Lotus

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberalizzata (ma solo in Olanda).
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Lotus con stendipanni. Zeru tituli, ma panni asciutti in meno di 3 secondi!
« L'unico uomo che può battere Jim Clark è Colin Chapman. »
(Enzo Ferrari sulla sua strana rivalità tra il disegnatore della macchina e il pilota.)

Lotus è il nome della più gloriosa scuderia inglese nella storia della Formula Uno. Il successo della scuderia dipese soprattutto dall'abilità del proprietario e disegnatore Colin Chapman, che riusciva ogni volta a creare un'automobile che rispettava le norme, ma che riusciva a coniugare forme decisamente fuori dagli schemi con un motore che non riusciva a percorrere due giri senza esplodere.

La stranezza delle macchine Lotus fu battuta solamente dalla Tyrrell a sei ruote, dalla Brabham con la ventola posteriore e dalla Fiat Multipla.

Carriera in Formula Uno

Essendo un convinto ambientalista, Chapman decise di provare a progettare la macchina facendo utilizzo di sole sostante vegetali, ad esclusione del propulsore, del telaio, delle gomme, del sedile e del serbatoio, ma includendo il pilota, per dimostrare una volta per tutte che la macchina conta più del manico. Un'intuizione nemmeno troppo sbagliata, dato che persino gente come Rubens Barrichello, Felipe Massa e Alex Zanardi è riuscita a vincere gare. La FIA inizialmente si mostrò perplessa riguardo iscrizione della vettura, ma dopo che Chapman riuscì a creare un motore in grado di dirottare tonnellate di denaro nelle tasche di Bernie Ecclestone, l'auto viene dichiarata legale.

Volare oh-oh, schiantare oh-oh-oh-ooooh...

La macchina fu affidata alle cure di un eterno secondo e a uno sconosciuto per farla crescere sana e forte, in attessa che Chapman riuscisse a trovare un ottimo pilota che avesse anche la passione del giardinaggio.

Nessuno riusciva a soddisfare queste caratteristiche, quando Chapman si trovò di fronte a un giovane campagnolo che correva forte con il suo trattore, un certo Clark Kent.
Grazie a questa solidale amicizia tra piante e motori, i frutti cominciano a trasformarsi in titoli e coppe che piovvero a raffica sulla la testa del proprietario del team. Deciso a trovare un secondo ottimo giardiniere da affiancare al suo pilota, assunse il meccanico Graham Hill e lo mise al fianco di Clark. All'inizio tutto filò liscio, fino a quando una pianta non ferì in maniera grave Hill e Chapman decise di sostituirlo: pentendosene pochi anni dopo, nel vedere il titolo conquistato da Hill con la scuderia rivale.

Tutto sarebbe andato bene, se non fosse stato per la decisione sconsiderata di Kent di provare altri sport a motore e per il suo grande amore per le piante. Kent provò una formula minore per vivere nuove emozioni e portare altri soldi nel suo portafoglio[1], finì a fare l'amore con un albero e andò tre metri sotto terra.

Chapman disperato richiamò in ginocchio Hill, con il quale, grazie a una auto che sfruttava la luce del sole come carburante attraverso la fotosintesi, riuscì a portare a casa un altro importante titolo. Ma a causa della testa calda di entrambi il loro rapporto naufragò e Hill tentò la missione in solitaria: andando a schiantarsi insieme al suo nuovo team personale. Chapman disperato decise di prendere sotto la sua ala un nuovo talento, un certo Joe.

Per avere più soldi, Chapman decise di sacrificare il colore della sua amata pianta per un rosso fuoco, quello del nuovo sponsor principale, il supremo re dei tabacchi [2]. I rapporti d'odio profondo mandarono però in fumo lo sponsor dopo tre stagioni.

La sorte sembra arridere a Joe che nella quarta stagione riuscì a vincere di tutto e di più, ma la pianta aveva in mente una brutta sorpresa: durante le prove della Pizza Italiana, si ruppe e spedì Joe per direttissima in un altro luogo.

Dopo i processi, la pianta subì un lungo periodo di crisi interna, mentre il colore cambiò da rosso a nero. I frutti non vennero più buoni come una volta e Chapman fu costretto a rinchiudersi nel suo laboratorio per sviluppare una nuova pianta più forte e insieme cercare un eccellente pilota.

L'arrivo di Super Mario su kart favorì la nascita di una nuova splendida Lotus, e insieme all'antenato di Kimi riuscì a conquistare un altro titolo, che anche questa volta si concluse con un evento tragico.

La situazione divenne sempre peggiore, mentre Chapman si affezionò ad un pianista con valigia ma prima di dargli una macchina competitiva sparì dalla circolazione[3] e gli uomini della Lotus decisero di puntare su un cucciolo brasiliano dal pessimo carattere che portò gli ultimi frutti, ma quando decise di passare ai rivali la Lotus decadde fino alla morte completa della pinta.

Rinascita e Ritorno in F1

L'ultimo seme della vecchia pianta Lotus si piantò sulla testa di Tony Fernandes, un ragazzino malese che si divertiva a collezionare aerei. Dopo esseresi arricchito con questo passatempo, nel 2010 il seme gli comunicò che era giunto il momento di entrare in formula uno con una nuova pianta. Fernandes fece domanda per essere ammesso, ma la MaFia decise di non farlo entrare subito nell'ambiente; allora la pianta uccise una scuderia tedesca, lasciando Robert Kubica e Nick Heidfeld a piedi e senza lavoro. Tuttavia, la Renault nel 2011 clonò i semi della Lotus e li modificò; il risultato fu una pianta molto più alta e bella di quella di Fernandes che il malese per la vergogna dovette creare del documenti falsi per la sua scuderia al fine di fuggire in Brasile, cambiandole il nome in Catheram, che nella lingua degli intellettuali significa la carriola di tua nonna.

Curiosità

L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

Fuma il proprio sponsor.
  • Tutti i piloti che hanno guidato una Lotus hanno subito un grave incidente o sono morti.
  • La nuova Lotus non ha più l'inno inglese, ma la sigla finale di Sandokan: la tigre della Malesia.
  • Il secondo pilota della nuova Lotus non se lo cacca nessuno.
  • Uno degli sponsor principali della vecchia Lotus era L'Imperial Tobacco, infatti tutti i membri del team erano grandi fumatori, e almeno una delle macchine Lotus fuma durante un gran premio.
  • Pare che i piloti Lotus abbiano ispirato tanti sfigati del mondo del cinema, manga e anime.

Articoli Correlati

Note

  1. ^ Prendeva solo 100 dollari ad ogni gara vinta.
  2. ^ Da qui nacque la seconda causa di Enzo Ferrari contro la Lotus, finita con un mare di soldi per Ecclestone.
  3. ^ Alcuni dicono che sia morto, altri che è scappato.
Il grande circus della F1; scuderie, cavalli e... buffoni


Piloti Pilota F1Michele CalzolaioBernardo GastonsoChimi RicchionenLuigino AmiltonFilippo PesoEgidio CittànuovaGiacomo CittànuovaMortantonio TruzziTimo GlockSanCarlo PisichellaJarno NuraghiMika AccidentGiovanni Paolo MontrojaRubens SfigatelloBobby CubicoTemeto SotoKaciukko NakakkagimaMark WebberDavide CuloTardoAyrton Fuori di SennoBruno Fuori di SennoAlex "Cambio Automatico" ZanardiNico RobinBenjamin Button (Giasone Bottone)Nelson PiccoloNelson PiccolettoSebastian FetteSebastien BurdellSebastien BueMioDerek "Crash test" WarwickNiki Laudato sii mi' SignoreLuca "Mi fai guidare, papà?" BadoerAdrian SottilettaAlain PuttAlberto AcariHei KivalàAhimè "Come se scrive?" AlghersuariNigel MantellRaffaele CalzolaioRomano GrossogianniScott VelocitàTazio NuvolariKamasutra KobayashiColle DemoniacoBoschi FittiEdoardo InvernoNicolò Heil HitlerLa Pizza brasilianaPietro Monte RosaChris AnoGiacomo CacciaClark KentJack BraveheartMangio FangioMaicol AdressJack "Nemico degli animali" BrabhamColle GranaJochen LindtRaffaele il piccolo firmatoreOggi ideaL'AlanoQuello morto il giorno prima di SennaPastor tedescoCharles Piccolo sfigatoInalain GanzikenyanVitalyzio PietroJody ShaktarGiovanni SuttesSerginho PièdezGutiGutierrez
Scuderie McLadrenKrukkensquadrenNerd BueFerramentariGuglielmiRenòForza India che siamo tantissimiVacca RosaMinardiScrotusSpagnolettaSan BernardoMa russa?Sefti Car
Altri figuri La maFIARonald MoggisFlavio Brio BluDon Bernardo EccolstunPiccolo NapoleoneLuca Cordero di MontezumaMassimo "Heil Hitler" MowglyNigel StefanyMichele TosseMago MazzòErmanno Tinky (Winky)John Frank MatsonBrown StarThe Vans' HairHector YoungstersStefano Sabato e festiviIl Corvo Coca cola gianniI comunisti, cribbio i comunisti!Il gigante Nicolò
Altro Citazioni famoseLo yaoiChe?rsMercato pilotiGran Premio di LungheriaLo Spin-Off

Tutte le voci sulla Formula 1