Charles Augustin de Coulomb

D4 n0nCic10P3d1A, l'3ncIc10p3D14 L337
Jump to navigation Jump to search
Charles Augustin de Coulomb fiero di aver contribuito a dare il debito in fisica a milioni di studenti.
« Il Coulomb è una carica veloce, vispa, forte ed energetica; un po' come mia zia quando beve troppo. »
(Charles descrive la carica a lui dedicata.)

Charles Augustin de Coulomb (Angoulême, 14 giugno 1736 – Fosso sulla destra della Tour Eiffel, 23 agosto 1806) è stato un simpatico fisico francese, considerato il fondatore della teoria matematica dell'elettricità, del magnetismo e delle risate provocate di quando qualcuno pronuncia il suo cognome.

Vita e contributi scientifici[merdifica facile | merdifica]

Charles Augustin Coulomb fu figlio di Henry Coulomb, ispettore reale delle mutande sporche, e di Catherine Bajet, commerciante di fucili da pesca.
Completò per sbaglio i suoi studi a Parigi, diventando così ingegnere degli asciugamani bagnati.

« Ehi, ma chi me l'ha data la laurea? »
(Charles dopo essersi trovato la laurea in tasca, messa precedentemente di nascosto da un docente dell'università)

In tale veste fu inviato tramite mail nelle Indie occidentali, dove fece una vita sfrenata come rappresentante di saponette. Rimpatriato col grado di mastro-saponetta, Charles presentò il suo primo lavoro: Essai sur une application des règles de maximis et de minimis à quelques problèmes de Statique relatifs à l'Architecture, un lavoro dal titolo talmente lungo che dovettero mettere il contenuto in copertina e il titolo nelle pagine. In tale lavoro, il nostro amicone definì le leggi sull'attrito e raccontò quanto si fosse divertito in vacanza.

Charles e il suo fidato allungapene a pompa.

Negli anni successivi fece l'ingegnere a Cherbourg, a Besançon e al bar di Pino, dove si occupò della riparazione del forte dell'Île-d'Aix e al contrabbando di bagnoschiuma al profumo di timo.
Nel 1781 fece ritorno definitivamente a Parigi, dove sviluppò il famoso scopettone a torsione, strumento in grado di ripulire anche i bagni chimici della Festa de l'Unità, la quale, ricordiamo, ha luogo la prima domenica che non arriva dopo il sabato di ottembre.
Con lo scoppio della Rivoluzione Francese nel 1789, lui e Pino (quello del bar), rassegnarono le loro dimissioni rispettivamente come mastro-saponetta e barista per fisici ubriaconi.

« Col cazzo che mi faccio sparare in culo! »
(Coulomb che, elegantemente, dà le sue dimissioni)

Nel periodo del terrore[1], abbandonò Parigi ritirandosi nel 1793 in una caverna dove condivise le ultime scorte d'alcool con un orso.
Totalmente ubriaco, fece nuovamente ritorno a Parigi, dove inciampò dentro un fosso morendo.

Legge di Coulomb[merdifica facile | merdifica]

La legge è:

Dove:

  •  : forza messa tanto per dire che si trova qualcosa utilizzando la formula.
  •  : lettera dell'alfabeto.
  • e  : acronimi di "Coulomb", ma siccome non si può essere pratici sia di fisica che di italiano, noi "Coulomb" lo scriviamo "Qoulomb".
  •  : distanza fra qualcosa e qualcos'altro.

Curiosità[merdifica facile | merdifica]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Charles, sebbene prendesse sempre l'aereo e non l'auto, fu lo scopritore della tensione tangenziale.
  • Nel 1802 ebbe l'incarico di ispettore generale dell'istruzione pubblica, il che spiega la cultura dei francesi.

Voci correlate[merdifica facile | merdifica]

Note[merdifica facile | merdifica]

  1. ^ Terrore perché in quell'epoca era buio e Charles ne aveva paura.


Logo Portale scienza.png