Frankie HI-NRG MC

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberamente ispirata all'Osservatore Romano.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Frankie HI-NRG MC
Questo è Frankie di One piece, personaggio che ricorda in tutto e per tutto il rapper.
« Non mi piacciono i papi, perché ogni volta che ne muore uno mi tocca fare un disco »
(Frankie Hi-NRG)
« Tutti abbiamo un padre, biologico o spirituale; il mio è Frankie in entrambi i casi. »

Frankie Hi NRG, o Frankie Energie, nome d'arte di Francesco Cristo Salvatore, è il più grande rapper italiano ancora in attività. Ciononostante non lo conosce nessuno, perché Caparezza l'ha messo in ombra grazie alla sua folta chioma (ecco a cosa serve). Che dire, molto spesso l'allievo supera il maestro!

Agiografia Biografia

Frankie nasce il 1 maggio (cui poi dedicherà un album) 1968 (cui il figlio dedicherà un fonoromanzo) a Torino, in una fabbrica di gianduiotti. Così come Obelix beve tutta la pozione del calderone in cui cade da piccolo, così Frankie ingoia tutto il cioccolato, diventando un obeso incredibile e permeando tutte le sue future composizioni di dolcezza e gentilezza. Su wikipedia la sua biografia finisce qui, chiaro segnale che per il resto della sua vita non abbia fatto più nulla di importante, perciò anch'io chiudo il discorso qui.

Album

Verba scadent

Il suo album di esordio, pubblicato nel 1993, è un grande successo commerciale. Le sue canzoni più degne di nota sono:

  • Fight da faida: dedicata a don Chisciotte, il quale combatteva contro cose che non esistono
  • Omaggio, tributo, riconoscimento: autocelebrazione di Frankie, che pretende che il mondo si prostri davanti a lui
  • Faccio la mia cosa: inno alla masturbazione
  • Disconnetti il potere: critica agli eccessivi costi delle connessioni a 56 kakka

La vita dei miracoli

La copertina dell'album "La morte dei miracoli", chiara simbologia dell'imminente fine dell'età cristiana.

Quest'album è diventato famoso per la canzone "Quelli che benpensano", eletta traccia dell'anno. Peccato che questa traccia non abbia permesso di trovare il nascondiglio di Frankie, pluriricercato per sfondamento di timpani volontario.

  • Quelli che benpensano: dedicata agli yuppie, descritti alla stregua dei testimoni di Geova
  • Giù le mani da Caino: chiara opposizione alla pena di morte, contiene però messaggi subliminali di incitamento alla tortura
  • Accendimi: la storia di un piromane che descrive le voci che sente nella sua testa mentre vaga nei boschi
  • Cali di tensione: note e parole alla cazzo di cane registrate mentre in città mancava la corrente

Ero un anarchico

La copertina del disco Ero un pecoraro, album accompagnato dai singoli A maggio il formaggio, ad agosto l'arrosto, Pollice e mammella e Hai rotto le cagliate!

Tutte le tracce contenute in questo album sono un'autocritica al proprio passato, a cui poi è seguito un periodo in una casa di riabilitazione.

  • Rap lamento (anagramma di scusi, per andare in piazza Pontida che strada mi conviene fare?): parallelismo ripetuto tra la politica e lo sport
  • L'inutile: con Paola Cortellesi, critica caustica contro i cantautori che comprano testi scritti da altri, che parlano sempre dei sentimenti buoni, che a scriver son prolissi e a parlar troppo sintetici...
  • Anima nera: il testo è incomprensibile ma la musica è bella

Rap©ital...iano (ciò che non ho mai fatto)

Anche lui, alla fine, cade nel giro dei "the best of" in piena regola, vendendo l'anima a un mercato delle pulci. Ufficialmente lui dice che sia "un modo per non sentirsi un juke-box che respira", la realtà è che aveva bisogno di nuovi soldi per pagarsi le scommesse alla SNAI. Quindi niente di cui parlare.

Deprimente maggio

Tracce dedicate al mondo del lavoro, di cui più che la festa andrebbe celebrata la commemorazione...

  • Direttore (con Giorgia): lettera aperta al direttore del TG4, in cui egli chiede un posto di lavoro come uomo del meteo
  • Anoniman: canzone dedicata a Diabolik, impareggiabile trasformista nonché giustiziere mascherato sempre pronto a difendere i più deboli


Yo, frà! Cioè, perché, yo yo, io sono cresciuto sulla strada, frà! E siamo rappettoni, frà!