Diciassotto

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
dà noccicolopedia lencicopedia libbera da lortografia
Un diciassuno. Quelli che tentano di fotografare il diciassotto finiscono male.

Il diciassotto è un numero compagnone dell'insieme ai soliti amici.

È anche un numero barzotto, più che altro perché fa rima e c'è.

Appartiene alla decina sporadica, che comprende: il diciassuno, il diciassei e altri numeri in corso di allestimento. Probabilmente saranno pronti per venerdì.

Per convenzione con la Trattoria Sora Lella è rappresentato dal simbolo ЮɃ, però la cosa lo rende inquieto.

Il diciassotto non ama pavoneggiarsi dei suoi successi, tuttavia ha incorniciato ed esposto in sala da pranzo il secondo enunciato sottovoce di McNamara:

« Applicando l'equazione di Navier-Stokes alla radice quadrata del diciassotto si ottiene una poltiglia nauseabonda che non mangia nemmeno il cane. »
(Rupert McNamara, Fluidodinamica computazionale del pastone per dinghi (Vol.3), ed. Canguro.)

Caratteristiche

  • Diciassotto è l'ultimo dei numeri diciassesi, ma è meglio non dirglielo in faccia.
  • Nessun numero è divisibile per diciassotto, resta sempre un residuo appiccicoso.
  • Elevando diciassotto a circa un metro da terra si ottiene un applauso.
  • La congettura di Riemann distribuisce diciassotto zeri non banali a soli 99,99 euro.
  • Un poliedro avente diciassotto lati è detto diciassottedro, ma può essere chiamato Amedeo.

Astronomia, chimica e fisica

"Di diciassotto ce n'è uno, tutti gli altri ne han qualcuno!"
  • È il numero di neutroni emessi dalla fissione del Balotellio a sprangate.
  • È la lunghezza in pertiche bresciane dell'acceleratore di particelle presente nel CERN.
  • Bruciano una vecchia zingara grassa si ottiene un calore specifico pari a diciassotto j/kg.
  • È la velocità in m/s raggiunta dall'uragano Immacolata che ha distrutto Catanzaro il 21 aprugno del '51.

Numerologia

  • Secondo la Smorfia napoletana corrisponde alla manovra economica fatta a cazzo di cane.
  • Il faraone Lussuriotis III fu seppellito con diciassotto vergini mummificate. Il vaso canopi contenente il suo puparuolo finì però smarrito durante la sepoltura.