Latte

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Mmmm... perché mi fa pensare a tutto fuorché al latte?
« A me non piace il latte, a me piace cosa lo produce. »
(Uomo normale sull'anatomia umana.)
« A me non piace il latte UHT, a me piace http. »
(Tipica battuta nerd sul latte.)
« Non piangiamo sul latte... ehm... mangiato. »
(Tizio che prova ad essere saggio ma non ci riesce.)
« NO! Sono stato morso da un ragno velenoso: dammi un secchio di latte! »
(Giocatore di Minecraft nella vita reale.)
« Ah ho capito! Con il latte si fa il formaggio! »
(Capitan Ovvio sorpreso dalla sua scoperta.)

Il latte viene prodotto dalle mucche, ma non viceversa, purtroppo (o per fortuna). Il latte può essere parzialmente scremato o intero, fresco o a lunga conservazione, versato o alle ginocchia.

Esso è comunemente prodotto in grandi quantità dai grossi mammiferi, siano essi bovini, ovini (latte di pecora), equini (latte d'asino), Alfonso Signorini (Sborra). Per gli esperti del settore, il latte contiene molto ferro e per questo lo ritengono ideale come alimento per robot.

Piccola carogna! "Mi piace tanto il latte" raccontalo a qualcun altro!

Storia del latte[edit]

Il latte è apparso miracolosamente sulla Terra dopo la nascita dei mammiferi. Le ipotesi sulla comparsa del latte sono varie ma la più accreditata è quella che sia stato comprato nei supermercati dell'epoca. Mentre i dinosauri perdevano tempo a farsi estinguere, i mammiferi bevevano il latte, diventando immuni a tutto, persino alla puzza dei calzini. Questa bevanda assunse un ruolo ancora più importante con la comparsa dell'uomo: infatti il latte veniva usato per gli scopi più disparati, ad esempio come sciabola. Successivamente gli uomini scoprirono che questa bevanda può evolversi. Nello Strünzel, in Germania, un contadino imbecille per fare uno scherzo nascose un secchio di latte sotto il letto del suo amico. Alcuni giorni e pugni dopo, il latte si era trasformato in un oggetto solido, rinominato dalla vittima dello scherzo "formaggio", che nella nostra lingua significa: ho un vicino di casa stronzo. Oggi il latte lavora nelle pubblicità del latte.

Caratteristiche[edit]

Signori e signori, ecco da dove proviene il latte!

Il latte è bianco latte. Non ci sono altri colori perché il latte è davvero razzista e in passato ha sterminato tutti gli esemplari negri di latte e umiliato quelli gialli, additando loro di essere scaduti. È composto da acqua, grasso, acido butrico, caprinico, fosforico, veleno per topi, glucidi, vitamine, resti di mammella e una folla di stafilococchi festanti. Il latte può camminare, saltare e parlare, sopratutto se prodotto da mucche pazze. Può essere prodotto solo da mammiferi e questo include capre, mucche e persino le mandorle, anche se come affermato da molti pastori, mungere una mandorla è davvero difficile. Un'eccezione è quella del latte delle ginocchia, che si forma a seguito di una conversazione piuttosto noiosa. Il latte ha rinomate proprietà terapeutiche, per i più spinti può guarire il cancro, risolvere la pace nel mondo e con un po' di impegno può anche costruire scuole ed ospedali. Se avete mangiato il peperoncino, il latte elimina la piccantezza subito: infatti vi ammazza sul colpo. Sapore e proprietà variano da mucca a mucca, dipende da quello che fa: se fuma produrrà latte al sapore di sigaretta, se mangia amianto non saprete il sapore perché sarete già morti e se si nutre di uranio in poco tempo potrete continuare a bere latte da ben sei bocche diverse. Il latte è contaminato dai batteri quindi per evitare eventuali denunce i controlli sono sempre più a tappeto (si sa che versare il latte sui tappeti permette di analizzarlo meglio).

Intolleranza[edit]

Gli intolleranti al lattosio non possono bere latte. Se lo fanno vengono colpiti da diarrea, vomito, crisi di coscienza, capelli rosa, meteorismo, passione per i manga, accento veneto e infine la morte. La causa della malattia è stata scoperta dai bidelli con l'alzheimer della Maalox University of Georgia, ma purtroppo si sono dimenticati tutto.
È scientificamente provato che chi non beve latte non è umano. Questo include i vegani, che bevono il latte di soia, ma come figa si bevono la soia io non lo so tipo quando becco il pirla veg del polimi mi vien voglia di sburargli in bocca e dir "FIGAAAA ED È COMUNQUE MEGLIO DELLA TUA SOIA DI MERDA" ma lasciamo perdere. Chi beve latte con varie diavolerie (caffè, cioccolato, succhi gastrici) viene considerato semi-umano.

Trattamento industriale latte[edit]

L'imprenditore onesto sa bene che, a seguito della mungitura, i vuoti vanno indirizzati negli appositi contenitori.

Tutti i trattamenti hanno uno scopo comune: uccidere i batteri. Questa cosa ha scatenato le ire della comunità batteriologica, che in poco tempo ha organizzato molti sit-in e svariate proteste, allo scopo di sensibilizzare la popolazione: famosissimo il caso di uno stafilococco che andò alla corte europea di Strasburgo.

  • Centrifugazione: utilizzata per pulire il latte, non è consigliabile mischiare insieme latti colorati e bianchi
  • Omogenizzazione: particolare tecnica industriale in cui al latte vengono dati degli omogeneizzati per farlo crescere bene, sano e forte.
  • Raffreddamento: quando fa caldo, il latte viene refrigerato con dei ventilatori per non farlo sudare troppo.
  • Pastorizzazione: il più utilizzato tra i vari trattamenti, fu inventato da Pasteur, il noto ex calciatore del Palermo oggi in forza al PSG. Secondo questa tecnica il latte viene trasformato in un pastore, per tenere a bada le pecore. Il latte pastorizzato non è in vendita, convincere un pastore ad andare in città è impossibile.
  • Pastorizzazione bassa: il latte diventa un pastore ma non troppo, il giusto, cioè poco molto poco.
  • Pastorizzazione rapida: in pochi istanti la bevanda si trasforma subito in un pastore, con tanto di tessera al partito comunista e accento sardo.
  • UHT: viene bollito a 135 gradi circa, ma molti dicono però che in questi casi il latte diventi cattivo. Per evitare problemi mostrano preventivamente al latte UHT video violenti dopo aver somministrato un forte emetico.
  • Sterilizzazione: il latte viene castrato. Dicono che perde sapore, ma in compenso diventa un ottimo cantante.
  • Microfiltrazione: il latte viene sottoposto a trattamenti molto interessanti, ma che non diremo perché abbiamo la cazzimma.
  • Latte delattosiato: semplice procedimento in cui viene tolto il latte, per renderlo digeribile anche agli intolleranti.

Versioni[edit]

L'alta definizione ha raggiunto anche i banchi alimentari. Finalmente il latte HD!
  • Latte HD: perfetto, 1080hp e colori perfetti per vedere alla perfezione le goccioline, ottimo sound per ascoltare cosa fanno le goccioline, il tasto replay per osservare cosa fanno le goccioline e tante altre funzioni per disturbare la privacy delle goccioline.
  • Latte alta digeribilità: dicono che sia il più digeribile, ma in realtà trasforma lentamente il malcapitato in un muccantropo, per produrre altro latte alta digeribilità e sconfiggere gli acerrimi rivali "latte HD" e "latte parzialmente scremato".
  • Latte parzialmente scremato, durante un tentativo di invertire la cremazione di un latte deceduto, il malsano atto viene bloccato. Per i più appassionati il sapore fa cagare al cazzo.
  • Latte intero: viene consegnato dal lattaio interamente, senza né un goccio in più, né un goccio in meno.
  • Latte a lunga conversazione: latte utilizzato dagli studenti prima delle interrogazioni importanti, per parlare di più e in tranquillità.
  • Latte crudo: direttamente dal produttore al consumatore. In poche parole la mucca viene in casa vostra e si munge davanti a voi.
  • Latticino: il bebè del latte. Chi lo ingerisce è perseguibile penalmente per infanticidio.
  • Latte di soia: latte geneticamente modificato con la temibile soia, trasforma gli uomini in bestie temibili come licantropi, vampiri, Solange.
  • Latte di seconda scelta: costa pochissimo, il più conveniente. Certamente, per deglutirlo è consigliabile avere un frullatore nella gola, per macellare i vari pezzi di latte marcio ed eventuali mosche, ma resta una buona scelta.
  • Latte di cocco: talmente dolce che riesce a cariare una dentiera e successivamente il cranio. Previsto a breve un utilizzo in campo militare al posto della bomba atomica.