Felipe Massa

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Felipe Massa festeggia una vittoria, inondato di champagne da Kimi Räikkönen
NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Felipe Massa.

« Sono forte quasi quanto Schumi »
(Massa prima dell'inizio del mondiale 2007)
« Sì ho vinto oggi. Nella corsa al mondiale ci sono anch'io. Vedrete che vincerò tutte le altre gare »
(Massa dopo aver vinto una gara e aver perso la successiva per sfiga o per stronzate altrui)
« È più sfigato anche di Barrichello »
(Chiunque su Massa)
« Sto per vincere, mancano 3 giri, ormai è fat.........oh cazzo! »
(Felipe Massa mentre si accorgeva di aver rotto il motore a Budapest 2008)
« Il tubo è compreso col pieno? »
(Felipe Massa su suicidio di Massa)
« Ho vinto! »
(Felipe Massa dopo aver tagliato il traguardo in Brasile 2008)
« Cazzo ma come ha fatto?! »
(Felipe Massa dopo che anche Hamilton ha tagliato il traguardo)
« L'accelerazione di una Massa è direttamente proporzionale all'intensità della forza su di esso applicata e inversamente proporzionale alla Massa »
(Isaac Newton su Felipe Massa)
« Il mio viaggio è finito »
(Dicembre 2016; Felipe Massa sul suo ritiro dalla Formula 1)
« Felipe Massa si è ritirato dalla Formula 1 »
(Dicembre 2016; Gianfranco Mazzoni non perde l'occasione di stare zitto...)
« Ma non era proprio finito... diciamo... quasi... »
(Gennaio 2017; Felipe Massa sul ritiro più corto nella storia della Formula 1)

Felipe Massa è il nome di un noto giocatore del Milan, vincitore di tre Champions League e una Coppa delle Coppe.
È passato alla storia per essere stato il primo pilota a cercare di vincere un gp trainando una pompa della benzina, un autogrill e mezzo raccordo anulare Roma-sud.
Non riuscendo nell'impresa e in preda allo sconforto, Massa è adesso in lotta per il titolo nel Campionato italiano di bukkake.

Gli esordi[edit]

Felipe Massa il primo giorno di lavoro. Peccato che Maranello stesse da tutt'altra parte.

La vita di Felipe Massa è una vita tormentata; si pensi che già da piccolo subiva molti torti da parte dei suoi fratelli Peso, Velocità, Tempo e Tensione. Nato da un cordolo durante il secondo pit stop di Markus Winkelhock al gp dei ballerini di samba di un anno ignoto, fin da piccolo il giovane Felipe dimostra infatti una naturale propensione al gioco del calcio, cosa che lo porta a trascurare gli studi e a fare lavori alternativi, tra i quali si ricordano:

Proprio per quest'ultima avventura è amato dai tifosi della Ferrari e odiato dal figlio di Gastone. Il motivo dell'odio sembra essere la rispettiva dimensione del pene.

Dall'esordio in Formula 1 all'approdo in Ferrari[edit]

La prima auto di Massa in Ferrari, competitiva come quella di Schumy

Massa capì che il calcio era la sua unica passione. Cominciò quindi a correre in una di quelle scuderie che non fanno mai punti. Mai nessuno si accorse di lui, (per questo non sappiamo di certo cosa abbia fatto in tutti questi anni) tranne la Ferrari, che decise di portarlo in squadra come zerbino di Michael Schumacher. Nella stagione successiva Massa sarà il compagno di giochi del ghiacciolo Kimi Raikkonen. In quella stagione il brasiliano sarà protagonista assoluto della stagione, vincendo una gara su 30 (quella in Turchia dove riesce sempre a vincere) e assistere al trionfo della McLaren finché Raikkonen non riuscira a vincere per la sua bravura. Nonostante l'anno di merda, Massa continuerà a ripetere che il prossimo sarà il suo, che vincerà e che sarà il protagonista. L'inizio è infatti stellare: nelle prime tre gare realizzerà tre uscite di pista, finché non riuscirà a vincere una gara, e allora via col tormentone dell'estate:

« Sì, ho vinto questa gara. Per il mondiale ci sono anch'io. Vedrete che le prossime gare le vincerò io »
(Felipe Massa)

Tuttavia nella gara seguente Felipe (che bel nome, però) arriverà secondo. Voi direte: è un buon risultato. Certo, se non fosse che primo sia arrivato l'iceberg finlandese, il che gli ha fatto venire numerosi complessi d'inferiorità, nonostante in casa Ferrari continuino a dire che Raikkonen non è meglio di Massa, che se vince l'uno o vince l'altro è uguale, etc. etc.

Gli anni dopo l'incontro con la molla[edit]

L'inizio della stagione 2009 per Massa è da urlo: infatti riesce a conquistare la stratosferica cifra di zero punti nelle prime quattro gare. Mentre il suo nordico compagno di squadra prova in tutti i modi a tenere in piedi la baracca[citazione necessaria], Felipe decide di sabotarlo buttandogli nel serbatoio la cosa più importante nella vita di Kimi: la vodka. Questo per evitare altre figuracce a livello mondiale come avvenuto negli anni precedenti. Durante le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria del 2009 il suo grande amico Barrichello, ancora arrabbiato per il fatto di essere stato cacciato dalla Ferrari per far posto al velocissimo[citazione necessaria] Felipe, lancia una molla dalla sua bianca Brawn. Massa, grazie ai suoi riflessi da bradipo addormentato, riesce a colpirla in pieno. Il pilota esce illeso dall'incidente, ma in Ferrari preferiscono tenerlo a casa per far esordire una giovane promessa dell'automobilismo italiano: il novantacinquenne Luca Badoer. Il giovane Luca arriva sempre ultimo, quindi nessuno si accorge della sostituzione. Intanto il ghiacciolo finnico conquista punti e una vittoria.

A seguito di numerosi anni di insuccessi, in data 04 novembre 2017 annuncia il ritiro sventolando l'unico trofeo accumulato negli anni, una presunta bandiera brasiliana, probabilmente tarocca.

I record[edit]

Massa lanciato verso il titolo mondiale!
  • Felipe Massa ha una media di 3.45 gol a partita.
  • Felipe Massa possiede un peluche chiamato Fernando.
  • Felipe Massa non chiamerà suo figlio Budapest 2009 né Interlagos 2008.
  • Felipe Massa ha un tasso alcolico minore a quello di Kimi Raikkonen (vabbè, non è che bisogna sforzarsi).
  • Felipe Massa è chiamato "il Mago della pioggia": infatti si è reso brillante protagonista di 96 testacoda più 32 insabbiamenti durante il gran premio di Gran Bretagna 2008, corso sotto la pioggia, il che dimostra la sua abilità nel (non) saper guidare su asfalto viscido (e non solo su quello). Per la cronaca, ha chiuso la gara distanziato di 3 giorni, 5 ore, 1 minuto e 990 millesimi di secondo dal penultimo classificato (ah, perché non si era capito che era arrivato ultimo?).
  • L'obiettivo di Felipe Massa in Formula 1 è quello di fare più pole position che vittorie, infatti finora ha all'attivo 16 pole e 11 vittorie.
  • Felipe Massa passerà alla storia come l'unico pilota nella storia della F1 a perdere un mondiale all'ultima curva dell'ultimo giro dell'ultimo gran premio. Ormai quando lo si vede per strada, la gente comincia a toccarsi le palle e a far scongiuri (li fa anche Ricchionen).
  • Possiede l'invidiabile primato di ritiro più corto nella storia della Formula 1. Durata complessiva: 1 mese.

Curiosità[edit]

La molla che colpì Felipe durante le qualificazioni del GP di Ungheria.
  • Felipe Massa ce l'ha a morte con i polacchi: memorabile è la sua lotta contro il figlio di Giovanni Paolo II: mentre la sua BMW camminava sulle acque, Felipe si esibiva in una rovesciata fuoripista che assicurava alla sua squadra la certezza della vittoria. Successive indagini hanno appurato che in realtà Felipe, annebbiato dalla pioggia, credesse di lottare contro colui che se non vince tenta il suicidio manco fosse emo come Raikkonen. Qualcuno afferma di averlo visto mentre si disperava per il tremendo errore succhiando il battistrada di Sakon Yamamoto.
  • Dopo il GP di Silverstone 2008, Massa è diventato campione mondiale di pattinaggio artistico.
  • Durante il GP d'Ungheria 2008, dopo avergli fatto superare Hamilton e guadagnare 40 minuti sugli avversari, la Fortuna si scassa le balle e gli fa fondere il motore a 12 km dal traguardo.
  • Durante il GP di Ungheria del 2009 Massa venne colpito da una presunta ed innocua molla scappata dalla vettura di Barrichello. Inizialmente si pensò di una drammatica casualità ma in seguito si scoprì a pochi giorni dall'accaduto che la molla era Tiramolla ed era stata ingaggiata da Rubinho per bloccare appunto il pilota. Solo un paio di giorni dopo il brasiliano si è risvegliato dal coma. Il primario del reparto ne ha dato pubblico annuncio, visto che nessuno aveva colto la differenza. Pare che subito dopo il risveglio, Massa abbia dichiarato ma che ci faccio qui?. I tifosi del Cavallino, solidali, avrebbero risposto effettivamente ce lo chiedevamo pure noi.
  • Nonostante guidi una Ferrari, è più lento di una Fiat 500.
  • Dalla seconda metà del 2012, a causa della sfiga di Webber, Hamilton, Webber, Button, Webber, Perez, Kobayashi e ancora di Webber, Felipe è riuscito a migliorare con la Ferrari, arrivando quasi a soddisfare le aspettative dei tifosi ferraristi; pensate, ha superato i 100 punti.
  • Fece la pole position nel gran premio d'Austria nel 2014 dopo millemila secoli, gestisce la prima posizione ma sfiga volle che i grandi strateghi Williams topparono alla grande e Massa arrivò 4°.

Voci correlate[edit]

Il grande circus della F1; scuderie, cavalli e... buffoni

Piloti Scuderie
Altri figuri Altro
PistaF1.png PistaF1-2.png
Clicca su una categoria per espanderla.

Tutte le voci sulla Formula 1