Spread

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia deliberatamente idiota.
Jump to navigation Jump to search
Lo spread in un'illustrazione del 1890.
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Spread
« Lo spread sale a 400 punti, il premier rassicura: "Evitiamo facili allarmismi." »
(Telegiornale delle 8:00)
« Lo spread sale a 600 punti, il premier rassicura: "Il paese non fallirà." »
(Telegiornale delle 13:00)
« Lo spread sale a 900 punti, il premier rassicura: "Qui alle Hawaii si sta benissimo." »
(Telegiornale delle 20:00)

Lo spread è il nuovo nemico pubblico numero uno del mondo occidentale. Ha recentemente scavalcato nella speciale classifica di Cose che atterriscono l'uomo medio:

Secondo Eric Maskin lo spread potrebbe avere a che fare con l'economia, ma dato che Eric Maskin è il nomignolo affettuoso che ho dato alla corpulenta caccola che ho estratto l'altro ieri dalla mia narice destra capirete che la sua opinione non vale granché.

Origine del termine

La pronuncia corretta è SPREEEEEEED, e deriva dall'inconfondibile impatto tra la testa di un broker lanciatosi dal diciassettesimo piano di Piazza Affari e il marciapiede sottostante.

Cos'è lo spread

Mario Monti furioso per l'ennesimo picco dello Spread.

Lo spread esiste fin dalla notte dei tempi. Ammanicato con i Corleonesi, la Massoneria, il Nuovo ordine mondiale e gli Amministratori di Wikipedia, ha le mani in pasta in ogni genere di affari: ha contrabbandato alcolici durante il Proibizionismo, ha creato in laboratorio il virus dell'AIDS e, per vendicarsi di uno sgarbo, ha fatto crollare l'impero romano. Se ti hanno rubato il motorino, stai sicuro che il mandante è lo spread.

Nessuno conosce il suo aspetto: di lui si sa soltanto che è brutto, sporco e cattivo. E sale. Sempre.
Ti radi la barba? Lo spread sale.
Vai a fare benzina? Lo spread sale.
Compri un paio di calzini nuovi? Lo spread cala. Ma è solo una finta, e risale subito. Questo perché lo spread oltre che cattivo è pure stronzo.

Questa eterna salita provoca, grazie a qualche correlazione metafisica a noi ignota, tremendi sconvolgimenti nella vita quotidiana del Paese tutto: i raccolti inaridiscono, le mucche non producono più latte, le donne gravide partoriscono mostriciattoli con tre teste, ESCE NELLE SALE IL NUOVO FILM DI FABIO VOLO TRATTO DA UN LIBRO DI FABIO VOLO!

Potete star certi che lo spread sta per passarle sopra col suo SUV.
Nonostante sia sulla bocca di tutti, è circondato da un'aura di mistero che a tratti sfocia in vera omertà, tanto che la domanda Allora, qualche novità sullo spread? può generare risposte in antitesi tra loro:
« Sì, è previsto un po' di spread soprattutto al nord, intervallato da leggeri piovaschi sull'intero arco alpino. »
« Mah, mi pare che voglia comprarlo il Milan... »
« Ah guarda, non lo so! Non seguo il cinema interpretazionista albanese. »

Pier Paolo Pasolini dedicò allo spread una delle poesie del volume Poesie che avrei tranquillamente potuto tenere per me (Einaudi Editore). La poesia fa:

Lo spread sale
e ciò è male.

Lo spread non gradì e uccise Pasolini a bastonate sul lungomare di Ostia.

Cose brutte che ti accadranno a causa dello spread

A Napoli lo spread è esploso solo l'ultimo dell'anno.
  • Il debito pubblico aumenterà fino a diventare una voragine in cui cadranno tutti i cittadini con un conto in banca.
  • Il prezzo della benzina aumenterà così tanto che per fare il pieno della Panda dovrai acquistare un rimorchio come portafogli.
  • I tuoi bambini verranno mangiati dai capitalisti tedeschi.
  • Il buco dell'ozono imploderà inghiottendo tutto l'universo. Tranne la Svizzera perché loro sono economicamente stabili.
  • La tua ragazza ti lascerà per il barbone sotto casa, che ha meno debiti di te.
  • La disoccupazione ti permetterà di passare tutto il tempo su Facebook a lamentarti della crisi.
  • Le pressione fiscale sarà così pesante che i più ricchi saranno i disoccupati.

Altri nomi con i quali lo spread è noto

Altre malefatte dello spread

Voci correlate

Altri progetti