Nazionale di calcio dell'Uruguay

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
Jump to navigation Jump to search
Nazionale di calcio dell'Uruguay
(Los Tetracampeones)[citazione necessaria]
Coppa del mondo con scritta Brasile barrata e corretta in Uruguay.jpg
(Stemma)
Nazione Uruguay
Soprannome Celeste
Allenatore Óscar Tabárez
Capocannoniere Arnaldo Forlán
Fucktotum Luis Cecchino Braccino Lectèr
Ranking FIGA Caduti a 2 curve dal traguardo
Miglior vittoria Un 6-0 al Brasile per bullarsi assieme ai crukki al pub
Sconfitta più bruciante Un 6-1 contro la Danimarca per far bullare danesi e crukki al pub
Pareggio da ricordare Quell'1-1 contro la Germania che li buttò fuori beffardamente... Così che i crukki poterono andare a bullarsi al pub[1]
Titoli
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Nazionale di calcio dell'Uruguay
« Squadra senza mordente fa poca strada »
(Vujadin Boškov dispensa consigli tattici agli uruguayani per Brasile '14)
« ¡Vamos vamos la Celeste, vamos vamos a ganar! »
(Un fastidioso ronzio radiofonico all'inizio di ogni Mondiale...)
« ... »
(... Che per fortuna si cheta sempre prima dei quarti di finale.)

La Nazionale di calcio dell'Uruguay è la nazionale di calcio dell'Uruguay: potenza della tautologia e dei titoli wikipediani! Vincitrice di qualsiasi trofeo possibile quando tuo nonno era balilla del Duper, è definita dai più buoni Gialappi come "Il Genoa delle Nazionali",[2] dai più cattivi come la Pro Vercelli... Dai brasiliani non è definita per motivi ancora piuttosto oscuri.

Storia[merdifica facile | merdifica]

La nazionale uruguagia nacque il giorno che non ne potette fare a meno.[3] Subito dopo si registrò con il nick "Celeste", perché Albiceleste sciupava la metrica della litania della vigorosa torcida degli Orientales, poi s'inventò tornei per giocarci da sola e vincerseli, poi vinse due Olimpiadi ma disse che erano Mondiali perché il pallone è mio e adesso me ne vado a casa!.

Per non averli più nelle orecchie, la FIFA concesse ai blu pallido l'uso di 4 stellette nello stemma della squadra[4], comprendenti anche i mondiali vinti nel 1924 e 1928. Insomma, già prima del 1930 stava sulle palle a tutta la FIFA, che non esisteva ancora. E da qui si spiega il suo logo che consiste in dupalle.

La Celeste ai Mondiali[merdifica facile | merdifica]

Il "calcio-champagne" "fútbol-mate" degli esordi[merdifica facile | merdifica]

Archiviati i mondiali degli anni '20, gli uruguayani si organizzano un nuovo mondiale nel 1930, giocandolo solo a Montevideo non per tirchieria, ma perché l'Uruguay è composto da una metropoli e millanta paesini che non stanno manco su Google Maps. La nazionale montevideana vince agilmente in un torneo con la strana formula a 13 squadre, perché nessuno se li cagava i LORO mondiali perché 13 porta bene.

Snobbati per scaramanzia i mondiali del '34-'38, e tiratasi fuori da quelli del '42-'45, fiutò l'occasione giusta con quelli del 1950: anch'essi erano a 13 squadre. Inserita in un tembilie girone a 2 con Scozia (ritirata), Turchia (ritirata), e Bolivia (inutile), riesce a fatica ad arrivare prima dopo un sudatissimo 8-0. Inserita in un girone finale, perché nei mondiali del '50 fare qualcosa di normale faceva conformista-borghese, tentò la sorte. Mentre i padroni di casa si davano ai 6-1 e 7-1[5] in allegria, i nostri eroi pareggiarono con quelli che rivedranno una semifinale nel 2010 e vinsero 3-2 in rimonta contro quelli che quando c'era Liedholm i gol arrivavano in orario. Arrivati alla non-finale, sempre perché per i maestri del calcio sembrava strano fare un torneo con una formula sensata, i celesti vennero scritturati nel ruolo di figuranti. Ma nel mentre che stavano già consegnando la coppa al Brasile, Schiaffino e Ghiggia, approfittando dell'assenza dell'11 avversario già sul podio, rovesciarono le sorti e regalarono all'Uruguay il quarto[citazione necessaria] titolo mondiale, l'unico fin'ora a non essere stato comprato con trattative sottobanco tipo gentlemen agreement. Il sotomayor, poi ribattezzato "Maracanazo"[6] sarà un'onta devastante in tutto il Brasile: ci vorranno 64 anni per... capire di non organizzarli più nella vita. E così Il Celeste Impero, forte dei suoi titoli, commende, onorificenze, medaglie, che Idi Amin Dada manco lo vedevano; si ritirava satollo nel buio della storia calcistica. Non sia per pippagine ma per magnanimità: sia data anche alle squadrette un'occasione.

La fase di sazietà[merdifica facile | merdifica]

Ormai vincitori di tutto che manco la Newteam al 12° torneo interscolastico in mondovisione, gli Orientales affrontarono i successivi mondiali in modo annoiato. Quarti nel 1954, decisero di rilassarsi per un decennio e passa dispensando consigli ai dilettanti che lasciavano vincere, fino ad ottenere una seconda medaglia di legno nel 1970. Forti della fortezza e avveduti dalla vedenza, gli uruguayani potevano rilassarsi lasciando spazio ai giuovini, facendo ogni tanto capolino in semifinale.

Il ruolo della Celeste nel "Quarantennio" 1970-2010[merdifica facile | merdifica]

Sterpaglia.gif
Nell'arco di tempo tra i mondiali del 1974 e quelli po-po-po, il ruolo dell'Uruguay fu leggerissimamente secondario. Nelle edizioni in cui riuscì a qualificarsi in questo quarantennio (che si fa prima a contarle) riuscì ad azzeccare una sola vittoria. Non era l'anno dei mondiali, quelli dell'86, perché in quell'anno invece beccò un bel 6-1 dall'esordiente Danimarca.

Per sintetizzare il ruolo dei celestini in questo periodo, si corre sovente a questa formula di aritmetica tosattiana:

  • Nello spazio intercorso tra Uruguay-URSS 1-0 (1970) e Sudafrica-Uruguay 0-3 (2010), troviamo solo Corea del Sud-Uruguay 0-1 (1990): vittoria di straculo, colpo di denti di Fonseca a tempo scaduto e pedalare.

Uruguay Reloaded: They Live[merdifica facile | merdifica]

Passati 40 anni a farsi eliminare da Senegal, Australia, Bolivia, A.S.D. Oratorio Don Zauker, essi tornarono. A colpi di pistolettate in area ad alta precisione, mani de dios in porta, mozzicate sul collo, sputi e calci, i veri ed unici Maestri fecero risentire il loro ruggito: le squadrette si erano allargate fin troppo ed era ora di ristabilire i ruoli... Poi passarano di lì dei colombiani e li spalmarono rasoterra su tutto il prato. Fine.

La Celeste in Copa América[merdifica facile | merdifica]

In Copa América, che non è quella dove strambi e vai di bolina[7], l'Uruguay la fa da padrona con 15 titoli. Tuttavia il dato non è aggiornato, essendo le edizioni a cadenza variabile tra i 12 anni e i 3 mesi. Essendo una coppa a 10 squadre, di cui buona parte iscrittasi dopo le prime 50 edizioni, tale massa di trofei ha dunque una valenza leggerissimamente inferiore rispetto a quel che si crederebbe a sfoggiare un numero come 15. Pur non esistendo un turno di qualificazioni, L'Uruguay è riuscito anche a non qualificarsi. Inutile che lolliate, ominidi che farfugliate di calcio: è in questo che il genio e la magnanimità dei veri Maestri del calcio si rivela!

La Celeste agli Europei[merdifica facile | merdifica]

Pur non avendovi mai partecipato, la Celeste è riuscita a vincere un Europeo nel 2004. Presentatasi con una bandiera leggermente ritoccata, è stata capace di ripetere gli eventi del Maracanazo in casa dei brasiliani dell'est. Angel Claristeñas a fare le penne davanti ai portoghesi e Cristiano Ronaldo muto!

La Celeste alle Olimpiadi[merdifica facile | merdifica]

Ancora?! Sciò! Ma come straminchia vi si deve dire che Francia '24 e Olanda '28 sono stati due Mondiali?! ¡¿Porque, en lugar, no vas a la casa del carajo tu y tu vaca mamá también, boludo?! Raus, schnell!!![8]

La Celeste alla Confederations Cup[merdifica facile | merdifica]

Forte della "tradizione Olimpica", la Celeste si arroga anche il sacrosanto diritto di considerare l'inutile e mai cagato "Mundialito 1980", che vinse,[9] come predecessore a tutti gli effetti della Confedereshon Cup. Perché ogni torneo che si rispetti deve avere l'Uruguay nell'albo d'oro. E anche qui Mission Accomplished, e 12 anni prima che la Confederscionz fosse creata! I veri geni del calcio sono sempre avanti coi tempi.

La Celeste ha rotto le palle[merdifica facile | merdifica]

In effetti qualche sospetto lo avevo...

Note[merdifica facile | merdifica]

  1. ^ Per poi morire di cirrosi epatica
  2. ^ Chi ruba le battute della Gialappa's è un furfaldino si becca una querela!
  3. ^ E se rubiamo le battute alla Gialappa's, perché non rubarle a Nino Manfredi?
  4. ^ Per davvero eh
  5. ^ È un'antica tradizione verdeoro per le semifinali casalinghe, sempre rispettata
  6. ^ Neanche "Maracanaço" in portoghese, ma in lingua spagnola proprio per sfregio
  7. ^ semedi termoplegico sbardazzi, come aggirato a sinistra scorrendo bifore
  8. ^ "Francesismo" importato da alcune nuove comunità uruguagie dopo il 1945
  9. ^ Ovviamente

Voci correlate per dare spazio ai "cari inferiori"[merdifica facile | merdifica]

Collegamenti esteri[merdifica facile | merdifica]

  • Argentina: Dogane frontaliere "Paysandú-Concepción" e "Salto-Concordia"
  • Brasile: Dogane frontaliere "Artigas-Quaraí", "Rivera-Santana" e "Río Branco-Jaguarão"
Preceduto da:
Nulla
boh!
Logo FIFA.png
Campione del Mondo
Uruguay
1924, 1928, 1930, 1950
Succeduto da:
Quelle che contano
dal '54 in poi


ErbaCalcio.pngQuesto gioco del ca...lcioErbaCalcio.png
LogoStadio.gif Grandi avvenimenti Champions LeagueCoppa del NonnoCoppa IntertotoCoppa ItaliaEuropa LigCoppa IntercontinentaleTrofeo Birra MorattiLa coppa benedettaTorneo parrocchialeMondialiEuropeiConfederescion CapMondiali 1930Mondiali del 1934 e 1938Mondiali 1950Mondiali 1954Mondiali 1958Mondiali 1962Mondiali 1966Mondiali 1970Mondiali 1974Mondiali 1978Mondiali 1982Mondiali 1986Mondiali 1990Mondiali 1994Mondiali 1998Europei 2000Mondiali 2002Europei 2004Mondiali 2006Mondiali 2010Mondiali 2014Coppa del Mondo della Terra di Mezzo FIFAPirlone d'OroSerie ASerie BLega ProPremier LeagueLa LigaBundesligaPeace CupCampionato d'agostoSupercoppa italianaSupercoppa europeaScudetto degli onestiBattaglia di SantiagoAssociation Sportive ADEMA Analamanga-Stade Olympique de l'Emyrne Antananarivo 149-0Partita del secoloZambia - Italia 4-05 maggio 2002Tragedia di SupergaJugoslavia-Zaire 9-0Clamoroso al CibaliMineirazoStrage dell'Heysel
LogoFischietto.png Arbitri e istituzioni FIFAUEFAUFOFIGCMichel PlatiniJoseph BlatterArbitroGuardalineeQuarto uomoArbitro di portaCollinaItoMorenoTomboliniBomberismoDiscriminazione territorialeRivalità calcistica Italia-Germania
LogoScarpa1.png Ruoli PortiereDifensoreTerzinoStopperLiberoMedianoCentrocampistaAlaTrequartistaAttaccanteRegistaPrima puntaSeconda puntaPanchinaroEx giocatore dell'Inter
LogoScarpa2.png Giornalisti e programmi BagniBartolettiBergomiBiscardiCaressaCiottiCivoliCompagnoniCornooo!CriscitielloCrudeliStefano De Grandis da BordocampoFaillaGaleazziJacobelliMarianellaMauroMoscaMughiniOrdineParisPellegattiPiccininiPizzulRecalcatiSumaTosattiVarriale
Telecronista90°ControcacchioLa domenica sul divanoQuelli che... il ca...Qui Qualunquismo a Voi Capi UltràTutte le interruzioni minuto per minuto
LogoBorsa.png Dirigenti AbramovichAgnelli IAgnelli IIBeckenbauerBerlusconiBettegaCairoDe LaurentiisDella ValleFranzaGallianiGaucciLotitoMarottaMatarrese IMatarrese IIMoggiMorattiPreziosiRaiolaRossiSeccoSensi ISensi IITavecchioZamparini
LogoBlockNotes.png Allenatori Allenatore dell'U.S. Città di PalermoAncelottiBagnoliBaldiniBearzotBoskovCapelloCloughDelneriDomenechDonadoniFergusonGrazianiGuidolinGullitLeonardoLippiMalesaniManciniMazzarriMazzoneMihajlovicMourinhoRejaRanieriSacchiSimoniSpallettiTrapVenturaZaccheroniZemanZengaZolaMutande di Bendtner
Pallone.jpg Club Bisnes Clas: il BergamoSoccmelSalto CarpiatoChiavo VeronaHeavoniaFootball MaremmamaialaFrocinoneGenoa Per NoiInter WCRubentusLazieBbilanNapulePaleeeemmmo'A MaggicaSampeiCazzuoloGranata al LimoneMandimandimandiPirlas Verona

Classe Economica: Olive F.C.AvellinobanfiU' BàarUccellacci bianchiCastedduC'è SenoComodinoScrotoneLatrina CalcioBoiadèTortellino PowerVecchiaraMelugiaRapugnetta'sPro VermicelliThe PesciarolsSpezzatinoThyssenKruppBlack and DeckerBOH Dal MicinChiava(to)riLinciano

Derelitti e sfigati misti: AlbinoCHE?Lu CataniaCentro Scommesse CremonaScatarraroLusulelumareluientuParmacotto FCScorregginaCozzballBora BoraSvarionese

Ministero degli esteri:

Albione: ScarsenalChel$ki AbramogradNevertonLiwhirlpoolMinaretochester United 2Ducato di Ferguson

Iberia: Solari BilbaoFC PorcellonaRepubblican Madrid

Gallia: Merz CalcioOlympique SimbaOmmmmmmmmmmParigi San MosconiGiacobini violetti

Crucchia: Baiern FrateBorussia DormiMusicanti VerdiForza PaninoBaier quell'altro

Continente: Ajax PavimentiDinamo BadantiBentopaI texaniI padaniMonte OlympiakosLe Panatine

Fifa coppa del mondo.png Nazionali Carampano Continente: Andostà?SacherlandiaCavol(ett)i (di Bruxelles) RossiCraxiaLa leva calcistica del '92Fare le OreFrociarìaCrukkiaMacachi FCSpartaaai pionieriPOPOPOEminflexoniaAmaro MonteabbronzatoTulipaniaPolacchiaPortoGaioCecatiaROMlandiaUЯSSSan CulamoBanda delle CornamuseSerbi della Glebale Furie MosseSchfizeraFigoniaI kebabbariFamiglia ShevchenkoQuelli che erano invincibili

Suonatori di bonghi: Camerun da lettoUna massa di DrogbatiLe MummieGhana PadanoIl figlio di GheddafiLavavetri UnitedAgbonavbarèI Ricchi e PoveriOlympique Hammamet

Asia Argento e i mari del Sud: La Rabbia SubitaQuelli a capasottaCinciuèI dentistiByron MorenoAlfieri dell'Uomo del GiapponePersiaUSA 2Ka mate! Ka ora!I numeri ultimi

Sudditi della Casabbianca e Mangiacucujanji: MaradonidiJoga BollitoI CaimaniCileccail cartello di MedellinTosta PheecaRastamenArribarribarribaAcciuffainghippiQuelli che il "Soccer"...Urrà Gay

Boschetto della mia fantasia: PadaniaNazionale cantanti
Calcio olimpiadi.png Tecniche Colpo di testaCalcio rotanteRovesciataAutogolSimulazione di falloTestata SardaTrivelaPallonettoCucchiaioCatapulta infernaleCatenaccioContropiedeDoppie punteFalloFuorigiocoMarcaturaRigorePunizioneVuvuzela attacksSbagliare un calcio di rigoreTiki-taka
Gamepad.png Videogiochi FIGAFIGA StreetFootball ManagerHattrickWinning Eleven + Patch - Potenza e superpotenza
ErbaCalcio.png Pallone-calcio-nike.png I Calciattori Nike-scarpa-calcio.png ErbaCalcio.png
Portieri AbbiatiBorucButtChimentiDidaDoniDudekFioriKalacManningerMarchettiMattoliniMusleraNeuerPizzaballaRossiSovieroWarner
Difensori AronicaBagniBaresiBenettiBergomiBettariniBoumsongBurdissoCarrozzieriChielliniCirilloCocoDavid LuizFerriGreškoIulianoKaladzeLúcioMaiconMaldiniMellbergMolinaroMonteroNeqrouzOkanOnyewuRuganiSantonSenderosTerryZanettiZapataZé MariaZenoni
Centrocampisti AndradeBaBeckhamBiapirljiderBoatengBrocchiCaniggiaCapparellaCasertaDiegoDzemailiFelipe MeloFellainiFlaminiGheddafiGiaccheriniGnocchiHamsikLampardLedesmaManciniMontolivoMorfeoNakataNedvedNserekoQuaresmaPadoinPerdomoPlatiniPogbaPoulsenRenatoSeedorfSissokoStrootmanTedescoTiagoValderramaVerrattiVidalVolpi
Attaccanti AdrianoAguileraAltafiniAmauriAmorosoAmorusoBaggioBalotelliBatistutaBendtnerBestBettegaBorrielloBrienzaCalaiòCaraccioloCassanoCavaniChinagliaCorradiCrouchCruzDi NataleEijkelkampEto'oFindleyFlachiFrickGiovincoHuntelaarIbrahimovicInsigneIturbeJacobsenKakàLarriveyLavezziLendersMakinwaMarachellaMatriMessiMiccoliMilitoMoscardelliMutuNappiNeymarOliveiraOsvaldoPančevPandevPatoPazziniPeléPlasmatiPoggiQuagliarellaRecobaRivaRocchiRonaldinhoC. RonaldoRonaldoRooneyG. RossiP.RossiSchillaciShevchenkoSimoneSuazoTareTevezToffoliTorresTrezeguetVan NistelrooyVerpakovskisVieriVucinicZalayetaZampagnaZarateZidaneMutande di BendtnerJuan Manuel Iturbe
Allenatori Allenatore dell'U.S. Città di PalermoAncelottiBagnoliBaldiniBearzotBeckenbauerBenettiBenitezBoskovCapelloCloughConteCoriniDi CanioDelneriDomenechDonadoniFergusonFerraraGarciaGascoigneGiordanoGrazianiGuidolinGullitHiddinkLeonardoLippiLöwManciniMaradonaMazzarriMihajlovicMourinhoPrandelliRanieriSacchiSimoniSpallettiTrapVenturaZaccheroniZemanZengaZola
Campioni del mondo 2006 1 Buffon • 2 Zaccardo • 3 Grosso • 4 De Rossi• 5 Cannavaro • 6 Barzagli • 7 Del Piero • 8 Gattuso • 9 Toni • 10 Totti • 11 Gilardino • 12 Peruzzi • 13 Nesta • 14 Amelia • 15 Iaquinta • 16 Camoranesi • 17 Barone • 18 Inzaghi • 19 Zambrotta • 20 Perrotta • 21 Pirlo • 22 Oddo • 23 Materazzi