale disegnato dall'esimio Pierino la Peste

La vettura fu presentata per la prima volta a Pimp my ride. I fancazzisti della East Coast hanno trasformato la vecchia carcassa di ferro in un mezzo che farebbe invidia ai migliori trattori del Texas. A quanto pare le uniche modifiche effettuate sono state:

  1. Una sverniciata ai lati dell'auto + adesivi vari marchiati "Mtv"
  2. Un megaschermo sotto il sedile
  3. Due paia di ruote con il diametro di 1 metro e mezzo

Dopo questo trattamento il veicolo assomiglia molto a un Monster Truck, che a ogni gara di F1 si limita a schiacciare gli altri piloti per conquistarsi infine la meritata vittoria.

La prima vittoria conseguita da Button con la Brawn GP

  • GP d'Australia
    • Jenson Button- Primo posto e medaglia di legno giallo.

L'ultima vittoria conseguita da Button con la Brawn GP

  • GP d'Australia
    • Jenson Button- Primo posto e medaglia di legno giallo.


Miglior prestazione di Rubens Barrichello

Mercedes 2: il ritorno

I due patriarchi della Mercedes Toto Riina Wolff (a sinistra) e Niki Scarfo Lauda (a destra) intervistati durante una puntata di quarto grado.

Dopo essere fuggita dal motorsport a seguito dell'incidente che sterminò gli abitanti della ridente cittadina francese di Le Mans nel 1955, nel 2010 il team crucco decise di rientrare in Formula 1 e per farlo rubò la Brawn, licenziò i piloti e la spacciò come una propria scuderia. Nella bibbia secondo Brawn si legge:

« E fu sera e fu mattina e fu il 16 novembre. Egli si svegliò e non vide più la sua scuderia. Preoccupato chiamò i suoi motoristi della Mercedes ed essi risposero: << In verità, in verità noi ti diciamo: fu colpa di Ron Dennis >> ed egli credette. »
(Brawn 9 10,42)

Per riempire i sedili assunse il talentuosissimo[citazione necessaria] Rosberg e un pilota giovane e misconosciuto, tale Michael Schumacher. Dei primi due anni vi risparmiamo il riassunto, dato che è riportato che in tutta la storia della categoria l'unico pilota ad aver mai girato più lento dei due è stato Antonio Giovinazzi.

Nel 2012, incredibilmente, a Valencia Schumacher riesce a centrare un podio. È anche vero che fu l'unico ad arrivare al traguardo insieme ad Astronzo e al Ricchione, ma dato che i tre avevano vinto 10 mondiali in tutto, non importò a nessuno.

Rosberg avvista una gnocca al GP di Monaco 2016: la distrazione lo fa concludere settimo.

Nel 2013 Schumacher cercò di fuggire dal team con la scusa che le rughe sulla sua faccia erano diventate troppe per correre[4] e la Mercedes assunse al suo posto il negro, amicone di Rosberg. Non serve nemmeno fare battute sul fatto che da quell'anno il team iniziò a vincere: si fa ironia da sé...

In realtà, in quell'anno la MaFIA permise alla cosca tedesca di effettuare dei test oltre agli altri. Tuttavia nessuno si lamentò a parte un paio di sfigati, che si zittirono dopo che nella seconda parte dell'anno nessuno riuscì più a vincere una gara tranne Vettel.

La noia

Nel 2014 la MaFIA introdusse i motori Turbo-Ibrido, ma la notte prima della gara inaugurale in Australia qualcuno rubò i motori alle scuderie tranne alla Mercedes e così accadde anche per gli altri motori che arrivarono durante l'anno. Jessica Fletcher sta ancora indagando. Le varie scuderie furono costrette ad usare motori aspirati e naturalmente così gli unici rivali per il titolo furono Hamilton e Rosberg. Il titolo si decise ad Abu Dhabi: nessuno nella notte precedente si curò d'un nero individuo che trafficava attorno al garage di Rosberg e così durante la gara il crucco ebbe noie al motore, perdendo così il titolo.

Rosberg osserva soddisfatto il tentato suicidio di Hamilton sul podio di Abu Dhabi 2016, impedito sfortunatamente da Jean Todt a causa dell'articolo del regolamento n. 666 bis, comma 2, che consentiva la morte dei piloti solamente in pista.

L'anno dopo non fu altro che la versione nuova e migliorata dell'anno precedente, con Hamilton che al GP del Texas ebbe l'idea, alla partenza, di dare un calcio rotante al compagno si squadra e così vinse anche quell'anno. Poi non chiedetevi perché in due anni il rapporto tra i due froci si è trasformato da amore passionevole ad odio eterno.

L'anno migliore di tutta questa serie fu certamente il 2016: dei 21 gp la Mercedes ne perse soltanto 2, il gp di Barcellona, dove i due si calciorotarono a vicenda, e il gp della Malesia, quando la Red Bull sabotò la macchina di Hamilton. Alla fine chissà come fu il crucco a vincere ed Hamilton per la rabbia lo buttò fuori dal circus.

Note

Il team Mercedes festeggia dopo la morte di Sergio Marchionne.
  1. ^ A lei invece giunse quello per attrarre le donne ed è così che si spiega il bacio con Madonna, ma questa è un'altra storia...
  2. ^ Questa teoria spiega i successi della coppia e l'iperattività di Barrichello -fino al 2008 considerato una sottospecie di bradipo ritardato-
  3. ^ A causa di un forte dolore al pancino
  4. ^ Chissà perché gli credettero tutti...
Il grande circus della F1; scuderie, cavalli e... buffoni


Piloti Pilota F1Michele CalzolaioBernardo GastonsoChimi RicchionenLuigino AmiltonFilippo PesoEgidio CittànuovaGiacomo CittànuovaMortantonio TruzziTimo GlockSanCarlo PisichellaJarno NuraghiMika AccidentGiovanni Paolo MontrojaRubens SfigatelloBobby CubicoTemeto SotoKaciukko NakakkagimaMark WebberDavide CuloTardoAyrton Fuori di SennoBruno Fuori di SennoAlex "Cambio Automatico" ZanardiNico RobinBenjamin Button (Giasone Bottone)Nelson PiccoloNelson PiccolettoSebastian FetteSebastien BurdellSebastien BueMioDerek "Crash test" WarwickNiki Laudato sii mi' SignoreLuca "Mi fai guidare, papà?" BadoerAdrian SottilettaAlain PuttAlberto AcariHei KivalàAhimè "Come se scrive?" AlghersuariNigel MantellRaffaele CalzolaioRomano GrossogianniScott VelocitàTazio NuvolariKamasutra KobayashiColle DemoniacoBoschi FittiEdoardo InvernoNicolò Heil HitlerLa Pizza brasilianaPietro Monte RosaChris AnoGiacomo CacciaClark KentJack BraveheartMangio FangioMaicol AdressJack "Nemico degli animali" BrabhamColle GranaJochen LindtRaffaele il piccolo firmatoreOggi ideaL'AlanoQuello morto il giorno prima di SennaPastor tedescoCharles Piccolo sfigatoInalain GanzikenyanVitalyzio PietroJody ShaktarGiovanni SuttesSerginho PièdezGutiGutierrez
Scuderie McLadrenKrukkensquadrenNerd BueFerramentariGuglielmiRenòForza India che siamo tantissimiVacca RosaMinardiScrotusSpagnolettaSan BernardoMa russa?Sefti Car
Altri figuri La maFIARonald MoggisFlavio Brio BluDon Bernardo EccolstunPiccolo NapoleoneLuca Cordero di MontezumaMassimo "Heil Hitler" MowglyNigel StefanyMichele TosseMago MazzòErmanno Tinky (Winky)John Frank MatsonBrown StarThe Vans' HairHector YoungstersStefano Sabato e festiviIl Corvo Coca cola gianniI comunisti, cribbio i comunisti!Il gigante Nicolò
Altro Citazioni famoseLo yaoiChe?rsMercato pilotiGran Premio di LungheriaLo Spin-Off

Tutte le voci sulla Formula 1