Dead Rising

Da Wikipedia, l'enciclopedia... hai abboccato, dì la verità...
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Dead Rising è l'ennesimo gioco della Capcom con gli Zombi, dopo la leggendaria serie Male Residente, ma a differenza di quest'ultima, non ci saranno omoni alti 3 metri in cappotto e incazzati come bestie.
<<I've covered wars, you know?>>- Tipica frase di Frank per abbordare le donzelle

Trama

Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Dead Rising è ambientato il 25 Settembre 2006 in un Auchan, nei pressi di Willamette(chiaramente gemellata con Raccoon City, che domande) colmo di clienti inferociti. Il protagonista, un fotoreporter di nome Frank West(Franco per gli amici, Frankie per i migliori amici), deve indagare sul comportamento anomalo delle persone. Arrivato sul tetto del centro commerciale con un elicottero, noleggiato pagando con delle foto hot, il nostro giornalista conosce Carlito, un sudamericano che dà il benvenuto alla nuova clientela. Il nostro Franco raggiunge un gruppo di improbabili superstiti, fra questi vi è anche una bellezza chiamata Isabela, ma prima che il nostro prode reporter possa provarci, un tizio chiamato Ryan lo ferma dicendoli che hanno bisogno di aiuto per la barricata, così alla ricerca di qualcosa di utile, il buon Frankie nota un simpatico signore dietro una serranda, per qualche motivo, il nostro decide di fare delle foto all'anziano, cosa che quest'ultimo giustamente non prende benissimo, tuttavia prima che si possa passare alla violenza su anziani, la barricata viene sfondata(se vi chiedete come, tutto per colpa di una delle superstiti, una signora di minimo 70 anni che sottomette come nulla ben 3 omoni adulti, mah), così Frankie deve mettersi in salvo, scappando nella sala sicurezza(ovviamente lasciando a morire tutti i presenti in quel momento).

Una volta giunto alla sala sicurezza, Frankie fa la conoscenza di simpatici personaggi, un simpatico vecchietto chiamato Otis(lo imparerete ad odiare, parola doc), Brad Garrison e Jessica McCarney, questi ultimi agenti di un qualche tipo, così ora il nostro Franco dovrà trovare la verità sull'infestazione di zombies aiutato(ma anche ostacolato in parte) da tutta una serie di personaggi pittoreschi...

Personaggi

Frank West: Protagonista ed unico personaggio giocabile, un simpatico fotoreporter convinto che fosse una buona idea andare in un posto infestato da simpatici cadaveri ambulanti, di lui si potrebbe dire tutto, ma basti sapere che può tranquillamente uccidere un orda intera di zombies a mani nude, pare anche essere un esperto di wrestling e arti marziali vari, dato che può fare suplex e colpi che farebbero impallidire Bruce Lee. Da notare che nonostante tutti i morsi e graffi che riceve dagli zombies durante il gameplay non diventerà mai infetto.

Carlito Keyes: Costui è praticamente il cugino di Luis da Male Residente Quarto, ma molto meno stiloso, sembrerebbe essere uno dei tanti superstiti al disastro di Willamette, salvo scoprire poi che è un bastardo ed è la mente(e la mano) dietro all'epidemia stessa.

Isabela Keyes: Sorella dello sfigato di cui sopra, a differenza del fratello però è buona(anche se inizialmente lo aiutava senza problemi), è lei la tizia che il nostro rubacuori Frankie vede all'inizio dell'avventura.

Brad Garrison: Agente governativo, di origini africane, anche se c'è da dire che Frank dovrà aiutarlo varie volte contro Carlito nel corso del gioco, mi piacerebbe poter dire che questo brav'uomo avrà una bella vita, ma mentirei.

Jessica "Jessie" McCarney: Una maggiorata bionda, collega di Brad, costei avrà chiaramente una scollatura bella evidente e non farà nulla per nasconderla, ma anzi, se Frank farà foto alle sue grazie, non obietterà in merito. Jessica purtroppo non si salverà dal virus e diventerà una non-morta, ma incredibilmente, ancora gnocca.

Dr. Russell Barnaby: Il vecchietto che si incazza con Frank all'inizio dell'avventura, quest'uomo ha la felice idea di chiudersi in una libreria e senza nemmeno barricate, si rifiuterà di venire nella sala sicura perché "troppo pericoloso", tuttavia cambierà idea dopo una visita da parte di Carlito, ora, nonostante sia totalmente inutile come un culo senza buco, è importatissimo ai fini della trama, questo anche nei capitoli successivi.

Otis Washington: Forse il personaggio più noioso del gioco, perché continuerà a chiamare Frank ovunque per informarlo sugli "scoop"(in breve, le varie missioni di gioco), anche se Frank dovesse essere al cesso. prima di tutto questo casino putano, il buon Otis lavorava come custode/dipendente del centro commerciale, si anche se ha sui 70 anni buoni, contento lui.

Brock Mason: Soldato tutto d'un pezzo, Mason è stato inviato per "salvare" i superstiti da Willamette(si lo sapete già, in realtà si rivelerà un pezzo di merda ed è inutile dire che il suo vero obiettivo è uccidere ogni singolo essere vivente rimasto ancora a Willamette e forse bombarsi Jessie).

Ed Deluca: il pilota dell'elicottero con il quale il prode Frankie arriverà a Willamette, non c'è molto da dire su di lui, tranne che se ne starà a fare Dio solo sa cosa per buona parte del gioco, salvo trovarsi non si sa come uno zombie nell'elicottero e venire divorato da quest'ultimo, proprio quando riappare per salvare Frank e gli eventuali superstiti che lui ha portato nella sala sicura.

Nemici

I nemici principali chiaramente saranno ex umani infettati e ora bramosi di una buona bistecca al sangue(il vostro), essi sono i classici zombies alla Romero, lenti e stupidi, ma molto pericolosi se in orde(vale a dire quasi sempre), ne esistono anche di altri che "corrono" ma saranno veramente uno sputo rispetto alle infinite orde di camminatori.

Pazzoidi vari(o Psicopatici)

Nel corso del gioco, non tutti i superstiti saranno amichevoli, ma anzi, questi simpaticoni tenteranno di uccidere Frank per "x" motivo, anche se il buon reporter non ha fatto niente, basilarmente sono i boss e miniboss del gioco, di seguito, la lista di questi sfigati:

Carlito Keyes: Il simpatico sudamericano, oltre che essere gentile come un pugno nelle palle, Carlito romperà anche diverse volte le palle(ben tre!) a Frank durante l'avventura, la prima volta, lo si affronta nella "Food Court" e sarà armato di P90 ma potrà anche lanciare bombe, la seconda volta sarà armato di fucile di precisione(ben più potente di quello che il giocatore potrà usare però, il bastardo) e la terza volta tenterà di spalmarvi sul pavimento con un camioncino.

Isabela Keyes: (Non un vero nemico del gioco, ma comunque dovrete prendere a calci il suo delizioso culetto) La si affronta in uno scontro in cui lei si crede furba e forte a bordo di una moto.

Brock Mason: Il "vero" boss finale del gioco, come detto sopra, un militare cazzuto e senza scrupoli, lo si affronta in due occasioni, prima a bordo di una jeep con un mitragliatore fisso, la seconda volta, a bordo del suo carro armato, circondati da decine e decine di non morti pronti ad avere un bel pasto fresco, lo stronzone combatterà a mani nude e fidatevi che fa molto male, ma il suo unico difetto è stato essere troppo succolento per gli zombies.

Kent Swanson: Giovane collega fotografo di Frank, costui in realtà rappresenta il tutorial per la macchina fotografica. A prima vista sembra amichevole, ma attenzione, Kent è in realtà un pazzoide lunatico, sfiderà Frank ad una gara di fotografia(dovrete fare foto con punteggi alti di Erotica,Horror e gore), se una volta incontrato di nuovo lo avrete battuto nella gara, diventerà un boss, al contrario se fate pena come fotografi, Kent riderà di voi(e Frank insieme).

Adam MacIntyre(o Adam il clown): Parente alla lontana di Pennywise, questo pagliaccio isterico una volta era un clown come tanti, faceva ridere le persone, ma è rimasto traumatizzato nel vedere il suo adorato pubblico fatto in tanti piccoli pezzettini dagli zombies, così ha la felice idea di manomette una giostra locale e tenere i cadaveri ambulanti lontani, non si sa perché ma ha rapito anche un povero cristo già che ci stava, da notare che Adam è forse il nemico più agile di tutto il gioco, infatti salta come un indemoniato e combatte con delle "mini moto-seghe".

Jo Slade: Agente di polizia(nonostante la sua uniforme sia diversa da quella degli altri poliziotti), non molto in forma, questa donnona ha rapito diverse ragazze(chiaramente molto più belle di lei) per seviziarle e forse anche altro, non c'è nulla da dire in più, se non fare battute sul suo peso, ma siccome non siamo gente cattiva, non le faremo.

Cliff Hudson: Veterano del Nam, si è rintanato in un negozio di ferramenta ed è convinto che tutti siano Viet Cong, per questo non ci penserà due volte ad attaccare Frank. In buona sostanza è impazzito dopo che gli zombies hanno divorato le nipote, un minuto di rispetto per questo pover'uomo, ci vuole tutto.

I tre Prigionieri: Come dice il nome, sono tre(Sam, Reginald e Miguel) evasi da una cella umida e puzzolente, per qualche assurdo motivo come prima cosa sceglieranno di rubare un veicolo militare e girare nel parco di Willamette uccidendo superstiti innocenti, mentre uno guida, l'altro attaccherà con una mazza da baseball se vicini, il terzo userà una mitragliatrice fissa sul veicolo.

Cletus Samson: Redneck e chiaro alcolizzato(infatti avrà sempre una bottiglia di vino dal quale berrà) propietario di un negozio di armi, non ci penserà due volte a sparare ad un tizio(inspiegabilmente comparso durante la cutscene introduttiva del boss, insieme a Frank). perchè secondo lui "sono andati a rubare nel suo negozio", salvo poi venire divorato dallo zombie dello stesso di prima.

Paul Carson: Giovane disagiato armato di molotov, è convinto che tutti ridano di lui e per questo minaccia due donne innocenti, il buon Paul una volta sconfitto, nel tentativo di difendersi si darà fuoco da solo, tuttavia, è possibile salvarlo, spegnendo il fuoco(quindi si, è l'unico pazzoide che è possibile effettivamente salvare), personalmente lo salverei dato che darà a Frank varie molotov una volta al sicuro.

Sean Keaman: Allucinato sesantenne che ha fondato una setta nota come "True Eye Cult", da notare che nonostante sia chiaramente un uomo avanti con l'età, combatte meglio di qualsiali altro personaggio, usando quella cazzo di spada come nulla.

Famiglia Hall: Un padre(Roger) con i suoi due figli(Jack e Thomas) che convinti di "dobbiamo farlo per sopravvivere) prenderanno di mira i superstiti con dei fucili di precisione, di questa famiglia disagiata, solo Thomas non è convinto della cosa, ma si farà coinvolgere ugualmente, inutile citare il fatto che siano delle mezze seghe e che preferiranno stare a camperare coi cecchini e fuggiranno ogni qual volta Frank si avvicinerà.

Steven Chapman: Un onesto lavoratore di un minimarket, Steven è l'impiegato che tutti vorrebbero avere, farà di tutto per manterene il suo minimarket pulito e in ordine, arrivando addirritura a ferire e/o uccidere eventuali "ladri", insomma, un vero stakanovista.

Larry Chiang: Simpatico macellaio di chiare origini cinesi, se ne starà buono buono pronto per macinare Carlito, dato che gli zombies sono "carne marcia", vede le persone umane come "carne fresca", il giocatore(e Frank insieme) sarebbe lieto di lascare morire quel coglione di Carlito, ma purtroppo, per i fini della trama tocca sarvarlo.

Altri scassamaroni

Special Forces(o Black Ops): I soldati di Mason, mascherati come Hunk di Male Residente Secondo, romperanno le palle a Frank(e qualunque superstite sia con lui) verso la fine del gioco, sono delle mezze seghe ma hanno dei fucili automatici con loro oltre che dei droni. Se per qualche motivo si verrà "ucciso" da un Black Ops, il buon Frank sarà catturato dai militari e si avranno poche possibilità di liberarsi, se si dovesse fallire, il gioco finirà con il finale cattivo.

Cultisti del True Eye: Nulla di più che i seguaci di quel mentecatto di Sean, questi tizi si riconoscono per il fatto di vestire tutti uguali, impermeabile rigorosamente giallo, jeans e stivali, oltre che una maschera verde che copre completamente il viso, ma anche dal fatto che staranno fermi a canticchiare strane preghiere in una lingua sconosciuta. A volte, se ridotti ad uno sputo di vita, tenteranno di farsi esplodere contro Frank in un emulazione di un kamikaze. Similmente ai rompi coglioni dell'esercito, questi tizi possono stordire e rapire il nostro eroe, fate attenzione perché se questo succede quando avrete uno/più superstiti con voi, inevitabilmente moriranno perché lasciati soli.

Vespe e larve: Si, perché qui la causa dell'epidemia sono degli insetti, vespe mutanti, basilarmente una volta che hanno punto un umano(o comunque essere vivente) dentro il loro corpo cresceranno delle schifose larve e l'ospite diventerà un cadavere ambulante. Le vespe(chiamate regine nell'edizione italiana) possono essere attirate e usate per uccidere un grande numero di zombies, ma una volta morti, dal loro cadavere usciranno le suddette schifose larve, che potranno attaccare Frank e/o chi è con lui.

Modalità di gioco

Morti che Risorgono è un sandbox a tema zombies, il giocatore è libero di muoversi per la mappa liberamente.

Si inizia a livello 1 e man mano che va avanti nei livelli, si bloccheranno nuove abilità fra cui alcune passive, appena si inizia il gioco però Frank sarà lento come il carro della merda a mezzanotte e inetto come un bambino, ma una volta maxato, sarà praticamente Bruce Lee fuso con Chuck Norris, per avanzare di livello si possono fare molte cose diverse fra cui:

  • Avanzare nella storia principale
  • Uccidere gli zombies
  • Uccidere gli psicopatici
  • Salvare i superstiti(Quando si uniranno al gruppo, ci sarà un bonus, idem quando saranno nella sala sicura)

Se si faranno una(o tutte) queste cose, si verrà premiati con vari "PP"(ovvero Prestige Points, non fatevi strane idee eh), una volta arrivati al livello massimo, Frank dall'essere un uomo comune diventerà una sorta di macchina da guerra ambulante, potrete uccidere gli zombies(o perché no i superstiti) anche a mani nude senza fatica.

Curiosità

  • All'inizio Frank sarà una mezzasega e sarà lentissimo, salvo poi diventare Bruce Lee e imparare nuove abilità non si sa come.
  • Frank potrà fare fotografie anche le grazie delle varie signorine del gioco, se con abbastanza punti "erotici", avrà il naso che sanguina per un breve periodo(si si la tipica cosa giapponese).
  • Non esistono bambini a Willamette(l'unica che si vede, è nella cutscene segreta del prologo).
  • Non esistono animali a Willamette, escludendo Madonna il cane(cusiosamente però nella successiva versione per Wii del gioco ci sono cani e pappagalli zombie, don't ask)
  • I superstiti sono forse il motivo per il quale il giocatore sclererà di più(non contando le cazzo di chiamate di Otis), sono bravissimi a rimanere indietro e subire dalle orde di cadaveri ambulanti, inoltre sono lenti, incredibilmente più di Frank stesso.
  • Le pistole, ma anche le armi da fuoco in generale non si possono ricaricare, una volta finiti i colpi Frank semplicemente getterà l'arma.
  • A differenza di Dead Rising 2, Frank potrà bere all'infinito senza alcun tipo di problema(provare per credere).
  • E' possibile vestire Frank nei modi più ridicoli possibili, con vestiti da bambini o anche abiti femmilini, ma nessuno penserà mai per un momento che il nostro reporter è almeno un po strano.
  • Frank nonostante sia in costante pericolo di vita, non lascerà mai quella cazzo di macchina fotografica per un momento.
  • Basterà semplicemente bere o mangiare per guarire da qualsiasi ferita, da una sbucciatura a vari fori di proiettile, da notare che questa non è un abilità del solo Frank, ma tutti i superstiti potranno essere curati in questo modo.
  • Se si farà una foto perfetta, dal nulla una voce dirà "FANTASTIC!"(attualmente è il doppiatore di Kent che lo dice)
  • Potete anche farvi mordere per duecentomila volte, ma Frank non diventerà mai infetto, durante il gioco, ma andando avanti nel gioco, si scoprirà che è ugualmente infetto, non si sa come.
  • I superstiti moriranno inevitabilmente se voi decidete di lasciarli soli cambiando zona, per qualche motivo che non ci è dato sapere, questo anche quando saranno in un posto senza nessun zombie e/o pericolo.