Telecronista

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia Liberty.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Telecronista : Attenzione, entrano Inzaghi e Bonera
Commento tecnico : Scelta azzeccata, bisogna mettere forze fresche in campo
« L'Inter è una grande squadra, sicuramente vedremo un secondo tempo diverso »
(Tutti i telecronisti quando l'Inter perde all'intervallo)

Per telecronista calcistico si intende quella strana voce che sentiamo durante una partita e di cui nessuno ha ancora scoperto l'utilità.

Tipi di telecronisti

Tipico telecronista del tipo "esaltato".

Esaltato: questo tipo di telecronista è il più odiato, perché ogni volta che la squadra per cui tifa prende palla inizia a urlare come un forsennato, fino a raggiungere drammatiche punte con il famigerato "RETE!!! RETE!!!".
Normale: assai raro, questo telecronista usa lo stesso tono di voce per tutta la partita, se il gioco è fermo o se una squadra vince la partita all'ultimo minuto. Ha il pregio però di non spaccare troppo i cabbasisi.

Un esemplare di telecronista "sonnolento".

Sonnolento: quasi uguale al precedente, con la differenza che questo farfuglia parole senza alcun senso per tutta la partita.
Chiacchierone: questi chiacchierano con il commentatore per 90 minuti, dall'inizio alla fine, e stanno bene attenti a parlare di tutto tranne che di sport. Grazie a loro mia sorella scopre settimanalmente con chi si è messa Angelina Jolie o quando cadrà il governo.
SKY: il telecronista SKY è un caso irrecuperabile di pazzia da abuso di coca.

Telecronisti famosi

Gli esaltati per eccellenza sono Maurizio Compagnoni e Fabio Caressa, oltre all'inimitabile Carlo Zampa, che ha stabilito il record di "Gol! Gol!" detto su un gol della Roma, 28 (le conseguenze sono state un intervento alle corde vocali per lui e alle orecchie per i romanisti). Purtroppo non conosciamo telecronisti "normali"; le ricerche proseguono, ma non sperate più di tanto. Altri telecronisti famosi sono:

Tipici discorsi di un telecronista

"Mister, è sicuro di voler proseguire questo mondiale?"
« Allora, mister, cosa pensa di questo Milan? Può puntare allo scudetto? »
(Regolare domanda di un telecronista)
« Sì, sicuramente, oggi abbiamo pagato gli errori della difesa, lavoreremo. Questo Milan può puntare allo scudetto »
(Neanche gli allenatori sono da meno con le risposte banali. Inutile dire che il Milan arriverà settimo)
« È un'Italia che comunque non ha demeritato, si è aggiunta un po' di sfortuna... »
(Marco Civoli mentre l'Italia perde 2-0 contro Cipro)
« Una super Italia stasera, davvero un'Italia che può puntare al mondiale »
(Commento finale di Estonia-Italia 1-2 in rimonta)
« Tiro... GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLL!!! Grandissima azione, non c'è che dire!... »
(Chiunque su vantaggio della propria squadra)
« Attenzione..... eh purtroppo... gol loro... maledizione... dai, ragazzi, non è successo niente... »
(Chiunque su svantaggio della propria squadra)
« No, non se la sente di rilasciare dichiarazioni. »
(Telecronista che si è dimenticato di andare a intervistare)

Voci correlate