Å

Da Condiclodepia, l'onciclepadia disclesica.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Qualora tu non abbia la più pallida idea su ciò di cui si parla in questa voce, dovresti fare un salto qui.

Å è la targa della Svervegia.

Grammatica della Å

La Å sostituisce potenzialmente qualunque altra lettera, tranne la Å stessa, perché non sarebbe necessario. È molto usata nelle lingue nordiche, ma non nelle lingue utili, come inglese, tedesco e bergamasco. Crea imbarazzo nel povero sfigato che si trova costretto a leggerla. Quando una parola contiene la Å non si può andare a capo, non si può continuare a leggere o a scrivere, il computer si impalla, cade il governo del Bangladesh (ammesso che ne abbia uno) e la mamma butta la pasta.

Bandiera Svervegese, la targa non è disponibile poiché in Svervegia si circola in mongolfiere petonucleari

Simbologia della Å

Nella mitologia celtica, la runa Å indicava un'antica divinità, che dopo anni di studi si è riusciti a identificare in Mcgy. Ma finora non si è riusciti a identificare le altre lettere.

Nella Bibbia Å simboleggia l'ira divina, infatti vista dall'alto la Å è un ideogramma di un angelo, presumibilmente Emilio Fede (il pallino), che suona la tromba nel dies irae per invocare la discesa di Dio.

Nelle miniature medievali Å rappresenta il Graal, ma non del tutto.

In tutte le altre situazioni Å non significa niente.

Strafottenza di Å

Å si fa beffe dell'etichetta "Stub". Infatti l'essere conciso è una priorità di Å.