Scoperta dell'acqua calda

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia Liberty.
Jump to navigation Jump to search
« Ehi, l'ho scoperta io! »
(MacGyver su acqua calda)

L'acqua calda è stata scoperta solo nel 1823, da Sara Vellone, al tempo sessantaquattrenne.

Il geniale scopritore in incognito

In che modo[merdifica facile]

L'acqua calda è stata scoperta con tutta casualità. Dopo la recente scoperta del fuoco nel 12000 a.C., a Berlusconi venne l'idea che l'acqua poteva essere messa sul fuoco per poi rivenderla. In prime sperimentazioni pareva che l'acqua riuscisse a sconfiggere il fuoco, ma con qualche miracolo che solo il Berlusconi sa fare, riuscì a cuocere l'acqua.

Al giorno d'oggi[merdifica facile]

Al giorno d'oggi esistono diversi modi di cottura dell'acqua:

  • L'acqua arrosto
  • L'acqua in forno con patate
  • L'acqua fritta
  • L'acqua in umido (la ricetta più semplice di tutte)
  • L'acqua con otto salti in padella
  • L'acqua cruda

I fatti[merdifica facile]

In realtà l'acqua calda fu scoperta molto tempo prima da William Shakespeare, ma l'abile arte del delirio permise all'astuto nano di confondere l'ufficio brevetti.

C'è chi sostiene che prima di tutti, e che però non aveva nessun interesse a rendere la scoperta pubblica, fu MacGyver a scoprire questo curioso fenomeno. Mentre stava collaudando il sistema di raffreddamento del suo nuovo motore a gatto imburrato notò che l'acqua si stava scaldando. Successivamente a questa scopertà creò, da una graffetta e uno stuzzicadenti usato, il motore a vapore. Scoperta del tutto inutile, dato che oramai aveva inventato il motore a gatto imburrato.

Voci correlate[merdifica facile]