Nonbooks:Smettere di fumare

Nonbooks, manuali e libri di testo libidinosi.
Versione del 8 mag 2020 alle 09:24 di Wedhro (rosica | curriculum) (rimuovo {{manuali}}, da rottamare)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Ti stiamo rompendo le palle.
« Smettere di fumare è facile. Io ho smesso un sacco di volte »
(Assioma inconfutabile del fumatore)


Nonostante quanto se ne dice, smettere di fumare non è impossibile, è solo improbabile, come il congiungersi di due rette parallele o di marito e moglie dopo dieci anni di matrimonio.

Ma per chi vuole provarci, qui di seguito troverà tutte le infallibili dritte per passare da venti sigarette al giorno a venti chili di grasso in più alla settimana.

Passaggi

Per poter dire

« Non sono più un fumatore! »

e riprendere una vita quasi normale è indispensabile superare alcuni livelli successivi, come in un videogioco per deficienti.

Primo livello

Ti sta guardando preoccupata.

Posare il pacchetto quasi pieno sul tavolo, perché le sigarette dovete averle sempre a portata di mano, altrimenti non vale, sarebbe troppo facile.

  1. Accendersi una sigaretta per vincere l'ansia di stare per smettere di fumare
  2. Fumarla come fosse l'ultima della vostra vita, accorciandosi di conseguenza la vita di almeno un quarto d'ora, ma poter dire se non altro “In quel quarto d'ora ho fumato due sigarette di meno”
  3. Spiaccicarla con violenza e disprezzo nel posacenere
  4. Passare al secondo livello, oppure accendersi un'altra sigaretta ⇒ GAME OVER

Secondo livello

Benvenuti al secondo livello. Non vi sentite già un po' più padroni di voi stessi?

  1. Al primo stimolo di accendersene un'altra, riempirsi la bocca di chewingum o di caramelle all'acero, finché non sentite le mascelle autobloccarsi e i succhi gastrici arrivarvi alla lingua o non incominciate a vedere tanti strani spermatozoi argentati intorno alla vostra testa
  2. Al secondo stimolo, aprire il frigorifero e divorare il pollo surgelato senza neanche scongelarlo oppure aprire il mobile e finire un pacco di biscotti da un chilo, senza nemmeno pucciarli, così da amalgamare un mattone di calcestruzzo nell'esofago
  3. Al terzo stimolo, non potendo ovviamente più ingerire nulla di solido, ubriacatevi
  4. Passare al terzo livello, oppure accendersi una sigaretta ⇒ GAME OVER

Terzo livello

Lei è una di quelle che hanno smesso tantissime volte, con il tabacco.

Bravissimi! Non tutti ce la fanno ad arrivare vivi fino a qui. A questo punto sono già passati almeno venti minuti (il tempo minimo per finire un pollo o un chilo di biscotti). Avete ancora voglia di fumare?

  1. Uscite e incominciate a correre intorno alla vostra casa come dei pazzi; se non vi ricoverano al volo potete continuare la cura
  2. Fermate una persona qualsiasi e iniziate a parlare con questa dell'interrogazione di francese di vostra sorella o dell'ultima lavatrice che avete fatto, finché lo sconosciuto non vi manda a stendere
  3. Se non c'è nessuno, telefonate a qualcuno che odiate e rompetegli le palle parlandogli di borsa; se vi chiudono il telefono in faccia cominciate a mandare messaggi di buon noncompleanno a tutti i vostri amici. L'importante è non pensare alle sigarette
  4. Passare al quarto livello, oppure accendersi una sigaretta ⇒ GAME OVER

Quarto livello

A questo punto verosimilmente starete tremando, avrete almeno quattro nuovi tic nervosi e il vostro volto avrà assunto l'aspetto di una pallina antistress spappolata e fatta in tanti minuscoli, spregevoli, odiosissimi pezzettini. Ormai dovrebbe essere trascorsa almeno un'ora, dipende da quanto è grande la vostra casa o da quante persone conoscete.

  1. Ricominciate a mangiare come maiali qualunque cosa abbiate in casa. Se in casa non c'è più niente andate a comprarla, soffermandovi a tormentare i commessi con qualsiasi domanda o richiesta di spiegazioni sui fermenti lattici vi venga in mente. L'obiettivo è sempre quello di non pensare al fumo
  2. Passare al quinto livello, oppure accendersi una sigaretta ⇒ GAME OVER

Quinto livello

Complimenti! Sono due ore che non fumate e avete già preso quattro chili, tanto che la vostra famiglia potrebbe anche non riconoscervi e sbattervi fuori di casa come un venditore porta a porta o un Testimone di Geova.

  1. Prendere il pacchetto di sigarette dal tavolo, farne una pallina antistress e buttarlo nella spazzatura, nel water o in un termoinceneritore
  2. Stravaccarsi sul divano e guardare il vuoto
  3. Continuare a guardare il vuoto
  4. Insistere nel guardare il vuoto, oppure uscire di corsa e andare a comprare un altro pacchetto ⇒ GAME OVER

Se avete scelto di restare sul divano, il gioco è finito comunque.

Effetti

Sigaretta che si fuma dei polmoni.

Al di là della catalessi incipiente e della maggiore pesantezza, esiziale in particolare per le ragazze, gli effetti più visibili dell'aver raggiunto il quinto livello sono un aumento esponenziale dell'irritabilità, il senso di vuoto cosmico, vertigini, salivazione azzerata, gravidanze isteriche (anche per i maschi), allucinazioni che vi portano ad accendere un accendino immaginario e a fumarvi l'ologramma di una sigaretta gesticolando come dei malati di Parkinson, tendenza al suicidio, e questo dopo solo un paio di ore, vale a dire senza aver fumato non più di quattro sigarette.

Se quindi nel frattempo non vi siete tolti la vita fumandovi le doppie punte di vostra sorella rollate in un biglietto dell'autobus non obliterato, potrete poco alla volta incominciare a riscoprire cose che pensavate di aver dimenticato o di non aver mai avuto prima:

  • un naso funzionante
  • delle papille gustative
  • l'alito di un bambino di due anni
  • il controllo neurologico delle dita
  • degli amici che non fumano
  • un sacco di soldi da spendere in caramelle all'acero

Il metodo Carr

State davvero pensando di buttare via una cosa simile?
« Smettere di fumare è facile, se sai come farlo »
(Allen Carr, uno che lo sapeva e che ha smesso per sempre)

Allen Carr è un umorista inglese che ha scritto un libro sul come smettere di fumare. Questo il suo metodo, che a suo dire ha fatto smettere il 90 % dei suoi lettori.

  1. dice di continuare pure a fumare mentre si legge il libro
  2. assicura che una volta finito il libro avrete smesso di fumare, se no viene lì lui
  3. per prendere tempo, racconta la sua storia di fumatore da quattro pacchetti all'ora
  4. fa un uso continuo delle ripetizioni, ripete parola per parola anche interi paragrafi, tanto che incominciate a chiedervi se non vi stia prendendo per il culo, e fumate più sigarette del solito per ripicca
  5. dice che la dipendenza da nicotina non dura più di venti minuti, passati i quali potreste considerarvi tecnicamente liberi dal vizio, tecnicamente
  6. a un certo punto dice di saltare un intero capitolo e di andare avanti fino alla fine del libro
  7. alla fine dice di buttare via tutte le sigarette che avete in casa, anche quelle di vostro padre
  8. se non siete convinti, se non ce la fate o se vostro padre vi appende prima allo scaldabagno, dice di tornare indietro al capitolo che avevate saltato facendovi presagire qualcosa di orripilante, per cui prima di farlo vi fumate dieci sigarette consecutive accendendovene una col mozzicone dell'altra
  9. vi promette che la prossima sigaretta sarà l'ultima, perché poi morirete

A questo punto effettivamente il 90 % dei lettori smette di fumare, perché dopo tutte le sigarette che si è fumato leggendo il libro gli è venuto un cancro fulminante.

Ma non è tanto questa la cosa che lascia più perplessi nel metodo Carr, quanto invece l'esortazione dell'autore a non prestare il libro agli amici e nemmeno a vostra madre, perché ognuno deve avere la sua copia personale, prezzo 10 euro, altrimenti il metodo non funziona.

Carr ha smesso di fumare a cinquant'anni, e a cinquantadue è morto di cancro ai polmoni. Se non avesse smesso sarebbe morto a cinquantun anni. In compenso i suoi figli hanno adesso i soldi necessari per poter fumare tranquillamente due pacchetti di Marlboro al giorno per il resto della loro vita.

I metodi fai da te

Il posacenere disincentivante di Carr (in vendita a 18 euro).
« Sono due anni che non compro più un pacchetto di sigarette »
« Hai smesso di fumare? »
« No, fumo le Ascroc »

Per chi non ha voglia di leggere libri o manuali e vuole fare tutto da solo, la letteratura del settore riporta numerosi metodi alternativi, tutti più o meno fattibili, efficaci e definitivi.

  1. mangiare caramelle e morire di carie
  2. succhiare caramelle alla nicotina, masticare chewingum alla nicotina o applicarsi cerotti alla nicotina e tornare alle sigarette perché danno lo stesso effetto ma costano meno
  3. cucirsi la bocca con fil di ferro e alimentarsi tramite sonda nasale
  4. amputarsi le dita con un machete
  5. farsi asportare i polmoni
  6. infilarsi in bocca una canna ossidrica accesa ogni volta che si ha voglia di fumare
  7. andare a vivere su un'isola deserta e impiccarsi a una palma il secondo giorno
  8. sottoscrivere una proposta di legge per aumentare il prezzo delle sigarette a quattrocento euro il pacchetto e licenziarsi dal lavoro
  9. tornare indietro nel tempo e uccidere Colombo prima che scopra l'America

Risultati

Se a questo punto siete davvero riusciti a smettere di fumare, accendetevi una sigaretta per festeggiare.

Link