Colpa tua

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che ci libera dal male.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Il Sergente Hartman non è soddisfatto di questo articolo!

È colpa tua, sacco di merda! Ma io ti motiverò a migliorare ancora, per trasformare questa massa di vomito puzzolente in un vero articolo, anche a costo di farti venire i calli al culo!!
E ora torna a pulire i cessi!!!

Giorgio Bush indica il colpevole di tutte le tensioni internazionali.
« Tutti i mali del mondo vengono da te. »
(George Bush rivolgendosi ad un hippy.)
« Sempre colpa tua! »
(Qualcuno su quel coglione che ti sta vicino.)
« Tu! Sì, proprio tu: io so cosa pensi, so perché sei qui davanti a me, credi che non l'abbia ancora capito? Tutto ruota intorno al tuo folle e infame piano di dominio. E so che il mio stato di cose è tutta colpa tua!! »
(Paranoica sofferente di obesità ad una scatola di biscotti.)
« So cosa avete fatto l'estate scorsa... e so che è stata colpa tua. »
(Killer in una lettera su cosa hai fatto l'estate scorsa.)
« È sempre colpa tua. »
(Isterico dal benzinaio dopo l'ennesimo aumento del prezzo.)

Cosa si intende per colpa tua

Quando qualcuno dice che è colpa tua... be', significa che o hai fatto una cazzata... o è solo un ingegnoso metodo per scaricarti i suoi problemi. Alcuni studiosi delle scienze sociali (no, non socialiste) hanno paragonato la colpa a una palla ricoperta di sterco[1], che in caso di bisogno viene tirata al primo che capita e la colpa diventa colpa tua e, se non sei abbastanza bravo ad evitarla, ti becchi la palla con tutti i diritti d'autore, per i quali sarai trascinato in un tribunale, dove (nella migliore delle ipotesi) dimostrerai la tua innocenza dopo un numero imprecisato di anni e dopo che i veri colpevoli avranno tagliato la corda e distrutto ogni prova che poteva essere usata contro di loro.


Ecco una serie di cose accadute tutte per colpa tua!

"È colpa tua, se la Padania non è ancora indipendente da Roma-ladrona!"



Coloro che ti incolpano

"È colpa tua, se sono dovuta andar via dalla RAI! E pensare che i miei programmi andavano così alla grande!"[citazione necessaria]


Coloro che NON ti daranno mai la colpa

"È colpa tua se la mia gente muore di fame!"
Sentito? È lui che lo dice. Sganciami subito una donazione e la tua colpa sarà espiata.


e un sacco di altra gente deceduta.

Come si svolge la conversazione

"Sei tu che lasci sempre le sgommate di merda dentro il cesso, i peli di barba nel lavandino e le macchie di smalto sui polsini delle mie camicie! Non negarlo!"

Quando uno cerca di darti la colpa di qualcosa, ricorre ad una letale arma psicologica che ha messo in ginocchio intere nazioni e schiavizzato interi popoli: vale a dire, l'accusatore si metterà a blaterare per l'ennesima volta di cose che hai già sentito su fatti già raccontati ed è capace di andare avanti anche per ore, pur di sfogare le sue frustrazioni, pensando (ingenuamente) che lo stai davvero ascoltando. In questi casi bisogna comportarsi in maniera delicata; parlare non servirà a niente, quindi non sprecare secondi preziosi della tua vita, cercando di instaurare un dialogo, perché prolungherai soltanto la tua agonia, visto che il soggetto negherebbe fino alla morte le verità che gli sbatterai in faccia, facendo uso di giri di parole o di cazzate pazzesche tipo: "Non girare la frittata!", "Non cercare scuse e ascolta!", "Ah, cerchi il modo di scappare, eh?", "Bravo, rinfacciami ancora la storia di dieci giorni fa, pur di negare le tue colpe di oggi!"

Urlare non ti servirà a niente perché, oltre a farlo/a incazzare ancora di più (sollecitando il bersaglio a tirare fuori altre storie e idiozie), rischierai di trasformare il piacevole dialogo in uno scontro frontale[2] (cosa assolutamente da evitare se quello/a che ti sta davanti ha possibilità di metter mano su armi, oggetti contundenti, coltelli, felini affamati, fiale di virus).
La soluzione migliore, quindi, sarebbe quella di cercare una scusa abbastanza convincente per svignartela, (se sei fortunato, quello/a non se ne accorgerà neanche e continuerà a parlare e a lamentarsi da solo come uno psicopatico); ma, spesso è un'operazione che non riesce e in tal caso devi rassegnarti all'idea di sprecare qualche ora della tua vita: annuisci come un ebete a tutto quello che ti viene detto e cerca di pensare positivo.

Esempio di dialoghi

"Sei stato tu a rigare il mio motorino con la tua auto! Ti ho visto!"

Dialogo 1

Tizio X : Salve
Tizio Y : stronzo...
Tizio X :  ?? cosa?
Tizio Y : Coglione..
Tizio X : Mi vuoi dire che succede??
Tizio Y : Niente, semplicemente non ti sopporto, sparisci.
Tizio X : Tutto bene?
Tizio Y : No, ora sparisci!
Tizio X : Ok, me ne vado (pensando tra sé: la tipa l'ha di nuovo lasciato)


Dialogo 2

Tizio X : Salve
Tizio Y : Vai via...
Tizio X : Cosa? Ma cosa ti ho fatto?!? Perché te la prendi sempre con me?!? Sei uno stronzo!
Tizio Y : (profondo respiro) Ok, non hai fatto niente, ora potresti andartene che le cose mi vanno di merda?
Tizio X : NON è Giusto!!! Tu sei un pezzo di merda!! Perché mi tratti sempre male?!?! (altre lamentele da bimbominkia)
Tizio Y : ...
Tizio X : (ancora lamentele da bimbominkia)

A questo punto, le possibilità sono due: o Tizio Y si rompe le palle e il bimbominkia finisce all'ospedale, oppure i due ruoli si invertono e il tizio X, da accusato, diventa accusatore e scassapalle, finché non crolla a terra per mancanza di ossigeno ed eccessivo stress cerebrale.

Dialogo 3

Tizio Y : Non ti applichi!
Tizio X : Sì, è vero...
Tizio Y : Non fai mai un cazzo!
Tizio X : Sì, hai ragione...
Tizio Y : Fai schifo!
Tizio X : Certo...
Tizio Y : Non ti preoccupi mai di te o di quelli che ti stanno vicini!
Tizio X : Hai ragione...
Tizio Y : Sei un fallito!
Tizio X : Hai perfettamente ragione...
Tizio Y : Non mi stai neanche ascoltando...
Tizio X : Sì, hai ragione...
Tizio Y : E scommetto che non ti sbatte niente di quello che dico?
Tizio X : Sì, hai ragione... D'oh!

Bambini, non imitatelo: non spegnete MAI del tutto il vostro apparato uditivo, cercate di tenerlo sì e no sul 10%, in modo da evitare figure di merda!

Come non farsi incolpare

"Io non c'entro: è stato Israele, ad arricchire il mio uranio a mia insaputa."

Per millenni la gente ha cercato il modo di non farsi contagiare da questa letale forma di virus anale. La miglior soluzione è puntare il dito verso il tizio più vicino, possibilmente se questo è un coglione e/o se non parla la tua lingua. Una frase del tipo "Basta: ognuno si assuma le proprie responsabilità ed evitiamo altre cazzate per il futuro!" non ha mai portato a soluzioni pacifiche; a conferma di ciò, il fatto che il primo che l'ha detta è stato condannato ad un'esecuzione capitale e, tutt'oggi, molte frasi simili generano bestemmie in cascata.

Voci correlate

Collegamenti esterni

Tutta colpa tua

Note

  1. ^ Quello stesso sterco che spesso viene anche usato come combustibile da chi cerca di sopravvivere a situazioni ostili o a persone con poca intelligenza e serie patologie mentali
  2. ^ La probabilità di tale rischio aumenta sensibilmente, quando a parlarti è la tua fidanzata/moglie isterica.