Lotta greco rumena

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberalizzata (ma solo in Olanda).
Jump to navigation Jump to search
Anche in motorino si può gareggiare.

La lotta greco rumena è un originalissimo sport moderno nel quale bisogna rubare tutto quello che ha l'avversario: che sia l'orologio, il parrucchino o in casi di agonismo estremo anche organi interni. Non c'è un luogo particolare in cui praticarlo, strade, hotel, scuole, asili, vulcani in eruzione, ogni luogo è valido ma a due condizioni:

Proprio per queste due motivazioni, greci e rumeni si contendono il titolo di campioni di questo sport, mentre i concorrenti africani non gareggiano perché già sono morti prima di partecipare per infezione o denutrizione.

Origini[merdifica facile | merdifica]

Le origini di questo gioco risalgono al 2009, quando il turista americano Manny O'Chiattone lanciò un hamburger con pancetta a metà strada tra un rumeno e un greco: i due lottarono per tre giorni finché non morirono di stenti; alla fine il panino lo mangiò un altro turista americano particolarmente affamato. Passata di bocca in bocca la notizia dei due barboni che stavano per mangiare un panino gratis, greci e rumeni, rumeni e greci, rumeni e rumeni, greci e greci iniziarono a praticare il nuovo sport. Col tempo questa attività si è evoluta e con l'avvento dei rumeni che vivono in Italia, di gran lunga più esperti dei loro cugini che vivono ancora in Romania, si iniziò a rubare ogni cosa che era possibile fottere: dalle mutande ai calzini, dai capelli allo smegma, allo scopo di rivenderlo. Ora le tecniche sono sempre più sviluppate, come dire all'avversario che ha la camicia sporca e quando questo si distrae, fottergli l'auto, o la tecnica ipnotica, in cui si deve convincere l'avversario a darvi i suoi possedimenti.

Scopo[merdifica facile | merdifica]

Lo scopo dell'attività può essere anche scopare, nei casi di due concorrenti particolarmente gaiosi, ma quello principale rimane rubare. Tutto è lecito fottere, anche l'orgoglio se si vuole vincere in tutti i sensi. Molto divertente è il genere autofurto, dove la sfida è rubarsi dalla sacca il portafogli e rimetterselo nell'altra, ma il più velocemente possibile.

Da oggi anche le donne possono partecipare.

Campione di questo sport è Moterubo Touto, unico concorrente scappato dall'Africa senza esser stato divorato da un leone, con la sua abilità speciale di riuscire a rubare persino i concorrenti e venderli come schiavi nel suo paese di origine.

I concorrenti[merdifica facile | merdifica]

Non importa a quale razza si appartenga, l'importante è fottere!

I rumeni sono i più bravi, talvolta pedinano e spiano l'avversario per giocare d'anticipo, in alcuni casi sono talmente stacanovisti che per allenarsi vanno anche in altre case per sfidare altra gente, anche se questi si rifiutano. Grandi apprezzatori del rame o di ogni metallo prezioso, hanno l'abitudine di ingoiare ciò che rubano e può risultare difficile reperire tali oggetti: l'unico modo sarebbe di squartarli, prendere i preziosi e poi ricucirlo. Nel caso non dovesse risvegliarsi prendete una banconota e sventolategliela, si sveglierà di colpo e, con un gesto amorevole per non farvi denuncia, vi prenderà la banconota senza neanche che voi glielo abbiate chiesto. Risultano i più forti nella categoria spaco botilia amaso familia, specialità nella quale bisogna appunto comprare una bottiglia e minacciare il nemico, e nella liberazione, particolare lotta nella quale bisogna accoltellare il nemico e far uscire da soli gli organi interni, per la loro lunga tradizione millenaria.
I greci invece sono diversi, non sono abituati a questo sport e spesso vengono sconfitti. In casi particolari invece, tipo vedere un tedesco o chiunque sia biondo, si impegnano così tanto da uccidere e rubare l'anima al malcapitato. Il loro genere di combattimento preferito è il bancarotta, in cui bisogna prima fallire economicamente per partecipare.
Alcuni concorrenti sono talmente affamati che si arrendono subito nel caso l'avversario gli offra un pezzo di pane o ogni cosa commestibile, compreso il pus.

Altre figure[merdifica facile | merdifica]

  • L'allenatore: non ha particolari scopi, anzi non dovrebbe neanche esistere dal momento che i concorrenti non possono neanche pagare un vestito e spesso partecipano nudi o, nel peggiore dei casi, con panni della Caritas.
  • Lo spettatore è la fortunata persona che restituirà al perdente soldi, scarpe e ogni cosa persa durante lo scontro.
  • La polizia, interviene nei casi di una competizione troppo accesa, tipo l'uso di lanciafiamme o guerre di quartiere, per fermare i partecipanti. Il vincente come premio speciale si becca una pallottola nei genitali.
  • La sedia elettrica, nel caso gli sfidanti vivano negli USA, è fondamentale per punire giocatori troppo scorretti o quelli che hanno fatto una partita noiosa.

Perché giocare[merdifica facile | merdifica]

Pallone-calcio-nike.png Il mondo degli sport Pallone-calcio-nike.png

Sport non riconosciuti dal CONI Sport al caldo Sport al freddo
Sport che fanno rumore Sport con palle grosse Sport con palle piccole
Sport olimpici Sportivi (e dopati) famosi Altro
Clicca su una categoria per espanderla.
Sport non riconosciuti dal CONI BukkakeCaccia al NusbariGare di ruttoGrattata di coglioniGuadagnare con estorsioni e attentatiLancio dei sacchetti dell'immondiziaArrivare alla fine del meseLancio della vaccaLancio dello stronzoLancio del SilvanoLotta greco rumenaTipi di intrattenimento che provocano sterilitàMondiali di calciPallaficaTirare pugni sulla tastiera a casoTiro al terroneWii Sports
Sport al caldo Bitch volleyAtleticaCanoaCanottaggioCorsaFootingLancio del giavellottoLancio del martelloLancio del discoLancio della radioMaratonaPesca sportivaRaftingStuproTuffiBiciBici per aspiranti suicidi
Sport al freddo EscursionismoHockey su ghiaccioSciSci alpinoSci di fondoSnowboardBiathlonSlittinoBob
Sport che fanno rumore Body buildingCacciaCaccia al cristianoCaccia al niubboCaccia all'emoCaccia al mostroMotociclismoFormula 1Monster truckRissa allo stadio
Sport con palle grosse CalcioBowlingFootball americanoBasketPalla avvelenataPallamanoPallavoloRugby
Sport con palle piccole CricketGolfGrattata di coglioniHockey su sabbiaSessoLapidazioneOrgiaPing pongLo sport per gli amanti delle maglietteTennisBiglieBaseballVolanoChi sputa più lontanoBocceBiliardoCalcio balillaRacchettoniTamburello
Sport olimpici CurlingFistingTiro alla funeLancio del cancellinoJudoTorneo di TekkenKarateKama SutraWrestlingAtleticaGrand Theft AutoMaratonaSoftairSumoMordicchiare le penneCiclismoSurfBeybladeLogorreaSchermaImmigrazionePugilatoNuotoTiro al volteggioSalto ostacoli (equitazione)
Sportivi (e dopati) famosi Alex SchwazerAndrew HoweAngelo JacopucciAlessio SeccoArmin ZöggelerCarolina KostnerFausto CoppiFederica PellegriniIginia BoccalandroFederico ColbertaldoGiocatori di SoftairCalciatoriSportivi pigriJean TodtJoo Se-HyukJury ChechiOscar PistoriusPavlo RozenbergRocky BalboaSteven BradburyTazio NuvolariUsain BoltVanessa Ferrari
Altro Sette e mezzoAsfalt soccerAcchiapparellaOlimpiadiParalimpiadiLippaSciatoreMila e ShiroCampionato italiano di bukkakeCoppa AmericaCulturismoDopingF.I.A.S.Torneo 6 nazioni di bukkakeTorneo di WimbledonTrofeo "Cialtron" Heston 2010Mondiali della Crucchia 2006 (popopopopopopo)Sudafrica 2010Tutto il calcio minuto per minutoPerdereLa Gazzetta dello SportPallone