Terronia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera... finché non ci beccano!
Versione del 18 mar 2024 alle 18:56 di Porcodue (rosica | curriculum)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Terronia
(Bandiera)

Motto: Nient' viddi e nient' sacc'!
Inno: Tarantelle varie

Forse non tutti sanno che la Terronia è in realtà l'Africa
Capitale Palermo, ma anche Napolima per il popolo calabbbbbbbrese si può anche considerare la foresta del borneo

.


Maggiori città

Mordor, Messina, Salerno, Potenza e troppe altre per elencarle tutte.


Lingua ufficiale

Lingue tribali.


Governo Mafiocrazia anarco-fascista.
Capo di stato Ciro Esposito.
Riconosciuta da Padania.
Area Italia - Padania = X m², trovatela voi.
Popolazione

Decisamente troppa.


Moneta Decisamente poca.
Religione

Adorazione dei Santi come semidei.


Sport nazionale

Ruba-vendita.



« Non tutti i meridionali sono terroni, ma molti sì »
(Pier Paolo Pasolini su terroni)
« I terroni bisogna trattarli bene, è vicino a loro che facciamo bella figura »
(Padano su terroni)
« Se nelle regioni meridionali non ci fosse la criminalità organizzata, la corruzione, l'assenteismo, la furberia, il nepotismo, l'insofferenza verso lo Stato e l'analfabetismo di ritorno, non sarebbe più Italia »
(Giacomo Leopardi sulla Terronia)
« Ma non potremmo semplicemente segarla via? »
(Umberto Bossi su Terronia)

La Terronia, anche detta Italia Meridionale da chi vuole essere politicamente corretto, quella provincia italiana dell'Impero romano che è stata dimenticata per prima, dopo essere stata lo scarto dell'antica Magna Grecia, di cui ancora oggi eredita il magnare e il PIL Greco. Successivamente l'estinzione della razza greca è rimasta in balia di qualsiasi invasore: spagnoli, francesi, savoiardi, americani, democristiani, extracomunitari ed extraterrestri. A seguito di questa travagliata storia, in cui la mafia ha sempre tirato le fila, la Terronia si presenta oggi come una landa desolata, un terzo mondo che resta in Europa solo perché a Bruxelles ci tengono a far vedere che rispettano le minoranze, una sorta di quote negre.
La leggendaria chiassosa accoglienza delle persone e i 366 giorni l'anno di Sole e siccità, fanno della Terronia un vero e proprio paradiso in Terra.

Geografia

La Terronia è la parte della penisola italiana che, sventuratamente, si trova spostata più a Sud. Molti tentativi sono stati fatti per invertire questa collocazione, ma nessuno di questi ha avuto successo. Ne fanno parte le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna, Libia ed Etiopia. Una situazione complessa si presenta per i territori confinanti con lo Stato della chiesta dove sono ancora in corso battaglie e guerriglie di conquista da parte dei terroni. Incertezza caratterizza la posizione dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Pecorine, conquistata nell'800, che tutt'oggi si dichiara indipendente.

Economia

L'economia terrona si basa su diverse risorse e attività:

  • Lunghi festeggiamenti, soprattutto dopo alcuni eventi come la vittoria della Terronia/Italia ai Mondiali di Calcio, che possono proseguire per anni, dove i terroni di solito si illudono di essere tutti campioni.
  • Truccare automobili e motorini.
  • Import-export nero di mitra, fucili, mitragliatrici, cannoni, aerei, carri armati e corazzate(se l’Italia facesse affari con la Terronia, oggi sarebbe il triplo più grande).
  • Spacciare.
  • Coltivare la Marijuana e spacciare.
  • Vendere pomodori raccolti dagli schiavi in campi abusivamente grandi.
  • Importare la bamba e spacciare.
  • Cucinare.
  • Racket.
  • Bruciare immondizia con la benzina.
  • Mafia in generale.
  • Musica neomelodica.
  • Non Potevano Mancare le barbabietole da zucchero.
  • Vendita abusiva di banane calabresi.

Il Pil della Terronia è stimato in 0 euro ufficiali e settordicimila miliardi di euro in nero.

Galleria

Curiosità

L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Quando i terroni si spostano da una zona all'altra dell'Italia (perché sono una popolazione nomade) si portano dietro tutta la famiglia, tra cui anche la prozia Petunia già morta da secoli.
  • Alcuni terroni non hanno le idee chiare sulla geografia terrestre, infatti quando fai notare loro un particolare positivo dell'Italia settentrionale, rispondono "noi abbiamo il Sole e il mare!", non sapendo che questi elementi sono presenti anche nel resto del mondo.
  • La Terronia era la principale meta turistica dell'ISIS.

Voci correlate