Pataca di Macao

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che si libra nell'aere.
Jump to navigation Jump to search
Rarissima moneta da 2 patacas.

La pataca (cinese a fiducia: 金融, codice ISO4217 MOP) è la valuta di Macao e di parecchi altri posti, ma è solo in quel paese che è stata istituzionalizzata. Come forma di pagamento era accettata già in tempi antichissimi, con una sola pataca si potevano avere bistecche di mammuth tutti i giorni, una caverna spaziosa dove abitare e una guardia del corpo, armata di lancia, al proprio servizio h24.
È l'unica moneta che non ha mai perso il suo potere di acquisto nel corso dei secoli, anzi, grazie all'opera di sapienti restauratori, spesso riesce a rivalutarsi di anno in anno. La pataca non possiede infatti un vero e proprio valore nominale, quest'ultimo differisce in base allo stato di usura della stessa. Una pataca fresca di conio può valere anche mille euro, mentre quelle in circolazione da almeno trent'anni possono non arrivare a dieci.
Per assicurare la capacità di circolazione della pataca, soprattutto in occasione del commercio internazionale, il governo di Macao ha deciso che l'emissione della valuta deve essere coperta al 100% con fondi di riserva, come oro e obbligazioni. Per avere una bella pataca si è quindi obbligati a coprirla d'oro.

« Cento euro per una pataca?! L'anno scorso mio cuggino l'ha presa per molto meno! »
(Un turista che non si raccapezza col cambio.)

La pataca è infatti suddivisa in 100 avo (cantonese: 仙, sin) e quindi: chiunque "avò" davvero, deve essere pronto a sganciare 100 pezzi.

Storia

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Pataca di Macao
Banconota da 5 patacas del 1906.

Per quanto possa sembrare una semplice malignità, dettata dall'atteggiamento maschilista imperante in passato, pare che Poppea avesse ottenuto i favori di Nerone proprio grazie alla pataca. Tale diceria ha accompagnato da sempre le donne di successo, come se bastasse averne una per ottenere praticamente qualsiasi cosa.
In realtà, il nome "pataca" deriva da una moneta molto popolare in Asia agli inizi del novecento, il peso messicano (otto reales), chiamato comunemente pataca mexicana. Questo ci fa capire che la pataca ha sempre avuto il suo peso, anche in Messico.
Il Banco Nacional Ultramarino de Macau (BNU; 大西洋銀行) iniziò ad emettere banconote nel 1906, per soddisfare la crescente richiesta di rapporti commerciali. Fino al 1935, la pataca aveva un rapporto di cambio fisso con la valuta di Hong Kong, con un tasso di 1 = 1. Poi i cinesi iniziarono a pretendere due patacas per uno dei loro, situazione che andò degenerando fino al 1964, quando il Ministro del tesoro cinese ebbe un attacco cardiaco durante la trattativa per arrivare a tre patacas. Ci aveva lavorato tutta la notte ed era certo di farcela, ma l'incidente finì per minare in modo definitivo i rapporti tra i due paesi.
La pataca fu usata anche nel Timor portoghese fino al 1957, quando fu sostituita dallo escudo perché iniziano a circolare brutte malattie e ci si doveva proteggere.
La politica monetaria è controllata oggi dalla AMCM (Autoridade Monetária de Macau; cinese: 澳門金融管理局[1]), organismo presieduto da politici ed economisti esperti nei mercati internazionali di scambio, alcuni provenienti da altri paesi.

« Sono davvero onorato di ricevere tale incarico. Mi consenta: può ripetermi l'indirizzo della Zecca?! »

Attualmente non esistono restrizioni all'importazione ed esportazione di tale valuta. I turisti possono cambiare la propria presso le strutture e gli operatori autorizzati, a patto che poi si riprendano quella che hanno portato. Nei grandi hotel le patacas sono disponibili anche sul posto, basta andare al bar e guardarsi attorno, in genere sono loro stesse ad avvicinare il potenziale acquirente.

Tasso di cambio

Per ottenere il corrispondente valore in euro bisogna moltiplicare la pataca per 100 e sottrarre il numero di anni che è in circolazione. In questo modo si otterrà il cambio valido per una singola ora, giacché il valore della pataca è direttamente proporzionale al tempo che la si possiede.
Facciamo un esempio: prendiamo 2 patacas, una circolante da 20 anni e una da 30, e le teniamo per 3 ore prima di restituirle. Il calcolo sarà: (2*100 -50)*3 = 450 €.
Ora che è tutto chiaro[forse], passiamo ai possibili utilizzi[slurp].

Banconota da 10 patacas del 1913. La presenza della bambina a sinistra fa scendere il suo reale valore a 9,5.
Valore Possibili acquisti/usi
10 avos Un kit per il fai da te[2]
20 avos Una sbirciata alla tette e contributo di mano estranea
50 avos Una sveltina in auto (durata massima mezz'ora)
1 pataca Sesso à la carte
2 patacas Test per la resistenza delle coronarie
5 patacas Suicidarsi con stile
10 patacas Festino per il consiglio comunale che ci farà avere l'appalto della mensa scolastica
20 patacas Ottenere l'appalto della nuova autostrada
100 patacas Diventare schifosamente ricchi gestendole
500 patacas Instaurare una dittatura basata sul ricatto sessuale
1000 patacas Conquistare il mondo

Note

  1. ^ potrebbe anche essere "liso con gambeli"
  2. ^ foto porno e fazzolettino umidificato

Voci correlate


Icona cacca oro.png
Icona cacca oro.png Questa è una voce in latrina, sgamata come una delle voci meno pallose evacuate dalla comunità.
È stata punita come tale il giorno 8 ottobre 2017 con 75% di voti (su 4).
Naturalmente sono ben accetti insulti e vandalismi che peggiorino ulteriormente il non-lavoro svolto.

Proponi un contenuto da votare  ·  Votazioni in corso  ·  Controlla se puoi votare  ·  Discussioni